Chiudi

Rispondi a: Un amico satanista.

#65867
Anonimo
Inattivo
Raenset wrote:
In Isaia, 14,3-20, in alcune traduzioni, si parla di “Lucifero” come “angelo caduto”. Che poi questa sia o meno una metafora, e che Lucifero possa essere identificato con Satana, è questione aperta…

Riesumo questo mio Topic per approfondire ciò che dice Raenset.
Lucifero è un’entità, satana un’invenzione di origine pagana. Lucifero e Satana sono due cose differenti, come i cavoli a merenda.
Satana è l’espressione dell’uomo , teso agli istinti bassi( ne è la prova il satanismo di LaVey, un satanismo di tipo razionale materiale). Potrei dire che tutti noi , di bassa consapevolezza, siamo satana.
Lucifero invece è un’entità, che porta la conoscenza e la luce ed è un’entità benevola che ha come per concetto la libertà assoluta, l’evoluzione, l’avvicinarsi sempre più al nostro divino.
Quando parlo di Entità mi riferisco ad una presenza che permea l’universo, e se non voglio risultare troppo blasfema, Lucifero è Dio.
Non il dio dei dogmi, delle condanne, dell’Inferno purgatorio paradiso. Lucifero, l’angelo di luce, è piuttosto la promessa di un ritorno alle nostre origini divine.

Infatti temo che tra noi, come persone, esseri umani, vi sia una continua lotta di identificazione.
Ho constatato che esistono realmente i figli della luce e i figli delle tenebre (anche se bisogna guardarla nell’ottica di evoluzione ma potrei sbagliarmi) ma non come opposizione ma piuttosto come compimento, come il rispetto della diversità di pelle, cultura, lingua…. Diciamo un universo fatto di diversità…
Quelli che professano il satanismo con HAIL SATAN stanno proclamando loro stessi, la loro materialità. Pensano di avere a che fare con una entità, ma satana non è un’entità.
Lucifero invece esiste da sempre e non sempre è benevolo perché nell’universo vige la regola immutabile degli opposti.