Chiudi

Rispondi a: Suggestione vs Realtà: non dire gatto se non ce l’hai nel sacco!.

#64555
Anonimo
Inattivo

Sì, diciamo che alcuni gruppi, come il CICAP ed il suo equivalente americano, si sono spinti un po’ oltre, con l’idea che probabilmente alcuni fenomeni presunti che fanno parte dei “classici” della cultura del paranormale, siano in realtà dei falsi.
Ad esempio, quando sfidano chiunque a presentarsi per produrre dei fenomeni di lettura di segni e carte a distanza, o di preveggenza sull’uscita di una carta o di un numero, telepatia, psicocinesi, lo fanno con una discreta sicurezza che nessuno mai ci riuscirà in CONDIZIONI CONTROLLATE.
E mi pare anche abbastanza evidente che se nessuno ci è riuscito, probabilmente hanno ragione.

Questo non toglie che in linea teorica la scienza ammette la possibilità di nuove scoperte e quindi di nuove “regole” nella fisica.
Oggi si ritiene che per fare sollevare un oggetto nell’aria debba essere esercitata una forma di energia tra quelle note, come il magnetismo, la pressione di un gas, l’azione meccanica di un filo, ecc. L’idea che si possa muovere qualcosa con il “pensiero” è ritenuta probabilmente impossibile per il semplice fatto che non si conosce alcuna forma di energia che scaturisca dal sistema nervoso, o dal “pensiero” così potente da poter agire sulla materia in maniera evidente, come sollevare un oggetto o muoverlo. Ed anche in base al fatto che nel quotidiano tali fenomeni non sono praticamente mai osservabili se non secondo le affermazioni di alcuni.
Viene naturale concludere che se questi “alcuni” vogliono sostenere il contrario, debbano dimostrarlo. Non a parole, non a testimonianze, non a giuramenti, ma FACENDO VEDERE ciò che sono in grado di fare.