Chiudi

Rispondi a: Omeopatia.

#63226
Anonimo
Inattivo
Quote:
non si sa come funziona però funziona! è provato che funziona, ma non sanno come. ma questo sono stati costretti ad ammetterlo.

Grez, un’affermazione come questa dovrebbe essere accompagnata da ricerche che provano ciò che dici. E’ vero che spesso diverse ricerche portano risultati diversi ed a volte contrastanti (problemi di metodo, capacità, serietà dei ricercatori?).

Posso portarti i risultati di una ricerca condotta da un ente serio, cioè l’Australian National Health and Medical Research Council (NHMRC), il più importante istituto australiano di ricerca medica, che in sostanza conclude che l’efficacia dell’omeopatia nel trattamento di qualunque patologia è sostanzialmente NULLA ed equiparabile all’effetto placebo (il quale, ricordiamolo, ha un’efficacia di per sé, qualunque cura si faccia ed è usato come criterio per distinguere una sostanza che ha reali effetti da una che non ne ha).
La rivista FOCUS riporta tale ricerca http://www.focus.it/scienza/salute/omeopatia-uno-studio-australiano-ne-smentisce-efficacia

E come questa ricerca, altre ancora condotte da ricercatori seri giungono alle stesse conclusioni, che sono anche abbastanza ovvie partendo dal presupposto che in quei preparati non c’è nulla.

Attenzione: spesso si fa confusione tra fitoterapia (cura con le piante in quantità di principi attivi misurabili) e omeopatia, la quale può fare anche uso di materiali vegetali, in partenza, ma il principio attivo è assente.
La fitoterapia è una via praticabile. Anche la morfina è di origine vegetale, cioè proviene dal papavero da oppio, ma è assolutamente potente e potenzialmente mortale. Nessuno potrebbe mai dire che sia “acqua fresca”.
I preparati omeopatici sono invece acqua fresca e non esiste overdose, così come molto probabilmente non esiste effetto positivo se non placebo.

Vogliamo metterla sul piano complottistico? L’NHMRC, pur essendo un ente serio ed attendibile, è parte del complotto che vuole privarci della possibilità della cura omeopatica per venderci altri farmaci prodotti dalle multinazionali farmaceutiche?
Ci credo poco.

Ricordiamoci una regoletta che quasi sempre funziona: tutte le cure efficaci hanno come rovescio della medaglia possibili effetti collaterali anche gravi. E questo vale per tutto ciò che è dotato di una certa potenza. Ciò che non ha alcun effetto collaterale è perché di solito non ha alcuna efficacia terapeutica.
Un antibiotico è efficace perché in grado di uccidere gli organismi patogeni. E dalla sua potenza micidiale derivano possibili effetti negativi sulla flora batterica buona intestinale, possibili reazioni avverse, allergie, ecc. Un farmaco che non è pericoloso per nulla, di solito non è pericoloso nemmeno per i patogeni e quindi non cura l’infezione. Ha senso, no?