Chiudi

Rispondi a: la mia esperienza di 28anni fa (cerco risposte).

#62900
Anonimo
Inattivo

Sinceramente parlando (e senza offesa) fin quando hai detto “quando lui si svegliava sparivano” ho pensato che questo era un indizio per propendere al fatto che eri condizionata/ossessionata da quell’evento accaduto da piccola, qualcosa che ti è rimasta dentro come una piccola paura e che spesso è tornata a galla alimentando angoscia notturne e creando illusioni del sonno e paure diurne, un po’ come chi è convinto di essere perseguitato.

Ovvio che questo pensiero contrasta con quanto hai detto dopo, ossia che la cosa ha toccato un’altra persona (il pugno). Ora, non è escluso che pure lui abbia per coincidenza avuto un’illusione (come quelle che spesso capitano di “cadere”, in tutta normalità) e si sia gettato contro di te per il momento che passavate, però obiettivamente la somma degli indizi diventa una cosa già più curiosa. A mio parere non è una prova di nulla, ma la situazione è curiosa.

Quindi indaghiamo questa curiosità: attualmente quanto spesso capita? Riesci a darne una tempistica?