Chiudi

Rispondi a: Epistemologia: tra esoterismo e religioni.

#60578
Anonimo
Inattivo

@valle

Si,certamente i fatti riportati dalla Bibbia devono essere” visti “con altri occhi…E questo è exoterismo cioè la ricerca del divino all’esterno di noi,mentre
esoterismo è la ricerca del divino all’interno di noi :due sostanziali differenze nei metodi di ricerca che nascono però da un’unico e comune intento:
la ricerca della vera identità di noi stessi.

A proposito di Adamo ed Eva.da qualche parte qui nel forum c’è un mio post dove accenno alla reale possibilità di una clonazione mirata ,già frutto di un’ingegneria genetica ad opera di “qualcuno” altamente evoluto nella scienza…

Come accennavo nel precedente post.l’Esoterismo è una filosofia e non una religione,questa differenza libera l’uomo da dogmi fossilizzatii e cristallizzati e lo rende unico detentore della ricerca di una Verità che non è rivelata ma scoperta.

La ricerca della Verità è perenne per l’innata tendenza dell’uomo;essa si svolge su tre linee di pensiero:Scientifica,Religiosa,Filosofica.
La scientifica ovviamente riguarda lo studio di quello che può essere provato e sperimentato.
La religiosa concerne “la vita” dentro,la forma e il Ritorno dello Spirito verso la Sorgente,arricchito di tutto quello che ha acquisito con l’uso della forma fisica ( cioè il corpo ).
La filosofica si riferisce al processo finalizzato dell’intelligenza per mezzo della vita interiore affinchè la forma possa essere resa adeguatamente idonea alle necessità cosmiche per cui fu creata.

La differenza sostanziale tra una Religione e l’Esoterismo è che la Religione implica il credere “a priori”,perchè “così fu detto e scritto”.

Nell’Esoterismo e nell’exoterismo invece, ogni Verità è scoperta da noi stessi ,”provata sulla nostra pelle “,e a differenza della religione,si pratica,si vive quello che si è appreso con il proprio impegno e il costante sforzo di ricerca interiore;in questo caso ogni scoperta,ogni Verità che scopriamo è veramente nostra,personale e la prova di queste Verità le facciamo noi in prima persona.