Chiudi

Rispondi a: Entità ossesionanti.

#60367
Anonimo
Inattivo
DEM wrote:
Mi sono chiesta molte volte…quanto sia efficace l’uso di acqua santa ed effettivamente quale sia il ruolo del prete contro queste “infestazioni”di entità! ?

Per molte,tante Entità,l’acqua benedetta,o santa,è solo…acqua fresca.
Il livello di preparazione di un sacerdote nei casi di “liberazione” è molto basso,in quanto i bassi livelli del clero non conoscono e non considerano la magia occulta ( diverso è il discorso per gli alti prelati,Vescovi o Cardinali,che hanno qualche “infarinatura” );in questi casi infatti,recitando le usuali formule in latino (chissà perchè ) raggiungono il solo scopo di allontanare un’entità negativa,ma non di rimandarla nella Dimensione dalla quale essa proviene,come deve essere !Praticamente l’entità esce dalla finestra ma ritorna dalla porta…

Quello che occorre i questi casi ( lascio da parte gli esorcismi,che meritano un altro tipo di “operare” ) è esclusivamente la Consapevolezza della forza Interiore.Mi spiego meglio:
Se un fratello oscuro acquisisce il controllo di un uomo,questo dimostra che quell’uomo ha nella sua vita dei punti deboli;infatti la porta che permette l’accesso di queste entità deve essere “aperta” dall’uomo stesso ( il più delle volte,è chiaro,inconsciamente ) ;l’apertura per la quale può “entrare” la forza maligna deve essere provocata da chi occupa quel corpo…

Quindi l’operatore occulto deve realizzare che il primo requisito essenziale è la purezza di tutti i suoi “veicoli” ( astrale,emotivo e mentale ).
Deve eliminare ogni paura.Le forze dell’evoluzione vibrano più intensamente di quelle dell’involuzione !La paura causa debolezza e questa a sua volta
produce disintegrazione;il punto debole si “rompe” lasciando una fessura dalla quale può entrare la forza del male:quello che ha provocato l’apertura è
la paura dello stesso uomo,che in questo modo apre la porta…