Chiudi

Rispondi a: Ho provato il pendolo.

#60215
Anonimo
Inattivo

Boato, applausi per la metafora con il Bronx…mi ha divertito moltissimo immaginando la scena.
Diciamo che non sono mai stata scettica sulla possibilità che certe cose o certe connessioni avvengano tra umani o spiriti, ero scettica però sul fatto che potesse succedere a me. In sostanza credo nel paranormale ma non credo che tutti abbiamo la sensibilità di percepirlo.
Ribadisco: non so se ho effettivamente questa sensibilità o se tutto ciò che percepisco sia puro sesto senso e, credo, se fossi convinta di una delle due ipoesi probabilmente non sarei nemmeno qui a raccontarvele e a chiedere il vostro punto di vista. Rimarrei con le mie idee, da scettica o da esoterica che siano, ma ferma sulle mie convenzioni.
Per i graffi non sono preoccupata ma incuriosita. Nonostante abbia affermato più volte di non essere la reicarnazione (tanto siamomin argomento) di Riccardo Cuor di Leone, ho un approccio piuttosto tranquillo con tutto quello che mi succede. Semplicemente ho tracciato questo parallelo perchè spesso determinate pratiche vengono associate a manifestazioni fisiche tipo graffi, malori, allucinazioni o incubi. A parte i graffi, che con molta probabilità mi sono fatta da sola anche se non ricordo come, non sta succedendo nulla di che…niente rumori notturni, niente incubi, niente allucinazioni, niente frasi al contrario in lingue sconosciute, niente lenzuola bianche svolazzanti in piena notte…solo tutte quelle cose che succedono a tutti e che non ci spieghiamo…tra le quali il perchè il filo delle mie cuffiette, seppur arrotolato bene, lo trovo sempre intricato con mille modi…scusate, sdrammatizzavo!

Inviato dal mio SM-T111 utilizzando Tapatalk