Chiudi

Rispondi a: Ho provato il pendolo.

#60195
Anonimo
Inattivo
valle wrote:
Ciao Alessia,

ho letto con interesse i tuoi esperimenti con il pendolo. Durante la prima parte della lettura, sono rimasto convinto che il fenomeno fosse dovuto all’effetto ideomotorio.
La mia ipotesi si è però scontrata più tardi con gli esperimenti dell’indovinare scritte e carte. L’effetto ideomotorio, infatti, non può consentire di fornire risposte che non si conoscano già in anticipo.
Per capire meglio: tra quante carte il pendolo ha azzeccato il jolly? Hai ripetuto la prova? Ha sbagliato in qualche caso?

Una riflessione finale: hai voluto evitare di usare la tavola Ouija per il timore delle possibili conseguenze negative, ma di fatto stai usando il pendolo come surrogato della Ouija, trattandolo in modo assolutamente analogo. Non sarà certo l’assenza di lettere e numeri o della planchette a fare la differenza, che secondo me è nell’intenzione.

Se non è il tuo inconscio a fornire le risposte (e come potrebbe, visto che non sa guardare attraverso il dorso di una carta) allora chi è?

Una volta lessi un articolo dove si diceva che con il pendolo di solito si evoca il proprio angelo. Il mio, quello che protegge i nati dal 9 al 13 ottobre (io sono nata il 12), si chiama Yeiazel. Ho chiesto se fosse lui, se fosse lui a presentarsi in sogno, e se fosse stato lui a farmi sentire quelle note di violino, mi ha detto che era lui.

Inviato dal mio SM-T111 utilizzando Tapatalk