Chiudi

Rispondi a: Quando il Male ostacola….

#56490
Anonimo
Inattivo
alceste wrote:
@lechateau

La differenza importante consiste nel “comprendere”l’errore,non nella punizione.La comprensione dell’errore porta alla Conoscenza ,il castigo no perchè è un’imposizione,dunque non se ne ricava un’insegnamento.

L’uomo è libero di compiere il bene e il male;ha ampia facoltà di scelta,e la storia lo insegna;ma il risvolto è che di questa libertà,per ogni azione,se ne assume le responsabilità.

Un certo credo cattolico ammette la “salvezza” e la remissione delle colpe se ci si pente in punto di morte…Un massacratore di popoli ,se si pente, non pagherà le conseguenze delle sua azioni allora?

Invece dovremo rendere conto anche della vita che togliamo ad una formica nello schiacciarla….

a chi ?

Io ho capito che qui non si parla di un Dio antropomorfo, ma allora a chi si rende conto ?
Soprattutto se mio figlio ( e chi ha figli lo sa) sbaglia cento volte io sono capaci di non punirlo per 100 volte, ora possibile che invece il Creatore , l’Amore, sia giudice inflessibile e severo che non perdona mai i figli ?

Mi potresti rispoindere che siamo noi a punirci da soli, anche questo un padre non lo permette, se mio figlio dice , ho fatto del male a un altro ora mi cavo un occhio, io non glielo consento , a maggior ragione il Padre supremo non lo permetterebbe