Chiudi

Rispondi a: Uomo vestito di nero il giorno prima la morte di mio padre..

#56172
Anonimo
Inattivo

E’ verissimo, a volte mentre prego sento una vocina che mi dice è inutile non serve ..

Tutto è iniziato quando ero piccola , mia madre diceva che io ero sonnambula e la notte mi alzavo lei una mattina non mi trovava e io ero a dormire fuori davanti la porta di casa, alla terza volta che accadde mia madre decise di cambiare casa.
Neanche nella nuova casa io mi sentivo bene ero una bambina e non capivo , ma sentivo spesso bussare alla porta e ricordo che avevo il terrore delle scale mi sentivo seguita e spinta e ogni volta correvo,gli anni in quella casa sono stati incubi per me , in questa casa dove vivo adesso da 14 anni quasi invece ero stata bene avevo trovato serenità fino ad una sera
mi ricordo benissimo la data era il 14 giugno e io avevo 15/16 anni ero tornata da una serata con le mie amiche mi sono messa a letto e ancora con la luce accesa e sveglia inizio a sentire un sibilo e poi una voce che mi chiamava insistentemente dal camerino della mia stanza,inutle dire che urlai terrorizzata per mesi non ho dormito in quella stanza e per mesi ho visto ombre , la finestra aprirsi da sola la luce accendersi, fotografie per terra.Poi mi sono decisa esausta da tutto questo di tornare a dormire nella mia stanza e tutto si è calmato,ho imparato a gestire la cosa a ignorare. Un pomeriggio ho visto una signora seduta nel balcone di casa mia l’ho salutata ed è andata via.Poi sono iniziati i sogni, i sogni che poi si avveravano.
Per tutta la scorsa estate ho fatto sempre lo stesso sogno uno tzunami che travolgeva tutto,sogno opprimente che mi faceva svegliare nervosa, la scorsa estate ho sentito di nuovo la voce chiamarmi era la stessa anche il mio cane deve averla sentita ha cominciato ad abbaiare e ringhiare proprio contro il camerino , ma io non mi sono mossa ,non sono scappata ho chiesto cosa vuoi? E nessuna risposta.
Poi l’avvenimento di mio padre e adesso io non dormo più in quella stanza e sono ricominciate le ombre , il senso di oppressione in stanza, mi sento a volte schiacciata nel letto, sento avvolgermi appunto in quella nebbia.
La sera di natale non sono riuscita a dormire mi sentivo disturbata, sudavo tremavo , tentavo di dormire e sentivo guardarmi, i cani abbaiavano.
Ieri sera l’ultimo avvenimento le solite sensazioni che ho deciso di ignorare stavolta,sorridevo e scherzavo ,il mio cane però continuava a voler andare nella mia stanza allora ho chiuso la porta, lui si è alzato si è seduto davanti la porta e quest’ultima si è aperta da sola, ho cercato di capire se c’era vento , se lui potesse averla aperta con la zampa se l’avessi chiusa male ma non so fatto sta che appena ho distorto lo sguardo e ho detto buonanotte la porta ha smesso di aprirsi.
Io so che non devo mostrare paura questo l’ho imparato ma in questo momento della mia vita io sono debole e non riesco.
Non so a chi rivolgermi , non voglio cambiare casa.Chiedo scusa se il racconto è confuso e spezzettato più o meno sono sempre le stesse cose è raro che veda forme chiare ho visto solo la donna ed un uomo nella vecchia casa…