Chiudi

Rispondi a: sogni premonitori.

#54664
Anonimo
Inattivo

@mazzoilario59,

ti rispondo io, perché sono io ad avere usato il termine “dono” e ora ti spiego perché.

Nella spiritualità, dono è tutto ciò che ti permette di avanzare anche in maniera consistente nel tuo percorso evolutivo.

Se ti è capitato di leggere qualche trattato “serio” riguardante la crescita spirituale, avrai senz’altro notato che da qualche parte c’era scritto che il dolore e la sofferenza, fintanto che siamo incarnati, sono le uniche monete valide che abbiamo a disposizione affinché questa avvenga.

Dal momento che ad alcuni viene data questa possibilità, mi permetto di dire che questi hanno ricevuto un dono.

Fai attenzione al contesto, non stiamo parlando della materia, dove il termine dono si associa perfettamente a qualcosa di bello e gradito, stiamo parlando di crescita spirituale, per cui, nel momento che ti viene offerta la maniera per poterla ottenere, tu hai ricevuto un dono!

Non comprendere qualcosa, non significa che questa non sia…


“Credo che un DONO dovrebbe permetterti di aiutare, di fare del bene al prossimo”



Se aiuti e fai del bene solo perché hai ricevuto un dono, lo chiami aiutare e fare del bene?
Aiutare e fare del bene veramente, è sentirsi qualcosa che si diparte dal profondo dell’animo e seguirne l’impulso; è fare del bene senza che il beneficato sappia che sei stato tu, è dare senza riserve… Se sei veramente questo, non hai bisogno del dono!