Chiudi

Rispondi a: uomini ombra.

#53987
Anonimo
Inattivo

@feddy

Quando si parla di entità ,si entra in un argomento che ha miriadi di sfaccettature e altrettanti forme di manifestazioni.
Nel caso dell’entità che tu hai visto,si tratta di una manifestazione di una entità (scusa se mi ripeto)che non è ancora consapevole che il suo corpo fisico è morto;di conseguenza vaga in tutti i luoghi,credendosi ancora vivo.E questo comportamento si ravvisa anche quando si parla di apparizioni in case o in castelli ecc.ecc.per fare un’esempio.

Sono si in un’altra dimensione,chiamata mondo astrale;questa dimensione è la prima “tappa”del viaggio di ritorno dell’Anima verso il suo Spirito,del quale essa( l’Anima )fa parte,ma contemporaneamente sono legati ancora alla ns.dimensione terrena…
Quello che li tiene legati qui sulla terra è il legame ai propri familiari,alle proprietà che possedevano,ai godimenti sensuali…
Queste cose continuano ad attrarli,ma non hanno più la possibilità di comunicare e vedere con occhi fisici,ovviamente…
Subito dopo la morte,ognuno resta esattamente lo stesso individuo,con i medesimi desideri,sentimenti,timori,speranze e continua a “vivere”,nel corpo astrale. Ecco perchè vagano incerti tra due dimensioni ,senza essere fonte di disturbo o manifestazioni.

Questo vale per gli uomini comuni,che in vita vivevano principalmente per il proprio tornaconto personale ,in tutti i sensi ,senza porsi troppe domande riguardo alla propria natura interiore o peggio negandola.

Ma attenzione,perchè ,come scrivevo all’inizio,vi sono invece entità che dimorano nel mondo astrale già da molti anni,( il nostro tempo ovviamente non ha lo stesso valore nell’altra dimensione )le quali hanno appreso ad “usare”il corpo astrale e quindi sono in grado di produrre fenomenologie,sapendo come agire sulla materia.

E quando queste entità si manifestano,sono in grado di interagire con noi in modo vivido e molto cosciente.

Ma è meglio fermarci qui;mi rendo conto che nel mio scritto vi sono termini e concetti da capire e approfondire,perchè sembrano astrusi;ma ho cercato di esporli nel modo più semplice …

Un’ultimo appunto .La veggenza è una facoltà che può e deve essere d’aiuto agli altri,ma il veggente vede entità positive ma anche entità negative.Proprio per questa eventualità necessita uno studio personale su questi fenomeni.

Grazie a te!