Chiudi

Rispondi a: Karma come retribuzione.

#53148
Anonimo
Inattivo

Karma
detto così assomiglia all’altra parola che hai citato : “destino”.
Poichè il destino non è, invece come molti credono, scritto. Di fatto è molto frequente la rappresentazione d’esso attraverso un nano con un grosso libro, in molte letterature viene citato, che è pieno di pagine bianche che lentamente si colmano. Certo che al “destino” si può dare una rotta. Questo inducendo a pensare ed agire in un determinato modo una persona.
“Nessuno soffre senza averlo meritato”
o forse non è l’unico modo che un corpo fisico di aumentare la sua ricerca interiore?
ne consegue che bisogna superare difficoltà e sofferenze per potersi, prima di tutto, accorgersi di se, poi ascoltarsi e accrescere se stessi.
Ci sono molte cose inspiegabili, ma che non DEVONO essere spiegate, ma moto spesso accettate ed è questa mancanza d’accetazione nelle persone che limita la conoscenza.
Debbo dire … cè qualcosa di strano nella vita … e qui forse si esaurisce in modo semplice e pratico il concetto di karma …
sembra che eventi si ripetano temporalmente, finchè non troviamo la via di affrontarli nella maniera corretta … se così accade l’evento non si ripete e si
procede alla successiva “prova” di crescita … altrimenti si rimane al palo finchè non si ha la consapevolezza necessaria …
la vita temporale in se, quando se ne comprende il funzinamento, non è un granchè, fortunatamente prima di avere questa comprensione se ne hanno altre che permettono di comprendere che quel “non un granchè” , è solo un mezzo per la vera piacevole sensazione che si può avere sentendosi parte di questa realtà “materiale” conscì delle tre entità che in noi risiedono … a volte è doloroso … a volte è lacerante … a volte è straziante … ma nonostante tutto accresce la propria radiosità … anche se ci sono periodi dove l’anima viene spezzata e donata e questo non è mai una piacevole sensazione …

Karma o destino o il suo cugino caso … determiano la via in base a quanto spazio loro doniamo … e in base a quanto si è coscienti di se per adattare il più velocemente, anima mente e corpo … a quello che ci si para davanti …

Dici bene

causa – effetto
azione – reazione

chi compie un’azione sa che reazione genera
si tratta di responsabilizzare se stessi coscientemente … accettando che se agiamo in un modo ci saranno effetti al quel modo di agire … con conseguenze che devono essere consapevolmente accettate …