Chiudi

Rispondi a: Anima, spirito. Cosa è in verità?.

#52571
Anonimo
Inattivo

e su questo punto sto rivalutando il libero arbitrio …
ovvero che si può pensare/desiderare ciò che si vuole, ma bisogna aggiungere una componente importante … quella ce lo si deve fare lasciando la possibilità che altri possano fare la medesima cosa … accettando che ciò che io penso, non per forza essere acquisito da un’altra persone che è libera di pensare/desiderare la cosa opposta alla mia anche se credo che sbagli …

il discorso verrebbe assai ampio per questo lo interrompo qui magari aspettando qualcuno che ne voglia parlare, sempre che ci sia.

Oltre alle entità che ricercano un’esperienza fisica ci sono quelle che si adoperano verso l’aiuto di quelle che vogliono fare un’esperienza fisica. Queste hanno vari livelli di “esperienza” e in base a questi anche differenti possibilità di comunicare.

Se si fa qualche ricerca è pieno di testimonianze e di libri dove sono trascritti dialoghi di entità superiori che hanno parlato per mezzo di persone fisiche di come funziona questo modo … “ad esempio i dialoghi di seth” … ma anche di quelle che hanno necesistà di persone molto propense alle attitudini medianiche e che hanno un maggiore “potere” di collegamento con loro.

Poi vi sono anime che pur avendo un’esperienza fisica vagano quando questa è interrotta perchè non si sono accorti che si è interrotta e abituandosi alla nuova esperienza non corporea non hanno ricordo di tutte le leggi che prima regolavano il fisico e per questo credono ancora di star vivendo l’esperienza precedente. Per queste, ancora a metà tra il piano fisico e no, si ha òla stessa regolamentazione sul pensieri e desideri, per questo prima s irendono conto che non possono essere visti e prima desiderano poter interagire con questo mondo ed essere visti così accade.

non comprendo appieno la funzionalità e il posto di alcune creature, chiamamole “malvagie”, che molti identificano con i demoni o etc. Di fatto ho spauto, da diresti interessati, di attacchi in pieno giorno (di fatto era un gruppo di 10 persone. una maestra raiki e i suoi allievi) di svariate ombre, tre o quattro. Queste ombre sono state viste e scacciate dal gruppo di cui sopra, ma diversi passanti si sono fermati a chiedere cosa fossero.

brevemente ho cercato di essere il più chiaro possibile ma forse è difficile essere concisi ed esaustivi

grazie per aver letto ma anche per non averlo fatto