Chiudi

Rispondi a: Intervista ad una rettiliana (chi l’ha mai letta?).

#52058
Anonimo
Inattivo

Ho letto tutto e provo a dire la mia opinione.
A parte che mi ha dato fastidio il fatto che ripete spesso che siamo ignoranti (sarà anche vero però poteva limitarsi), trovo che sia davvero molto interessante.
La parti in cui spiegava la tecnologia mi hanno fatto venire il mal di testa; sebbene mi interessasse molto, non ci ho capito un granché. Potrebbe essere un tentativo dello scrittore di non dire cose contradittorie utilizzando termini che già conosciamo, potrebbe essere vero, come no…
C’è da dire che se fosse vero, molte cose avvolte nel mistero troverebbero un senso. Parlando dei miti della creazione per esempio: il creatore viene dall’alto (Illojim), il malvagio dal basso (rettili ani, secondo quello che ci hanno fatto credere gli Illojim).
Il fatto delle precedenti guerre “nucleari” : sono state trovate effettivamente alcune antiche tracce radioattive che secondo Lacerta sarebbero state interpretate nel modo sbagliato dagli studiosi.
La storia dell’interruttore presente nel nostro cervello non mi è molto chiara. Loro possono mimetizzarsi intervenendo sulla nostra mente, e i loro stessi mezzi volanti provocano delle onde che ci fanno vedere il cielo anche dove invece passa qualcosa. Tuttavia se io filmassi un pezzo di cielo per un periodo relativamente lungo, potrei rischiare filmare l’oggetto volante in quanto le onde non influenzano la telecamera. Quest’ultima cosa, per esempio, ha senso anche se mi sembra molto provenire dalla mente di qualche geniale scrittore.
Sorprendenti le facoltà psichiche dei rettiliani e sorprendente il loro modo di vivere. Se fossi stato il giornalista avrei chiesto questo: com’è che nella storia della vostra specie vi siete adattati a vivere sottoterra creando un complesso sistema di luce artificiale, quando invece era più semplice vivere nella superficie riscaldata dal sole naturale?

Potrei anche crederci a questa intervista, ma in cuore spero che non esistano realmente 14 razze di alieni che curiosano sulla Terra (soprattutto quelli ostili). E poi mi disturba il fatto che la storia che abbiamo studiato sia completamente sbagliata…

Bello e incoraggiante il finale dell’intervista:

Quote:
Dovreste imparare ad abbandonare il vecchio condizionamento e a smettere di stare sotto il controllo di qualcosa o qualcuno che se ne è già andato da 5000 anni. Voi siete, dopo tutto, spiriti liberi. Queste sono le mie parole finali.

PS: De Bergerac, se anche tu hai letto spero di leggere presto la tua opinione al riguardo e naturalmente anche quella degli altri. Ho trovato tutto davvero molto interessante. Grazie per aver postato l’intervista. :)