Chiudi

Rispondi a: il mio folletto.

#47196
Anonimo
Inattivo

Mart ha scritto:

Quote:
@ Chiara: credo che, tutto sommato, lo siamo anche noi… Nel enso che, se si crede all’immortalità dell’anima (o comunque alla sua esistenza), ne consegue che siamo fatti sia di carne che di spirito. Allora forse questi “folletti”, qualora esistessero, potrebbero essere creature dotate di maggiore consapevolezza della propria parte spirituale rispetto a noi? Per questo vengono spesso considerati “spiriti dei boschi” o roba simile, e non “creature dei boschi”?
Se sono comunque entità diciamo palpabili, concrete, perché è così difficile fotografarli o filmarli (eccezion fatta per il video della villa di Milazzo)?
In rete non si trova granchè, e generalmente sono video fasulli, fatti per divertirsi alle spalle degli utenti più ingenui…
Ci sono molti punti critici da risolvere.

devo dire che hai fatto un buon ragionamento solo che io non credo di poterti dare una risposta molto soddisfacente perché non ne ho neanche per me (e in un certo senso io sono e dovrei essere anche più curiosa di te dato che l’ho visto).quello che ti posso dire a riguardo è che non sono d’accordo con te di una cosa e cioè che:se tu dici che se crediamo all’immortalità dell’anima non vuol dire che dopo la morte tu debba vivere per forza.quindi non credo che centri molto il fatto che se i folletti hanno maggiore consapevolezza della propria parte spirituale allora diventano quello che sono.
Invece per il fatto del fotografarli o filmarli penso che sia per il fatto (al contrario dei fantasmi)che essendo molto “simili” a noi intendo come anima e cioè che capiscono quello che facciamo addirittura possono anche parlarci sanno anche evitare di farsi filmare o fotografare…