Chiudi

Rispondi a: domanda su fantasmi...

#46080
Anonimo
Inattivo

Ciao Alceste, e grazie per la replica. Ok per il suicidio, ma nel caso, ad esempio, dei ragazzi norvegesi massacrati da Breivik nel campeggio del partito socialista, siamo sicuri che le loro anime fossero pronte a “migrare”? E’ un esempio naturalmente, ma ce ne sarebbero molti altri, che so, anche la scuola nel Caucaso in cui i fondamentalisti avevano fatto strage di bambini anni fa, o le vittime dello tsunami del 2004… E’ questo che mi sfugge, se esiste un disegno universale che ci riguarda tutti, se tutti abbiamo una missione predefinita, com’é che alcuni bimbi (caso del Caucaso) vengono uccisi prima ancora di potersi muovere attivamente nel mondo? O dei giovanissimi attivisti (i socialisti norvegesi), dotati peraltro anche di idee interessanti su come affrontare l’attuale periodo di crisi, vengono macellati dal primo squilibrato che passa? Spero che le mie considerazioni siano chiari, trovo molto stimolante il dibattito con te, che hai una storia davvero particolare alle spalle :)