Chiudi

Rispondi a: Rilevatore onde elettromagnetiche.

#42906
Anonimo
Inattivo
eric wrote:
per rilevare fenomeni paranormali è necessario un particolare tipo di rilevatore? Sul web se ne trovano dai 25 euro ai 500 euro, ce ne sono di varie tipologie ed è difficile scegliere….

Non credo ci sia una vera risposta a questa domanda. Quando tu chiedi quale rilevatore usare, la risposta è “dipende, cosa vuoi ascoltare?”. Perché nello spettro elettromagnetico abbiamo un’ampissima gamma di frequenze, quindi ti serve il rilevatore che ascolta sul range di frequenze giuste. Ma il punto è: qual’è la frequenza giusta per ascoltare uno spirito o un fenomeno paranormale? Beh, dicono basse frequenze, ma prove concrete di tali affermazioni, che se ne dica, non ce ne sono. Quindi ammesso che sia vero questa ipotesi, allora ti basta magari un rilevatore su un range di 30-300Hz, se invece vuoi avere una gamma un po’ più ampia ti puoi comprare un k2 (che è sempre abbordabile come prezzo) e quello ha un range molto più ampio (ma ciò significa che è anche + ampia la possibilità che qualcosa lo stimoli). Personalmente credo che qualsiasi stimolo ha una spiegazione tutt’altro che paranormale, da annotare come indizio magari nel caso succeda qualcosa di più concreto… ma di certo non è una prova di nulla.

eric wrote:
Per quanto riguarda la “visione” di fenomeni particolari visivi è invece sufficiente avere una fotocamera/videocamera con la “modalità notturna” vero?

Su questo tema tante volte vedo molta confusione. C’è la modalità notturna delle telecamere più evolute, c’è il nightshot, c’è la termocamera. Sono tre cose ben diverse. La prima è semplicemente una rielaborazione digitale dell’immagine ripresa “al buio” (non totale); la seconda possiamo dire che è la rielaborazione del riflesso della luce infrarossa indotta in un ambiente tramite fonti di luce infrarossa “esterne” (come dei faretti apposti); l’ultima è la vera rilevazione dell’infrarosso e rilevano le radiazioni emesse da ogni “oggetto”, senza bisogno di luce e senza bisogno di “aiuti esterni”. E… qualunque cosa utilizzi, ricorda sempre che non sono “strumenti per vedere i fantasmi”.