Chiudi

Rispondi a: Un fatto che mi ha inquietato...

#31620
Anonimo
Inattivo

Se fossi un “malintenzionato” che preoccupazione avresti nell’agire in modo sconsiderato? Il gesto che si vuole compiere è negativo, quindi c’è poco interesse.

D’altra parte in questi casi, il malintenzionato è il cacciatore, e le coppiette o la singola persona aggredita, è la preda, è normale che il cacciatore ha maggiore tranquillità, lui ha l’effetto sorpresa, lui è più abituato nel compiere gesti simili e infine è nel suo territorio.

Parlando sempre con i “se”… La presunta persona si potrebbe essere esposta così tanto, mostrando la parte superiore del corpo, perchè pensava che in quel momento in macchina, c’era altro a cui “pensare” che guardare fuori dal finestrino.

Inoltre hai detto che la “seconda” volta che l’hai visto, quindi la prima volta, non è da escludere che l’attimo di distrazione ha dato il tempo di reazione.

Non dimentichiamo che si parla sempre di campagna, quindi come hai detto anche tu, il suolo non era regolare come un campo di calcio, di conseguenza era facile apparire e scomparire.
Se addirittura si trattasse di qualche contadino con abitudini da guardone, conosce ancora meglio il territorio. La tranquillità partiva anche dal fatto di avere una rete come ostacolo, quindi il tempo di fuga c’è.

Le mie sono solo ipotesi, si può benissimo credere che sia stato un fenomeno paranormale, ma prima di arrivare a una tale conclusione è bene che si analizzi ogni cosa, perchè se poi si pensa di tornare sul luogo, conviene prima farsi un’idea.

Se torno per un fantasma, mi attrezzo in un modo… Se torno per un presunto guardone o altro, vado con l’escrima 😉