Chiudi

Rispondi a: Satanismo: parola all’antropologo….

#30543
Anonimo
Inattivo

l’antropologa Cecilia Gatto Trocchi non era di questo parere,

“studiare con serietà un tale argomento può aggiungere nuove conoscenze su come agiscono i personaggi che oggi esercitano potere sui popoli, su come essi formano il ceto dirigente e come cercano in tutti i modi di tenerlo soggiogato per potersi garantire il dominio sui popoli. Da molti elementi si inferisce che è proprio attraverso le logge, i culti segreti e la mafia che queste persone continuano a tenere sotto controllo le autorità, curandosi di formarle e di obbligarle al segreto circa aspetti del sistema evidentemente inconfessabili.
L’uso di queste formazioni conferma, se ce ne fosse bisogno, la natura criminale del sistema, che ha bisogno di manipolare e controllare per continuare ad esistere.
I gruppi segreti di natura massonica servirebbero a controllare mentalmente chi è destinato a ricoprire cariche di potere. E’ come se alcune persone dovessero essere “formate” in modo tale da commettere le più gravi cattiverie senza avere scrupoli di coscienza, e magari motivandole truffaldinamente per renderle “legittime”.
In effetti, organizzare guerre, uccidere o torturare persone inermi significa distruggere il sentimento umano naturale di empatia con i propri simili, e dunque non sembrerebbe possibile farlo senza un’accurata “formazione”. Per questo motivo sembrerebbe necessario far praticare a chi ricoprirà ruoli importantissimi, culti che disumanizzano, che stimolano gli aspetti più negativi e distruttivi dell’uomo, o che inducono a credere che possano esistere principi, “valori” o ideologie che giustificano i crimini più terribili contro l’umanità.
La Skull & Bones fu fondata per “formare” l’èlite di potere statunitense, all’Università di Yale nel 1832, ad opera di William Huntinton Russell, che era colui che all’epoca si occupava della produzione e del commercio di oppio. Questa setta, a detta di molti, praticherebbe rituali simili a quelli praticati nel satanismo. La giornalista Alexandra Robbins è riuscita ad intervistare diversi adepti, ricavando un’immagine della setta a dir poco sconcertante.
Gli adepti si riunirebbero in un luogo chiamato “the Tomb” (la Tomba), luogo in cui si svolgerebbero i riti. Il marchio della setta appare in molti oggetti posseduti da coloro che l’hanno creata o che vi appartenevano (o vi appartengono), come John Pierpont Morgan, David Rockefeller, Henry Stimson, Averell Harriman, i Bush, i Taft, ecc….
All’interno della setta viene presentata una realtà gravemente squilibrata, eppure i suoi adepti diventano importanti industriali, dirigenti di grandi banche o altre organizzazioni importanti, o addirittura presidenti o consiglieri di presidenti. I membri della setta sono soltanto poche centinaia, reclutati fra le più importanti famiglie miliardarie statunitensi….Negli anni Novanta, in Italia, c’erano 146 massoni indagati per mafia e reati politici, 83 dei quali accusati di riciclaggio di titoli rubati. Fra gli iscritti alle logge figuravano anche diversi poliziotti e carabinieri, accusati da Cordova di “impedire le indagini”.(6)…
Quando viene sollevato seriamente il problema della massoneria e della segretezza, alcune autorità intervistate ci scherzano sopra come a prendere in giro e ad additare come bizzarre tutte le persone che si accorgono di queste realtà. Deridere, etichettare come “cospirazionisti” e “paranoici” o trattare come persone strane e sospettose, sono metodi per far cadere nel vuoto le accuse di chi si accorge che c’è un gruppo di potere che utilizza metodi criminali per continuare a dominare. Cercando di screditare coloro che sollevano il problema cercano anche di evitare di fare la dovuta chiarezza.”
antonella randazzo.
http://antonellarandazzo.blogspot.com/2 … ci_08.html

John Kennedy poco tempo prima di essere ucciso disse: “La parola ‘segretezza’ è ripugnante in una società aperta e libera, e noi come popolo ci siamo opposti, intrinsecamente e storicamente, alle società segrete, ai giuramenti segreti, e alle riunioni segrete. Siamo di fronte, in tutto il mondo, ad una cospirazione monolitica e spietata, basata soprattutto su mezzi segreti per espandere la sua sfera d’influenza”. Aveva fatto una legge che riportava la stampa delle banconote in mano alla nazione invece che alla federal reserve, di Rockfell ed altri, che alla sua morte è finita nel dimenticatoio…
quale mezzo migliore del lavaggio del cervello che il satanismo con Layer

http://www.luogocomune.net/site/modules … _id=102665
interessante anche questo articolo.

…I “personaggi che hanno i poteri”: “le ragioni per cui si fa ricorso a questi personaggi è perchè danno delle “relazioni di aiuto selvagge” non perchè sappiano fare delle giuste previsioni. Se Wanna Marchi e il mago Do Nascimento avevano i “numeri giusti” dell’Enalotto perchè non se li giocavano da soli tutte le settimane? Wanna Marchi ha turlupinato almeno 10.000 persone! Ma dove è finita la “virtus” latina, che è la “”forza morale”” che ognuno possiede per fronteggiare le vicissitudini della vita? Questo “saper fronteggiare la nostra vita” dovrebbero insegnarcelo a scuola, ma a scuola non ci insegnano più nulla e ci sono anche professori e professoresse esoterici che fanno i tarocchi in classe e proseguono l’esercizio di questa attività a casa ricevendo gli studenti a pagamento. Il motivo è chè adesso si pensa al successo rapido e immediato per allontanare tutte le forme negative, senza però riuscirci ed aggravando la situazione, aggiungendo ai problemi, il dissesto finanziario che va alimentando il business della magia. Ma se questi “personaggi” per “dono dell’aldilà” hanno dei “poteri”, visto che li hanno ricevuti in dono, perchè farseli pagare?”. Alcuni maghi, con i propri clienti fissi poi fondano delle sette esoteriche, occultiste o sataniche (es. mago Malleus di Brescia). Questi “cattivi maestri” promettono ai loro adepti il “potere” per raggiungere l’onnipotenza, ma soprattutto fanno passare l’idea della cancellazione della differenza tra il bene e il male, colpendo gravemente l’etica condivisa (=insieme di norme che ci permettono di vivere insieme). Poi i “sensi di colpa” sono un elemento fondante della civiltà, perchè danno la possibilità a chi sbaglia di ravvedersi. Se si toglie l’idea di “bene e di male” e se passa l’idea che i “sensi di colpa” sono un fatto da psicoanalisi allora crolla la civiltà. Quindi il satanismo fa molto di peggio delle messe nere e delle unioni trasgressive, cancella la differenza tra il bene e il male. Del resto il diavolo è il Principe del caos. Siamo figli di una cultura d’elite che dalla seconda guerra mondiale in avanti ha trasmesso solo valori negativi (eroi sempre falliti, caos, trasgressione, vomito, ubriacatura, droga e perdizione) e quindi la colpa è dei “maestri cattivi” che hanno insegnato questa visione del mondo caotica e basata sul nulla. Senza la differenza ben scandita tra il bene e il male c’è il caos; nei gruppi satanici viene affermato che facendo deliberatamente il male viene satana che ti da il potere. All’interno della cultura d’elite ci sono molti sedicenti intellettuali che negano la possibilità che con la propria volontà di dire “no”; se uno segue tutto ciò che dice la sua testa non c’è freno che tenga. Se si elimina la possibilità di dire “no al male” la società si deteriora e crolla dall’interno. Ci sono purtroppo maestri che diffondono tra i giovani solo teorie nichiliste, depravate e dissacranti. Ma la prima sacralità è l’essere umano che è sacro in sè e se ne fai mezzo per il tuo egoismo e non un fine di elevazione totale di tutta la comunità sei già tra le grinfie di satana. Il satanismo dice proprio questo e cioè che gli altri “non adepti” devono essere sottomessi, lo zoccolo su cui si devono sollevare per arrivare ai “poteri”; ciò che conta è l’IO, gli altri sono letame. Allora il satanismo è la coda del serpente la cui testa sta nella cultura egemone altamente e profondamente trasgressiva, nichilista e caotica. Sappiamo che tutte le sette, anche quelle dei “maghi straccioni” sono collegate internazionalmente. Si pensa di ottenere i poteri per avere successo e carriera che è un’altra gravissima colpa del mondo consumistico contemporaneo. Il satanismo è un problema della modernità, infatti nasce negli USA, in California dove non a caso c’è Hollywood, alle soglie degli del 1970 sull’onda dell’arrivismo più violento. Pensiamo a Charles Bukowski, ubriacone, corrotto e drogato che ha scritto libri terribili che giustificano persino la pedofilia che è stato incensato dalla critica mondiale, paladino della cultura del caos e della disgregazione propagandata dalla Massoneria che ha come motto: “dal caos un nuovo ordine”. La Massoneria vuole il caos e il crollo di tutte le tradizioni si può creare un nuovo ordine mondiale. La Massoneria è principalmente filosofico-razionalista ma però vi sono logge collaterali esoteriche (es. OTO, Conoscenza di Miriam,…) Dall’altra parte il Nuovo ordine mondiale basato sul consumismo non può tollerare ne l’etica ne le comunità tradizionali perchè se gli esseri umani sono isolati consumano di più. Infatti il vero supporto delle persone è la “famiglia estesa” (= padre, madre, figli e zii). La modernità e le nuove sette tendono a sgretolare le famiglie, a far ribellare le nuove generazioni verso le generazioni adulte e quindi a creare un vuoto di rapporti generazionali. Viviamo in un mondo di simboli in cui la gente si aggrappa al mago e alla setta in un periodo in cui le vere e profonde relazioni di solidarietà del paese, della famiglia estesa e del parentado stanno collassando e la gente si aggrappa dove vuole e dove può e addirittura a satana convinti che facendo sacrifici a satana, trasgredendo a tutte le cose e facendo le peggio porcate potranno avere potere illimitato e piacere sconfinato direttamente dai diavoli”.
http://criminologiasicurezza.blogspot.c … rismo.html

a me pare che non faccia una piega quello che La prof.ssa Cecilia Gatto Trocchi, docente di antropologia alla Università “La Sapienza” di Roma, nella prima conferenza tenuta a Massalombarda (RA) il 26/04/2004, (1/2) illustra alcuni aspetti del complesso fenomeno anticulturale dell’esoterismo.
Mi spiace molto che non sia più tra noi.
http://criminologiasicurezza.blogspot.c … rismo.html