Chiudi

Rispondi a: Defunti e sogni….

#30309
Anonimo
Inattivo

ciao a tutti. torno per raccontarvi gli ultimi “incontri” con mia nonna (ho scritto un post tempo fa in questa pagina).
sono un po’ turbata e non riesco a capire cosa significhino i “sogni” di questi ultimi mesi.
prima di questo periodo, quando incontravo mia nonna era tutto così limpido, positivo, tranquillizzante. il suo sorriso, la luce calda, il sentirla così reale. ma a un certo punto qualcosa è cambiato… ora è tutto il contrario. quando la sogno c’è il buio, non riesco a vederla ma so che è lei, l’atmosfera è negativa e io sono terrorizzata…
nella maggior parte di questi “sogni” mi trovo nella sua casa (questa casa è sempre presente), a volte son lì da sola o con mia madre o mia sorella, che giro tra la cucina, la stanza e il bagno, aprendo tutti i cassetti dei vari mobili, alla ricerca di qualcosa di suo. fin qui tutto tranquillo e anche spiegabile perché comunque io ricordo i momenti passati insieme, le sue cose, mi mancano e mi manca il fatto che di lei mi sia rimasto ben poco (cose materiali intendo). nell’ultimo addirittura aprivo il freezer e trovavo dei pacchi di carne datati 1994….
tornando alle sensazioni negative, una volta ho sognato di essere lì in casa con mia mamma, che non ricordo cosa stesse facendo. all’improvviso è apparsa mia nonna, ma con una faccia cattiva, e tutti gli oggetti nella stanza hanno iniziato a volare da tutte le parti. io ero terrorizzata e volevo scappare.
tutte le volte sento questa forte negatività che mi mette una paura tremenda. per non dilungarmi troppo racconto l’ultimo di pochi giorni fa.
ero in una stanza molto molto buia (questa volta non a casa sua), si intravedeva solo un piccolo tavolino, lei a fianco (scurissima) e su questo tavolino c’era una piccola candela accesa, poi c’erano delle carte. queste carte hanno iniziato a muoversi e da questo mazzo ne son rimaste tre, allineate, sembravano carte napoletane perché una era un 6 di bastoni (mi sembra), l’altra un 2 e l’ultima non ricordo.
queste tre carte significavano una frase. la frase me l’ha detta mia nonna ed è stata: sei una stronza. (scusate la parola, ma ha detto esattamente così). io ci son rimasta cosi male, ho chiesto perché, non avendo fatto niente di male a nessuno. risposta zero.
girandomi faccio cadere questa candelina su un telo che prende fuoco (ma il fuoco non si vedeva), c’era solo tantissimo fumo, tremendo, e quindi dico a mia “nonna”: devo aprire almeno la finestra per far uscire il fumo. lei mi risponde: no, non devi aprire nessuna finestra. e tutto sparisce. è stato angosciante, bruttissimo, eppure io ho la sensazione che quella non sia affatto mia nonna. lei ha fatto tanto per me (come raccontato nell’altro post), era una gioia vederla, e trasmetteva solo positività e senso di pace. è come se fosse qualcun altro che si presenta con le sue sembianze, ma cosa vogliono dire questi sogni? cosa vuol dire quella brutta frase? c’è qualcuno che può aiutarmi a capire? in mezzo a tutto questo, una volta mi son svegliata di soprassalto, avevo nel naso il suo odore, rimasto per qualche minuto e la prima cosa che è uscita dalla mia testa è stato il numero di telefono della sua casa, che io non ricordavo assolutamente. ho verificato chiedendo a mia sorella e mi ha confermato che il numero era giusto. per curiosità ho fatto una ricerca su internet e quel numero è stato assegnato a un’altra persona che abita proprio nella stessa via. ma ugualmente non ho capito se volesse significare qualcosa. quel che mi preme sapere ora è questa negatività degli ultimi “incontri”. scusate se mi son dilungata e se ho fatto errori grammaticali, è l’alba e il mio cervello è un po’ stanco. grazie a chiunque vorrà darmi la sua opinione.