Chiudi

Rispondi a: Sedute Spiritiche o Derivanti. Discutiamone!.

#30191
Anonimo
Inattivo

Tranquillo non me la sono presa =)
Come ho già scritto tempo fa ho solo 24 anni e so che ho moltissime cose da imparare, così come certi concetti non li ho ancora approfonditi o compresi appieno almeno in teoria, quindi ben vengano le correzioni e i confronti.
Il tuo esempio ora lo ricordo, lo avevo già letto e effettivamente spiega molto bene la dinamica in cui avviene un contatto con le entità.
Quello che intendevo sottolineare è che può capitare a qualunque medium di trasmettere messaggi influenzati dalla loro psiche…anche se probabilmente lo ho espresso male.

Il pericolo maggiore è l’intromissione involontaria della psiche, della quale, volenti o nolenti, ne siamo, chi più chi meno, tutti dotati, e lo saremo finché vivremo! Quando parlo di preparazione, includo anche questo.

Intendevo esattamente la stessa cosa. Ho parlato dell’inconveniente di poter capire male un concetto, perchè può capitare anche di “sentire” male, o di “vedere” in maniera non molto chiara.
Sono completamente d’accordo sul fatto che la preparazione, l’esercizio, la dedizione, la serietà e sopratutto l’esperienza, sono necessari per ogni medium come per chiunque altro.

Un direttore preparato per bene, non avrà difficoltà a riconoscere quando un messaggio è frutto della psiche del mezzo.

Quindi per direttore intendi un individuo che non è il medium in questione?
Io ho sempre pensato che un buon medium o mezzo, è in grado di capire da solo se i messaggi sono frutto della sua psiche, vuoi per autoanalisi o perchè CONOSCE SE STESSO e come agiscono le sue facoltà…

La gente, specialmente i giovani, credono sia sufficiente sedersi attorno ad un tavolo per mettersi in contatto con l’Oltre, bypassando tutta quella fase indispensabile che è la preparazione

Condivido in pieno.