Chiudi

Rispondi a: viaggio astrale.

#28320
Anonimo
Inattivo

Hola!

La prima cosa che si nota duranteun viaggio astrale o sdoppiamento, è il vedere il proprio corpo dall’alto in posizione di riposo. Da qui la prima emozione.
Prima di cercare di spostarsi, bisogna prendere padronanza di se stessi, cercando di non aver nessun tipo di paura.
Le antiche iniziazioni alle quali venivano sottoposti gli antichi esoteristi erano basate su delle prove, dell’acqua, del fuoco, della terra, e dell’aria. Perché il discepolo doveva acquistare coraggio non doveva avere paura di questi quattro elementi. Nei viaggi astrali le prime paure sono dovute proprio agli elementi.
Per esempio si può avere la sensazione di trovarsi ad una grande altezza, ciò accade perchè il senso che si prova durante lo sdoppiamento porta automaticamente la mente a pensare di stare volando, e nell’astrale ciò che si pensa o si teme si realizza immediatamente. L’emozione e tanto grande che si rientra subito nel corpo violentemente il che può provocare disturbi cardiaci. Questo spiega l’utilità della prova dell’aria.
Allo stesso modo ci si può trovare in mezzo alla terra, dentro la terra, provando un senso di soffocamento oppure vicino a del fuoco o sotto acqua. Non si sa mai quale immagine mentale richiami nel momento dello sdoppiamento, e se uno non ha superato la paura, principalmente quella dei quattro elementi, potrebbe subire un esperienza così traumatica da portarlo anche a gravi conseguenze.
Quindi consiglio di cercare di superare ogni tipo di paura prima di cercare o desiderare di fuori uscire col proprio doppio e di allontanarsi dal proprio corpo fisico. Per fare questo occorre un lavoro preliminare da farsi lentamente, di autoconvinzione, di autocontrollo, di dominio di sé.
Dopo queste indicazioni primarie ma secondo me basilari. Potrebbe sembrare che sia l’essere vero dell’uomo a spostarsi, il nucleo di ciascuno di noi, che in esoterismo si chiama coscienza, intesa come coscienza morale e non come consapevolezza. Ma la nostra coscienza non si muove mai da dove è, cioè dal piano akasico. Ma non si può neanchè pensare che sia il corpo che visiti altri piani. Il corpo mentale resta sul piano mentale, il corpo astrale resta sul piano astrale e quello fisico resta su quello fisico. Allora cosa si sposta? Si sposta solo la consapevolezza, la quale per legge naturale trasla. Cosa succede nel momento in cui ti sdoppi? Succede che la tua consapevolezza risale sul corpo astrale e quindi il corpo fisico rimane come addormentato, in un stato di stasi, e con il tuo corpo astrale puoi girare sul piano astrale vedendo ovviamente il piano sottostante,il piano fisico. Infatti dal piano più alto si vede sempre il piano più basso, mentre non si vede quello superiore. Se si volesse, si potrebbe raggiungere con la propria consapevolezza, anche gli altri piani immediatamente superiori, il piano mentale ad esempio. o addirittura anche i piani spirituali. Ma naturalmente questo può farlo solo chi ha raggiunto una grande specializzazione e deve avere in sé una grande evoluzione.
Non è facile in una sola vita avere un evoluzione tale per arrivare a simili sdoppiamenti.
Può solo farlo chi ha un retaggio di molte vite.
E comunque sono solo mie impressioni dovute ad una certa esperienza sul fatto e ad una certa conoscenza personale del mondo esoterico.
Hola al Tutto