Chiudi

Rispondi a: empatia.

#27593
Anonimo
Inattivo

Dopo aver letto la discussione antecedente alla mio intervento, vi descrivo la mia attuale situazione per quanto riguarda l’empatia.
Come ho gia detto nella mia presentazione sono un sensitivo (anche se non amo essere classificato per categorie), e l’empatia è una delle mie più spiccate peculiarità…
Posso passare dalla totale euforia alla più nera depressione, questo dipende solamente dalle persone che mi circondano, in più, in casi sporadici sono addirittura arrivato ad avere dolore fisico in concomitanza con altri (tra l’altro senza essere a conoscenza del loro stato fisico e sintomatologico!)…
Ovviamente ho imparato con il tempo a controllare tutto questo e a usarlo solo quando necessario…
In più posso “captare” lo stato d’animo di una persona anche se si trova a kilometri di distanza, anche se questo mi riesce con qualche difficoltà in più…
Ho una cara amica psicologa e psicoterapeuta con cui parlo frequentemente di questi episodi e dopo una sua attenta analisi ha riconosciuto che in me non c’è alcun problema di tipo psicologico, traumatologico o di qualsiasi altro genere…
A questo punto mi chiedo, è possibile che ognuno di noi abbia la possibilità di affinare queste capacità “sensoriali” o è determinato da un fattore “supriore”?
Dato che molte persone hanno queste facoltà, è possibile che ognuno di noi abbia certe capacità una volta allenate?
A voi le riflessioni…