Chiudi

Rispondi a: quasi come fosse un ultimo saluto.

#25198
Anonimo
Inattivo

il problema del facilmente suggestionabile viene varie volte tirato fuori…comunque non la farei tanto facile.io ho avuto diverse di queste esperienze…essendo sicura dell’esistenza di un mondo parallelo,dove ci sono le anime ed essendo altrettanto certa che nonostante la naturale divisione dei due mondi a volte ci siano delle deroghe,potrei dire che qualcuno ha voluto comunicare qualcosa…il fatto che sono solita pensare che questo qualcuno,quando comunica,lo fa per un motivo ben preciso..ho sentito diverse volte parlare dei “sensitivi”,cioè di persone predisposte ad aprire porte che ad altri sono chiuse,prova ad esercitare questa cosa anche per le banalità,magari la cosa avviene spesso e tu non te ne accorgi..e poi indaga se ci sono sensitivi nella tua famiglia..di solito le nopstre nonne (quelle vissute a cavallo della guerra)hanno cose da brivido da raccontare.. :arg: