IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: È possibile comunicare tramite sogni lucidi?

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 4 Mesi 1 Settimana fa #1

  • Stellar Dream
  • Avatar di Stellar Dream
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 13
  • Karma: 0
Premetto che conosco molto bene i sogni lucidi, per qualche motivo ho sempre avuto un certo controllo sui miei sogni fin da bambino, anche se i sogni lucidi veri e propri li ho scoperti più in la. In alcuni periodi me ne capitano anche tipo 4 o 5 a settimana. A volte semplicemente sondi stare sognando e non me ne frega niente, altre volte inizio a fare quello che mi pare modificando la realtà che mi circonda. Insomma so bene di che si tratta.
Quello che volevo raccontare è che una volta mi è capitato un dialogo vero e proprio durante un sogno lucido con una persona morta. Sapevo di stare sognando e sapevo anche che quelle risposte non venivano da me, poi ad un certo punto ho letteralmente “perso il contatto” e per qualche secondo tutto ciò che rimaneva ero io e il mio “potere di modificare le cose”. Ma in realtà non è nemmeno di questo che voglio parlare (infatti ne ho parlato molto superficialmente).
È una cosa accaduta stanotte. È iniziato come un sogno normale (esattamente come l’altra volta) e poi pian piano ho sentito la mia consapevolezza aumentare. Mi trovavo in una strada con alberi su entrambi i lati (non che sia importante) e quando sono stato pienamente consapevole (praticamente ad ogni passo la mia consapevolezza aumentava, nel primo sogno accadde la stessa cosa ma salendo delle scale. Cosa comunque un po anomala per me perché quando faccio sogni lucidi mi rendo conto istantaneamente di ciò che sta succedendo, la mia consapevolezza va da 0 a 10, ma mai gradualmente come queste due volte) che ero in un sogno lucido. Il punto è che sento una voce maschile, profonda, calda, ma assolutamente “umana” che di getto mi dice “posso insegnarti delle cose”. Allora gli rispondo “ad esempio?” E questa voce mi fa “a localizzare la frequenza delle aure. Una specie di dna astrale o “indirizzo telefonico” se vuoi metterla cosi” (io nemmeno ci credo all’aura, comunque). Gli ho risposto “chi sei?” E la risposta mi ha lasciato un po spiazzato perché si è auto definito “un demone-qualcosa”. La cosa strana è che quel “qualcosa” è l’unico dettaglio che non riesco a ricordare. Il senso era come dire “demone di qualcosa”, era qualcosa di appartenenza, come se fosse una categoria (tipo dire demone dell’aria, demone del giorno o cose del genere), comunque era un appartenenza assolutamente neutrale, non aveva connotazione ne positiva ne negativa.
Gli ho risposto di lasciar perdere e la voce mi ha risposto “tornerò domani” e io ho insistito “lascia perdere, non voglio niente da nessuno” dopodiché mi sono svegliato. Non ero agitato ne niente, ero calmo per tutto il tempo ed anche al mio risveglio. Non sono per nulla scosso dalla cosa.

Ora... non dico di aver realmente avuto un contatto con “qualcosa” a differenza dell’altra volta (e lo dico solo perché mi sono state dette delle cose poi avverate, anchr avendo avuto determinate esperienze sono uno chr deve toccare con mano prima di dire ci credo), racconto questo solo per farvi capire la situazione. Il punto è, un demone si auto definirebbe tale? E a questo punto, cos’e un demone? Perché non sembrava volermi raggirare o cosa, altrimenti si sarebbe spacciato per altro. Io nemmeno credo nell’esistenza del male inteso come demoni e satana tralaltro, però per me la parola demone ha comunque una connotazione negativa a prescindere.
Ma ammettiamo per un attimo che tutto questo sia vero, cosa avrebbe potuto chiedermi in cambio? Mi avrebbe fatto del male/raggirato in qualche modo?
Ecco, vorrei sapere che ne pensate su questo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 4 Mesi 1 Settimana fa #2

  • VeronicaVoss
  • Avatar di VeronicaVoss
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 10
  • Karma: 0
Ciao, Stellar Dream!
Non potrò esserti di grande aiuto dato che non so fare viaggi astrali né condurre sogni lucidi..però seguivo un ragazzo su youtube (non italiano) che in risposta a delle domande poste dai suoi followers aveva detto che esiste il pericolo di incontrare esseri potenzialmente pericolosi durante i propri viaggi astrali.
Per quello che so, tradizionalmente i demoni tendono a nascondersi, anche questo è vero, ma forse in una dimensione come quella dei sogni lucidi o dei viaggi astrali le regole cambiano.
Il ragazzo in questione si chiama Ryan J Cropper, non so dirti se è una fonte attendibile appunto perché non ho mai vissuto esperienze simili alle tue, magari dacci un occhio e valuta da te :D
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 4 Mesi 1 Settimana fa #3

  • Isabelle
  • Avatar di Isabelle
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 89
  • Ringraziamenti ricevuti 33
  • Karma: 0
Stellar Dream ha scritto:
Ma ammettiamo per un attimo che tutto questo sia vero, cosa avrebbe potuto chiedermi in cambio? Mi avrebbe fatto del male/raggirato in qualche modo?

Ciao!
Nessuno di noi credo potrà rispondere a queste due domande in modo attendibile, per la semplice ragione che non abbiamo idea di cosa esattamente tu abbia "incontrato" nel tuo sogno.
Però posso darti un suggerimento.
Prendendo per buono quanto scrivi e dato che si tratta di un sogno lucido in cui hai tu il controllo, la prossima volta che dovessi sentire la voce, prova a dire qualcosa del genere: "ascolta, io non faccio accordi di nessun genere se prima non rispondi a tutte le domande che mi vengono in mente, in primis relativamente a cosa sei e perchè mi stai proponendo questo".
Prescindendo *per ora* dal problema che la presunta entità possa mentire o non mentire, falla parlare più che puoi senza sbilanciarti.... ottenere informazioni ulteriori può darti delle pezze d'appoggio in più per rifletterci sopra :wink:
"Come away, o human child! / To the waters and the wild / With a fairy, hand in hand, / For the world's more full of weeping than you can understand" (W. B. Yeats)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 4 Mesi 1 Settimana fa #4

  • Stellar Dream
  • Avatar di Stellar Dream
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 13
  • Karma: 0
VeronicaVoss ha scritto:
Ciao, Stellar Dream!
Non potrò esserti di grande aiuto dato che non so fare viaggi astrali né condurre sogni lucidi..però seguivo un ragazzo su youtube (non italiano) che in risposta a delle domande poste dai suoi followers aveva detto che esiste il pericolo di incontrare esseri potenzialmente pericolosi durante i propri viaggi astrali.
Per quello che so, tradizionalmente i demoni tendono a nascondersi, anche questo è vero, ma forse in una dimensione come quella dei sogni lucidi o dei viaggi astrali le regole cambiano.
Il ragazzo in questione si chiama Ryan J Cropper, non so dirti se è una fonte attendibile appunto perché non ho mai vissuto esperienze simili alle tue, magari dacci un occhio e valuta da te :D
Eh boh, il problema è che in questo ambito si sente tutto e il contrario di tutto, c’e gente che giura e stragiura che fare viaggi astrali sia sicuro. Vediamo, l’inglese parlato non lo capisco sempre bene, ma con l’aiuto dei sottotitoli potrei capirci qualcosa.
Comunque per la cronaca di viaggi astrali sono riuscito a farne solo una volta e mezza (nel senso che della seconda non sono per nulla sicuro).
Isabelle ha scritto:
Stellar Dream ha scritto:
Ma ammettiamo per un attimo che tutto questo sia vero, cosa avrebbe potuto chiedermi in cambio? Mi avrebbe fatto del male/raggirato in qualche modo?

Ciao!
Nessuno di noi credo potrà rispondere a queste due domande in modo attendibile, per la semplice ragione che non abbiamo idea di cosa esattamente tu abbia "incontrato" nel tuo sogno.
Però posso darti un suggerimento.
Prendendo per buono quanto scrivi e dato che si tratta di un sogno lucido in cui hai tu il controllo, la prossima volta che dovessi sentire la voce, prova a dire qualcosa del genere: "ascolta, io non faccio accordi di nessun genere se prima non rispondi a tutte le domande che mi vengono in mente, in primis relativamente a cosa sei e perchè mi stai proponendo questo".
Prescindendo *per ora* dal problema che la presunta entità possa mentire o non mentire, falla parlare più che puoi senza sbilanciarti.... ottenere informazioni ulteriori può darti delle pezze d'appoggio in più per rifletterci sopra :wink:
Ma in realtà nessuno ha parlato di accordi, sono io che sono partito prevenuto (forse un po stupidamente, lo ammetto) sentendo la parola “demone”. Quello che non mi torna, è perché presentarsi così schiettamente come demone ad una persona che non vuole proprio saperne di certe cose, gia se si fosse presentato come un essere di luce o qualcosa del genere probabilmente gli avrei detto d’istinto “ok, parla, vediamo che hai da dire”.
Comunque a parte questo, e a parte il fatto che potrei aver immaginato tutto (Anche se certe cose coincidono con l’altra esperienza, finché non ho riscontri nella fisicità della realtà tendo un po ad andarci con i piedi di piombo), quello che volevo sapere è se ha senso questo discorso delle vibrazioni dell’aura, di questo “DNA astrale/indirizzo”.
Io ripeto, nell’aura nemmeno ci credo perché l’unica esperienza che ho in merito è stata “vedere delle onde di luce colorata” in particolari condizioni e solo una volta, ma stavo guardando per terra non una persona quindi non torna... certo la cosa strana è che questi colori si alternavano in una sequenza specifica che era sempre quella. Comunque non ho nemmeno mai capito del tutto cosa si intende per “aura” perché molti ne danno definizioni diverse. Tutto quello che so è che c’e gente che afferma di vedere dei colori circondare la gente.
Quindi, ha qualche senso secondo le vostre conoscenze?
Comunque si, se dovesse ricapitare qualcosa di simile cercherò di “farlo parlare” il più possibile
Ultima modifica: 4 Mesi 1 Settimana fa da Stellar Dream.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 4 Mesi 1 Settimana fa #5

  • RungeKutta
  • Avatar di RungeKutta
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 23
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Ciao Stellar Dream.
Tempo fa, un po' ossessionato da quello che vedevo uscendo nel sonno, ho cercato persone che mi potessero aiutare a capire, a interpretare.
Dopo diversi tentativi una mi ha risposto "Non ti perdere nell'analisi. Quello che vedi dipende da te, dalla tua energia. Sii presente, consapevole. Arriverai al punto di capire". Lascio a te l'interpretazione. Io ho dovuto elaborare per mesi.
Per quanto mi riguarda l'uscita nel sonno corrisponde a una ben definita sensazione fisica. Io non sento vibrazioni come puoi trovare in alcuni libri, ma un risucchio.
Ho letto dell'aura e della frequenza vibratoria, ma per me non hanno significato. Associo molto quello che vedo al mio stato. Di mio sono molto controllato. Quando sono stanco e abbasso le difese, faccio delle uscite memorabili. Le "entità" che incontro lo sentono e quello che incontro dipende dal mio "stato". Non è un DNA immutabile.

Mi fermo qui ...

Runge
RungeKutta
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 4 Mesi 1 Settimana fa #6

  • Gran Dux Gargaros
  • Avatar di Gran Dux Gargaros
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 30
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 0
T'invidio questo dono naturale di avere sogni lucidi in gran quantità.

Per l'episodio accadutoti, non so che dirti, tranne che magari anche in un sogno lucido accadono cose da te non volute. Anche nei miei (rarissimi, purtroppo) sogni lucidi non è che creassi personalmente tutto il mondo onirico, né i suoi fenomeni e le persone incontrate. Quindi magari il tuo demone non era altro che un parto della tua mente sopita.

Peccato che tu te ne sia liberato così alla svelta... Potevi appurare da te stesso se fosse un parto della tua mente. Potevi decidere che l'entità si mostrasse, e se si fosse mostrata, era segno che rispondeva alla tua volontà e quindi era una tua creazione.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 3 Mesi 3 Settimane fa #7

  • Stellar Dream
  • Avatar di Stellar Dream
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 13
  • Karma: 0
Se qualcuno si chiede come sia finita la faccenda, fino ad oggi non ho avuto più nessun “contatto” del genere (riesco a volte “a percepire” qualcosa, ma è un discorso un po contorto che accade solo in determinate condizioni, e non credo sia legato a questa cosa, magari aprirò un altro topic a riguardo).
Tranne una piccola cosa, ma anche qui, potrei benissimo averlo immaginato.
Una delle rarissime volte che mi ritrovo a dormire di faccia contro il muro, mi sono svegliato e rigirato dall’altra parte come al solito. Ho visto un ombra alta circa 2 metri che “si rimpiccioliva” fino a scomparire. Il tutto è durato qualche secondo.
Quello che mi porta a mettere dubbi sulla cosa è che non sono nuovo ad “allucinazioni” appena sveglio, e immagino che dormire nella penombra anche sia un punto “a svantaggio” sulla veridicità del fatto. mi è successo un paio di volte di vedere cose, anche se devo ammettere che di solito succedono appena apro gli occhi (un po come se sogno e realtà si mischiassero), questa volta qualche secondo lo ho “sprecato” a girarmi dall’altra parte. E poi di solito sono immagini “statiche che svaniscono”, questa volta “si muoveva rinpicciolendosi”.
Non mi sono agitato, ne provato paura. Niente. Che è anche un po strano, l’ultima volta stavo letteralmente saltando giu dal letto per tirare un pugno all’immagine residua, d’istinto.
Comunque a parte questo fatto, non mi è successo nulla di significativo riguardo questa faccenda.
RungeKutta ha scritto:
Ciao Stellar Dream.
Tempo fa, un po' ossessionato da quello che vedevo uscendo nel sonno, ho cercato persone che mi potessero aiutare a capire, a interpretare.
Dopo diversi tentativi una mi ha risposto "Non ti perdere nell'analisi. Quello che vedi dipende da te, dalla tua energia. Sii presente, consapevole. Arriverai al punto di capire". Lascio a te l'interpretazione. Io ho dovuto elaborare per mesi.
Per quanto mi riguarda l'uscita nel sonno corrisponde a una ben definita sensazione fisica. Io non sento vibrazioni come puoi trovare in alcuni libri, ma un risucchio.
Ho letto dell'aura e della frequenza vibratoria, ma per me non hanno significato. Associo molto quello che vedo al mio stato. Di mio sono molto controllato. Quando sono stanco e abbasso le difese, faccio delle uscite memorabili. Le "entità" che incontro lo sentono e quello che incontro dipende dal mio "stato". Non è un DNA immutabile.

Mi fermo qui ...

Runge
Per me invece l’unica vera uscita che ho fatto fu diversa, ricordo delle vibrazioni (cosa che sento comunque quando sono in paralisi, ma queste erano piacevoli), un rumore nelle orecchie e delle “onde di energia blu” (non saprei davvero come altro definirle). Poi il distacco, all’improvviso, nessun risucchio, niente del genere. Ricordo che postai la cosa su un altro forum, se ritrovo il post lo incollo qui che se ne saranno passati sei anni, li scrissi molti più dettagli (inclusa una strana vibrazione e del freddo che sentivo sulla gamba destra una volta sveglio, ed era piena estate).
Io di aura non ci capisco niente, le “vibrazioni” quindi cambiano a seconda di come ti senti/possono venire controllate? E a seconda di come vibri è come se “ti accordassi” ad un determinato “piano”?
Mi ricorda in Fringe, quando si parla di una realtà parallela, che tramite delle specifiche vibrazioni è possibile “accordare” un oggetto alle vibrazioni specifiche dell’altra realtà e spedircelo. È corretto quello che ho capito?
Sull’aura che mi puoi dire invece?

Gran Dux Gargaros ha scritto:
T'invidio questo dono naturale di avere sogni lucidi in gran quantità.

Per l'episodio accadutoti, non so che dirti, tranne che magari anche in un sogno lucido accadono cose da te non volute. Anche nei miei (rarissimi, purtroppo) sogni lucidi non è che creassi personalmente tutto il mondo onirico, né i suoi fenomeni e le persone incontrate. Quindi magari il tuo demone non era altro che un parto della tua mente sopita.

Peccato che tu te ne sia liberato così alla svelta... Potevi appurare da te stesso se fosse un parto della tua mente. Potevi decidere che l'entità si mostrasse, e se si fosse mostrata, era segno che rispondeva alla tua volontà e quindi era una tua creazione.
Non saprei, io personalmente ho sempre il totale controllo in quel genere di sogni (o al limite è un sogno semi-lucido se me ne frego di quello che accade ma sono consapevole di stare sognando, però di solito ho sempre consapevolezza di questo e posso prendere il controllo se voglio). Questa volta pur avendo il pieno controllo ho percepito qualcosa di “estraneo”. Comunque tutto può essere, la mente è può essere qualcosa di veramente strano.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RE: È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 3 Mesi 3 Settimane fa #8

  • howl
  • Avatar di howl
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 7
  • Karma: -1
Scusatemi se mi introduco nel discorso, ma è diventato assai interessante. Ho letto sopra, dove dici di non credere all'aura. Invece esiste, credimi. Ed io riesco a vederla. E ad intuirne il colore. E il colore dell'aura è utile per capire il carattere di una persona. L'aura è molto importante, almeno per me. Se noto che una persona ha un aura negativa me ne allontano per non farmi trascinare dai suoi sentimenti. Se non ho capito male, l'aura cambia nella vita di una persona. Più una persona è in pace con se stessa e senza sentimenti di odio e rabbia più l'aura è intensa. I colori viola e blu scuro sono molto rari da quel che ho capito. Appartengono a persone particolarmente sensitive ed empatiche. Persone con doni speciali, che il 90% della popolazione non ha. Le mie informazioni finiscono qui, sono abbastanza giovane. Ho sperimentato poche cose ancora

Inviato dal mio HUAWEI TAG-L01 utilizzando Tapatalk
Ultima modifica: 3 Mesi 3 Settimane fa da Nyma. Motivo: correzione quote
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RE: È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 3 Mesi 3 Settimane fa #9

  • valle
  • Avatar di valle
  • Online
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1744
  • Ringraziamenti ricevuti 488
  • Karma: 30
Ciao Stellar Dream,

vorrei fare un paio di riflessioni sulla tua interessante esperienza.
Quando parli di demone, stupendoti del fatto che un demone si possa dichiarare come tale perché controproducente, bisognerebbe specificare che la parola demone ha assunto una connotazione negativa da un certo punto in avanti della storia e nella nostra società/cultura/religione. L'etimologia indica la parola come derivante dal greco DAIMON, "genio sovrumano". In quanto genio e in quanto sovrumano, un demone non doveva essere per forza negativo o malvagio. Nell'uso moderno del termine sta invece ad indicare uno spirito maligno.
Certo si potrebbe discutere sul fatto che un'entità ci parli secondo un linguaggio ed una terminologia a noi comprensibile ed affine (e quindi sarebbe giustamente malvagio a usare questo termine) oppure secondo una terminologia più "spalmata" su tempi e culture diverse, e in tal caso non sarebbe negativo.

A parte questo, io mi domando se quella sensazione o consapevolezza cui fai riferimento, per cui ciò che vedi e ciò che senti nel sogno lucido sono qualcosa di indipendente da te. "Non venivano da me", hai scritto tu. Ecco , è davvero così oppure è l'illusione che non vengano da te?
Perchè anche i sogni normali non sembrano venire da noi eppure vengono proprio da noi (secondo un'interpretazione scientifica). Nel sogno noi siamo in grado di stupirci, spaventarci, gioire, per qualcosa che è tutto un costrutto della nostra mente. Eppure lo trattiamo, mentre stiamo sognando, come se fosse un contenuto indipendente da noi. Poi ci svegliamo e ci rendiamo conto che "era solo un sogno", e quindi lo ricataloghiamo come qualcosa che ha prodotto il nostro cervello.
Bene, e se il sogno lucido fosse esattamente la stessa cosa, ma con in più solo la consapevolezza di stare sognando? Saresti comunque di fronte ad un contenuto "allucinato" dalla tua mente (un sogno) ma con l'importante differenza di sapere che si tratta di un sogno, ma nonostante ciò i contenuti non sembrano venire da te.
Vedi, succede qualcosa di simile anche con certe droghe ed in certi "viaggi" da esse prodotte.
La persona sotto l'effetto della droga vede e sente delle cose, vive delle esperienze come se fosse dentro ad un film, pur consapevole che quelle esperienze sono frutto di una droga. Eppure questa consapevolezza nulla toglie al fatto che le esperienze le stia vivendo lo stesso e non abbia praticamente alcun controllo su di esse.

Inoltre: dici che la cosa non ti ha spaventato, che il "demone" non aveva connotazioni nè negative nè positive, eppure c'era almeno un sentimento di diffidenza da parte tua. "Non voglio niente da nessuno" è un po' come dire "non so chi sei e quindi non mi fido di te. Potresti essere qualcuno che cerca di danneggiarmi in qualche modo".
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RE: È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 3 Mesi 3 Settimane fa #10

  • Stellar Dream
  • Avatar di Stellar Dream
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 13
  • Karma: 0
howl ha scritto:
Scusatemi se mi introduco nel discorso, ma è diventato assai interessante. Ho letto sopra, dove dici di non credere all'aura. Invece esiste, credimi. Ed io riesco a vederla. E ad intuirne il colore. E il colore dell'aura è utile per capire il carattere di una persona. L'aura è molto importante, almeno per me. Se noto che una persona ha un aura negativa me ne allontano per non farmi trascinare dai suoi sentimenti. Se non ho capito male, l'aura cambia nella vita di una persona. Più una persona è in pace con se stessa e senza sentimenti di odio e rabbia più l'aura è intensa. I colori viola e blu scuro sono molto rari da quel che ho capito. Appartengono a persone particolarmente sensitive ed empatiche. Persone con doni speciali, che il 90% della popolazione non ha. Le mie informazioni finiscono qui, sono abbastanza giovane. Ho sperimentato poche cose ancora

Inviato dal mio HUAWEI TAG-L01 utilizzando Tapatalk
No no, anzi hai fatto benissimo a scrivere. Allora... io non ci credo perché non l’ho mai vista, è solo un discorso di “devo avere prova materiale per crederci” un “fino a prova contraria”. Ad esempio mi sono state dette delle cose da due persone di fiducia (e che nemmeno si conoscono) che coincidono, ma lo stesso ho sempre quell’alone di dubbio... è proprio una cosa caratteriale. Potrei vedere chiaro e tondo un fantasma e non crederci, chiedermi se non sono uscito di testa o cosa.
Riguardo l’aura, la cosa più vicina che posso raccontarti (specifico comunque che non penso si trattasse di aura, qualsiasi cosa sia stata) è che una volta stavo su una panca a fissare il vuoto poco più avanti dei miei piedi. Ho visto “come nei nastri”, una specie di nuvola che cambiavano colore ogni 3-5 secondi, e sono restato per un po a fissarli. Sarà stata larga 20 cm circa... Avevano uno schema preciso tipo blu-viola-verde-giallo-rosso che si ripeteva costantemente senza mai alterarsi. Lo schema era sempre quello.
Ora, non penso sia aura perché la gente dice di vederla sulle persone, alcuni sulle piante e altri persino sugli oggetti (ecco questa la trovo davvero improbabile), ma mai sentito di qualcuno che dica di vederla a pochi cm da terra nel vuoto. E soprattutto, l’aura anche se cambia nel corso della vita non ho mai sentito che cambi colore a distanza di pochi secondi, con un ritmo e uno schema ben preciso...

Dici che l’aura va in base al carattere di una persona. Intendi “la sua natura” o lo stato d’animo? Perché magari io sono una persona generalmente positiva ma con alle spalle una giornata d’inferno e ovviamente sono giu o incazzato come una vipera in quel momento.
Ora arriva la domanda cretina: tu “come fai” a vederla? È un dono naturale o hai una sorta di “tecnica” tipo concentrarti su qualcosa per vederla? È una cosa che vedi a colpo d’occhio o devi sforzarti?
Riguardo all’allontanarsi da certa gente succede anche a me di vedere persone e pensare “questo non mi piace”. E raramente sbaglio. Ma è più una sensazione (che puntualmente non ascolto perché sono stupido come una capra in decomposizione con la mia mania di “dare possibilità” a cani e porci... e poi mi ritrovo a pentirmene
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 3 Mesi 3 Settimane fa #11

  • Stellar Dream
  • Avatar di Stellar Dream
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 13
  • Karma: 0
Comunque se vorrai rispondere alle mie domande, ti ringrazio. Questa storia (la mia) vera o falsa che sia, una certa curiosità sull’argomento me l’ha messa.
valle ha scritto:
Ciao Stellar Dream,

vorrei fare un paio di riflessioni sulla tua interessante esperienza.
Quando parli di demone, stupendoti del fatto che un demone si possa dichiarare come tale perché controproducente, bisognerebbe specificare che la parola demone ha assunto una connotazione negativa da un certo punto in avanti della storia e nella nostra società/cultura/religione. L'etimologia indica la parola come derivante dal greco DAIMON, "genio sovrumano". In quanto genio e in quanto sovrumano, un demone non doveva essere per forza negativo o malvagio. Nell'uso moderno del termine sta invece ad indicare uno spirito maligno.
Certo si potrebbe discutere sul fatto che un'entità ci parli secondo un linguaggio ed una terminologia a noi comprensibile ed affine (e quindi sarebbe giustamente malvagio a usare questo termine) oppure secondo una terminologia più "spalmata" su tempi e culture diverse, e in tal caso non sarebbe negativo.

A parte questo, io mi domando se quella sensazione o consapevolezza cui fai riferimento, per cui ciò che vedi e ciò che senti nel sogno lucido sono qualcosa di indipendente da te. "Non venivano da me", hai scritto tu. Ecco , è davvero così oppure è l'illusione che non vengano da te?
Perchè anche i sogni normali non sembrano venire da noi eppure vengono proprio da noi (secondo un'interpretazione scientifica). Nel sogno noi siamo in grado di stupirci, spaventarci, gioire, per qualcosa che è tutto un costrutto della nostra mente. Eppure lo trattiamo, mentre stiamo sognando, come se fosse un contenuto indipendente da noi. Poi ci svegliamo e ci rendiamo conto che "era solo un sogno", e quindi lo ricataloghiamo come qualcosa che ha prodotto il nostro cervello.
Bene, e se il sogno lucido fosse esattamente la stessa cosa, ma con in più solo la consapevolezza di stare sognando? Saresti comunque di fronte ad un contenuto "allucinato" dalla tua mente (un sogno) ma con l'importante differenza di sapere che si tratta di un sogno, ma nonostante ciò i contenuti non sembrano venire da te.
Vedi, succede qualcosa di simile anche con certe droghe ed in certi "viaggi" da esse prodotte.
La persona sotto l'effetto della droga vede e sente delle cose, vive delle esperienze come se fosse dentro ad un film, pur consapevole che quelle esperienze sono frutto di una droga. Eppure questa consapevolezza nulla toglie al fatto che le esperienze le stia vivendo lo stesso e non abbia praticamente alcun controllo su di esse.

Inoltre: dici che la cosa non ti ha spaventato, che il "demone" non aveva connotazioni nè negative nè positive, eppure c'era almeno un sentimento di diffidenza da parte tua. "Non voglio niente da nessuno" è un po' come dire "non so chi sei e quindi non mi fido di te. Potresti essere qualcuno che cerca di danneggiarmi in qualche modo".
È esattamente quello che stavo pensando, se un entità viene da me si esprimerebbe in un linguaggio “a me comprensibile” no? Se non altro perché immagino sappia che “demone” etimologicamente oggi giorno ha un accezione per lo più negativa, che tu sia cristiano o no. (Per la cronaca, si, lo sono ma molto “a modo mio”, sono molto aperto su certi argomenti, penso che 3/4 delle cose scritte sulla bibbia siano state inquinate se non inventate e non credo per niente nella chiesa come istituzione, e se “ci credo” è solo perché ho visto delle cose tangibili e materiali riscontrabili qui nel nostro piano fisico (e per materiali intendo che sono cose riscontrate non solamente da me, altrimenti entrerebbe in gioco il solito alone di dubbio. Senza queste esperienze probabilmente sarei agnostico).
Mi viene da pensare “se si è definito tale allora è sincero e non c’e cattiva intenzione”, ma allo stesso modo posso pensare “può averlo fatto di proposito per far si che mi fidi”, e capisci che entro in un loop infinito da cui non posso uscirne con la mia logica.

Per la consapevolezza nel sogno lo dico in base alla mia esperienza. Le uniche due volte in cui si sono verificate queste condizioni di “estraneità” in un sogno lucido sono questa dove onestamente non posso metterci la mano sul fuoco che sia stata un esperienza reale, e l’altra dove ho parlato con una persona morta dove si, li posso metterci la mano sul fuoco eccome, se non altro perché mi sono state rivelate delle cose che poi sono effettivamente successe. Comunque in sostanza questa persona principalmente voleva riappacificarsi con me.
Ora, c’e da dire che il mio cervello potrebbe aver riprodotto quella “situazione”, vai a saperlo.
In quanto a droghe le mie esperienze si limita a due canne in tutta la mia esistenza, quindi non ho mai provato un trip in prima persona e non ti so dire se ci sono punti in comune o meno...ma ho afferrato il concetto e sono in parte d’accordo. In parte perché se mi succede qualcosa di paranormale e ho sempre il dubbio di essermelo immaginato, dall’altra ho sempre il dubbio che possa essere vero. Praticamente vivo il tutto in una zona grigia a meno che non ci siano riscontri nella realtà oggettiva di tutti quanti. Per dirti, potrei anche vedere un fantasma, ma avrei sempre il dubbio di essere fuori di testa finché questo fantasma non fa cadere un piatto dalla tavola. Capisci in che senso?
Per la diffidenza, beh, la avrei avuta anche se avesse detto sono un angelo o altro, per natura sono proprio diffidente. “Niente di personale” a conti fatti

(Scusate il doppio post, ma a quanto pare ho scritto così tanto che mi aveva tagliato il messaggio... o quello o al forum danno fastidio gli emoji dal telefono, fortuna che avevo fatto copia e incolla)
Ultima modifica: 3 Mesi 3 Settimane fa da Stellar Dream.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 3 Mesi 3 Settimane fa #12

  • valle
  • Avatar di valle
  • Online
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1744
  • Ringraziamenti ricevuti 488
  • Karma: 30
Mi sembra un atteggiamento equilibrato, il tuo, StellarDream.
Non so se tu abbia raccontato l'esperienza del defunto che ti ha parlato in sogno in un'altra discussione. Se è così potresti linkarmela?
Se invece non l'hai fatto, ti va di raccontarla? Visto che si tratta di uno di quei casi in cui hai avuto un riscontro oggettivo, sarebbe molto interessante ascoltarla per capire la portata della dimostrazione oggettiva.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RE: Re:RE: È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 3 Mesi 3 Settimane fa #13

  • howl
  • Avatar di howl
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 7
  • Karma: -1
Stellar Dream ha scritto:
No no, anzi hai fatto benissimo a scrivere. Allora... io non ci credo perché non l’ho mai vista, è solo un discorso di “devo avere prova materiale per crederci” un “fino a prova contraria”. Ad esempio mi sono state dette delle cose da due persone di fiducia (e che nemmeno si conoscono) che coincidono, ma lo stesso ho sempre quell’alone di dubbio... è proprio una cosa caratteriale. Potrei vedere chiaro e tondo un fantasma e non crederci, chiedermi se non sono uscito di testa o cosa.
Riguardo l’aura, la cosa più vicina che posso raccontarti (specifico comunque che non penso si trattasse di aura, qualsiasi cosa sia stata) è che una volta stavo su una panca a fissare il vuoto poco più avanti dei miei piedi. Ho visto “come nei nastri”, una specie di nuvola che cambiavano colore ogni 3-5 secondi, e sono restato per un po a fissarli. Sarà stata larga 20 cm circa... Avevano uno schema preciso tipo blu-viola-verde-giallo-rosso che si ripeteva costantemente senza mai alterarsi. Lo schema era sempre quello.
Ora, non penso sia aura perché la gente dice di vederla sulle persone, alcuni sulle piante e altri persino sugli oggetti (ecco questa la trovo davvero improbabile), ma mai sentito di qualcuno che dica di vederla a pochi cm da terra nel vuoto. E soprattutto, l’aura anche se cambia nel corso della vita non ho mai sentito che cambi colore a distanza di pochi secondi, con un ritmo e uno schema ben preciso...

Dici che l’aura va in base al carattere di una persona. Intendi “la sua natura” o lo stato d’animo? Perché magari io sono una persona generalmente positiva ma con alle spalle una giornata d’inferno e ovviamente sono giu o incazzato come una vipera in quel momento.
Ora arriva la domanda cretina: tu “come fai” a vederla? È un dono naturale o hai una sorta di “tecnica” tipo concentrarti su qualcosa per vederla? È una cosa che vedi a colpo d’occhio o devi sforzarti?
Riguardo all’allontanarsi da certa gente succede anche a me di vedere persone e pensare “questo non mi piace”. E raramente sbaglio. Ma è più una sensazione (che puntualmente non ascolto perché sono stupido come una capra in decomposizione con la mia mania di “dare possibilità” a cani e porci... e poi mi ritrovo a pentirmene
Allora, l'aura è un argomento molto complicato. Cambia in base alla natura della persona. Lo stato d'animo può portare ad un cambiamento di essa nel corso degli anni. Ma non totale, solo parziale. Magari da aura positiva passi a negativa ecc.. Ma è difficile che cambi del tutto. Comunque io non mi sforzo per vederla. La vedo naturalmente, non sempre la vedo come colore. Ma la sento per contatto come energia e nella mia mente si materializza il colore (colore che poi scopro sia giusto). Comunque facendo delle ricerche ho scoperto che in teoria è una capacità facile da acquisire. Serve allenamento e concentrazione per chi non la vede naturalmente

Inviato dal mio HUAWEI TAG-L01 utilizzando Tapatalk
Ultima modifica: 3 Mesi 3 Settimane fa da Nyma. Motivo: correzione quote
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RE: Re:RE: È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 3 Mesi 3 Settimane fa #14

  • Stellar Dream
  • Avatar di Stellar Dream
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 13
  • Karma: 0
valle ha scritto:
Mi sembra un atteggiamento equilibrato, il tuo, StellarDream.
Non so se tu abbia raccontato l'esperienza del defunto che ti ha parlato in sogno in un'altra discussione. Se è così potresti linkarmela?
Se invece non l'hai fatto, ti va di raccontarla? Visto che si tratta di uno di quei casi in cui hai avuto un riscontro oggettivo, sarebbe molto interessante ascoltarla per capire la portata della dimostrazione oggettiva.
Sono cose un po personali a dire il vero, ma ormai sono in ballo quindi, si dai, chi se ne frega :D
Domani farò un post dettagliato di cosa mi è successo, promesso.
howl ha scritto:
Allora, l'aura è un argomento molto complicato. Cambia in base alla natura della persona. Lo stato d'animo può portare ad un cambiamento di essa nel corso degli anni. Ma non totale, solo parziale. Magari da aura positiva passi a negativa ecc.. Ma è difficile che cambi del tutto. Comunque io non mi sforzo per vederla. La vedo naturalmente, non sempre la vedo come colore. Ma la sento per contatto come energia e nella mia mente si materializza il colore (colore che poi scopro sia giusto). Comunque facendo delle ricerche ho scoperto che in teoria è una capacità facile da acquisire. Serve allenamento e concentrazione per chi non la vede naturalmente

Inviato dal mio HUAWEI TAG-L01 utilizzando Tapatalk
Quindi sostanzialmente la tua natura non cambia, ma può venire solo temporaneamente alterata. Mi chiedo però quale sia la differenza con quelle che molti definiscono “vibrazioni” (che riesco più o menona percepire, ma sono più una sensazione, qualcosa di molto più astratto) a questo punto. L’aura è “solo” una manifestazione ottica (se di ottica possiamo parlare) di queste? Potresti linkarmi qualcosa sull’argomento?
Vorrei provare a sperimentare se riesco a concludere qualcosa. La cosa peggiore che può accadere è che non succede niente :D
Ultima modifica: 3 Mesi 3 Settimane fa da Nyma. Motivo: correzione quote
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 3 Mesi 3 Giorni fa #15

  • franzshipping
  • Avatar di franzshipping
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 51
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: -5
Ha mai sentito raccontare la favola di Cappuccetto Rosso? Beh, io terrei in grandissima considerazione le favole. Perché quando si svia dal sentiero, più spesso non c'é un cacciatore che ci tira fuori dai guai, si finisce in ambiti abbastanza pericolosi. Mi ascolti, lasci perdere le cose astrali ed il controllo, perché tanto non controlliamo proprio nulla, e quando ci pare di farlo, anche quando non ce n'é assolutamente bisogno, facciamo del male e ci facciamo del male. Faccia il suo dovere quando sogna, e si attenga al copione. Non si sà dove si va a finire senò. Lei pensa che quel demone fosse finto?..
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

È possibile comunicare tramite sogni lucidi? 2 Mesi 4 Settimane fa #16

  • SyNafey
  • Avatar di SyNafey
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 36
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
Se ti interessa approfondire, ho trovato utile questo libro per capire cosa sia l'aura:

www.ibs.it/mani-di-luce-come-curarsi-lib...nnan/e/9788879725453

Con un po' di esercio si puo' anche iniziare a vedere.
I must not fear. Fear is the mind-killer. Fear is the little-death that brings total obliteration. I will face my fear.
I will permit it to pass over me and through me. And when it has gone past I will turn the inner eye to see its path.
Where the fear has gone there will be nothing. Only I will remain.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.903 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.