IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Metafonia. Psiche umana o contatti trascendentali?

Metafonia. Psiche umana o contatti trascendentali? 2 Mesi 1 Giorno fa #1

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 266
  • Ringraziamenti ricevuti 43
  • Karma: 0
Per la Metafonia, PSIcofonia mi piace di più... molti provano un'avversione, in parte giustificata, ma ingiustificata se accomunata in toto alla Planchette, un "vade retro" psichico per menti non aperte a tali fenomeni. La Metafonia non è la prova assoluta del contatto con il mondo dei defunti. Come tutte le pratiche e le sperimentazioni medianiche, a volte dà indizi di una possibile relazione con dimensioni preternaturali, ma sono sempre indizi di difficile verifica. L'interpretazione spiritica è un fatto soggettivo, ma è pur sempre una opinione possibile.

Molti dei riscontri ottenuti da anni di sperimentazioni ci dicono che il fenomeno rientrerebbe in quelle manifestazioni paranormali che rientrano nella Psicocinesi. Infatti è stato accertato che la psiche può influenzare un campo elettromagnetico. Molte registrazioni sono dunque la prova che almeno una parte dei fenomeni sono dell'al di quà...

A conforto degli spiritisti, me compreso... va detto che se la psiche umana può influenzare un campo elettromagnetico, fino a registrare pensieri, nulla vieta di pensare che una psiche disincarnata possa fare altrettanto. Il tutto va interpretato, gli equivoci di cui è vittima la parapsicologia sono molteplici, quando ci si mette anche la fede poi... Con tutta una serie di atteggiamenti sprovveduti. Il demerito è anche l'assoluta disinformazione che dilaga a queste latitudini, In Metafonia, così come in tutti i fenomeni di carattere medianico, vi sono manifestazioni che fanno veramente pensare a dei contatti trascendenti.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Metafonia. Psiche umana o contatti trascendentali? 2 Mesi 11 Ore fa #2

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 444
  • Ringraziamenti ricevuti 99
  • Karma: 2
KitCarson1971 ha scritto:
In Metafonia, così come in tutti i fenomeni di carattere medianico, vi sono manifestazioni che fanno veramente pensare a dei contatti trascendenti.

Sarebbe appunto interessante averne documentazione...
Nuovo nickname (ero Raenset)

"Penso che siamo tutti malati di mente. Quelli di noi fuori dai manicomi lo nascondono solo un po’ meglio". Stephen King
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Metafonia. Psiche umana o contatti trascendentali? 1 Mese 4 Settimane fa #3

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1815
  • Ringraziamenti ricevuti 434
  • Karma: 19
KitCarson1971 ha scritto:
Infatti è stato accertato che la psiche può influenzare un campo elettromagnetico.

Davvero?
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Metafonia. Psiche umana o contatti trascendentali? 1 Mese 3 Settimane fa #4

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 266
  • Ringraziamenti ricevuti 43
  • Karma: 0
ParanormalStudio Emiliano ha scritto:
KitCarson1971 ha scritto:
Infatti è stato accertato che la psiche può influenzare un campo elettromagnetico.

Davvero?

Davvero.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Metafonia. Psiche umana o contatti trascendentali? 1 Mese 3 Settimane fa #5

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1552
  • Ringraziamenti ricevuti 427
  • Karma: 29
Però, KitCarson, il collegamento che fai tra attività elettrica del cervello e anima di un defunto non è così pertinente.
Perché se anche fosse vero (ma ho più di qualche dubbio) che la mente possa interferire con un registratore al punto di lasciare impresse delle voci, lo stesso non sarebbe necessariamente vero per un eventuale spirito.
Infatti noi siamo dotati di un cervello, il quale è un organo che è dotato di attività elettrica (si pensi all'EEG, che misura appunto tale attività). Ma uno spirito disincarnato, non avendo un cervello, non dovrebbe emettere impulsi elettrici in grado di interferire con campi magnetici.
Dico solo che il collegamento non è scontato, perché si potrebbe sempre ipotizzare che gli spiriti, in quanto forma di energia di qualche tipo, possano influenzare in campi elettromagnetici. E' questa una discussione che torna alla ribalta ogni qualvolta si parli di indagini e strumenti d'indagine quali i rilevatori di campi, che vede divisi sempre coloro i quali non vedono alcuna correlazione tra spiriti e strumenti di questo tipo ed altri che ipotizzano un collegamento.

Ma poi toglimi una curiosità. Teoricamente potrei anche ammettere il ragionamento: attività elettrica del cervello--->attività elettrica = campi elettromagnetici / registratore a nastro influenzato dai campi elettromagnetici. E fin qui il giro è complesso, ma teoricamente ipotizzabile.

Ma vogliamo spiegare come un campo elettromagnetico prodotto da un pensiero possa essere anche articolato verbalmente sotto forma di parole? Un pensiero è un pensiero, se anche venisse registrata la sua attività elettrica, potremmo ricavarne soltanto un segnale insignificante per il nostro orecchio, un po' come quando proviamo a registrare i "suoni" che provengono dalle stelle, dal cosmo, ecc. Oppure ciò che potremmo ottenere traducendo il calore del nostro corpo in suono, otterremmo dei suoni interessanti, ma che non sarebbero articolati perché per articolare occorre l'apparato fonatorio, composto da polmoni, corde vocali, lingua, bocca, ecc... cosa che nel nostro cervello non avviene, ma passa attraverso i suddetti organi.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
Ultima modifica: 1 Mese 3 Settimane fa da valle.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Metafonia. Psiche umana o contatti trascendentali? 1 Mese 3 Settimane fa #6

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 266
  • Ringraziamenti ricevuti 43
  • Karma: 0
Ciao Valle. Alcune tue considerazioni sono pertinenti, altre prese per la collottola, ma val sempre la pena di confrontarsi, possibilmente con animo sereno. Andiamo con ordine: il fenomeno delle "voci" è un fenomeno vero che, in certe condizioni può psichicamente essere indotto e inciso come evento sonoro. Se poi prendiamo in considerazione il fenomeno in un'ottica spiritistica, si valuta la possibilità che ciò che può fare una psiche incarnata, possa farlo anche una psiche disincarnata, non è una contraddizione, è un valutare l'ipotesi che il fenomeno possa essere messo in atto anche da stimoli preternaturali. Il grosso problema è COME potenzialmente si determina il fenomeno psicofonico. Il fenomeno, pur unico, ha molteplici varianti, per esempio, durante una registrazione posi una precisa domanda, per la risposta, l'evento (diciamo così...) si avvalse, sovrapponendosi, all'abbaiare del mio cane. E' questo un evento che per prodursi, rientra in quel concetto di "psicofonia stimolata", che manipola i suoni ambientali. Come? In che modo? Lo ignoriamo, pur se le ipotesi pullulano...

La casistica è vasta, potrei raccontarti un episodio che rientra pienamente nella casistica spiritica, oppure un altro che rientra nel novero delle infestazioni psichiche d'ambiente che, a suo tempo, lo confesso, mi scombussolò non poco.
Ci si può altresì chiedere il perchè dell'intromissione abbastanza recente di queste "voci". Forse per attenuare il vuoto esistenziale di questa nostra epoca, e quindi di un aiuto che viene dal "di fuori"? L. Wittgenstein suggeriva che se una domanda può porsi, può anche avere una risposta. La vedo comunque dura. Quel che è certo è che questo tipo di registrazioni sono una mediazione tra le onde elettromagnetiche e quelle acustiche, solo quest'ultime da noi recepite.

Ed eccoci dunque all'elettromagnetismo... A prima vista sembrerebbe molto improbabile che il fenomeno delle voci sia determinato dall'elettromagnetismo cerebrale, avendo questi potenzialità elettriche di bassissimo voltaggio, dai 50 ai 70 mV, se non ho letto male. Purtuttavia le risposte date dalle registrazioni continuano, anche in ASSENZA dello (dei) sperimentatore.
E qui caro amico ci si ritrova anche a considerare "intrusioni d'altrove"... Per esempio è capitato di sintonizzarsi con una radio su onde corte e sentire trasmissioni in lingua straniera, e ad un tratto si ebbero frasi in italiano che spronavano a credere all'aldilà, a Dio, ecc. Resta difficile credere ad anomalie di questo genere in normali trasmissione radiofonica, chi mai proporrebbe in contemporanea lingue diverse? Credo che nessuno sarebbe interessato a seguirla. La carne al fuoco è tanta caro Valle, meno male che io sono tendenzialmente vegetariano... :)
Ti saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Metafonia. Psiche umana o contatti trascendentali? 1 Mese 3 Settimane fa #7

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1552
  • Ringraziamenti ricevuti 427
  • Karma: 29
Ciao KitCarson,

proprio perchè la casistica è varia, come dici tu, bisognerebbe analizzare i singoli episodi. Una cosa che mi lascia molto dubbioso è quando parli di modulazione dei suoni ambientali, come il cane che abbaia, perché in questi casi io sono piuttosto convinto si tratti di pareidolia acustica. Lo so che questi termini ti sono antipatici, chiamiamoli come vogliamo, chiamiamoli illusione... ma ho visto ed ho provato con le mie stesse orecchie degli esperimenti simpatici, dove il suono che abbia la caratteristica d'essere ambiguo può essere interpretato dalla nostra mente in vari modi. Hai sotto mano, per esempio, uno di questi audio in cui il cane che abbaia subisca l'interferenza delle voci?
Io ho visto in TV una donna che registrava su nastro lo stronifio di un pezzo di plastica su una superficie ruvida, il suono che ne derivava era tipo crrrruauu cruuuaauuuu cruuuu o qualcosa di simile. Con molta suggestione, nel rumore si potevano sentire delle parole.
Ho sentito di altri che utilizzano l'acqua che scorre da un rubinetto in un lavandino, oppure una fontana, un fiume, e così via... in tempi più recenti qualcuno usa un rumore bianco prodotto da un computer.
Che cos'hanno in comune tutti questi esempi che ho riportato? L'elemento di un suono da una parte "ricco" di sfumature, timbri, e variabilità... dall'altra il fatto d'essere piuttosto generici, ambigui, e dentro a quei suoni ognuno può sentirci ciò che desidera.

Facciamo un altro esempio. Avete in mente la scenetta comica tipica del vecchietto che è ormai mezzo sordo e qualcuno gli dice: <<Oggi ti porto dal dottore a visitare i polmoni>> e lui risponde: <<Come? Andiamo col trattore a pescare i salmoni?>> :hahahaha:

Non aveva sentito un fico secco, ma la testa cerca di dare un senso all'insieme confuso di suoni che aveva percepito, e nel farlo prova a dare anche una coerenza.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Metafonia. Psiche umana o contatti trascendentali? 1 Mese 3 Settimane fa #8

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 266
  • Ringraziamenti ricevuti 43
  • Karma: 0
Non credere o, al limite essere prevenuti spesso non si fa peccato, anzi, spesso ci si azzecca, ma esagerem minga dutùr Valle...
Butto qua e là alcuni tuoi buoni propositi: "scenetta comica del vecchietto sordo" - "sono piuttosto convinto che si tratti di pareidolia acustica" (con buona pace di ogni sperimentatore che trascorre molto del suo tempo libero in questo specifico campo d'indagine) - "generici, ambigui, e dentro a quei suoni ognuno può sentirci ciò che desidera" (non è vero, risultati univoci si hanno se si fanno interpretare solo le risposte escludendo le domande e senza indirizzare chi le ascolta) - "chiamiamola illusione" (assolutamente no, il fenomeno è reale) - "Interpretato in vari modi" (vedi sopra) - "con molta suggestione" (forse all'inizio, non certo dopo centinaia e centinaia di ore all'ascolto) - "sfumature, timbri, variabilità" (ovvio senza acqua la papera non galleggia...) - " suono tipo cruuuau cruuu" (anche su questo sei in errore o, almeno, va valutato, ti spiego più sotto...).

Nel 2004 (forse 2003... :confused: ) fui invitato da un amico (il medium del gruppo) a trascorrere una serata in casa sua (era il compleanno della moglie). In breve registrammo per poco più di mezz'ora. Al riascolto si udiva solamente un brusio di voci alla "Paperino", paragonabili credo alle tue citate cruuau...
l'amico semplicemente regolò alcune volte la velocità di riascolto fino ad una riduzione effettiva di un terzo. Fu solo a questa "velocità" in uscita che si udì distintamente la voce rotta dal pianto di un bambino, che urlava pietà, nonchè il chiaro rumore di passi molto pesanti che lo rincorrevano, in più una voce che urlava parole oscene, il tutto inframezzato da uno strano scampanellio, ma più sentito in seguito. L'atmosfera che creava il tutto era, lasciamelo dire, diabolica. Comunque è questo un classico che nella sua apparente struttura rientrerebbe nella casistica di impregnazione psichica d'ambiente, nel quale la sperimentazione psicofonica avrebbe funzionato da elemento stimolante.

Questa spiegazione era per la svalutazione che fai di ogni rumore di fondo che, spesso, non va rigettato com'è d'uso farsi. Il tasso di credibilità per me è molto alto, per te assai meno. Un tempo riuscivo perfino ad incavolarmi quando si buttava tutto al macero, oggi come oggi, che ne sono fuori, chi estremizza e banalizza ogni cosa (non sto includendo te) non mi tocca più di tanto.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.712 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.