IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Help! Come posso controllare la mia energia?

Help! 4 Settimane 10 Ore fa #1

  • Alcesti
  • Avatar di Alcesti
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
Ciao a tutti. Riposto qui perché ho sbagliato e l'avevo inserito nelle presentazioni, ieri.
Ho 24 e mi sono iscritta a questo forum perché ho bisogno di essere ascoltata per una volta nella mia vita.
Sin da quando ero bambina, sono sempre stata dotata di una certa "sensibilità": so come andranno le cose, le sento; in alcuni luoghi mi sento male; io - come pure mia sorella piccola - ho fatto accadere cose brutte ad alcune persone in preda alla rabbia. Mi rendo conto che tutto ciò può sembrare una follia, ma io sono assolutamente certa di quello che sto dicendo. Un po' come Cassandra, però, non vengo mai creduta perché mi ritengono tutti una donna piena di fantasia, suggestionabile e ansiosa. Beh, sì, sarò ansiosa ma non sono suggestionabile. Vi racconto un po' meglio. Mi è capitato di sentire una forte angoscia mista a disagio perché sentivo del male (non so se presenze o altro) intorno a me: In un vecchio ostello, dove mi sono ripromessa di non dormire mai più perché nel momento in cui sono entrata un punto preciso della stanza mi ha terrorizzata (mai avuto così tanta paura in tutta la mia vita) ; casa dei miei nonni che, sento tutti sommato sicura, ma inquietante. Per quanto riguarda il sentire le cose, io riesco a sentire dell'energia intorno a me. È come se questa mi guidasse nelle scelte, mi desse un aiuto (anche nei momenti difficili), è un istinto che se tradisco porta soltanto a scelte sbagliate. A volte, spesso, sento che le cose andranno in un determinato modo e molto spesso succede così. Più volte il mio scetticissimo compagno è rimasto turbato dalle mie doti, ma mai abbastanza da ammettere che non fosse un caso. Altro punto: leggo le persone. È come se riuscissi a sentire esattamente i loro pensieri, il loro modo di essere vero, la loro anima. E spesso vorrei non esserne capace. Infine c'è il motivo per cui principalmente vi chiedo aiuto, la mia strana energia. Sono una persona irascibile e spesso quando sono furiosa dico e faccio cose su cui mi pento. È capitato spesso che dopo avere litigato con qualcuno, mi sentissi furiosa. A volte (ripeto succede anche a mia sorella piccola) queste persone si sono ferite (un braccio rotto, un piccolo incidente, una caduta). Niente di grave. Tranne che ho paura di attirare altro, qualche sciagura peggiore, un giorno. Io ho bisogno di imparare a controllare questa energia, incanalare il tutto in qualcosa di positivo e vorrei un giorno poter aiutare anche mia sorella. Io lo so che sembro pazza, ma mi conosco: non è una follia e ho bisogno di imparare a gestire questa cosa. Ho capito che non è negando a me stessa la mia natura che risolverò il problema. Qualsiasi consiglio è ben accetto. Inoltre, se c'è un nome, un'etichetta, per le persone come me, sarebbe bello saperlo (ancora meglio sarebbe conoscere qui sul forum, se ce ne sono, altri che sentono di avere questa energia). Grazie a tutti coloro che mi leggeranno. Mi scuso se non ho scelto la sezione appropriata, ma sono nuova e non ho capito bene dove collocare il post. Buona notte :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Help! 4 Settimane 7 Ore fa #2

  • roland
  • Avatar di roland
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 82
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: 1
Mi sono riconosciuto,solo in parte però,in qualche cosa che hai descritto.
Ad esempio,mi capita spessissimo di intuire con larghissimo anticipo delle cose che decido di fare,tipo lavori,esperienze,cose anche futili come vacanze o semplici decisioni.
Questo,all'inizio mi divertiva ed un po' stupiva,dopo però mi accorsi che limitava,in un certo qual modo,la mia capacità di decisione.
Se,per esempio"visualizzavo"che una cosa da intraprendere non sarebbe andata come volevo,non se ne faceva niente.
In questo modo mi sono precluso delle esperienze che forse potevano invece cambiare in positivo la mia vita(o anche solo la giornata),solo che per non rischiare...
Da un bel pò preferisco non dar troppo retta a queste"sensazioni"perchè,forse inconsciamente forse no,possono influire,magari senza un vero motivo reale,sul mio comportamento verso il compiere quello che voglio/devo fare.
Quello che mi dà fastidio è che ci azzecco quasi sempre.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Help! 4 Settimane 6 Ore fa #3

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 266
  • Ringraziamenti ricevuti 43
  • Karma: 0
Ciao Alceste. Mi ha molto rattristato la tua richiesta di voler essere ascoltata. Come del resto mi rattrista, in questi frangenti, poter trovare le parole giuste per offrirti un pò di serenità. La mia opinione è che i fatti che ti accadono e le conseguenze a cui accenni, appartengono innanzi tutto ad un tipo non frequente di paranormalità, abbastanza raro almeno rispetto ai comunissimi fenomeni telepatici e precognitivi o di ESP in generale. I fenomeni che descrivi appartengono alla categoria in cui sembra che la nostra mente o psiche arrivi ad influenzare persone e cose. Manifestazioni in cui sembra che il soggetto, tragga energia (e materia) dagli astanti e forse dall'ambiente.

I fenomeni che ti inducono a temerli, ad averne perfino paura e smarrimento, per vecchia tradizione molti pensano subito all'intervento del soprannaturale, magari ci buttano dentro anche quel bontempone del diavolo, e ricorrono ad esorcismi e benedizioni. Sono questi fenomeni labili, incostanti, difficilmente riproducibili, forse facilmente influenzabili, che lasciano praticamente sempre a bocca asciutta... Per ciò che hai descritto penso che siano capacità e proprietà del "bios", della vita, ovvero ancora sconosciuti. Che poi esseri disincarnati (i defunti) possano servirsi di tali capacità per manifestarsi a noi, lo ritengo del tutto plausibile, il nostro medium era uno di questi. Ma vedo che, come al solito mi sto disarcionando da solo... stavo cambiando canale....

Sono quindi convinto che quanto ti accade sia solo opera tua, e che con mezzi paranormali tu manifesti una tua problematica, che conosci, o che inconsciamente hai recluso, ma che c'è, esiste e a volte rompe, per così dire, le catene che la tengono prigioniera. Questo è almeno ciò che penso.

Chiedi come coltivare o allontanare queste qualità paranormali. Ciò non è facile, la medianità, specie quella fisica, è dirompente, e deve essere lasciata libera di estrinsecarsi, ma dovrebbe essere incanalata e ben diretta da competenti (che in questo tempo non conosco). Solo così la salute mentale e fisica di queste persone così dotate, rifiorisce e ritrova il suo equilibrio.
Un grande aiuto può sicuramente darti "l'arte" del respiro e la meditazione. Può altresì giovarti un consulto con uno psicanalista, che NON deve essere considerato uno strizza cervelli, ma un amico. Comunque sia, non devi aver paura di questi fenomeni, che NON sono produzioni soprannaturali, ma infinite e ancora ignote capacità dell'essere umano.
Un caro saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Help! 4 Settimane 6 Ore fa #4

  • Alcesti
  • Avatar di Alcesti
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
Ciao, Roland. Io, come te, a un certo punto della mia vita ho provato a non darci peso, perché convinta (mi sono ricreduta) che fossero solamente speranze o paure latenti. Non è stato così. Ogni qual volta io ho ignorato questa sensazione, questa energia, le cose sono andate male (per me, nel senso che ho fatto la cosa oggettivamente sbagliata). In realtà - chiarisco per spiegarmi bene e anche per avere un tuo riscontro - queste sensazioni, energie che a volte mi prendono, mi spingono a fare la cosa giusta al momento giusto. Anche se è quella che temo di più e che mi fa soffrire. Vorrei sapere se anche per te è così e se adesso continui a "ignorare" queste sensazioni o hai deciso di seguirle.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Help! 4 Settimane 5 Ore fa #5

  • Alcesti
  • Avatar di Alcesti
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
Ciao Kit, grazie della risposta e dell'empatia. Ora che mi hai detto questa cosa nella mia testa si sono fatti vivi dei ricordi che forse confermano quello che stai dicendo: qualche anno fa ebbi problemi Seri di ansia, dovuti a una grave disfunzione tiroidea (ormai per lo più risolta). Durante questi momenti, in casa mia, io stessa, i miei coinquilini, gli ospiti che venivano da noi, la notte sentivano delle presenze. Più persone hanno visto ombre e sagome intorno a loro. Quando ho risolto i miei problemi di ansia le cose sono sparite. Allo stesso modo, io amo il mare ci sono cresciuta eppure vivo (per forza di cose) lontano da esso. Ogni estate, nel mio ultimo giorno a mare, quando soffro come una pazza a sapere che lo rivedrò l'anno dopo, l'acqua si agita, ci sono acquazzoni, temporali, mareggiate. Che sia quello che dici tu? E se sì, le ombre di casa mia le ho create io o sono io il varco per quelli che credo fossero fantasmi? Spesso vengo affettuosamente presa in giro dai miei perché in ogni casa in cui vado sostengo di vedere fantasmi e per lo più, li sento positivi. Ad esempio, nella casa in cui vivo adesso (diversa da quella delle "ombre") sento un'aura positiva. Più volte mi è capitato di sentirmi rimboccare le coperte e non trovare nessuno in stanza. Tuttavia, ho sempre pensato di essere in grado di sentire energie, non di crearle (può essere che non abbia capito nulla del tuo discorso e stia andando off topic: se così, scusami tanto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Help! 4 Settimane 3 Ore fa #6

  • roland
  • Avatar di roland
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 82
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: 1
Alcesti ha scritto:
Ciao, Roland. Io, come te, a un certo punto della mia vita ho provato a non darci peso, perché convinta (mi sono ricreduta) che fossero solamente speranze o paure latenti. Non è stato così. Ogni qual volta io ho ignorato questa sensazione, questa energia, le cose sono andate male (per me, nel senso che ho fatto la cosa oggettivamente sbagliata). In realtà - chiarisco per spiegarmi bene e anche per avere un tuo riscontro - queste sensazioni, energie che a volte mi prendono, mi spingono a fare la cosa giusta al momento giusto. Anche se è quella che temo di più e che mi fa soffrire. Vorrei sapere se anche per te è così e se adesso continui a "ignorare" queste sensazioni o hai deciso di seguirle.
Hai detto una cosa che corrisponde a quello che ogni tanto mi succede e cioè essere spinto a fare la cosa giusta(nel mio caso direi che serve,la più adatta alla situazione)al momento giusto.
Questo mi è stato veramente utile in alcune situazioni,dove mi trovavo in difficoltà e se non fosse stato per questa"spinta",che ho pensato e penso tutt'ora(anche se è solo un'opinione)provenga in qualche modo dal mio inconscio,probabailmente le cose sarebbero andate diversamente in senso negativo,quindi,ben venga uno può dire.
Il problema(per me)nasce quando la sensazione arriva in una situazione dove prendere una determinata posizione non corrisponde al mio modo di fare normale,per esempio mollare un lavoro o non frequentare alcuni amici,solo per via di questa sensazione;è come se un altro me,più cinico forse o più pratico e interessato solo al benessere personale(in senso di auto difesa)suggerisse la via migliore arrivando direttamente al punto,senza farsi influenzare da questioni esterne.
Il fatto è che vivendo in una società,frequentando delle persone e dei luoghi nella vita di tutti i giorni,può capitare di incappare in situazioni dove magari già sai,che non stai facendo la scelta giusta(che ti farebbe più comodo o la migliore per te),ma se vuoi stare in mezzo alla gente...
il lato negativo è che non seguendo la sensazione(si tratta di un attimo,passato il quale non è più la stessa cosa)mi ritrovo a vivere male la mia condizione del momento e mi dico:vedi?lo sapevo...allo stesso tempo seguendo la sensazione mi sarei precluso una possibilità che non è detto mi avrebbe deluso...
non so se si è capito,scusate la confusione.
per vari motivi,comunque,penso sia una questione misteriosa,si ma non propriamente paranormale..più un lato della psiche sconosciuto.
non ti crucciare più di tanto,prendi il lato buono della cosa.
Ultima modifica: 4 Settimane 3 Ore fa da roland.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Alcesti

Help! 4 Settimane 2 Ore fa #7

  • roland
  • Avatar di roland
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 82
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: 1
Un ultima cosa,importante:non ho assolutamente nessun controllo su queste"spinte",a volte ripenso a frasi o comportamenti che ho adottato(manco mi fossi preparato ci sarei riuscito in quel modo)e non mi riconosco quasi.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Help! 4 Settimane 2 Ore fa #8

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 266
  • Ringraziamenti ricevuti 43
  • Karma: 0
Ciao Alcesti. Non sei certamente uscita dai binari, quei binari che ti portano a valutare ciò che ti appartiene. Le tue esperienze arricchiscono chi come me si interessa da tanti anni di fenomenologia paranormale, di quella fenomenologia appunto che tu hai sperimentato e sperimenti potentemente.
La parapsicologia tratta di due ordini diversi di fenomeni: o che ci portano ad una conoscenza, cioè all'acquisizione di una informazione SENZA l'aiuto dei sensi, o che ci fanno essere attori di qualche azione fisica, tu dovresti riconoscerti in ambedue questi ordini d'idee.

Certo, ti capisco quando un pò titubante e un pò (ancora) sorpresa parli di ombre, di rimboccamenti di lenzuola, ecc, queste manifestazioni, anche estreme in certi casi, non sono delle novità, sono visioni, direi espressioni della nostra personalità più profonda e meno conosciuta, dinamicamente configurata che, lo so bene, può sconcertare e turbare, ma che fanno parte di noi, lo studioso, si è sempre interessato a questo, ma a livello filosofico o religioso, meno a livello psicologico, abusando quindi di (falsa) morale, con quegli ammassi di fascine che nel medioevo arsero migliaia di povere innocenti, che non potevano spiegare ciò che non conoscevano e che stupidamente accomunavano con il diavolo.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : roland

Ciao a tutti 4 Settimane 2 Ore fa #9

  • Alcesti
  • Avatar di Alcesti
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
Grazie Kit. Per capire meglio (mi sento scema), in sostanza quelli che io percepisco come fantasmi sono manifestazioni fisiche del mio inconscio, della mia energia (la stessa che mi guida e che fisicamente fa accadere le cose di cui ho parlato)?
Se posso chiedere, ti occupi di queste cose per professione o per passione e se sì, come mai sei arrivato a interessarti tanto?
Grazie mille. Credo che tu sia la prima persona che mi sta ponendo la questione in modo razionale, quasi. Soprattutto comprensibile.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Ciao a tutti 3 Settimane 6 Giorni fa #10

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 266
  • Ringraziamenti ricevuti 43
  • Karma: 0
Ciao Alcesti. Ti ringrazio, ma di me dirò solo che fui tirato letteralmente per i capelli nel gorgo di queste tematiche di frontiera quando avevo da poco compiuto i 18 anni. Quando cioè mio fratello, allora 25enne, nel giro di pochi mesi, inspiegabilmente, divenne letteralmente un'altra persona, con tutta una serie di atteggiamenti anomali, inclusa l'aggressività. Atteggiamenti per i quali a volte piangendo, ci pregava di perdonarlo, che non voleva comportarsi così, che non voleva offendere o dire cose che non pensava. Mi fermo qui. Troppe volte si viene gratificati ingiustamente.

Aggiungo solo che tutto si risolse per il meglio, ma solo dopo aver scoperto la vera causa, non tramite la partecipazione della medicina in generale, in quanto esami clinici e consulti specialistici non dettero alcun esito positivo o indicazioni causali. Aggiungo, perchè mi sembra doveroso nei suoi confronti, che egli, mio fratello, non si drogava, non fumava e che, a differenza di me (che qualche calice di Pinot fresco me lo faccio) lui era anche del tutto astemio, esageratamente schifato da ogni tipo di bevanda alcolica. Fu questo il primo evento che di fatto mi pose su questo sentiero, allora del tutto inesplorato, e a tutt'oggi ancora di difficile lettura, parapsicologicamente incompleto. Più tardi e per più di un ventennio feci costantemente parte di un gruppo molto coeso per unità d'intenti e con un medium, giovane come noi, dalle incredibili capacità.

Tornando un attimo al tuo caso che ritengo molto interessante, quello che mi preme dirti, ripetendomi, è, che pur nell'eccezionalità, non devi sentirti, come suol dirsi, un pesce fuor d'acqua, perchè non sei la sola, nè la prima e nè l'ultima che si dovranno confrontare con queste "paranormalità" che spingono per uscire allo scoperto. Certo, ci vuole sempre equilibrio per affrontarle nel migliore dei modi. Se ci fosse più serenità ed equilibrio anche presso il mondo scientifico nel valutarle, e diversa considerazione che a volte sfocia nell'ostilità, i portatori del tutto SANI di queste "stranezze", non si sentirebbero così soli ad affrontarle con più tranquillità, magari disposti anche a sperimentare queste fenomenologie che, non finirò che ripetere, si tratta di poteri peculiari della persona, anche se finora non ne conosciamo ancora la natura.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Ciao a tutti 3 Settimane 5 Giorni fa #11

  • bob_88r
  • Avatar di bob_88r
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 428
  • Ringraziamenti ricevuti 25
  • Karma: 4
Ciao Alcesti,
Innanzitutto benvenuta.
Io vorrei solo rassicurarti in un certo modo.
Tutte le persone che stanno qui hanno in qualche modo conmessioni al mondo paranormale, quindi mi sento di dirti che sei a casa. In qualche punto anche io mi riconosco nelle cose che ti succedono, fin da piccolo ed ancora oggi anche se in maniera minore rispetto a prima. Posso capire cone ti senti e credimi che fu abbastamza difficile esternarlo per me. E decisi farlo qui, dove ho trovato persone che mai hanno giudicato, ma minhanno supportato ed aiutato a capire. Il mio consiglio è quello di informarti e di studiare sia su te stessa che sulle rue capacità, e soprattutto cercare di approciarti in manoera differente, cosi da poter allontanare i timori.
In ogni paura si nasconde un desiderio..
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Ciao a tutti 3 Settimane 5 Giorni fa #12

  • Alcesti
  • Avatar di Alcesti
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
Innanzitutto grazie Bob per la risposta. Poi, come posso studiare e informarmi su questi poteri? Ci sono esercizi che posso fare? Conosci qualcuno cui rivolgermi?
Buona domenica
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Ciao a tutti 3 Settimane 5 Giorni fa #13

  • bob_88r
  • Avatar di bob_88r
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 428
  • Ringraziamenti ricevuti 25
  • Karma: 4
Alcesti ha scritto:
Innanzitutto grazie Bob per la risposta. Poi, come posso studiare e informarmi su questi poteri? Ci sono esercizi che posso fare? Conosci qualcuno cui rivolgermi?
Buona domenica
Allora Alcesti i punti da te osservati si basano su 2 capacità una che minsmebra la più affermata quella da sensitiva e un'altra non ben definita da medium. Io ti consiglio innanzitutto di cercare una tua dimensione e cercare la tranquillità che da quello che dici un po manca attraverso la meditazione. Poi a parte internet dove sicuramente puoi ricercare informazioni ma limitato purtroppp secondo me per via di molti ciarlatani, ricercherei una figura che ti faccia da guida, se vuoi andare avanti nella conoscenza. Io mi sono fidato di 1 persona sola su questo aspetto proprio perché ho percepito in lei assenza di interesse di altri tipi e naturalmente mi ha mostrato cose veritiere.
In ogni paura si nasconde un desiderio..
Ultima modifica: 3 Settimane 5 Giorni fa da bob_88r.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.862 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.