IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Angoscia camminano sulla collina

Angoscia camminano sulla collina 2 Anni 1 Mese fa #1

  • Milla
  • Avatar di Milla
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Ieri mi è capitata una cosa.
Niente di eccezionale o eclatante, ma è da ieri che ci penso, mi è rimasta addosso una sensazione do angoscia e non capisco perchè.

Dunque, ieri pomeriggio sono andata con mio figlio (che è piccolo, ha un anno e mezzo, ancora non parla) a fare una passeggiata. Me lo sono caricata sulle spalle con la fascia, come se fosse in uno zaino. Lo faccio tutti I giorni, per andare in giro, per fare commission I, ecc. Per lui non è niente di nuovo: sta comodo, è seduto e si guarda intorno. Gli piace molto stare sulla mia schiena, infatti quando è in fascia è sempre tranquillo e sereno.

Ieri, era una bella giornata di sole, così ho deciso di prendere un sentiero che facciamo spesso. È un percorso pedonale che si arrampica per le colline. È costeggiato da prati, orti, boschi e qualche villetta. La strada è tutta in salita ed è piena di sassi, buche, ecc perciò di solito, arrivo solo fino a un certo punto e poi torno indietro anche perchè con il bimbo addosso è un pochino difficoltoso.

Ieri però, avevo voglia di camminare e proseguire per esplorare la parte di sentiero che non ho mai fatto (abitiamo qui da pochi mesi). Sono andata avanti e a un certo punto, improvvisamente e senza motivo, mi è presa una sensazione orribile. Mi sentivo in ansia, ho provato angoscia e mi sentivo come se qualcuno ci stesse osservando, ma c'eravamo solo io e il mio bambino. Sono andata avanti ancora per qualche metro e visto che ero un pochino stanca, sono tornata indietro.
Quando siamo ripassati nello stesso punto "angosciante", mio figlio è scoppiato a piangere terrorizzato. Lo conosco benissimo e la sua reazione non aveva senso. Piange così intensamente solo se si fa molto male o se siamo dal medico. Ho fatto fatica a calmarlo, era proprio sconvolto. Non mi era mai capitato niente del genere.
Ho sentito subito l'istinto di andare verso casa il più velocemente possibile. So che non è accaduto "nulla". Io però ho proprio la sensazione che in quel pezzo di sentiero, ci fosse qualcosa. Mi è rimasta addosso una brutta sensazione...

Cosa ne pensate?

Mi sono capitate altre cose "strane" e anche più intense, ma era da un po' che non ci pensavo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Angoscia camminano sulla collina 2 Anni 1 Mese fa #2

  • XwarlockX
  • Avatar di XwarlockX
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 32
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 0
Ciao, le altre cose "strane" che ti sono capitate sono simili questa esperienza?
Quella sottile linea di confine...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Angoscia camminano sulla collina 2 Anni 1 Mese fa #3

  • Milla
  • Avatar di Milla
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Allora, a volte mi è capitato di "avvertire" presenze solo con mezze sensazioni. Ad esempio, un'altra volta ero sempre con mio figlio. Lo stavo vestendo sul fasciatoio e a un certo punto, lui si è girato verso la porta facendo "ciao ciao" con la manina e sorridendo come se ci fosse qualcuno. Contemporaneamente, avevo sentito freddo sulla faccia, come un leggero spostamento di aria (porte e finestre chiuse). Quella volta però, non avevo provato angoscia, anzi, sentivo pace e calma, al punto che ad alta voce mi era venuto da dire "nonna, sei tu? Mi manchi, ti voglio bene!" (Mia nonna è morta qualche anno fa)...e poi mi ero messa a piangere, ma tipo di commozione, non erano sentimenti negativi.

Invece negli anni, a casa dei miei genitori (casa molto antica), è capitato un po' di tutto. A me è capitato di svegliarmi perchè sentivo chiamare il mio nome. Forse quello era un sogno, ma la cosa sicura, è che dopo essermi svegliata, sono andata in bagno. Tornata a letto, non riuscivo più ad addormentarmi, tenevo gli occhi chiusi ma ero immersa nei miei pensieri. Ad un certo punto (sono sicura al 100% di essere stata sveglia!), qualcuno mi ha tolto le coperte e mi ha messo una mano sulla testa. Quando l'ho raccontato a mia madre, è scoppiata a piangere, raccondandomi che la settimana prima, mentre era a letto (ma ancora sveglia), qualcuno le ha accarezzato le mani.

Ancora più lontano nel tempo (sempre a casa dei miei), era capitato che una notte, si continuasse ad accendere una radio.

Mia madre, ha riferito (in periodi diversi e distanziati) di aver sentito l'aspirapolvere accendersi e girare in diverse stanze, di vedere fumo e puzza di sigaretta, di sentire passi sulle scale e nei corridoi, ecc. Queste cose, sono sempre capitate di venerdí sera....

A volte mi sembra di essere pazza. Io e mia madre queste cose le sentiamo, le viviamo. Non ci crede nessuno però....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Angoscia camminano sulla collina 2 Anni 1 Mese fa #4

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2089
  • Ringraziamenti ricevuti 468
  • Karma: 20
Ciao

per quanto riguarda la prima esperienza, mi chiedo se tuo figlio possa in qualche modo aver percepito la tua angoscia. Mi pare difficile essendo posto dietro di te, ma magari "l'ha sentito" e si è messo a piangere. Difficile dire se c'era davvero qualcosa di anomalo che ha angosciato te e fatto piangere lui, oppure se per qualche incognito motivo hai percepito qualcosa (magari qualcosa di non reale) che ti ha angosciato e di conseguenza ha scatenato il pianto del piccolo. Davvero difficile dirlo. Purtroppo le "spiacevoli sensazioni" possono accadere a tutti tutti i giorni, difficile se non impossibile capire se si tratta di autosuggestione o no, di conseguenza paragonare due episodi simili.

Per la seconda cosa che hai detto, credo che si sia trattato solo di due illusioni, una ipnopompica ed una ipnagogica. Sono capitate anche a distanza ravvicinata, potrebbe essere che nella tua testa "qualcosa non andava" (e la seconda volta certo la prima può essere un elemento scatenante conscio o inconscio per creare la seconda) e ti ha creato le illusioni, sia passando dal sonno alla veglia nel primo caso, sia passando dalla veglia al sonno nel secondo. Il fatto che sono capitate mentre ti coricavi è un indizio molto importante in tal senso. Sono certo che sei sicurissima che eri sveglia, e della sensazione che hai provato, ma è proprio questa la caratteristica di un'illusione: i nostri sensi sono certi di qualcosa che non è.

Tra le due cose trovo più curiosa la prima.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
Ultima modifica: 2 Anni 1 Mese fa da ParanormalStudio Emiliano.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Angoscia camminano sulla collina 2 Anni 1 Mese fa #5

  • Milla
  • Avatar di Milla
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Dunque, la cosa capitata ieri sul sentiero, mi ha lasciata malissimo, proprio perchè la reazione del bimbo è stata molto intensa e improvvisa. Sembrava avesse avuto uno spavento improvviso o che provasse dolore. Infatti sul momento, avevo quasi paura che l'avesse punto un insetto, ma poi l'ho controllato ed era a posto.
Quando è sulla schiena, ha praticamente il mio stesso punto di vista, riesce a guardarsi intorno facilmente...

Quando dici che a volte i bimbi avvertono lo stato d'animo della mamma, è vero. È capitato, però di solito lui lo riflette restando un pochino nervosetto, lamentandosi, ecc. Ieri era proprio una risposta a qualcosa di più diretto...tant'è che prima di scoppiare a piangere, era tranquillo come al solito...

Perchè dici che questa cosa ti pare interessante?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Angoscia camminano sulla collina 2 Anni 1 Mese fa #6

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1734
  • Ringraziamenti ricevuti 485
  • Karma: 30
Ciao Milla,

comincio con il dirti che già soltanto leggendo il tuo racconto stavo cominciando a provare ansia anch'io, un po' perché se eri qui a raccontare qualcosa, mi aspettavo che qualcosa doveva essere successo; ma anche perché di questi tempi, forse sarò esagerato io, ma una donna con il bimbo in spalla, per sentieri solitari, non ce la vedrei con animo sereno. Ho un bimbo piccolo anch'io, quindi tendo ad essere piuttosto protettivo con lui e mia moglie. Tralasciando questo, comunque...
Ho pensato, come Emiliano, che il tuo bambino possa avere percepito il tuo nervosismo, che potrebbe essere nato dalla percezione d'essere sola in un ambiente isolato, sensazione di cui magari nemmeno tu eri perfettamente conscia.
I bambini sono in grado di percepire lo stato d'animo della mamma. Ne è un esempio, osservato anche da me e mia moglie quando il nostro bimbo aveva più o meno l'età del tuo, che se lei era nervosa quando lo metteva a letto e cercava di farlo addormentare, lui non si addormentava facilmente. Il nervosismo della mamma diventava anche nervosismo del bambino.
Forse mi viene un po' più difficile capire come certi messaggi non verbali possano trasmettersi mentre il bimbo è sulla fascia dietro la schiena. Di solito penso si tratti di tono della voce, frequenza del respiro, modo di muoversi, ecc... e nella tua situazione mi sembra che fosse un po' complicato percepire tali segnali, ma chissà...

Che si sia trattato di influenze esterne, provenienti dall'ambiente, a volte si dice che forti campi magnetici possono creare un senso di oppressione e angoscia. C'erano tralicci dell'alta tensione intorno a voi?
Delle due ipotesi questa mi sembra comunque la meno probabile.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Angoscia camminano sulla collina 2 Anni 1 Mese fa #7

  • Haria
  • Avatar di Haria
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 62
  • Ringraziamenti ricevuti 12
  • Karma: 1
Devo dire che il tuo racconto a messo angoscia anche a me, è davvero inquietante.
Tempo fa avevo letto che i bambini hanno l'enorme capacità di percepire (se non vedere) determinate cose che noi non riusciamo a percepire.
Quindi, considerando il tutto dal punto di vista paranormale potrebbe davvero aver percepito qualcosa di parecchio brutto, e doveva essere davvero forte questa "cosa" se sei riuscita a percepirla anche tu, o magari sei semplicemente particolarmente sensibile alle percezioni.
Io ti sconsiglierei di tornare in quel posto soprattutto con il piccolo, sicuramente non lo farai.
Viaggiatori per scelta
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Angoscia camminano sulla collina 2 Anni 1 Mese fa #8

  • Isabelle
  • Avatar di Isabelle
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 88
  • Ringraziamenti ricevuti 33
  • Karma: 0
Ciao Milla,
io sono dell’idea che vi siano qua e là dei luoghi non-neutri, cioè che per varie ragioni sono intrisi di una nota, di una vibrazione (non so come spiegarmi) positiva o negativa, duratura o temporanea che sia: non so se questo sia dovuto a qualcosa di energeticamente significativo che vi è capitato (e che ha lasciato una sorta di “impronta”) oppure ad altri motivi del tutto diversi. Tuttavia, se in quel momento siamo abbastanza recettivi e aperti, secondo me si possono percepire (il che peraltro è uno dei motivi principali per cui MAI nella vita andrò a fare uno di quegli aberranti tour nei campi di sterminio nazisti).
Perciò mi viene da pensare che forse quel luogo dove sei passata conservava un residuo di energia negativa, trasmessagli chissà da cosa.
In quei casi, generalmente io dò retta a quello che nel gergo comune si chiama sesto senso e alzo i tacchi :wink:
"Come away, o human child! / To the waters and the wild / With a fairy, hand in hand, / For the world's more full of weeping than you can understand" (W. B. Yeats)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Haria

Angoscia camminano sulla collina 2 Anni 1 Mese fa #9

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Suggestione e istinto di sopravvivenza. Camminare su per ripide colline mette in allerta l'istinto materno. Da qui il pianto del bambino che ha percepito la preoccupazione inconscia della madre...
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Angoscia camminano sulla collina 2 Anni 1 Mese fa #10

  • Franzisca90
  • Avatar di Franzisca90
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 94
  • Ringraziamenti ricevuti 7
  • Karma: 0
ciao milla, anche a me molti fatti da te raccontati sono successi. hai una certa medianità.
la collina posso dirti che può essere stata luogo di un omicidio oppure un luogo dove venivano svolti sabba lì si concentrava molta energia.
oppure il magnetismo terrestre.
se tu avessi a che fare con pendolo o scrittura automatica, forse riuscresti a ricostruire la storia
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.835 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.