IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001


Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Déjà vu

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #1

  • OniricDreamer
  • Avatar di OniricDreamer
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 264
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
Vi rimando direttamente a Wikipedia.. l'argomento è interessantissimo, ed è forse il fenomen 'paranormale' con quasi tutti almeno una volta nella vita hanno a che fare... chi di voi ha già provato questa sensazione? in quali occasioni? in generale, cosa ne pensate?

http://it.wikipedia.org/wiki/Deja_vu
"Realtà" è l’unica parola del linguaggio che dovrebbe sempre essere usata tra virgolette
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #2

  • karasciò
  • Avatar di karasciò
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 967
  • Karma: 0
a me capita molte volte di avere il deja vù...volevo chiedere se è possibile che capiti questo fenomeno in posti dove non ci si era mai stati...a me non è mai capitata questa cosa ma è solo una mia curiosità
"Basta poco a fare bella figura...Basta poco...Basta esser buoni la domenica mattina!!" V.Rossi
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #3

  • OniricDreamer
  • Avatar di OniricDreamer
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 264
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
anche a me capita molto spesso, anche in posti che nn conoscevo prima, o che avevo visitato da piccolo ma che avevo completamente rimosso...
"Realtà" è l’unica parola del linguaggio che dovrebbe sempre essere usata tra virgolette
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #4

  • marevent
  • Avatar di marevent
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 20
  • Karma: 0
devo dire che anche a me è successo ma riflettendoci è da tanto tempo che non mi capita... magari particolari stati d'animo rendono più predisposti ... :roll:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #5

  • Dav89
  • Avatar di Dav89
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 358
  • Ringraziamenti ricevuti 4
  • Karma: 1
Avevo anche sentito una teoria secondo cui il déja-vu è un fenomeno che potrebbe anche essere collegato ad esperienze di vita precedenti simili a quella che viviamo in quel momento.

In effetti, così come dice Oniric, il déja-vu è legato al passato, e così come è provato che si verifica quando andiamo in un posto dove andavamo da bambini (a me è successo poche volte, però è successo...Soprattutto 2-3 anni fa era un fenomeno abbastanza frequente), non è escludibile che siano luoghi già visitati (o esperienze già vissute) in vite passate...
"Se la scienza ufficiale non è in grado di fornirci tutte le risposte, perché non considerare finalmente plausibile ciò che ci appare fantastico?" -Fox Mulder
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #6

  • OniricDreamer
  • Avatar di OniricDreamer
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 264
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
non so se sia o meno collegato al fenomeno del deja-vu, ma io ho dei ricordi, molto nitidi, al tempo stesso xo astratti, di scene che ho vissuto, ma non so nè quando nè dove... in più in questi ricordi vedo le scene dall'alto.. ho provato a descrivere alcuni di questi ricordi ai miei ma non si ricordavano di situazioni simili.... può essere che mi sia sognato tutto, e che magari, fin da bambino abbia interpretato il sogno come un ricordo... bu... fatto sta che oggi come oggi non saprei dare una definizione a qeusti 'ricordi'...
"Realtà" è l’unica parola del linguaggio che dovrebbe sempre essere usata tra virgolette
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #7

  • Paco
  • Avatar di Paco
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 36
  • Karma: 0
Oniric ha centrato il punto...tutti abbiamo dei deja-vu e anche secondo me si tratta di sogni premonitori!
Spesso si crede di non aver sognato nulla durante il sonno, eppure è scentificamente provato che si sogna sempre, ma non sempre la mente umana ricorda di averlo fatto! ecco perchè quando capita di vivere uno di questi Deja-vu, il cervello ci fa credere di aver già vissuto quell'evento...semplicemente lo abbiamo sognato!
la verità è dietro l'angolo!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #8

  • OniricDreamer
  • Avatar di OniricDreamer
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 264
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
esatto, il mio pensiero è questo, a grandi linee, ma allora: come cavolo facciamo a sognare situazioni che devono ancora accadere? può essere che nel nostro inconscio si formino delle 'situazioni tipo' che noi adattiamo alle situazioni reali? tante volte capita di avere dei deja-vu in situazioni molto simili tra loro... se nn proprio, secondo la nostra memoria, la stessa situazione... può acnhe essere che le situazioni le abbiamo effettivamente vissute, e che nel momento del deja-vu colleghiamo solamente le caratterisctiche simili, senza contare magari le persone che prendono parte alla scena...

scusate se sono stato poco chiaro, ma è luna di notte e sono appena rientrato.. :wink: (xk nn c'è la faccina che sbadiglia??)
"Realtà" è l’unica parola del linguaggio che dovrebbe sempre essere usata tra virgolette
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #9

  • Roberto1
  • Avatar di Roberto1
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
io ho spessissimo una "senzazione" che qualcosa che sto per fare è una eperianza già vissuta, o meglio già affrontata, e quasi sempre si avvera come il mio "subconscio" mi dice.
Mi sforzo di capire o ricordare se sia qualcosa già afrontato nella realtà, ma onestamente non ho mai ricordato, e la cosa mi conferma chè è la prima esperienza che mi capita.
Un mio pensiero, se era già accadudo quando ero banmbino non penso. in quando sono cose e avvenimenti da adulto che da banbino non avrei mai fatto. Se di recente, lo dovrei rcordare.......
La cosa mi sembra strano ed ha volte mi fa paua, comunque con queste senzazioni ho risolto diversi problemi importanti ed imbarazzanti.
Secondo voi (non mento) cosa potrebbe essere?
ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #10

  • OniricDreamer
  • Avatar di OniricDreamer
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 264
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
credo che con tutta la probabilità si tratti anche nel tuo caso di deja vu, il deja vu più comune credo, cioè di accorgersi di 'rivivere' situazioni già vissute in passato, e man mano che si svolgono ricordarne i particolari, fino a che arriva il punto in cui non ci ricorda più con la precisione di prima e si ritorna all'originalità del presente... questo è quello che tutti, credo, intendano con deja vu... poi ci sono degli stati avanzati, passatemi il termine, in cui ci si ricorda alla perfezione dati avvenimenti, o addirittura intere giornate, ma questi casi sono davvero rarissimi e servono soltanto agli sceneggiatori di hollywood.
"Realtà" è l’unica parola del linguaggio che dovrebbe sempre essere usata tra virgolette
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #11

  • Roberto1
  • Avatar di Roberto1
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Ciao OniricDreamer,
hai perfettamente ragione , il senso di già vissuto, improvvisamente si interrompe e si ritorna alla realtà del presente.
Quando affermo che ho risolto molti problemi è come se qualcuno mi mettesse in “guardia” di quello che sta accadendo, cioè una specie di sensazione o “precognizione” di qualcosa che mi sta succedendo. Poi certamente è il mio cervello che decide di fare o non fare una cosa.
Ma la cosa strana è che il “fatto” si presenta all’improvviso”……faccio un esempio, se sto andando in bicicletta in un luogo mai stato prima, e mi viene la sensazione che dopo un paio di kilometri c’è un incrocio con uno stop e che appena lo raggiungo una auto a forte velocità non lo rispetta e mi taglia la strada, chiaramente questa è un caso che potrebbe succedere, e fai attenzione, poi ti accorgi che effettivamente era così, e ripensi se non mi fermavo pur avendo la precedenza, cosa sarebbe successo.
Oppure vai per la prima volta in un appartamento ed hai la sensazione che il bagno è di colore verde…….ecc.
Spero di essermi fatto capire.
Cia
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #12

  • OniricDreamer
  • Avatar di OniricDreamer
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 264
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
si si ti sei fatto capire, eccome.. credo che a moltissime persone sia capitato almeno una volta di vivere una sensazione simile...
"Realtà" è l’unica parola del linguaggio che dovrebbe sempre essere usata tra virgolette
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #13

  • bigio
  • Avatar di bigio
a me personalmente non è mai capitato un déja vù in luoghi del tutto estranei, ma sempre perlopiù in posti familiari. Tant'è che per molto tempo avevo promosso il dejà vù a separatore spirituale (credo a tutto non credo a nulla), questo perchè tendenzialmente se capita in luoghi familiari sei portato a pensare che non sia altro che il ripetersi di alcuni eventi con le stesse caratteristiche.
E poi ho una domanda? se vi è mai capitato all'interno del dejà vù di riuscire ad anticipare i fatti nella loro relazione temporale?
io solo ad interromperlo alla fin fine esperienza comunque gratificante. :idea:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #14

  • OniricDreamer
  • Avatar di OniricDreamer
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 264
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
si si. come si diceva prima, io sono riuscito più di una volta ad anticipare i fatti nel loro scorrere naturale, intervenendo o meno....
"Realtà" è l’unica parola del linguaggio che dovrebbe sempre essere usata tra virgolette
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

dejavu 9 Anni 11 Mesi fa #15

  • saruccia88
  • Avatar di saruccia88
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Questa è la mia noiossissima esperienza da raccontare: circa 3 anni fa un professore è entrato in classe mia e ha cominciato a parlare animatamente con un alunno che era entrato nella nostra classe a dare fastidio, e non appena l'ho visto è come se lo avessi da sempre conosciuto, come se tutta la vita lo avessi cercato e mi fosse mancato, e finalmente era tornato. Ho pensato che poteva essere uno scherzo della mente poichè spesso mi capita con i luoghi, ma non mi era mai capitato con le persone. Ho avuto di nuovo modo di incontrarlo e non so cosa mi è successo ma sono stata spinta a guardarlo, e il nostro sguardo si è scontrato per un tempo ininterminabile, provocandomi fortissime emozioni, ed è come se d'improvviso ci fossimo riconosciuti, l'uno si fosse specchiato nell'altro. Successivamente è stato il mio professore, ho vissuto dentro di me le immagini di una storia che ho sentito di aver avuto con lui nel passato, e senza neanche rendermene conto mi sono ritornate alla mente una serie di ricordi e di sogni che avevo avuto da bambina, e che mi avevano da sempre provocato nostalgia. Inoltre ogni volta che io desideravo che mi dicesse o che pensasse qualcosa di me in particolare, rivivevo le mie speranze il giorno dopo, in quanto lui si rivelava proprio come io sentivo che lui fosse, o si comportava sempre nel modo in cui mi aspettavo, dicendo spesso cose che io volevo che mi dicesse come se mi leggesse nella mente. La cosa strana è che fin da quando ero piccola, ho sentito l'esigenza fortissima di andare in determinati posti che hanno costretto i miei genitori a farmi allontanare di casa, per questo ho vissuto gran parte della mia vita lontano da loro, e gli ambienti io cui sono andata ad abitare sentivo sempre di conoscerli parecchio bene, ed ogni luogo nuovo che la mia forza interiore mi diceva di scoprire lo avevo già precedentemente sognato mille volte. Non so se questo è collegato anche a delle mie possibili vite precedenti, ma il rapporto con quest'uomo si è fatto piu profondo fino a che la mia realtà sociale ha assimilato tutte le mie inquietudini e sensazioni indefinite, trovando loro una collocazione e un posto preciso negli eventi della mia vita quotidiana. Come se da sempre avessi cercato me stessa e finalmente l'avessi ritrovata: in lui. Adesso mi sento perfettamente integrata nell'ambiente in cui vivo, non sono triste, non sono malinconica, ho cessato la terapia farmacologica, non sento più la mia famiglia come una minaccia e sono cessati tutti i sintomi della mia presunta malattia psichica. Fin da piccola infatti, avevo il desiderio di allontanarmi dall'ambiente in cui ero cresciuta perchè non lo sentivo faniliare, ed ero sicura che la mia vita e l'essenza della mia vita risiedeva altrove, nella in cui adesso abito e in cui mi sento a casa. :roll: (più volte volli a tutti i costi andare in quella precisa città e mi mettevo a gridare, tanto che non volevo più stare a casa e i miei genitori sono stati sempre costretti ad accontentarmi :shock: )
SARA
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #16

  • OniricDreamer
  • Avatar di OniricDreamer
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 264
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
ciao sara, e intanto benvenuta.

niente è noioso quando si parla di certe cose, tantomeno se sono cose vissute in prima persona...

gli avvenimenti che ci hai raccontato, personalmente, mi hanno fatto pensare subito al caso di quel bambino americano di cui si è discusso qualche settimana fa... l'ipotesi di vite precedenti è davvero molto interessante e sembra essere supportata da prova abbastanza importanti...

l'esperienza cmq è molto molto interessante, a me nn è mai capitato di vivere qualcosa di così intenso e credo sia davvero significativo x una persona avere delle esperienze simili..

a presto
"Realtà" è l’unica parola del linguaggio che dovrebbe sempre essere usata tra virgolette
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 11 Mesi fa #17

  • Dav89
  • Avatar di Dav89
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 358
  • Ringraziamenti ricevuti 4
  • Karma: 1
OniricDreamer ha scritto:
ciao sara, e intanto benvenuta.

niente è noioso quando si parla di certe cose, tantomeno se sono cose vissute in prima persona...

gli avvenimenti che ci hai raccontato, personalmente, mi hanno fatto pensare subito al caso di quel bambino americano di cui si è discusso qualche settimana fa... l'ipotesi di vite precedenti è davvero molto interessante e sembra essere supportata da prova abbastanza importanti...

l'esperienza cmq è molto molto interessante, a me nn è mai capitato di vivere qualcosa di così intenso e credo sia davvero significativo x una persona avere delle esperienze simili..

a presto

Già...

E' anche una storia simile a quella del bambino di Barra (Scozia) ("topic "Il bambino che visse due volte", magari Saruccia può vederlo se gli è sfuggito...) postata negli off topic, vi sono parecchie coincidenze e a quanto pare (ne abbiamo appena avuto conferma) sembra che fenomeni di questo tipo non siano estremamente marginali.
Ribadisco di essere fermamente convinto che questi ricordi siano legati in maniera forte ad una vita che abbiamo vissuto precedentemente, e come dice anche Oniric le prove a favore sono molte (tanto che persino gli scienziati ufficiali non hanno potuto sorvolare su questo...)
"Se la scienza ufficiale non è in grado di fornirci tutte le risposte, perché non considerare finalmente plausibile ciò che ci appare fantastico?" -Fox Mulder
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 10 Mesi fa #18

  • buffy
  • Avatar di buffy
per me i deja vù sono una cosa direi non quotidiana, ma spesso mi capitano. adirittura in certi periodi spesso mi succede di pensare: " ma questa cosa mi è già successa". quando invece per me nella realtà è la primissima volta che magari faccio determinate azioni o sento dire certe cose.
secondo me fanno parte di quella categoria di sogni premonitori.
sono convinta, che esistono vari tipi di sogni.non solo quelli normali.
( spero di essermi spiegata sennò chiedetemi spiegazioni :oops: )
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 10 Mesi fa #19

  • OniricDreamer
  • Avatar di OniricDreamer
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 264
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
nn capisco solo quali siano i sogni "non-normali"... il resto è abbastanza chiaro, anche xk bene o male è un po' il pensiero comune che c si fa di questo fenomeno...

cmq riguardo i sogni è già stato spiegato che molti sogni finiscono nell'inconscio, per poi tornare sotto forma di ricordi non ben definiti, quando si vive una situazione abbastanza simile...
"Realtà" è l’unica parola del linguaggio che dovrebbe sempre essere usata tra virgolette
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Déjà vu 9 Anni 8 Mesi fa #20

  • oister
  • Avatar di oister
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 120
  • Karma: 0
Concordo con Oniric e Roberto: le mie esperienze sono molto simili. A me capita molto spesso. E con estrema naturalezza capita in luoghi a me conosciuti come in quelli in cui non sono mai stato (o almeno così crede il mio cervello); rivivo momenti di vita adulta ma anche quelli di quando ero bambino (e forse sono i più numerosi), diciamo sui 3-5 anni. Non so perché proprio quell'arco temporale... Forse un qualche "trauma"? Ricordi belli e brutti, interi discorsi, movimenti precisi, sguardi. Flash. Molti flash. Chi mi sta vicino in quei frangenti mi guarda con aria interrogativa perché quando mi capita mi ammutolisco e mi estraneo. In quei momenti il cervello va a mille tentando dapprima di capire cosa succede, se è un "deja". E se lo è cerco di ricordarmi come va a finire... E se me lo ricordo e non mi piace mi chiedo: è possibile cambiare il finale? Come se fosse una sorta di viaggio temporale in cui puoi cambiare la linea degli avvenimenti. Dentro di me credo che siano passati pochi istanti, ma poi mi dicono che sono rimasto così per diversi secondi...
Bah che dire? Sono posseduto?!? :shock:
Domanda per i più esperti di me (nel senso che si sono sforzati di documentarsi maggiormente): ma se è un fenomeno che bene o male, chi più chi meno viviamo tutti, devo supporre che sia insito nella biologia umana, che sia un fenomeno normale; un fenomeno della chimica del cervello - se capite cosa voglio dire - oppure devo considerarlo comunque un qualcosa di "extra", un qualcosa che riguarda solo i soggetti più "ricettivi"? Possibile che siano solo dei sogni. Perché se è così allora non sappiamo proprio nulla dei sogni.
[size=85:35t6t1hx]Niente paura! Ho il piano B.[/size]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.953 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.