IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: La cartomanzia

La cartomanzia 2 Mesi 3 Settimane fa #21

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Online
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1150
  • Ringraziamenti ricevuti 178
  • Karma: 3
Io sono il derivato di due mammiferi che un giorno si accoppiarono :cheers:
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

La cartomanzia 2 Mesi 3 Settimane fa #22

  • vanoli
  • Avatar di vanoli
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 201
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 0
:wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: tutti noi siamo su quel piedistallo, ma le nostre anime hanno sicuramente un'origine diversa
in paradiso si cade come dei bambini, ma questo non è un buon segno di fede difronte a tutti i fratelli
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

La cartomanzia 2 Mesi 3 Settimane fa #23

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2106
  • Ringraziamenti ricevuti 473
  • Karma: 20
A dire il vero mi pare che di tarocchi avessimo già discusso.

Ad ogni modo anche io sono più propenso a credere che non siano i tarocchi in sé l'oggetto divinatorio, ma sono solo un tramite utilizzato da chi ha eventualmente altre doti. Anche perché non dobbiamo ignorare la storia dei tarocchi che ha un'origine tutt'altro che paranormale ed un motivo tutt'altro che paranormale anche nella rappresentazione degli arcani maggiori.

Per quel che riguarda i tarocchi che conosciamo noi e ai quali si sta facendo riferimento nel topic, loro fama di oggetti "magici" è nata in conseguenza alla loro proibizione di utilizzo già nel 1400 e come si sa tutto ciò che viene vietato assume il "fascino del proibito". Ma perché furono vietati? Non certo perché rivelassero il futuro, quanto perché erano carte da gioco (e i semi dovrebbero suggerirvi qualcosa), utilizzate per il gioco d'azzardo che era una piaga che metteva in seria difficoltà la precaria stabilità sociale del tempo (piaga tutt'ora): gioco d'azzardo = vizio = tentazione = demonio = vade retro Satana! San Bernardino da Siena fu un acerrimo nemico di queste carte. Ma non è solo questa motivazione morale il motivo per cui furono bandite, ma c'era anche una motivazione politica: gli arcani maggiori con le loro figure venivano usati nelle bettole e taverne e luoghi di riunione di gente comune come basi su cui raccontare storie a sfondo satirico e dunque risultarono indigeste a molti. Quindi prima di pendere dalle labbra di Antoine Court de Gebelin secondo il quale nelle carte dei tarocchi sarebbero rappresentati i Libri di Thot, sarebbe il caso di ricordarsi anche cosa accadde 200 anni prima.

Premesso quindi che il loro passato può essere molto più normale di ciò che sembra (poi ognuno scelga la storia che preferisce), come già detto altrove io ho in famiglia una persona con doti particolari che esprimeva tramite l'uso dei tarocchi, ma questa persona stessa ne parla come se fossero solo uno strumento tramite il quale ben altro sussurrava al suo spirito, non solo in quei frangenti, ma anche durante il suo stile di vita molto "meditativo". Senza parlare ulteriormente dei non presenti, questo confermerebbe ciò che credo ossia che le carte sono solo carte da gioco e nient'altro. Se è per quello conoscevo riti popolari delle mie parti con i quali era possibile fare una lettura molto "base" del futuro tramite un giochetto di carte basato sulle classiche 40 da scopa. Meno affascinanti dei tarocchi lo so... però era divertente.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

La cartomanzia 2 Mesi 3 Settimane fa #24

  • MrKrueger
  • Avatar di MrKrueger
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 234
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 1
Infatti basta fare una piccola ricerca per trovare Tarocchi ispirati a qualsiasi cosa: Tarocchi dei gatti, dei cani, delle fate, degli alberi, persino Tarocchi con le posizioni del Kamasutra :) . Purtroppo però ancora oggi molte persone vedono queste carte come uno strumento demoniaco.
Riguardo al giochetto citato da Emiliano, forse è lo stesso che mi insegnarono da ragazzino con le 40 carte del mazzo di Napoletane: in pratica il Re di bastoni rappresentava l'uomo, il marito, fidanzato. La donna di coppe rappresentava la moglie, la fidanzata. i rispettivi assi di coppe e di bastoni rappresentavano i loro sentimenti. Quindi si mischia il mazzo, si taglia, e si inizia a scoprire le carte partendo dell'alto. al momento che esce una di queste quattro carte, si mettono le carte scoperte fino a quel momento da parte, si riformula il mucchietto con le carte restanti e si ricomincia, e cosi per tre volte. alla fine se restano in mano solo le due figure e i due assi, il responso è positivo, altrimenti bisognava interpretare le eventuali carte avanzate che indicavano eventuali problemi, ostacoli.
Non sempre ciò che l'occhio vede corrisponde alla realtà.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

La cartomanzia 2 Mesi 3 Settimane fa #25

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2106
  • Ringraziamenti ricevuti 473
  • Karma: 20
No, non è lo stesso giochetto però ha dinamiche molto simile: anche nel mio caso si smazzava e si percorreva il mazzo tre volte; veniva ogni volta fatta una conta ordinata a voce (rigorosamente in dialetto :D) e venivano messe da parte le carte che corrispondevano a quanto detto. Poi alla fine il mazzetto di carte selezionate veniva rimischiato e posto in modo ricorrente su 5 "case" più una finale per l'ultima carta e man mano si scopriva cosa era capitato nelle rispettive case e la si raccontava su. Anche i semi avevano il loro valore, ovviamente denari = soldi, picche = dispiaceri, cuore = affetti/amore, fiori = evoluzione. Se capitava che so un 2 di picche vuol dire che in quella casa c'era un piccolo dispiacere, un 7 di picche era un grosso dispiacere. E man mano che si scoprivano le case si farciva su il discorso trovando collegamenti tra loro, come la donna di picche nella casa personale che magari portava un 6 di picche quindi un grande dispiacere in quella della casa famigliare. Insomma, cose così. E con la fantasia si trovavano collegamenti sempre e ovunque, anche nei casi discordanti (alla fine anche tanto amore può essere legato a una stronza di picche :D)

PS: se siete curiosi provo a ricordarmi bene come funzionava e apro un topic a riguardo
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
Ultima modifica: 2 Mesi 3 Settimane fa da ParanormalStudio Emiliano. Motivo: aggiunto PS
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.171 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.