IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: "Credenti" e "Non Credenti" (piccola parentesi)

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #1

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 535
  • Ringraziamenti ricevuti 120
  • Karma: 3
KitCarson1971 ha scritto:
Contraddici, contraddici pure caro believer, portando magari asserzioni pertinenti, contrarie e ben definite, non c'è alcun problema

Ah no, grazie Kit, so già bene dove andremmo a finire: chi segue il mero "metodo scientifico", e gli "illuminati", che vanno oltre a questo modo di ragionare. Il paranormale che non è misurabile e catalogabile secondo i canoni comuni, e cose simili. Ad ogni modo "asserzioni pertinenti e ben definite" dovrebbe portarle chi, come te, fa affermazioni "straordinarie". Oppure ho già io l'onere della prova che quanto affermi non corrisponde a verità? Ma se sei convinto di quello che dici, e lo hai sperimentato di persona, ben venga.... personalmente non ci perderò il sonno.
"La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l'ignoranza è forza". George Orwell, 1984
Ultima modifica: 2 Mesi 3 Settimane fa da the_believer.
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #2

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 572
  • Ringraziamenti ricevuti 108
  • Karma: 0
the_believer ha scritto:
KitCarson1971 ha scritto:
Contraddici, contraddici pure caro believer, portando magari asserzioni pertinenti, contrarie e ben definite, non c'è alcun problema

Ah no, grazie Kit, so già bene dove andremmo a finire: chi segue il mero "metodo scientifico", e gli "illuminati", che vanno oltre a questo modo di ragionare. Il paranormale che non è misurabile e catalogabile secondo i canoni comuni, e cose simili. Ad ogni modo "asserzioni pertinenti e ben definite" dovrebbe portarle chi, come te, fa affermazioni "straordinarie". Oppure ho già io l'onere della prova che quanto affermi non corrisponde a verità? Ma se sei convinto di quello che dici, e lo hai sperimentato di persona, ben venga.... personalmente non ci perderò il sonno.


Ciao caro The, sei te che lanci il sassolino e poi ritiri la mano, mi con e senta... Le affermazioni che tu ritieni "straordinarie", altro non sono che, badaben badaben, del tutto ordinarie. Aggiungo solo purtroppo.
Certo è molto importante che tu non ci perda il sonno, ci mancherebbe altro, il riposo è sacro, e soprattutto i sogni tranquilli che ne devono derivare, nei quali ti assicuro che non entrerò, a meno che qualche tuo avversario mi offra qualche frittella di castagnaccia e un cartone di recioto...
Un salutone
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #3

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 535
  • Ringraziamenti ricevuti 120
  • Karma: 3
KitCarson1971 ha scritto:
Ciao caro The, sei te che lanci il sassolino e poi ritiri la mano, mi con e senta... Le affermazioni che tu ritieni "straordinarie", altro non sono che, badaben badaben, del tutto ordinarie. Aggiungo solo purtroppo.
Certo è molto importante che tu non ci perda il sonno, ci mancherebbe altro, il riposo è sacro, e soprattutto i sogni tranquilli che ne devono derivare, nei quali ti assicuro che non entrerò, a meno che qualche tuo avversario mi offra qualche frittella di castagnaccia e un cartone di recioto...
Un salutone

Intanto ho parlato solo della mia sensazione di stupore nel leggere le tue righe, spero che sia consentita.... Ho espresso la volontà di non cercare di entrare nel merito, anche perchè affermazioni non dimostrabili non possono essere contraddette, secondo la logica classica. Ma vedo che qua si va ben oltre, o forse sopra, le righe.

Se per te tutto questo rappresenta il quotidiano, ben venga, ma a ben vedere siamo sempre qua: i comuni mortali che non hanno sperimentato certe realtà e gli illuminati, gli impavidi, che con il paranormale ci vanno a nanna, e ci fanno anche la colazione. Non vi invidio. Non è certo una gran lezione di umiltà, la vostra.
"La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l'ignoranza è forza". George Orwell, 1984
Ultima modifica: 2 Mesi 3 Settimane fa da the_believer.
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #4

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1154
  • Ringraziamenti ricevuti 178
  • Karma: 3
"Chi non è fazioso scagli il primo sanpietrino". Suvvia, Kit & believer, sapete entrambi benissimo che gli argomenti qui trattati non possono essere dati in pasto alla faziositá. Ogni fenomeno scientifico spiegabile ha una componente di base soprannaturale dalla quale non si prescinde... e ogni fenomeno paranormale potrebbe essere spiegato dalla scienza, ma non senza averlo indagato a fondo e soprattutto non senza la concernenza di esperienze dirette.
πνεύματος
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #5

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 572
  • Ringraziamenti ricevuti 108
  • Karma: 0
Gemini ha scritto:
the_believer ha scritto:
Gemini... quindi certe persone malvagie, particolarmente dotate di facoltà telepatiche, possono influenzare a distanza la vita di altre persone più "deboli", a loro insaputa per giunta, ed indurle ad atti di autolesionismo, o addirittura a rovinare la propria vita? E' qua che vogliamo arrivare?
Beh diciamo che non è facile, e non è prerogativa solo delle persone malvagie, ma fattibile...io personalmente non ho mezzi per poterne confutare la possibilitá, e non mi espongo nel farlo proprio perchè spesso ne ho visto di persone soffrire perchè prevaricate da un potere che alla fine non è neanche proprio di chi lo esercita.


Ciao the_believer, come sempre dico, risulta oltremodo difficile far capire all'interlocutore di turno la propria sensibilità e il proprio stato d'animo pigiando i tasti di un computer. Ancora una volta faccio notare che il mio modo d'essere, almeno a queste latitudini è quasi da pacioccone... Mi ritengo serio per le cose serie, meno su battute e battutine che amo particolarmente senza mai avere in animo l'offesa o il rimbrotto, Questo caro amico desideravo specificare, una volta di più.

Non vi è alcun dubbio poi, che le materie qui trattate pongano adito da se stesse, a motivazioni di "rigetto" per chi le interpreta con parametri non congrui alle materie stesse. Non per questo, chi non crede, deve essere messo alla gogna, ci mancherebbe, ma lo stesso metro di giudizio deve valere per chi crede e, ancor più con chi ha sperimentato, anche suo malgrado. Tu parli di scienza caro amico, e mi sembra giusto, la quale dovrebbe indagare da par suo, senza inutili e supponenti enfasi e polemiche che diminuiscono e a volte distruggono solo perchè dettate da dettati monocolari.

Non tutta la scienza, ad onor del vero è così, e meno male, vi era chi, come Max Planck, il fisico che ha elaborato la teoria dei "quanta", scrisse una volta che: vi sono realtà che esistono al di fuori delle percezioni normali dei nostri sensi; e vi sono problemi e conflitti, dove tali realtà hanno più valore che i più grandi tesori del mondo delle nostre esperienze. Vedi caro amico, se un uomo di scienza di questo calibro non ha temuto di dichiarare questo, non vedo perchè quando la ragione e la razionalizzazione non danno sufficiente supporto per rendersi conto di certi fatti, non si possa abbandonarsi anche ad ipotesi, che ci conducono sull'orlo dell'estrema frontiera della conoscenza umana e che, fra l'altro, sono alimento alla speranza, e perchè no, alla Fede...
Un saluto, senza rancore alcuno.
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #6

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 535
  • Ringraziamenti ricevuti 120
  • Karma: 3
Io non sono assolutamente uno scientista convinto (alla CICAP, per intenderci), Kit, questo è il primo equivoco che è nato e che spesso nasce. Credo nell'occulto e in molti aspetti dell'esoterismo. Dunque, ho scritto che il mio stupore era pari a quello di Susy nel film Suspiria nell'apprendere delle streghe, e speravo fosse un intervento simpatico, anche per sdrammatizzare un po', etc... ma poi ho scritto che non intendevo contraddirti, (in quanto queste cose non sono il mio pane quotidiano). Tu hai inteso il mio post in senso ironico, rispondendo "contraddicimi pure" e quant'altro.

Allora chiarisco il mio pensiero: ritengo che siano cose da film horror, le fatture e il malocchio, e tutto quanto. Fantasie, spesso dettate dalla suggestione. Non posso, nel pieno possesso delle mie facoltà mentali, crederci.

MA: se tu ne hai esperienza diretta e convinzione, penso maturata in lunghi anni, perchè non scrivi un libro, e documenti i casi che hai visto, e cosa ti ha portato a certe conclusioni? (Sempre rispettando la privacy dei diretti interessati, ovviamente). Potrebbe essere un libro molto interessante.
"La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l'ignoranza è forza". George Orwell, 1984
Ultima modifica: 2 Mesi 3 Settimane fa da the_believer. Motivo: precisazioni
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #7

  • MrKrueger
  • Avatar di MrKrueger
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 234
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 1
Scusa The Believer, ma perché non puoi crederci? Perché non hai avuto alcuna esperienza in questo senso, oppure…?
Le cose che afferma Kit non sono nuove, non le ha scoperte lui, e neanche io. Fatture, Malocchio, Legature e stregonerie varie esistono fin dalla notte dei tempi. E di libri ne sono stati scritti una marea. Ma se tu ne leggessi anche uno solo di questi libri, cambieresti forse idea? Per quale motivo le esperienze raccontate in un libro dovrebbero essere più convincenti dei racconti qui presenti di Kit o di chiunque altro? Io credo che finchè ognuno di noi non ci passa personalmente, possiamo leggere tutti i libri e le esperienze che vogliamo, ma i dubbi resteranno sempre. Spero quindi che prima o poi tu possa fare le tue esperienze e renderti cosi conto che altro che suggestione e fantasia...
Scusa la sfilza di domande, ma sono mie curiosità.
Ps: ma quindi sei Believer solo di nome?! :hahahaha:
Scusa la battutaccia. :birra:
Pps: Bellissimo Suspiria, l'ho visto almeno 4 volte! E a proposito, sai che Daria Nicolodi, la ex di Argento, in una intervista dichiarò che durante la ricerca insieme a Dario delle location per il film, si imbatterono in Germania, in quella che apparentemente era solo un normale istituto scolastico, ma che in realtà è ancora oggi una vera e propria scuola di Magia dove insegnano le arti occulte? Purtroppo non ha voluto dire il nome dell'istituto, secondo lei perché è molto pericolosa.
Non sempre ciò che l'occhio vede corrisponde alla realtà.
Ultima modifica: 2 Mesi 3 Settimane fa da MrKrueger.
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #8

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 535
  • Ringraziamenti ricevuti 120
  • Karma: 3
MrKrueger ha scritto:
Scusa The Believer, ma perché non puoi crederci? Perché non hai avuto alcuna esperienza in questo senso, oppure…?
Le cose che afferma Kit non sono nuove, non le ha scoperte lui, e neanche io. Fatture, Malocchio, Legature e stregonerie varie esistono fin dalla notte dei tempi. E di libri ne sono stati scritti una marea. Ma se tu ne leggessi anche uno solo di questi libri, cambieresti forse idea? Per quale motivo le esperienze raccontate in un libro dovrebbero essere più convincenti dei racconti qui presenti di Kit o di chiunque altro? Io credo che finchè ognuno di noi non ci passa personalmente, possiamo leggere tutti i libri e le esperienze che vogliamo, ma i dubbi resteranno sempre. Spero quindi che prima o poi tu possa fare le tue esperienze e renderti cosi conto che altro che suggestione e fantasia...
Scusa la sfilza di domande, ma sono mie curiosità.
Ps: ma quindi sei Believer solo di nome?! :hahahaha:
Scusa la battutaccia. :birra:
Pps: Bellissimo Suspiria, l'ho visto almeno 4 volte! E a proposito, sai che Daria Nicolodi, la ex di Argento, in una intervista dichiarò che durante la ricerca insieme a Dario delle location per il film, si imbatterono in Germania, in quella che apparentemente era solo un normale istituto scolastico, ma che in realtà è ancora oggi una vera e propria scuola di Magia dove insegnano le arti occulte? Purtroppo non ha voluto dire il nome dell'istituto, secondo lei perché è molto pericolosa.

A questo punto perchè dovrei credere alle fatture e al malocchio, e non allo Yeti, alle abductions aliene, ai cerchi nel grano, agli apporti del Cerchio Firenze 77, all'entità che dettò ad Aleister Crowley il Liber AL... al Triangolo delle Bermude, alle mutilazioni del bestiame, allo Slender Man, alla magia bianca, rossa, nera, a Babaij, ai miracoli di Sai Baba, a Marshall Applehite e alla sua setta di Heaven's Gate? Perchè non dovrei credere all'alchimia allora, o allo gnosticismo cristiano? O alle profezie di Nostradamus? Perchè non credere ai fantasmi e ai demoni della Goezia? Perchè non credere che Padre Pio si bilocasse, o che Madre Teresa sia in paradiso? Perchè non dovrei credere che Elisa Lam sia stata uccisa da un fantasma? O che nell'Area 51 ci siano gli UFO? O che lo sbarco sulla luna sia una bufala?

Perchè?

Perchè l'evidenza che ho di questi fenomeni mi fa pensare che possano essere spiegati in modo più razionale. Se ho male a un piede, perchè non dovrei credere che il fantasma di Nostradamus me l'ha pestato? Perchè c'è poca evidenza che sia stato il fantasma di Nostradamus, magari è un dolore muscolare.

Per il resto mi auguravo che Kit, a differenza di molti ciarlatani (esistono pure quelli) potesse documentare le sue esperienze in modo un pochettino più sistematico, tutto qua.

Concordo su Suspiria, capolavoro assoluto, ma temo che la Scuola di Magia scoperta in Germania sia una sorta di leggenda metropolitana.
"La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l'ignoranza è forza". George Orwell, 1984
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #9

  • MrKrueger
  • Avatar di MrKrueger
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 234
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 1
Capisco il tuo ragionamento, ed è giusto. Ma per quanto riguarda quelle pratiche definite suggestioni e superstizioni, non si tratta di credere o meno ma, almeno da parte mia, di averle toccate con mano e quindi è chiaro che io le reputo vere e reali come sono reale io e come lo sei tu. E sai, capisco anche che questa cosa possa spaventare: pensare che qualcuno che si trova magari dall'altra parte del mondo, possa farci del male semplicemente perché cosi vuole e possiede gli strumenti e le nozioni per farlo, beh si, spaventa. Ma esistono cosi tante cose che né noi né la scienza possiamo spiegare. Non ancora almeno.
Mi sa però che stiamo andando tutti OT... : zitto :
Non sempre ciò che l'occhio vede corrisponde alla realtà.
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #10

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 535
  • Ringraziamenti ricevuti 120
  • Karma: 3
Mi piace il candore con cui mi hai scritto "Perchè non credi a Fatture, Malocchio, Legature e stregonerie varie, che esistono da sempre?". E aggiungo questo: "Perchè chi fa queste cose non sfrutta i suoi immensi poteri per vivere vite da milionari, in euro?" E adesso rispondimi tu :)
"La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l'ignoranza è forza". George Orwell, 1984
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #11

  • MrKrueger
  • Avatar di MrKrueger
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 234
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 1
Certo che ti rispondo, e ben volentieri: Che ne sai tu che queste persone non sfruttino le loro capacità appunto per trarne un vantaggio anche materiale? Sicuramente chi lo fa, non va in giro a raccontarlo, ti pare? :)
Non sempre ciò che l'occhio vede corrisponde alla realtà.
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 3 Settimane fa #12

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 535
  • Ringraziamenti ricevuti 120
  • Karma: 3
MrKrueger ha scritto:
Certo che ti rispondo, e ben volentieri: Che ne sai tu che queste persone non sfruttino le loro capacità appunto per trarne un vantaggio anche materiale? Sicuramente chi lo fa, non va in giro a raccontarlo, ti pare? :)

A me pare che praticamente tutti i più grandi "maghi" del XX secolo abbiano vissuto, nel migliore dei casi, di poco oltre la soglia della povertà, guadagnando qualcosa solo dai libri che hanno scritto, sulla magia e argomenti correlati.
"La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l'ignoranza è forza". George Orwell, 1984
Ultima modifica: 2 Mesi 3 Settimane fa da the_believer. Motivo: spelling
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 2 Settimane fa #13

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1813
  • Ringraziamenti ricevuti 500
  • Karma: 30
Signori, ma perché una volta tanto non proviamo a lasciare perdere i "libri scritti sull'argomento", che possono essere centinaia o migliaia ma nulla possono dimostrare, se non che l'autore ci credeva (e nemmeno sempre)?
Ora non rispondetemi "allora perché credi ai libri di chimica e biologia?" Potrei anche essere così pigro o così credulone da non farlo, ma gli scienziati sono i primi ad invitarti a dotarti di microscopio, vetrerie, alambicchi e diavolerie varie e replicare di persona i loro esperimenti. Non devo fidarmi che una cellula sia fatta in un certo modo perché l'ha detto uno scienziato in un libro. Devo prendere un microscopio ed osservarla. Non devo fidarmi del fatto che una certa reazione sia esotermica perché è scritto su un libro, basta che prenda le suddette sostanze, le mescoli e tocchi con mano per sentire se sviluppa calore. Se funziona in un laboratorio in Norvegia, funzionerà anche a Milano e perfino a Bergamo.

Che si possa produrre un "apporto" bisogna dimostrarlo. Non dire che è scritto in dieci libri e riportato da cento testimoni perché i testimoni (anche quelli di Geova) possono essere vittime di abbagli.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Argomento è stato bloccato.
Il tuo post piace a : ParanormalStudio Emiliano

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 2 Settimane fa #14

  • MrKrueger
  • Avatar di MrKrueger
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 234
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 1
Ciao Valle, è esattamente quello che anche io dico sempre: non fidarsi semplicemente delle esperienze altrui e di quello che si legge nei libri, ma agire. E se i risultati non arrivano, perseverare. Altrimenti è normale poi che chi non crede in un fenomeno, si sente a volte un gradino sotto. Noi qua possiamo parlare quanto vogliamo e riportare tutte le esperienze personali che vogliamo, ma alla fine, chi non ha avuto le stesse esperienze e non ha le stesse certezze rispetto a chi certi fenomeni li ha vissuti in prima persona, è normale che avrà sempre dubbi e perplessità. Questo non significa essere inferiori, né essere illuminati dall'altra parte. è normale che ognuno di noi abbia un proprio percorso, attraverso il quale è riuscito fino ad oggi ad avere o meno le proprie certezze su determinati fenomeni. Ma non è che bisogna sempre mettere in dubbio le esperienze altrui solo perché noi personalmente non riusciamo a raggiungere certi risultati. Altrimenti è normale poi provare un senso di frustrazione.
Non sempre ciò che l'occhio vede corrisponde alla realtà.
Ultima modifica: 2 Mesi 2 Settimane fa da MrKrueger.
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 2 Settimane fa #15

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2199
  • Ringraziamenti ricevuti 386
  • Karma: 16
Io personalmente non provo nessun tipo di frustrazione (lo dico perché mi sento un po' chiamata in causa notando dei riferimenti a quello che ho scritto nell'altro topic). Ma mi sento leggermente irritata quando vedo che continua linea di pensiero "noi abbiamo raggiunto certi risultati e siamo sicuri che è così", "voi altri dovete provare, perseverare, insistere e vedrete che ci arriverete anche voi". Il gradino c'è, implicitamente, forse inconsciamente, ma c'è. Se non lo notate dovete concretarvi e perseverate così lo vedrete anche voi :cheers: :birra:
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Argomento è stato bloccato.
Il tuo post piace a : ParanormalStudio Emiliano

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 2 Settimane fa #16

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 572
  • Ringraziamenti ricevuti 108
  • Karma: 0
Nyma ha scritto:
Io personalmente non provo nessun tipo di frustrazione (lo dico perché mi sento un po' chiamata in causa notando dei riferimenti a quello che ho scritto nell'altro topic). Ma mi sento leggermente irritata quando vedo che continua linea di pensiero "noi abbiamo raggiunto certi risultati e siamo sicuri che è così", "voi altri dovete provare, perseverare, insistere e vedrete che ci arriverete anche voi". Il gradino c'è, implicitamente, forse inconsciamente, ma c'è. Se non lo notate dovete concretarvi e perseverate così lo vedrete anche voi :cheers: :birra:




Veramente concordo con quanto detto da Valle, meno, se vogliamo, sul water che vola con un innesco di tritolo... Dispiace altresì la posizione di Nyma, alla quale tempo fa feci i complimenti per la sua preparazione, sono in parte con lei, nel senso che credere solo per fede, data la difficoltà di avvicinarsi a questi eventi, risulta controproducente, allora fede per fede ognuno si tenga la sua...Ma, va detto, così come lo stesso Valle comunica, certi fenomeni eclatanti, magari vere emanazioni spirituali, non si possono giudicare e subitamente sgretolare perchè non studiabili (anche come sottolinea semper al dutùr Valle) con i nostri tanto decantati "mezzi" e non osservabili in maniera probante e certa, probabilmente neanche in futuro.

Ancora una volta (sperem che sia l'ultima...) do ragione e mi accodo alla coda di Valle quando dice che nessun libro ha mai avuto la totale forza persuasiva dell'osservazione e della critica diretta, la critica, positiva o meno che risulti alla fine, dovrebbe essere una diretta conseguenza di un lavorio continuo, di anno dopo anno. Le disinvolte abbreviazioni, sia del credere o meno lasciano il tempo che trovano. Certo, molto spesso questo lungo impegno non viene riconosciuto, a chi per decenni ha speso energie e ha lavorato e operato in piena onestà e chiarezza, e che può invece essere preso anche, eufemisticamente, per un visionario.

C'era chi, per esempio, al passaggio del mio amico per il paesello, si girava stupidamente a dire: tallì quel ac'parla coi mort. Non sapendo che quel tallì, quando non aveva ancora compiuto i 5 anni, ancora molto piccolo, parlava con chi non era più di questo mondo. Come nel caso della zia, che conversava con lui ma che in casa nessuno vedeva, la quale abitava molto lontano, che nessuno in casa sapeva della sua dipartita avvenuta (si appurò in seguito) più o meno in quel momento. Ma chi avrebbe avuto mai il coraggio di spiegarlo a quelle menti ottuse che amavano ridacchiare al suo indirizzo?
Un saluto
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 2 Settimane fa #17

  • MrKrueger
  • Avatar di MrKrueger
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 234
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 1
@Nyma: ciao. Si, effetti il mio messaggio è nato dopo aver letto anche il tuo intervento nell'altro topic. Mi dispiace però che tu pensi che qualcuno, me compreso immagino, si reputi al di sopra degli altri. Non è cosi. Non è quesitone di gradini, ma probabilmente di prospettiva. Non si tratta di invogliare gli altri a farsi il mazzo in qualcosa perché stanno al di sotto. Ma di un invito a non mollare, ad approfondire, a continuare a sperimentare, ad usare mezzi e strumenti diversi. Ma questo credo valga per tutto e per tutti, senza impegno non si arriva a nulla, neanche a mangiare ogni giorno, perché Dio o chi per lui, come diciamo da queste parti: se non lavoriamo e ci guadagniamo il pane quotidiano, non ci abbasserà il paniere dall'alto con dentro quello che ci serve. :birra:
Non sempre ciò che l'occhio vede corrisponde alla realtà.
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 2 Settimane fa #18

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1154
  • Ringraziamenti ricevuti 178
  • Karma: 3
Il commento di Valle mi piace. Purtroppo, carissimo amico dalle mille risorse, anche se munita di tutti i mezzi per ossevare, dimostrare e riprodurre quello che piú é utile per sopravvivere, la scienza odierna é ancora molto limitata, può darci solo spiegazioni non complete...parziali...non potrà mai definire ( per ora) con accuratezza da dove proviene precisamente una cellula e quale sia la sua vera natura, chi o cosa ha fatto in modo che esistesse...si limita a spiegarne la condizioni, le evoluzioni anche, ma a ritroso non é mai in grado di dirmi la radice dove si trova, e a noi piú o meno interessa soprattutto quello...ricordiamoci che tutta la scienza convoglia su un unico punto di partenza, tra l' altro anche teorico congetturale: il big bang. Or dunque, qualsiasi fallimento di osservazione e riproducibilità di fenomeni non catalogati non é riconducibile all' inesistenza degli stessi ma é da attribuire alle limitate risorse scientifiche in campo.
πνεύματος
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 2 Settimane fa #19

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1813
  • Ringraziamenti ricevuti 500
  • Karma: 30
Certo, Gemini, hai ragione. Infatti uno scienziato serio, o comunque un'affermazione scientifica come si deve, non dirà mai "l'anima non esiste. Dio non esiste. Le presenze disincarnate non esistono. La telecinesi non esiste." Sarebbe contro il concetto stesso di scienza fare un'affermazione per la quale non si hanno prove.
L'affermazione giusta in tali casi è "non abbiamo evidenze dell'esistenza di...". Ciò significa che tale oggetto o fenomeno può esistere oppure no, ma in ogni caso al momento attuale i nostri mezzi non ci consentono di verificarlo.
E' bello oppure no? Io lo trovo anche liberatorio, è un'ammissione di ignoranza. E' come dire che le nostre capacità e conoscenze, dove sono arrivate oggi, non ci consentono di spingerci fino a lì. In futuro non si sa.
Qualcuno prende tali affermazioni come presuntuose, ma in realtà sono proprio il contrario. Sono ammissione di non sapere.

Riamango invece basito, quando leggo interventi che descrivono in maniera dettagliata corpi eterei, corpi sottili, cordoni d'argento, piani alti e piani bassi, vibrazioni così e vibrazioni colà, in maniera quasi enciclopedica, ed io mi domando: aspetta, frena un attimo. Ma tutte queste informazioni da dove arrivano? Chi lo dice? Perché può dirlo? Con quale autorità o con quali prove?
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Argomento è stato bloccato.

"Credenti" e "Non Credenti" 2 Mesi 2 Settimane fa #20

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2119
  • Ringraziamenti ricevuti 475
  • Karma: 20
Mi sento di far l'avvocato di Nyma, cosa di cui non ha affatto bisogno e in quanto tale rigiro (ed inverto nel significato) l'invito di MrKrueger, l'invito "a non mollare, ad approfondire, a continuare a sperimentare, ad usare mezzi e strumenti diversi" in modo da riprendere contatto con la realtà ;-) L'invito (anche in questo caso rivoltando la medaglia) a cambiare prospettiva e vedere che magari in quella "inferiore" o "non sbagliata" o "non ottimale" o "non chiarificatrice" o "non illuminante" o come volete voi sia proprio quella non di chi ci va con i piedi di piombo e non riesce a credere, ma di chi è propenso a far la realtà più vasta di ciò che è realmente.

Detto in parole povere, mentre qualcuno dice "apri la mente" e vedrai che certe cose esistono e come, qualcun altro può benissimo dire "apri la mente" e vedrai che eri solo preda di una mera illusione. Per quanto brutto dirlo, chi dice all'altro di aprire la mente si pone immancabilmente su un piano diverso, indipendentemente che si vuol esser offensivi o meno. Finché il paranormale sarà una cosa così vaga da risultare solo soggettiva e non un qualcosa di oggettivo, allora si parlerà sempre di qualcuno che è "di più" di un qualcun altro, che sia nel vedere che al contrario nel non essere l'allocco. Solo quando e se mai il paranormale sarà una cosa oggettiva, come le cellule dei libri di medicina, si potrà discutere di esso senza implicazioni sulla "posizione nella scala" dell'osservatore. Personalmente auspico che un giorno si possano capire le meccaniche fisiche o qualunque esse siano che accertino fenomeni paranormali rendendoli oggettivi; se questo non accadrà mai, si continuerà all'infinito a porci in una posizione di favore gli uni contro gli altri.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.227 secondi