IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Che cos'è realmente il Paranormale ?

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 7 Mesi fa #1

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 786
  • Ringraziamenti ricevuti 148
  • Karma: -1
Non mi pongo l'onere (tantomeno l'onore...) di spiegare il complesso della fenomenologia para-normale (di ciò che sta a fianco della normalità), di ciò che, seguendo questa definizione, è sì inquadrato nella realtà, ma che non sembra rispondere alle leggi fisiche conosciute, e chi considerandole "normali" le assoggetta ad una scienza a divenire, fidandosi cioè delle spiegazioni scientifiche future. Speriamo abbiano ragione loro e che il castello greve ma nello stesso tempo fragile cada finalmente, sbriciolandosi in un nulla di fatto, per la gioia non solo dei CICAPpini, ma anche di chi è già approdato tra i più non avendo mai dato comprovanti soluzioni alla ricerca di una vita.

Però però... c'è un però. Va da sè che è di enorme importanza per l'essere umano e per una più corretta visione della "realtà" nella sua interezza e nel suo dinamismo, allargarsi nù poco... un però che sorge in modo indiscutibile quando le leggi fisiche o psichiche note vengono clamorosamente infrante da un fenomeno parapsicologico ribelle ad ogni "inquadramento logico" (ovviamente secondo la logica del nostro sistema). Ancor più quando si verificano contenuti del campo medianico che stravolgono le nostre concezioni di vita, di esistenza biopsichica nonchè "morale", pur rispettando una diversa ma pur valida logica: in soldoni, pur rispettando il riferimento ad un'altro "sistema", come componente di un'altra realtà esistenziale.

E' un punto di vista ovviamente personale, che trovo però razionale: la differenza tra normalità e paranormalità potrebbe giustificarsi come dovuta al casuale e temporaneo incrociarsi di aspetti fenomenici appartenenti a due diversi sistemi della realtà. Va da sè che se questo corrispondesse al vero, sarà quasi impossibile, anche per la scienza del futuro, dare una esauriente spiegazione oggettiva per molti di quei fenomeni paranormali che si "intromettono" non cercati e non voluti, nella nostra realtà. Di seguito andrebbe considerata la mente dell'essere umano come "luogo primario" degli eventi paranormali e quindi considerata come un proprio e vero "punto di contatto" tra due diversi sistemi o modalità, parte di una stessa realtà, ma con leggi strutturali del tutto diverse tra di loro.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Ghost Whisperer_88

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 6 Mesi fa #2

  • Ghost Whisperer_88
  • Avatar di Ghost Whisperer_88
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 280
  • Ringraziamenti ricevuti 23
  • Karma: 2
Ciao, discussione interessante e ovviamente argomento controverso, complesso e vasto.
La mia opinione è che esistano dimensioni non percepibili dai sensi umani, ma solo da un " terzo occhio" , ovvero quella parte che qualcuno ha che permette a lui di captare dimensioni a noi vicine e parallele.
Ci saranno sempre eventi e fenomeni che la scienza e la razionalità non saprà spiegare nonostante il progresso e questi verranno considerati " paranormali" proprio perché fuori dal nostro ordinario e dal nostro modo di percepire la realtà.
Io credo al " paranormale" per semplice logica: non siamo soli nell'universo e non siamo le uniche energie, non esistono solo i nostri cinque sensi, sono limitanti per molti versi.
I credenti di qualunque fede credono per forza a qualcosa di cui non hanno prova e certezza, ma ci credono e basta... Anche quello è paranormale, credere, pregare e affidare il proprio destino a qualcosa di invisibile e di perfetto o comunque superiore...
Non si vede bene che con il cuore. L'essenziale e' invisibile agli occhi- Il piccolo principe
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 6 Mesi fa #3

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 786
  • Ringraziamenti ricevuti 148
  • Karma: -1
Altre considerazioni: per esempio col passare del tempo ho constatato che la percentuale di individui dotati di "una marcia in più", ovvero di spiccata sensibilità che sfocia in doti paranormali sono di numero più numerosi di quanto si pensi. Fin dalla preistoria questi fenomeni sono stati collegati con il post-mortem (quindi con i defunti e gli spiriti infestatori) o con il demonio (quindi con tutto ciò che è tenebroso e maligno). Sono aspetti che si evidenziano ed affiorano nei cosidetti A.S.C. (alterati stati di coscienza): il sonno e gli stati onirici (ipnosi, stati estatici, meditazione, contemplazione). Tutto queste manifestazioni sono ritenute da alcuni come un mondo non buono, che sarebbe bene allontanarsene.

Ma questo sarebbe un errore, non si dovrebbe aver paura di qualunque "dote" anche se non si conosce. Chi ha una bella voce canta, chi ha una buona muscolatura puù essere selezionato per una specialità olimpica... Chi ha velocità di riflessi può fare il prestigiatore o il pilota di formula uno...Non si può andare contro natura. Bisognerebbe imparare ad accettare queste facoltà: con umiltà ma anche con gratitudine, magari per aiutare in modo disinteressato il prossimo, senza però considerarsi degli "inviati" da Dio, come purtroppo fa qualcuno.

Certi individui consapevoli di essere "dotati" oltre la media, si chiedono: "perchè le mie facoltà non sono indirizzate verso qualcosa di concreto, ma si disperdono in piccoli fatterelli stupidi e all'apparenza insignificanti? E come fare per aiutare il prossimo? ". E ancora: "perchè facciamo incubi spaventosi che malgrado i nostri sforzi non riusciamo ad evitare che si avverino? Perchè non riusciamo a modificare il nostro destino? A cosa serve sognare se non riusciamo a modificare nulla? Dove va il nostro libero arbitrio?"

I possessori di queste "facoltà" sono loro stessi la risposta, I fenomeni paranormali, qualunque cosa siano, sono una "dote", una capacità, una ricchezza, un "marcia in più"... Quindi le capacità parapsicologiche arricchiscono e fanno pensare, fanno si che uno si guardi dentro con maggiore profondità. Senza contare che molti, fregandosene del parere e delle interpretazioni dei vari e competenti scienziati, pensano che quei fenomeni siano "vagiti dell'anima" che trattenuta dalle pastoie e dai gravami della carne mortale, tenta di manifestarsi. Personalmente credo sia così.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 6 Mesi fa #4

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 786
  • Ringraziamenti ricevuti 148
  • Karma: -1
Credo sia del tutto aleatorio dare spiegazioni certe di che cosa sia il para-normale, anche se questo pare risulti immutabile nei secoli. C'è chi, "sfruttando" le emergenti facoltà riesce ad individuare denaro lungo il percorso... magari presentimenti di catastrofi poi avveratisi, così come certi vividi sogni ecc. In definitiva cose del tutto "normali" per tante persone, fatti ed evidenze che vengono negati da altri con somma di pregiudizi. Molti, dicevo, vivono in questa dimensione paranormale-particolare. Una vita che per queste persone risulta così piena di "coincidenze significative" che a loro sembra impossibile che anche ad altri non possano accadere, ed è appunto per questo che non c'è barba di scienziato, nè di commissione di Nobel & C. che possa convincerli che ciò che loro vivono è un "non sense".

C'è chi trova oltremodo fastidioso dover tornare periodicamente sulla questione della parapsicologia. Ma non sanno questi, quanto risulti ancor più fastidioso dover ripetere sempre le stesse cose per dei bassi ricettori di decibel... Mi chiedo come non possa mai venire a loro il dubbio che il ripresentarsi, immutato nei secoli, di un tale problema, possa questi nascondere un nucleo interessante di verità?

Forse è fin troppo comodo indicare per questi soggetti (i sensitivi) un sintomo patologico. Ma non vi è niente di patologico in loro. Pirandello "vedeva" i suoi personaggi che gli si muovevano davanti... Affermava ridendo: "...e ne potevo persino contare i peli delle gambe..." Compos sui dunque, nulla di patologico, ma certamente di "strano".
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #5

  • Gran Dux Gargaros
  • Avatar di Gran Dux Gargaros
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 84
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: -1
Al contrario, io sono convinto che più capiremo l'universo, più scienza e soprannaturale si fonderanno. Un giorno avremo tecnologie davvero magiche. La comprensione ci farà capire quanto siamo interconnessi alla struttura del cosmo, come la influenziamo e come ne veniamo influenzati... e come potremo evitarlo. La fisica quantistica ha solo aperto una breccia su un mondo più vasto.

Ma ovviamente ci autodistruggeremo prima di arrivare a essere dei...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #6

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
Di questo sono abbastanza convinto anch'io... ma attenzione, però. Non significa che le nozioni che vengono oggi diffuse sul paranormale saranno poi le stesse e saranno confermate. Magari la scienza si affaccerà su un mondo sorprendente e "magico", ma questo non rispecchierà le categorie oggi presenti nei testi sul paranormale o "predicate" dai sostenitori del paranormale.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #7

  • Gran Dux Gargaros
  • Avatar di Gran Dux Gargaros
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 84
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: -1
valle ha scritto:
Di questo sono abbastanza convinto anch'io... ma attenzione, però. Non significa che le nozioni che vengono oggi diffuse sul paranormale saranno poi le stesse e saranno confermate. Magari la scienza si affaccerà su un mondo sorprendente e "magico", ma questo non rispecchierà le categorie oggi presenti nei testi sul paranormale o "predicate" dai sostenitori del paranormale.

Non possiamo esserne certi. Magari nel tempo che dico scopriremo che tanti fatti che la scienza bollava come soprannaturale erano fenomeni naturali, strani solo nel loro essere rari a manifestarsi. Secondo la mia teoria sarebbero eventi per cui non abbiamo ancora la conoscenza scientifica adatta per studiarli in modo corretto. E duplicarli in laboratorio.

Boh, sarà che sono troppo proiettato in avanti e magari ho troppa fiducia nella scienza, ma credo che fra qualche secolo se vedremo delle belle. Astronavi a propulsione-pensiero che viaggiano da un punto a un altro dell'universo in un battito d'occhio, potenziamenti cerebrali per la telepatia o la telecinesi o altri fenomeni che oggi crediamo soprannaturali, vasche di rigenerazione cellulare per la cura di ogni malattia, o anche modifiche genetiche preposte alla rigenerazione automatica dei danni... Magari scopriremo anche che la morte non esiste, che esiste l'anima, che esiste un paradiso e un inferno (dimensioni parallele a cui le anime accedono perché nel trapasso la loro vibrazione energetica si modifica a seconda della qualità, per cui il cattivo finisce da una parte, il buono da un altra... o forse inferno e paradiso scopriremo essere cose completamente diverse...), e chissà cos'altro...

Forse scopriremo che la vita è davvero sogno, e in virtù di questa consapevolezza, come accade nei sogni lucidi, potremo modificare tutto come più ci piace... e magari potremo anche scegliere di svegliarci...
Ultima modifica: 1 Anno 5 Mesi fa da Gran Dux Gargaros.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #8

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 786
  • Ringraziamenti ricevuti 148
  • Karma: -1
La mongolfiera non vola più dall'ottobre del 2015, ma anche se così non fosse mi guarderei bene di proporre la tua candidatura, ad issarti a bordo per soprastare le basse nuvole del tuo cielo. Lo studio serio è tutt'altra cosa, il settarismo, così come chi porta gli anelli al naso vanno esclusi, idem chi pur con gli occhiali non vede oltre al proprio naso... e poi caro amicone Valle diciamo-cielo, a te basta e avanza un sasso che, con dovizia di particolari, in un recente post, sei riuscito benissimo a spiegarne l'apporto /asporto (nulla a che vedere con il fritto misto di Rodi G. beninteso)....
Semper un caro saluto: Ma no! Agggratis, assolutamente agggratis... :thumright:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #9

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2457
  • Ringraziamenti ricevuti 533
  • Karma: 20
Dobbiamo appunto anche capire cosa sarebbe paranormale che diventa normale e cosa che era già normale per quanto sconosciuto che diventa conosciuto.

Faccio un esempio: si potrebbe scoprire che esiste davvero la possibilità di effettuare viaggi astrali e al tempo stesso si potrebbe scoprire che un determinato fenomeno fisico impensabile si può invece realizzare concreatamente. Le due cose sono alla pari? A mio avviso no. Il fatto di scoprire la concretezza dei viaggi astrali li manterrebbero comunque nel loro piano "spiritico" o psichico che sia, in qualche modo non ne cambierebbe la natura. Scoprire invece che un fenomeno a cui si attribuivano i meriti a spiriti di qualsiasi genere (compreso lo "spirito terra") è in realtà un fenomeno fisico fino a quel momento sconosciuto, ne cambia la natura.

In entrambi i casi la scoperta farebbe finire tutto nel "normale", ma cosa era paranormale in principio? Evidentemente, nel mio esempio, non il caso del fenomeno fisico, quello era solo un errato giudizio dovuto a scarse conoscenze.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12 in collaborazione dal 2015 con Paranormale.com.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
Ultima modifica: 1 Anno 5 Mesi fa da ParanormalStudio Emiliano.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Gran Dux Gargaros

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #10

  • Anathema
  • Avatar di Anathema
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 707
  • Ringraziamenti ricevuti 171
  • Karma: 4
Concordo, ma faccio un esempio ancora più chiaro.
Se domani si dovesse scoprire che i fantasmi esistono realmente, venissero dimostrati scientificamente al di la di qualunque dubbio, sarebbero sempre catalogabili nel campo del paranormale?
Secondo me no, semplicemente si allargherebbe la categoria del normale a questi altri fenomeni.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #11

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2457
  • Ringraziamenti ricevuti 533
  • Karma: 20
Certamente, quello che intendo è che al punto 0 di "ignoto" possono esserci due casi:

- la cosa esiste, oggi non sappiamo dimostrarla e provarla, ma la nostra supposizione si dimostrerà corretta
- la cosa esiste, oggi non sappiamo dimostrarla e provarla, e la nostra supposizione si dimostrerà sbagliata trattandosi di tutt'altro

Entrambe le cose sono cose ora ignote e magari erroneamente giudicate "impossibili", ma una volta che spiegate entreranno nel "normale" si scopre che una era correttamente "paranormale", l'altra era solo un errore di comprensione. Faccio un esempio:
- se si dimostrasse che il tunnel di luce nei casi di pre-morte esiste davvero, allora oggi stiamo correttamente parlando di paranormale.
- se si dimostrasse che il tunnel di luce nei casi di pre-morte è chiaramente attività elettrofisica del cervello senza scampi, allora oggi stiamo parlando erroneamente di paranormale.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12 in collaborazione dal 2015 con Paranormale.com.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #12

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 786
  • Ringraziamenti ricevuti 148
  • Karma: -1
L'oggi per chi lo vive è altrettanto importante per ciò che risulterà per i posteri, per le future scoperte, confermate o smentite che saranno. Rimaniamo sul "pezzo" sulle nostre conoscenze che, oggi come oggi nessuno può sapere se verranno o meno omologate/annullate/abrogate in un futuro prossimo.
Se disconoscessimo i fenomeni paranormali del nostro tempo faremmo il gioco di chi vuol nasconderli, per incompetenza o per partito preso, dietro una cortina fumogena. Cortina che non impedì a J. B. Rhine, professore di psicologia alla Duke University di Durham (North Carolina) di interessarsi di parapsicologia e di dimostrare attraverso il suo "metodo quantitativo" che il caso non può spiegare la particolare incidenza e frequenza dei vari fenomeni parapsicologici. Esperimenti in seguito ripresi e confermati da altri studiosi, inseriti come schemi anche nella Facoltà di Scienze Statistiche Demografiche e Attuariali dell'Università di Roma. Sono certamente più vicini alla realtà quei medici, docenti universitari, cattedrattici di neuropsichiatria e di psicologia, che onestamente affermano di ritenere possibili le manifestazioni e le percezioni extrasensoriali.

Non si possono ignorare le diverse cattedre di parapsicologia sparse per il mondo, non solo nelle Università americane, riconosciute e approvate dal Consiglio delle Scienze degli Stati Uniti, dove si studia la telepatia, la levitazione, la chiaroveggenza, la psicocinetica, come similmente, si studia l'elettronica o la fisica nucleare. Il Laboratorio della Duke University è di fatto una Fondazione per le Ricerche sulla Natura dell'Uomo. Non è mai venuto meno l'interesse verso il Paranormale degli esponenti del Pentagono e degli Istituti russi preposti. Come del resto non si possono nascondere gli esperimenti fatti a suo tempo di trasmissione telepatica fra astronauti sulla Luna e studiosi della Nasa.

L'italia su queste strategie non è da meno e non si interessa della vendita dei libri del mio amico Polidoro... Il Vaticano stesso ha aperto presso la Pontificia Università Lateranense dei corsi regolari di parapsicologia per sacerdoti, inizialmente sotto la direzione del teologo A. Resch. Una materia che fu (giustamente) definita nuova e che giunse alla Cattedra per la prima volta nella storia della Chiesa, presentata come "Introductio in Scientiam Phenomenorum Paranormalium". Vogliamo negare, per puro spirito di contraddizione/negazione e nascondere sotto il tappeto tutto questo? Va benissimo, neghiamolo pure, in attesa che il futuro ci dica se la paranormalità può o non può esistere, se può far piacere....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #13

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
La mongolfiera non vola più dall'ottobre del 2015, ma anche se così non fosse mi guarderei bene di proporre la tua candidatura, ad issarti a bordo per soprastare le basse nuvole del tuo cielo
Quindi non mi inviteresti a toccar con mano perché non mi ritieni sufficientemente capace di vedere e di capire...E' piuttosto sospetto come atteggiamento. Dici che io sono di scarse vedute, ma questa tua posizione è indice del fatto che sai che evidentemente i fenomeni da me testimoniati sarebbero tutt'altro che certi ed inequivocabili.

Comunque l'esempio della mongolfiera faceva parte di un'altra discussione, forse i moderatori potranno spostare questo pezzo di botta e risposta.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
Ultima modifica: 1 Anno 5 Mesi fa da Guglielmo da Baskerville.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #14

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 786
  • Ringraziamenti ricevuti 148
  • Karma: -1
Ciao valle. In effetti la discussione (la mia) andava spostata, errrrore ci fu... sai, l'emozione di essere sul tuo pezzo convincente mi ha evidentemente emozionato...
Per quanto riguarda le complessità PSI ti prego d'insistere, mi hai quasi convinto che il paranormale non esista affatto. Mannaggia, averti letto prima ci saremmo risparmiati molteplici anni di inutili ricerche, ma almeno io, come ultimo esponente posso sempre fare marcia indietro ti pare. Mi sento quasi di ringraziarti in anticipo. Tu insisti, ti prego. Dopo queste seriosità lasciami dire due sciocchezze, in considerazione di alcuni post precedenti.

Se ciò che risulta (più o meno...) a noi effettivo, possa venire messo in discussione in un futuro prossimo ci sta tutto, così come ci sta che in un futuro ancora più lontano, certi criteri di aggiuntive "certezze" vengano nel tempo a loro volta sfrondati dalle loro "verità", e così via. Tempo al tempo... Valutiamo e diamo invece più valore (senso) ai risultati sperimentali/paranormali inquadrati nelle concezioni correnti, spesso giudicati con scetticismo dagli attuali uomini di scienza, per i quali, tuttavia, ritengo antiscientifico ignorarli o rigettarli in blocco, soprattutto quando la loro esistenza venga ripetutamente accertata e ci si assicuri che nella loro produzione intervengano altri fattori diversi dal caso.

Il Para-normale in verità offre di che turbare la mente di ogni studioso, abolendo essa le coordinate del tempo, spazio e casualità su cui ogni nostro sapere si fonda. Per esempio la Precognizione, con la quale si prevedono avvenimenti futuri con esattezza, abolendo la coordinata tempo. La Telepatia, con la quale si stabilisce un messaggio psichico tra due persone distanti migliaia di km. che, di fatto, abolisce la coordinata spazio. Non solo, si può legittimamente proporre il concetto di Sincronicità, come principio di nessi acausali, stabilendo una connessione tra eventi significativamente similari, che soppianta il concetto classico di causa/effetto a cui siamo intellettivamente "educati". Il concetto Junghiano di sincronicità è notorio, esso stabilirebbe un parallelismo inatteso tra i fenomeni fisici e psichici. Ad esempio tra la morte di un uomo e un orologio che si ferma in quell'istante. Tutto questo non è poca roba.

Il valore fisico e psichico, in questo senso, parlerebbero la stessa lingua, e i fenomeni sincronistici rivelerebbero un ordine cosmico generale, per cui tali fenomeni non sarebbero eccezioni, ma la (le) regola dell'Universo. Cambiano così le prospettive e i metri di misura (che in prospettiva futuristica li riduciamo quasi ad un non senso, non sappiamo fino a che punto siano scientificamente validi...almeno per come si legge in alcuni post precedenti) che i tradizionali si rivelano insufficienti alla spiegazione di tanti fatti vecchi e nuovi obbiettivamente constatati. Del resto oggi l'atteggiamento probabilistico predomina anche in scienze esatte come la fisica, dove non si parla più di certezze assolute, ma di estreme probabilità...
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #15

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 643
  • Ringraziamenti ricevuti 140
  • Karma: 3
Paradossalmente, se un individuo fosse invitato ad una seduta medianica, ed assistesse a fenomeni para-normali, chi gli darebbe la garanzia di non essere stato ingannato, e che i fenomeni di cui sopra non siano in realtà abili trucchi? Gruppi come il CICAP, con tutti i suoi lati "antipatici" e discutibili, non vengono mai invitati a sedute simili. La mia impressione è che ormai nemmeno loro, dopo il boom di Piero Angela negli anni '70, siano più tanto interessati alla cosa. E anche il CICAP non è portatore, ricordiamolo, della Verità.
"La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l'ignoranza è forza". George Orwell, 1984
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #16

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 786
  • Ringraziamenti ricevuti 148
  • Karma: -1
the_believer ha scritto:
Gruppi come il CICAP, con tutti i suoi lati "antipatici" e discutibili, non vengono mai invitati a sedute simili.


Veramente a me risulta che Polidoro e il suo ex mentore, al me amis Profesur Garlaschell, seppure invitati si sono guardati bene dal partecipare ad una seduta medianica a Roma. Meglio andare sul sicuro, sui tanti imbroglioni che imperversano in ogni dove, fornendo sempre nuovi spunti di prodotta ciarlataneria. Probabilmente non parteciparono per mancanza di facili appigli, in quanto il medium risultò a più riprese ... ripreso da testimoni con fotocamere alla mano e mai messo in discussione per avvenuti apporti, anche ectoplasmatici, ovvero di quella sostanza grigio-biancastra che si stacca dal corpo del medium e che anche a distanza da esso, riesce ad assumere varie forme, anche di trapassati. Anche se, per quanto mi consta, questa "materia-lizzazione" è sempre sostanza del medium stesso, in quanto alla fine, ritraendosi, rientra di fatto nello stesso medium, come da questi riassorbita.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #17

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
Comunque l'attività del cicap si sta piano piano trasformando così come anche la definizione del suo nome: da comitato italiano di controllo delle affermazioni sul paranormale, è diventato comitato italiano di controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze.
Forse perché, come dicono in molti, il paranormale è un tema che sta un po' perdendo interesse rispetto ai decenni passati. Mentre "pseudoscienza" può includere tante discipline, che a volte possono prendere in giro o anche danneggiare le persone quando travestite da medicina alternativa, terapia, e così via... un nome un po' più moderno che non tradisce comunque gli intenti originari.

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #18

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 786
  • Ringraziamenti ricevuti 148
  • Karma: -1
Per principio mi sforzo sempre di credere alla sincerità di chi non crede nel paranormale, a chi tout court non crede ai "misteri" nè a tutto il resto (non avendo mai "toccato con mano" suppongo) per cui potremmo stare a guardarci dalla finestra per tutta la vita senza mai scambiarci una parola. Ma in queste persone che si professano ostinatamente scettici, serpeggia sicuramente anche il dubbio e la curiosità, che sono due "difetti" delle persone intelligenti, e per questo mi sento di esprimermi più compiutamente, per far capire il mio pensiero laddove ritengo siano i loro punti deboli, certo con questo di non offenderli data la loro dichiarata e provocatoria disponibilità...

Sapranno per certo che in un triangolo la lunghezza di un lato non può essere maggiore della somma degli altri due, verità alla quale sarebbero giunti anche senza Euclide, sperimentalmente, intuitivamente. Queste persone scettiche sanno anche che, in base alla legge della Relatività ristretta di Einstein, la massa di un corpo è uguale alla sua energia divisa per il quadrato della velocità della luce, verità suffragata, purtroppo, dalle esplosioni atomiche ma alla quale nè io nè loro, nè la stragrande maggioranza degli uomini può giungere sia sperimentalmente che intuitivamente.

Capisco che l'esempio è un pò grossolano, ma vuol solo dimostrare che vi sono due categorie di verità, quelle che rientrano nel dominio dei sensi, e quelle che rientrano nel dominio dell'intelletto: le prime sono accessibili a tutti, le seconde ad una ristretta cerchia di persone alla cui ricerca hanno dedicato interamente la loro vita. analogamente (l'esistenza di Dio, bene e male, verità, libero arbitrio, ecc.) i grandi temi che qui spesso vengono enumerati, non possono essere affrontati con leggerezza, sulla sola scorta di empiriche esperienze o per sentito dire, ma con la conoscenza profonda del pensiero di quei grandi che ci hanno preceduto e che si sono posti gli stessi problemi: avremo così la via della conoscenza spianata ed eviteremo anche di cadere nei loro errori.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 5 Mesi fa #19

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
Facciamo attenzione, però, a non confondere il dominio dell'intelletto, che include certamente anche la capacità di immaginazione (seguita dalla verifica) con il dominio della pura fantasia.
Visto che hai citato Einstein e la tristemente tangibile dimostrazione del funzionamento degli ordigni nucleari, voglio usare le parole dello stesso scienziato a proposito dell'idea di verità.

La scienza ricerca correlazioni che si pensa esistano indipendentemente dall'individuo che svolge la ricerca. Ciò include anche il caso in cui l'uomo stesso sia l'oggetto [...]

[...] La verità è ciò che resiste alla prova dell'esperienza.


L'oggetto delle affermazioni scientifiche possono essere concetti creati da noi stessi, come in matematica. Tali concetti non debbono necessariamente corrispondere ad alcun oggetto nel mondo esterno. Tuttavia, tutte le affermazioni scientifiche e tutte le leggi hanno una caratteristica in comune: esse sono vere oppure false (adeguate o inadeguate). In pratica, la nostra reazione di fronte ad esse è "sì" oppure "no".

(A. Einstein).

Come possiamo vedere, Einstein era sì uno scienziato dotato di vivida immaginazione, ma non era certo uno sprovveduto. Le sue intuizioni erano sempre suffragate da calcoli matematici, equazioni, ragionamenti rigorosi. E le sue intuizioni, non dimentichiamolo, hanno resistito alla prova dell'esperimento.

Possiamo dire (ad oggi) la stessa cosa di molte delle affermazioni sul paranormale?
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
Ultima modifica: 1 Anno 5 Mesi fa da Guglielmo da Baskerville.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : ParanormalStudio Emiliano

Re:Che cos'è realmente il Paranormale ? 1 Anno 2 Mesi fa #20

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 786
  • Ringraziamenti ricevuti 148
  • Karma: -1
Ciao Valle. Stranamente è stato chiuso l'argomento su cos'è realmente la Scienza. Speriamo che mi si permetta di risponderti su cosa è realmente il Paranormale, perchè di questo sto parlando.

L'unica cosa vera e contraria all'esperimento paranormale condotto da E. Mitchel e soci, è che questo non era stato autorizzato durante il volo nello spazio, e per questo lo stesso Mitchell era abbastanza restio a parlarne, ma questo era avvenuto a più riprese, con risultati dichiarati dallo stesso astronauta più che soddisfacenti.Tutto il resto, ciò che fu da varie parti riportato è pura speculazione. L'articolo in inglese che presenti, se lo traduci bene, invece di affossare l'esperimento, porta (pur controvoglia) acqua al mulino di Edgar Mitchell, fondatore (va riportato) dell'Istitute of Noetic Sciences. Se vuoi hai piena facoltà di credere all'autore dell'articolo, tralasciando le dichiarazioni di Mitchell e quelle del suo successore Dean Radin ora a capo dell'istituto scientifico di cui sopra. Vogliamo non credere a loro, ai veri interpreti dell'esperimento? Va benissimo, qual'è il problema...
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2