IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Storie di gatti

Storie di gatti 3 Anni 6 Giorni fa #1

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Prima di andare a dormire vorrei condividere un episodio accaduto spesso e in maniere più disparate.
Mi capita spesso che un gatto nero mi tagli la strada, o sbuchi all'improvviso camminandomi a fianco o più avanti come se mi guidasse. Il gatto nero spesso appare quando sono immersa in profonde riflessioni esoteriche e mistiche.
Quando ciò accade capisco cosa vuole comunicarmi: proteggermi o guidarmi, darmi un suggerimento.. Il gatto nero infatti è l'unico gatto che trovo di mio gusto, che perfettamente si sposa con la mia anima o indole.

Questo episodio però ha superato tutti gli altri ed è parecchio simpatico oltre che assurdo. Un giorno camminavo per strada e fermai un signore per chiedere chiarimenti circa una via che stavo cercando da più di mezz'ora, il signore squadrandomi maliziosamente dall'alto in basso mi fa : si guarda devi andare sempre più in là, poi... (Eccetera)
E mentre spiegava aggiunse: "ti faccio vedere direttamente, tanto sto passando anch'io di qua" sorridendo sornione.
Io acconsento e proprio mentre procedo con il signore che intanto spiegava ecco che un gatto nero, bellissimo, ci taglia bruscamente la strada. Rimanemmo sorpresi entrambi, benché sconosciuti, in quanto per poco non stavamo andando addosso al gatto. Non si capiva bene da dove fosse sbucato, forse da sotto una macchina.
L'animale in questione anziché poi andarsene via si è parato davanti, come una guida, esattamente avanti , e noi indietro e non accennava minimamente a darci il passo o a spostarsi.
Il signore, visibilmente scosso(probabilmente a causa della mentalità superstiziosa, mentre io in realtà gongolavo) intanto continuava a dirmi dov'era questa via. Al che io, percependo che dovevo liquidare il signore, risposi che l'avrei trovata da sola che si stava facendo tardi.
Proseguii da sola e il gatto svoltò un angolo lentamente , con calma e senza fretta come se, questa fu la mia impressione o suggestione, avesse assolto un compito. C'erano tanti angoli e macchine, come mai ha svoltato solo quando liquidai il signore? Mistero, suggestione,fantasia? Forse si, forse no.

Un'altra volta mi è capitato di meditare sulla simbologia di un numero, in maniera intensa, senza tuttavia trovare delle risposte ed ero insoddisfatta ed annoiata.
Alzo lo sguardo(stavo fuori) e mi vedo tagliare la strada da un gatto nero che mi guarda fisso per pochi secondi e il mio sguardo cadde su un numero civico che conteneva esattamente il numero che pensavo.... E quel numero non l'avevo mai visto... Interpretai la presenza del gatto come un invito ad approfondire senza perdere la pazienza, che la strada era giusta.

Il gatto(nero) per me è una guida.... Di episodi simili me ne sono capitati parecchi con sempre oggetto il gatto nero, a volte è esasperante perché il modo in cui taglia la strada ha dell'incredibile. Sembra una sfida, un richiamo, e vivo in città, non in campagna dove ci sono solo gatti neri dove la casistica è scontata.

A voi è mai capitato qualcosa di simile?
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Storie di gatti 3 Anni 6 Giorni fa #2

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
Ciao Quandosioscuralaluna,

carino questo episodio del gatto nero! Devo confessare che mi è rimasta la curiosità di sapere cosa stessi cercando in quella via, visto anche il sorriso sornione del signore... (ma questi sono fatti tuoi, lo so...)

Il comportamento del gatto non è comunque insolito. Non so se tu ne abbia uno, ma la mia gatta mette in atto spesso questo comportamento del precedermi sul cammino, voltandosi indietro per vedere se la sto davvero seguendo. In casa, ovviamente, perché non esce. Di solito quando lo fa è perché si aspetta da me qualcosa, o cerca di comunicarmi qualcosa: richieste di cibo, oppure cambiarle l'acqua nella ciotola, pulire la cassetta, e così via. Non potendo parlare, quello è il suo modo di comunicare: guardarmi e camminare avanti come per dire "vieni che ti faccio vedere cosa mi serve".

Un gatto incontrato per strada, anche se non ti conosce, potrebbe volere da te qualcosa. I gatti sono anche molto "mendicanti" e spesso "commedianti", ti guardano e ti fanno un "miaooooo" lamentoso per convincerti che senza di te moriranno di stenti :aa:

O forse chissà, potrebbe esserci dell'altro dietro che non sappiamo... magari quel signore dal sorriso sornione era un maniaco e il gatto ti ha salvato :gattonero:
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Quandosioscuralaluna

Storie di gatti 3 Anni 6 Giorni fa #3

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Ciao Valle, stavo cercando un negozio di biciclette distante parecchi km, niente di scabroso.
Il sorriso sornione dell'uomo, che poteva essere mio nonno, è il classico sorrisetto che una ragazza si becca quando cammina alle 7 di sera al buio da sola, non ho pensato fosse un maniaco ma piuttosto quello di uno che voleva attaccare bottone. Io ero alle prese con il cellulare per seguire il percorso strada , mentre l'uomo spiegava, perciò non è che mi sono fatta due problemi per il sorriso bavoso, dovevo assolutamente raggiungere il posto.
Nel mentre ci taglia la strada questo gatto nero che si parò poi davanti in maniera prepotente ed estremamente sicura(era decisamente più sexy il gatto ahaha <3) e quasi quasi mi sentii lusingata. L'uomo invece sembrava stesse sul punto di avere un infarto perché il gatto è sbucato proprio dalla sua parte, come un lampo.
Non ho gatti ma parenti e amici con gatti e solitamente miagolano quando vogliono qualcosa ma non saprei. Il gatto nero era perfettamente a suo agio e non ha miagolato.
Dopo aver liquidato il signore,ha svoltato l'angolo. Ossia, mi sono fermata un attimo e ho detto: "scusi ora devo andare perché c'è un amico che mi aspetta la ringrazio, quindi la strada è questa?" lui: "sisi devi sempre andare più dritta" nel mentre di questa discussione il gatto camminava ancora avanti. Dopo essermi distaccata dal signore incamminandomi velocemente ,il gatto ha svoltato da un'altra parte. Ecco tutto.
Bel gattone che era ! :)
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 3 Anni 6 Giorni fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Storie di gatti 3 Anni 4 Giorni fa #4

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
non è che mi sono fatta due problemi per il sorriso bavoso

:hahahaha: :hahahaha: :hahahaha:
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Storie di gatti 3 Anni 4 Giorni fa #5

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
valle ha scritto:
non è che mi sono fatta due problemi per il sorriso bavoso

:hahahaha: :hahahaha: :hahahaha:

Ma cosa te ridi mettiti nei miei panni!!! :hahahaha: :picchiatest
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Guglielmo da Baskerville