IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva?

L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva? 3 Anni 1 Settimana fa #1

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Apro un altro thread per condividere alcune mie acquisizioni e sono certa che prima o poi troveranno terreno fertile sul quale lavorare.
Partiamo dalle pratiche occulte esoteriche ( vale a dire , tradotto, pratiche misteriose, nascoste, perché riguardano la parte spirituale e interiore dell'uomo) alla scelta di religione/culto.

Ci sono molte persone incatenate a falsi ideali e dogmi, a false certezze; lo sentono loro stessi per cui, per quanto si applichino, restano sempre al punto di partenza.
Non intendo dire che le religioni siano false(casomai dogmaticamente SONO false) ma che buona fetta di persone coltiva una religione non adatta alla sua crescita.
Può essere il buddismo, cristianesimo, induismo, ebraismo, shintoismo e via dicendo.
Ma se ciascuna di queste anziché migliorare, fa regredire, è opportuno smettere e chiedere al nostro dio interiore, quale sia quella giusta, sotto svariate forme.
Perché vi sono altre religioni, ben più antiche, come le religioni pagane, le religioni egizie, la religione culto alla dea madre(con varie categorie e sottocategorie, la più famosa e gettonata è la Wicca) la religione essena e sciamanica.

Ve ne sono ovviamente altre, numerose, che non elenco per riassumere ed abbreviare.

Il primo passo per acquisire la consapevolezza di ciò che si è , è CHIEDERE , durante meditazione profonda, a quale spiritualità il nostro spirito appartenga, il tutto ai fini della nostra crescita ed evoluzione personali.
Se non si compie questo passo si potranno fare senza risultati tutte le meditazioni del mondo.
Per facilitare il compito arduo, basta studiare le nostre inclinazioni e simpatie verso determinate culture o religione.
Se per esempio, una persona ha studiato la Sūra e la sa quasi a memoria, superfluo concludere a quale religione o culto il suo spirito crescerà senza intoppi ed anela per una maggiore consapevolezza. C'è anche da dire che varia nel tempo ma non è una regola che valga per tutti(io inclusa).


Una volta acquisito questo sapere, si passa alle pratiche.
Cosa sono le pratiche occulto esoteriche misteriche? Sono solo mezzi materiali in cui il nostro spirito entra in un'altra dimensione e si applica.
I tarocchi , considerati come mezzi "demoniaci" o "spiritisti" sono solo mezzi in cui tiriamo fuori tutte le nostre capacità e potere occulto. Occulto, cioè nascosto che bisogna portare alla luce.
Non tutti sono portati per determinate pratiche occulte. C'è chi rende di più con tarocchi, chi con la scrittura automatica, o seduta medianica. Questi, definiti addirittura "doni di satana" , non sono altro che espansioni del nostro essere esoterico.

Viviamo continuamente sommersi ed immersi nella magia. Il segreto è cogliere, aprire vari canali con molta prudenza ed attenzione.

L'insuccesso da dove deriva? Spesso dal primo problema che ho esposto e cioè non aver capito o scoperto ancora a quale spiritualità si appartenga. Una volta scoperta , il passo successivo sarà facile da comprendere, si potrà scoprire in quale pratica riusciremo di più come pure avere una visione del mondo completamente ampliata e nuova. Ma è un lavoro continuo, costante e curato. Vi sono poi i maestri.. ma possono solo dare indizi. Nessuno ha la verità in tasca per il semplice fatto...CHE È TUTTO SOGGETTIVO. E le nostre soggettività creano una VERITÀ UNICA, cosmica ed universale.
Non esistono maestri, gli unici maestri siamo proprio noi stessi. E se l'allievo non supera il maestro stesso è un fallimento.
Se un maestro ci incatena ai suoi dogmi non abbiamo imparato nulla, ci comportiamo esattamente come degli schiavi. Se invece contesteremo il maestro, contrastandolo, ecco che si apriranno nuove porte e nuovi saperi, nuovi canali.
E via via un giorno ci saranno persone che ci supereranno... Perché tutto è in continua espansione e crescita.

Per cominciare in maniera molto semplice: vedere quale simbolo esoterico attiri la nostra immediata attenzione, approfondire il simbolo e poi indagare le proprie inclinazioni.
Fatto questo si può procedere come ho elencato poco prima.

Buona avventura !
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva? 3 Anni 1 Settimana fa #2

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2386
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
Ti ringrazio anche in questo topic per gli ulteriori consigli.
Personalmente non mi sento troppo vincolata dalla religione con cui sono stata cresciuta. Non ricordo più quando sono andata a messa l'ultima volta e in ogni caso le prediche dei preti non hanno mai soddisfatto completamente la mia ricerca di risposte.
Come scritto nell'altra discussione, avevo iniziato con delle pratiche di meditazione, ma mi è stato detto che non riuscivo ad andare oltre un certo "livello" per la presenza di un blocco che non sono riuscita a identificare.
Intanto ho individuato il simbolo esoterico che attira maggiormente la mia attenzione. Vedremo come evolve la cosa. :wink:
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva? 3 Anni 1 Settimana fa #3

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1327
  • Ringraziamenti ricevuti 202
  • Karma: 3
@Nyma
Il livello, come lo chiami tu, non lo vuoi superare...dipende solo da te e da nessun' altro, non credere di avere limiti, fluisci insieme all' infinito, fatti trasportare ed impara a controllare il timore...perché è di questo che si tratta vero?... del timore.
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva? 3 Anni 1 Settimana fa #4

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2386
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
@Gemini, sinceramente non so di cosa dovrei aver paura. Dopo aver fatto yoga per degli anni riesco a controllare e allontanare anche gli incubi, che dovrebbero essere appunto un prodotto delle paure che stanno nell'inconscio. Si trattasse di paura credo l'avrei già vinta.
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
Ultima modifica: 3 Anni 1 Settimana fa da Nyma. Motivo: correzione nick
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva? 3 Anni 6 Giorni fa #5

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Nyma ha scritto:
@Gemini, sinceramente non so di cosa dovrei aver paura. Dopo aver fatto yoga per degli anni riesco a controllare e allontanare anche gli incubi, che dovrebbero essere appunto un prodotto delle paure che stanno nell'inconscio. Si trattasse di paura credo l'avrei già vinta.

Fammi sapere Nyma, ci tengo.
Anch'io sono convinta che tu non abbia nessuna paura ma solo questo scoglio che ti si para davanti. Incuriosisce anche a me.
Il percorso esoterico è un intricato sentiero pieno di ostacoli, si procede sempre cadendo.
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva? 3 Anni 6 Giorni fa #6

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1327
  • Ringraziamenti ricevuti 202
  • Karma: 3
Nyma ha scritto:
@Gemini, sinceramente non so di cosa dovrei aver paura. Dopo aver fatto yoga per degli anni riesco a controllare e allontanare anche gli incubi, che dovrebbero essere appunto un prodotto delle paure che stanno nell'inconscio. Si trattasse di paura credo l'avrei già vinta.

Io non credo che la paura dell' ignoto si possa vincere solo con la pratica Yoga...è uno stato d' animo ancestrale al quale non ci si può opporre facilmente. Una delle fatiche richieste è proprio controllare, e non vincere, i timori le ansie ed i dubbi che si insinuano nel soggetto che ha deciso di inoltrarsi. Dovrai fare una meticolosa introspezione, perché dovrai superare i vincoli terreni, tutti...la tua parte eterea sa già dove andare.
πνεύματος
Ultima modifica: 3 Anni 6 Giorni fa da Gemini.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Quandosioscuralaluna

L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva? 3 Anni 6 Giorni fa #7

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Giusto Gemini.
Nyma parte già avvantaggiata, ma c'è questo scoglio. La paura è ancestrale in tutti(purtroppo) ma credo che Nyma sia anche pronta per buttarsi a capofitto... O se almeno non a capofitto è già qualcosa. Forse teme conseguenze, che non ci saranno.
Nyma per quel poco che mi hai raccontato io direi che SEI PRONTA.

:-)))
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva? 3 Anni 6 Giorni fa #8

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2386
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
@Gemini, cosa intendi di preciso per paura dell'ignoto? Ci sono certe incognite che mi affascinano piuttosto che spaventarmi. Comunque è possibile che ci sia in me qualche paura ancestrale che non riesco a individuare bene e sulla quale devo lavorare. L'introspezione non è mai troppa...

@Quandosiouscuralaluna, aggiornerò eventuali progressi.
Il simbolo è il cerchio, una forma che mi attrae da sempre, che si tratti di orologi, pendenti o persino cartelli stradali lungo la strada ( :hahahaha: ), infatti ho parecchi oggetti di quella forma a casa.
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
Ultima modifica: 3 Anni 6 Giorni fa da Nyma.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva? 3 Anni 6 Giorni fa #9

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Interessante Nyma.
Il cerchio come simbolo esoterico è parecchio complesso ed affascinante, tutto da studiare.

Direi per te, tanto per iniziare, indirizzarti verso sciamanesimo, Yin Yang, qualche infarinatura di Wicca(anche se non ti ci vedo) il pentacolo con i suoi svariati significati,
indiani d'America, religione egizia in particolare il culto del Sole, l'occhio di Horus.
Se non ricordo male simpatizzi con l'esoterismo egiziano.

Per caso hai acchiappasogni in casa?
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

L'insuccesso nelle pratiche da dove deriva? 3 Anni 6 Giorni fa #10

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2386
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
Sì, a casa ho tre acchiappasogni che ho costruito personalmente e la cultura egizia mi intriga abbastanza.
Farò ricerche seguendo le tue indicazioni. :thumright:
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Quandosioscuralaluna