IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie

Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 8 Mesi fa #1

  • Mr. Spyritual
  • Avatar di Mr. Spyritual
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Buongiorno a tutti :wink: ho provato ad usare il tasto cerca ma non ho trovato nulla a riguardo, quindi vi pongo questa domanda, forse un pò provocatoria, dato che qui si parla di spiriti. Secondo voi cosa avviene dopo la morte del corpo fisico? Personalmente non ho mai creduto al paradiso o all' inferno, mi sembrano cose da medioevo, ho sempre sostenuto la teoria della reincarnazione, dato che la ritengo la cosa al momento più logica. Tutti ci chiediamo cosa ce dopo la morte, ma nessuno si è mai chiesto dove eravamo prima di nascere (con prima intendo ad esempio nel 1492 quando Colobo scoprì l' America :hahahaha: ) la nostra "coscienza" dove si trovava in quel momento? A quel punto sono giunto a 2 Teorie:

- La prima è la reincarnazione classica ovvero, nel momento in cui ci spegniamo, subito rinasciamo in una nuova vita da zero.

- l' altra è una mia teoria personale, basata su un articolo che lessi tempo fa in cui si affermava che l' universo è un ologramma. (per chi non sapesse cos' è un ologramma leggete a fondo post**) A quel punto mi sono chiesto: e se anche la nostra coscienza seguisse lo stesso principio? La coscienza è una sola in tutto l' universo frammentata per il numero degli esseri viventi. E se quando una persona muore la sua coscienza si ricongiungesse ad una persona ancora in vita, non necessariamente appena nata, ma magari già adulta o anziana? Provo a fare un esempio schematico:
Abbiamo 2 persone: X e Y, entrambe adulte (supponiamo sui 30 anni ), ora supponiamo che X muore, la coscienza di X si ricongiungerebbe a quella di Y(ancora vivo) diventando cosi un unica coscienza, ovviamente Y non si accorgerebbe di nulla, (non avendo alcun ricordo della vita precedente) si sveglierebbe una mattina conducendo la propria vita normalmente, ignaro di tutto, con tutto il suo bagaglio di ricordi ecc...
Magari il sonno serve proprio a ricongiungere le coscienze dei corpi defunti.
Tutti noi, magari, ogni notte quando ci addormentiamo ricongiungiamo la coscienza di qualche defunto con la nostra.

Ditemi cosa ne pensate :) :)



**SPIEGAZIONE SULL' OLOGRAMMA: Un ologramma è un immagine apparentemente senza senso, fatta di linee simile ad un impronta digitale, che letta con degli appositi macchinari restituisce un immagine chiara. La particolarità dell' ologramma sta nel fatto che nonostante proviamo a rompere il foglio in 1000 pezzetti, ogni singolo pezzetto conterrà l' immagine intera dell' ologramma, per analogia, è come se voi scriveste "ciao" su un foglio, lo rompeste in 1000 pezzetti, ed ogni pezzetto contenesse la parola "ciao" scritta da voi, un ologramma funziona proprio cosi.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 8 Mesi fa #2

  • Lupo Solitario
  • Avatar di Lupo Solitario
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 43
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
io credo nella reincarnazione, ma ormai la domanda che fai l'ho superata da tempo...ora il dubbio è un altro: il motivo di tutto questo?
Ultima modifica: 3 Anni 8 Mesi fa da ParanormalStudio Emiliano. Motivo: tolte maiuscole
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 8 Mesi fa #3

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1795
  • Ringraziamenti ricevuti 834
  • Karma: 7
Lupo Solitario ha scritto:
io credo nella reincarnazione, ma ormai la domanda che fai l'ho superata da tempo...ora il dubbio è un altro: il MOTIVO di tutto questo?

E' tutto ai finii dell'Evoluzione e della Conoscenza dello Spirito.



Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 8 Mesi fa #4

  • Lupo Solitario
  • Avatar di Lupo Solitario
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 43
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
ok, e una volta che l'evoluzione è completa e lo spirito prende coscienza di sè? e il motivo di tutto ciò?
no troppo semplice...non credo ci sarà mai una risposta a questa domanda, o più semplicemente l'evoluzione non finirà mai
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 8 Mesi fa #5

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
Forse sono io che non ho capito la reincarnazione: ammetto, l'argomento non mi ha mai appassionato granché...
Però così, su due piedi, la prima domanda che mi viene è a che cosa serve reincarnarsi decine, centinaia, migliaia di volte se a quanto pare il bagaglio culturale ed esperienziale si azzera ogni volta che si rinasce?
Forse i sostenitori della reincarnazione non sono d'accordo e sostengono che, in qualche modo lo spirito, l'anima (scusate se non uso i termini che usate voi) mantengono certi risultati acquisiti nella vita precedente in termini di evoluzione... ma in che modo? E come si rivela?
Inoltre troverei addirittura pericoloso questo concetto, perché spingerebbe a credere che un bambino che nasce oggi, nasca con un suo "status" evolutivo, in base alle vite precedenti ed ai progressi spirituali raggiunti, e più di tanto da lui non si potrà pretendere. Se cresce mascalzone, è semplicemente perché si trova ad uno stadio evolutivo, nel percorso delle varie reincarnazioni, che non lo rende ancora un essere sufficientemente illuminato. E allora tanto vale lasciare che cresca mascalzone.

Sinceramente questa idea, seppur semplificata o forse mal compresa da me, non mi piace proprio per niente perché ancora una volta solleva l'essere umano dalle proprie responsabilità qui ed ora. A me sembra che i bambini nascano e si sviluppino in un certo ambiente che li deve educare al meglio; possono avere maggiori o minori opportunità a seconda di dove si trovano a crescere ed il loro percorso di vita, insieme alle loro scelte li porterà ad avere un certo livello evolutivo. Ma pensare che questo dipenda da vite precedenti mi sembra molto rischioso. Così come pensare che se non va bene qui non importa, ci saranno altre migliaia di vite a venire.
Si critica il cattolicesimo, con le sue immagini medievali di inferno e paradiso perché spaventano o promettono all'uomo un futuro in base al proprio comportamento. Ma anche l'idea della reincarnazione sembra promettere o spiegare il destino dell'uomo in base a qualcosa di cui nessuno è certo: l'esistenza di altre vite.
A quanto ne sappiamo la vita è oggi e qui. Del resto non sappiamo niente. Sono solo speculazioni.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RE: Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 8 Mesi fa #6

  • lunablu
  • Avatar di lunablu
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 251
  • Ringraziamenti ricevuti 37
  • Karma: 4
Mr. Spyritual ha scritto:
Buongiorno a tutti :wink: ho provato ad usare il tasto cerca ma non ho trovato nulla a riguardo, quindi vi pongo questa domanda, forse un pò provocatoria, dato che qui si parla di spiriti. Secondo voi cosa avviene dopo la morte del corpo fisico? Personalmente non ho mai creduto al paradiso o all' inferno, mi sembrano cose da medioevo, ho sempre sostenuto la teoria della reincarnazione, dato che la ritengo la cosa al momento più logica. Tutti ci chiediamo cosa ce dopo la morte, ma nessuno si è mai chiesto dove eravamo prima di nascere (con prima intendo ad esempio nel 1492 quando Colobo scoprì l' America :hahahaha: ) la nostra "coscienza" dove si trovava in quel momento? A quel punto sono giunto a 2 Teorie:

- La prima è la reincarnazione classica ovvero, nel momento in cui ci spegniamo, subito rinasciamo in una nuova vita da zero.

- l' altra è una mia teoria personale, basata su un articolo che lessi tempo fa in cui si affermava che l' universo è un ologramma. (per chi non sapesse cos' è un ologramma leggete a fondo post**) A quel punto mi sono chiesto: e se anche la nostra coscienza seguisse lo stesso principio? La coscienza è una sola in tutto l' universo frammentata per il numero degli esseri viventi. E se quando una persona muore la sua coscienza si ricongiungesse ad una persona ancora in vita, non necessariamente appena nata, ma magari già adulta o anziana? Provo a fare un esempio schematico:
Abbiamo 2 persone: X e Y, entrambe adulte (supponiamo sui 30 anni ), ora supponiamo che X muore, la coscienza di X si ricongiungerebbe a quella di Y(ancora vivo) diventando cosi un unica coscienza, ovviamente Y non si accorgerebbe di nulla, (non avendo alcun ricordo della vita precedente) si sveglierebbe una mattina conducendo la propria vita normalmente, ignaro di tutto, con tutto il suo bagaglio di ricordi ecc...
Magari il sonno serve proprio a ricongiungere le coscienze dei corpi defunti.
Tutti noi, magari, ogni notte quando ci addormentiamo ricongiungiamo la coscienza di qualche defunto con la nostra.

Ditemi cosa ne pensate :) :)



**SPIEGAZIONE SULL' OLOGRAMMA: Un ologramma è un immagine apparentemente senza senso, fatta di linee simile ad un impronta digitale, che letta con degli appositi macchinari restituisce un immagine chiara. La particolarità dell' ologramma sta nel fatto che nonostante proviamo a rompere il foglio in 1000 pezzetti, ogni singolo pezzetto conterrà l' immagine intera dell' ologramma, per analogia, è come se voi scriveste "ciao" su un foglio, lo rompeste in 1000 pezzetti, ed ogni pezzetto contenesse la parola "ciao" scritta da voi, un ologramma funziona proprio cosi.
Ciao Mr. Spyritual
io non credo alla reincarnazione, al meno per come la teoria viene posta da chi ci crede, continuare a nascere e rinascere...ma che senso avrebbe il non ricordare nulla di queste vite? Fra le persone che conosco nessuna mi ha mai accennato a ricordi di una vita precedente. Io neppure ne ho. Certo sono attratta da particolari periodi storici o culture ma questo non significa nulla. Inoltre prima di reincarnarci la prima volta cos' eravamo? Dove? All'inizio deve pur esserci stata la creazione della coscienza...
Per quanto riguarda la tua seconda teoria davvero non trovo un senso, cioe ogni spirito defunto di attaccherebbe a qualcuno di vivente? A che scopo? Se non ne abbiamo la percezione? E quando muore pure colui a cui si era attaccato lo spirito che fine fanno entrambi? Comunque complimenti hai una bella fantasia per riuscire a immaginare una cosa del genere!!!
Quindi tornando al tuo quesito iniziale cosa c'e' dopo la morte non ti so rispondere ma di certo non credo che torniamo a rinascere .
bluemoon
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RE: Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 8 Mesi fa #7

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 643
  • Ringraziamenti ricevuti 140
  • Karma: 3
Io penso invece che a parte il ricordo che abbiamo lasciato e le azioni che abbiamo fatto, le quali cose in un senso filosofico perdurano nel tempo, dopo la morte non ci sia proprio nulla. L'uomo si è inventato centinaia di teorie religiose, spiritualiste, sulla reincarnazione, sull'anima, sui fantasmi, etc. etc. etc. perchè non vuole accettare la (triste) realtà della fine della propria esistenza, e di quella dei nostri cari.
"La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l'ignoranza è forza". George Orwell, 1984
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 8 Mesi fa #8

  • Lupo Solitario
  • Avatar di Lupo Solitario
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 43
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
Non è così semplice come la state mettendo giù.
Il fatto di non ricordare è necessario altrimenti avresti già dei preconcetti e dei pregiudizi dati dalle vite precedenti, mentre l'esperienza deve essere libera e unica.
Le vite precedenti si "ricordano" quando si è "di là", ma lo si può fare anche qui tramite la meditazione o (più forzatamente) tramite lìipnosi regressiva.
Ultima modifica: 3 Anni 8 Mesi fa da ParanormalStudio Emiliano. Motivo: contenuto rivisto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 8 Mesi fa #9

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 643
  • Ringraziamenti ricevuti 140
  • Karma: 3
Lupo Solitario ha scritto:
Non è così semplice come la state mettendo giù.
Il fatto di non ricordare è necessario altrimenti avresti già dei preconcetti e dei pregiudizi dati dalle vite precedenti, mentre l'esperienza deve essere libera e unica.
Le vite precedenti si "ricordano" quando si è "di là", ma lo si può fare anche qui tramite la meditazione o (più forzatamente) tramite lìipnosi regressiva.

Probabilmente non sei a conoscenza del fatto che la cosidetta ipnosi regressiva non ha alcun valore scientifico.
"La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l'ignoranza è forza". George Orwell, 1984
Ultima modifica: 3 Anni 8 Mesi fa da Nyma. Motivo: contenuto rivisto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 8 Mesi fa #10

  • Lupo Solitario
  • Avatar di Lupo Solitario
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 43
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
E' una mia opinione, come del resto tu dai le tue :wink:
Non è una novità che la comunità scientifica neghi ogni cosa che lei non riesce a dimostrare...fino a quando salta fuori il genio che ci riesce e rivoluziona il modo di pensare corrente, e la storia è piena di esempi.

Chiudo dicendo che un tempo esisteva l'alchimia, che univa scienza e metafisica...quando un giorno si capirà che è quella l'unica via per una corretta evoluzione, tutti questi futili battibecchi finiranno
Ultima modifica: 3 Anni 8 Mesi fa da Nyma. Motivo: contenuto rivisto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 7 Mesi fa #11

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
valle ha scritto:
Forse sono io che non ho capito la reincarnazione: ammetto, l'argomento non mi ha mai appassionato granché...
Però così, su due piedi, la prima domanda che mi viene è a che cosa serve reincarnarsi decine, centinaia, migliaia di volte se a quanto pare il bagaglio culturale ed esperienziale si azzera ogni volta che si rinasce?
Forse i sostenitori della reincarnazione non sono d'accordo e sostengono che, in qualche modo lo spirito, l'anima (scusate se non uso i termini che usate voi) mantengono certi risultati acquisiti nella vita precedente in termini di evoluzione... ma in che modo? E come si rivela?
Inoltre troverei addirittura pericoloso questo concetto, perché spingerebbe a credere che un bambino che nasce oggi, nasca con un suo "status" evolutivo, in base alle vite precedenti ed ai progressi spirituali raggiunti, e più di tanto da lui non si potrà pretendere. Se cresce mascalzone, è semplicemente perché si trova ad uno stadio evolutivo, nel percorso delle varie reincarnazioni, che non lo rende ancora un essere sufficientemente illuminato. E allora tanto vale lasciare che cresca mascalzone.

Sinceramente questa idea, seppur semplificata o forse mal compresa da me, non mi piace proprio per niente perché ancora una volta solleva l'essere umano dalle proprie responsabilità qui ed ora. A me sembra che i bambini nascano e si sviluppino in un certo ambiente che li deve educare al meglio; possono avere maggiori o minori opportunità a seconda di dove si trovano a crescere ed il loro percorso di vita, insieme alle loro scelte li porterà ad avere un certo livello evolutivo. Ma pensare che questo dipenda da vite precedenti mi sembra molto rischioso. Così come pensare che se non va bene qui non importa, ci saranno altre migliaia di vite a venire.
Si critica il cattolicesimo, con le sue immagini medievali di inferno e paradiso perché spaventano o promettono all'uomo un futuro in base al proprio comportamento. Ma anche l'idea della reincarnazione sembra promettere o spiegare il destino dell'uomo in base a qualcosa di cui nessuno è certo: l'esistenza di altre vite.
A quanto ne sappiamo la vita è oggi e qui. Del resto non sappiamo niente. Sono solo speculazioni.

Nelle storie documentate dove viene avanzata l'ipotesi della reincarnazione non avviene affatto così. L'anello vita precedente e vita attuale contengono sempre degli insegnamenti e tappe da assimilare o superare.
Posso concordare poi, tra i commenti letti, sulla futilità dell'ipnosi regressiva in quanto troppo schermata dall'Ego e non vi sono riscontri né storici né altro sulla supposta vita precedente; più che altro subentra la criptomnesia.
Anch'io pensavo fosse utile ma ricerche approfondite mi hanno portato a risultati non soddisfacenti. Per capire se nell'ipnosi regressiva avvenga il fenomeno reincarnazionista ci vogliono anni, anni ed anni di esprimenti e studi.
Non funziona nemmeno con i cosiddetti medium , peggiorano soltanto la situazione e anche qui si può parlare di criptomnesia nella maggioranza di sedute spiritiche e medianiche.

La reincarnazione assume un ruolo importante quando il bambino riferisce ricordi di vite passate dall'età da 1 anno fino ai 7 o anche più... (poi i ricordi cominciano a sbiadire ma non avviene in tutti i casi).
Se un bambino di appena pochi mesi riferisce di chiamarsi Tizio anziché Caio, con riscontri storici sulla supposta e pretesa vita precedente, allora l'ipotesi è meritevole di approfondimento e depone molto a favore della stessa.

Sembra che esista poi uno stato intermedio che intercorre tra la personalità deceduta e la personalità futura che deve ancora formarsi...
Ossia il defunto 'vaga' incarnandosi brevemente in piccole realtà (c'è stato il caso di un ragazzo che riferisce che in uno stato intermedio era un uccello).
Ovviamente sempre nel campo delle ipotesi.
Cosa ancora più importante, non a tutti è concesso di reincarnarsi!


Dalla meditazione ho appreso che esistono tre categorie di anime: quelle che apprendono le lezioni della vita con semplicità e purezza di cuore, e quindi non hanno bisogno di re-incarnarsi(vedesi il video da me postato 'La realtà multiforme' e la curiosa affermazione di Cicoria, cioè che ritorniamo sulla terra FINCHÉ non impariamo una lezione) e le anime che non imparano e sentono loro stesse(quindi libera volontà) il desiderio di ripetere il ciclo vitale per superare il karma bloccato della loro precedente vita.
Altre anime ancora hanno scelto il loro destino. Che piaccia o no, esiste veramente un luogo chiamato inferno, ovviamente non come ce lo dipingono i preti di campagna o il medium di turno. In questo luogo ci vanno le anime che non hanno nessuna voglia di imparare più nulla per evolvere spiritualmente e quindi godere della loro piena comunione con se stessi, cioè il ripristino della loro coscienza originaria.

Ovviamente non sto dicendo che la mia meditazione ha un qualsivoglia valore scientifico; il problema è che prima della suddetta ero ignorante in tutti i sensi in questo argomento per poi rendermi conto che tutto o quasi corrispondeva mediante rigorosi consulti.

Illazioni? Circa metà del pianeta, se non di più, riferisce le stesse identiche cose....

Facciamoci due domande.... con il sano beneficio del dubbio sempre...
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 3 Anni 7 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RE: Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 7 Mesi fa #12

  • Mart
  • Avatar di Mart
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 90
  • Ringraziamenti ricevuti 7
  • Karma: 1
lunablu ha scritto:
Ciao Mr. Spyritual
io non credo alla reincarnazione, al meno per come la teoria viene posta da chi ci crede, continuare a nascere e rinascere...ma che senso avrebbe il non ricordare nulla di queste vite? Fra le persone che conosco nessuna mi ha mai accennato a ricordi di una vita precedente. Io neppure ne ho. Certo sono attratta da particolari periodi storici o culture ma questo non significa nulla. Inoltre prima di reincarnarci la prima volta cos' eravamo? Dove? All'inizio deve pur esserci stata la creazione della coscienza...
Per quanto riguarda la tua seconda teoria davvero non trovo un senso, cioe ogni spirito defunto di attaccherebbe a qualcuno di vivente? A che scopo? Se non ne abbiamo la percezione? E quando muore pure colui a cui si era attaccato lo spirito che fine fanno entrambi? Comunque complimenti hai una bella fantasia per riuscire a immaginare una cosa del genere!!!
Quindi tornando al tuo quesito iniziale cosa c'e' dopo la morte non ti so rispondere ma di certo non credo che torniamo a rinascere .
Concordo. La teoria della reincarnazione si è diffusa molto negli ultimi vent'anni, soprattutto grazie alla "Tibet mania" degli anni 90/inizio 2000. Io non credo che sia sensata, penso che esista un'enorme coscienza collettiva che pervade tutto e del quale noi siamo piccoli frammenti in evoluzione. Cercare di conoscere di più significa voler conoscere i piani di Dio, ai quali noi, piccole particelle di un enorme corpo vivente, non possiamo avere accesso.
Ultima modifica: 3 Anni 7 Mesi fa da Nyma. Motivo: quote
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RE: Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 7 Mesi fa #13

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Mart ha scritto:
La teoria della reincarnazione si è diffusa molto negli ultimi vent'anni, soprattutto grazie alla "Tibet mania" degli anni 90/inizio 2000.

Quella è news age, che non ha nulla a che fare con la reincarnazione che ha origini millenarie. :statua:
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 3 Anni 7 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RE: Secondo voi cosa ce dopo la morte? Io ho 2 teorie 3 Anni 5 Mesi fa #14

  • Orazio Vettorato
  • Avatar di Orazio Vettorato
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 93
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -3
Saluti a tutti, ho ascoltato i vari pareri, e mi fa piacere dire la mia, questo è uno degli argomenti più importanti, ora io credo in Dio, credo nella sua parola, non sono un bigotto, un plagiato o quant'altro uno possa immaginare.
Certo ci sono tanti pareri, ma se alla fine ognuno si tiene il suo qualcuno sarà perdente perché non è logico che tutti abbiamo ragione e tutti troveremo quello in cui crediamo, perciò analizziamo quello che può essere più logico, vi assicuro per esperienza che è possibile arrivare a una conclusione, anche se per fede, tede che possiamo chiedere! il fatto è che il cristianesimo non dato una buona testimonianza, in nome di Dio abbiamo fatto disastri, ora la sua Parola è stata manipolata, confezionata dai vari credi ognuno a modo suo per avvallare le sue teorie, dogmi, e quant'altro, ora la Verità del Vangelo è stata sminuita della sua forza e si va avanti come per inerzia mantenendo la forma ma senza sostanza, se manca la potenza di Dio tutto è fine a se stesso e questo porta le persone a perdere fiducia e cercare ognuno a modo suo le più svariate teorie.
Una chiesa cristiana dovrebbe portare le persone a Cristo, alla salvezza per Grazia, un dono gratuito fatto a tutti, non numeri ingabbiando le persone in una struttura vuota fatta di apparenza.
Comunque ci sono ancora chiese che portano avanti questo mandato di portare il Vangelo ad ogni creatura, ora se conoscessimo veramente come stanno le cose, quello che si può conoscere di Dio, la potenza della sua Parola avremo più fiducia, come ho scritto su altri temi non dobbiamo arrenderci, è una sfida ma vale la pena di mettersi in gioco, se Dio esiste e se la sua Parola ha ancora valore possiamo chiederlo a lui, vi assicuro che risponderà, solo lui può dare un senso alla nostra vita, se veramente vogliamo conoscere la Verità è confidiamo in lui disposti ad accettarlo, a fare la sua volontà, allora può veramente cambiare la nostra vita, lo dico perché l'ho vissuto in prima persona ed è una esperienza fantastica,
conoscere il nostro destino ti dà una grande serenità e fiducia, abbiamo tanto bisogno di questo, certo le mie sono parole, ma può esserci un momento nella nostra vita, quando ci rendiamo conto che qualcosa non funziona, che le nostre certezze ci danno solo amarezza, quando ci troviamo al buio, allora potremo ricordarci di non arrenderci, di alzare gli occhi al cielo e chiedere aiuto, qualcuno che ci ama certamente risponderà.
La Bibbia parla chiaro, non cito i versetti per non allungare il testo, sono comunque a disposizione per approfondire il tema.
Gesù è risorto e anche noi risorgeremo, tutti, ci saranno 2 resurrezioni, la prima di salvezza, la seconda di condanna per chi non ha accettato Gesù nella sua vita, chi non ha conosciuto sarà giudicato in base al suo comportamento in base alle sue scelte tramite la coscienza perché Dio conosce il cuore di tutti e questo sarà il parametro, penso comunque che saranno pochi quelli che potranno dire di non avere sentito il messaggio del Vangelo.
Se abbiamo accettato la salvezza in Gesù non verremo giudicati ma passeremo dalla morte alla vita, la resurrezione avverrà al ritorno di Gesù come promesso nelle Scritture, come le profezie bibliche parlavano della sua prima venuta e questa si è realizzata così si stanno realizzando le profezie del suo ritorno, Dio ci dice le cose prima che avvengano in modo da credere quando si realizzano, Dio ha dato a tutti una quantità di fede, solo che ci giriamo da un'altra parte soffocandola, la Bibbia è il più grande libro profetico e unico attendibile, ma torniamo a noi, per i non salvati che sarà per una loro scelta, non per volere di Dio, lui ha offerto a tutti la salvezza, ma siamo liberi di scegliere, comunque non c'è l'inferno, la Bibbia parla di distruzione eterna, vuol dire non esserci più, per sempre, come possiamo pensare a un Dio d'amore che fa soffrire le sue creature per sempre solo perché hanno fatto la scelta di non amarlo, di non seguirlo, se siamo salvati saremo felici di vedere le persone che soffrono per sempre, magari nostri cari, amici, solo perché hanno fatto la loro scelta? Sbagliata o giusta che sia.
Io non ho conosciuto un Dio così, ma un Dio che deve applicare la giustizia rispettare che le sue creature scelgano, ha rinunciato alla sua onnipotenza per lasciare la libertà all'uomo, ma d'altronde l'amore non si impone.
Poi un'altra cosa che la Bibbia dice che l'uomo non è immortale, non esiste un'anima immortale, solo Dio è immortale, questo è chiaro nella Bibbia, l'uomo è un'anima, essere animato, Dio ha dato il soffio vitale, l'energia che da la vita, come la corrente elettrica, togli la corrente, non c'è più vita.
è questa energia che torna a Dio, pensiamo a quante speculazioni sono state fatte su questo!
In Genesi la vita dell'uomo dipende dall'albero della vita, simbolo della croce di Gesù, in Apocalisse L'uomo torna a vivere per sempre ancora dallo stesso albero, la stessa croce, la nostra vita dipende da Gesù, nessuna creatura ha vita in se autonoma, Dio non ha solo creato tutto ma mantiene minuto per minuto tutta la creazione, possiamo rischiare di mettere alla prova questo Dio che continua a invitarci a seguirlo, ci sarebbero tante cose da dire che ci danno una idea della differenza tra quello che è in base ad un incontro personale tramite lo Spirito Santo nostra guida, a disposizione di quanti lo chiedono a Dio in preghiera
Poi sono stati cambiati i comandamenti di Dio confermati da Gesù, neppure una virgola poteva essere tolta prima che tutto fosse adempiuto, è stato eliminato il secondo, sostituito il quarto, diviso in due il nono in modo da fare quadrare i conti, questo è mettersi al posto di Dio,
Se per un momento pensiamo al posto più bello che ci viene in mente dove vorremo stare per sempre assieme alle persone che amiamo, allora quello che Dio ha preparato per quelli che lo amano è ancora superiore, per quanto possiamo pensarci la nostra mente limitata non può rendersi conto, sarà una cosa meravigliosa e gratis.
Dovremo rendere lode a questo Dio incompreso che ancora ci tende la mano e ci offre quanto di più prezioso possa esserci, è costato la vita di Gesù
Un caro saluto a tutti, a presto,
Con affetto, Orazio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.