IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Esiste Dio ?

Esiste Dio ? 4 Anni 1 Settimana fa #1

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1795
  • Ringraziamenti ricevuti 834
  • Karma: 7
Nel percorso di ricerca interiore – come è capito a me – è probabile che ci si ponga la fatidica domanda: “Esiste Dio?”.
A prescindere dai credi religiosi, che sono fondati su dogmi nei quali l’idea di Dio è ben precisa, in un percorso spirituale libero non si accetta il concetto o l’esistenza di “Dio” così come prestabilito, ma piuttosto si ricerca la verità attraverso un’indagine interiore che trascende la mente.
Questo percorso di ricerca non finirà presto (forse mai!), sicuramente non prima di essere diventati consapevoli del senso di separazione in cui viviamo.

«C’era una volta un pesciolino che stava cercando l’oceano. Un giorno, incontra il vecchio pesce saggio e gli domanda: “Pesce saggio, sto cercando l’oceano, sai indicarmi la strada?”. Il pesce saggio rispose: “Dove pensi che stiamo nuotando? Nell’oceano, questo è l’oceano!”, subito il piccolo pesciolino ribatté: “Ma quale oceano, questa è solo acqua!” e se andò a cercare in un’altra direzione.»
Ecco, a volte nuotiamo nella verità ma non la vediamo! Forse è proprio vero che non si raggiungerà mai ciò che si sta cercando finché non si smette di cercarlo.
Ma tornando alla nostra domanda “Dio esiste?”.

«Una mattina, un uomo chiese al Buddha: “Esiste Dio?”, Buddha guardò l’uomo, lo scrutò negli occhi e disse: “No, non esiste alcun Dio”. Quello stesso giorno, nel pomeriggio, un altro uomo chiese al Buddha: “Cosa pensi di Dio? Esiste?”. Di nuovo egli lo guardò negli occhi e disse: “Sì, Dio esiste!”.
Ananda, che lo accompagnava e osservava la scena, rimase molto perplesso.
Quella stessa sera, un terzo uomo si presentò con la stessa domanda, ma formulata in maniera diversa. Chiese al Buddha: “Ci sono persone che credono in Dio, e altre che non credono in Dio. Io non so da che parte stare. Aiutami!”.
Buddha non rispose, stesse in silenzio e chiuse semplicemente gli occhi. L’uomo, vedendo che Buddha era seduto con gli occhi chiusi, pensò che forse quella era la risposta; per cui si sedette a sua volta e chiuse gli occhi.
Passò un’ora, il Buddha aprì gli occhi e nello stesso momento anche l’uomo li aprì, toccò i piedi di Buddha e disse: “La tua compassione è immensa, mi hai dato la risposta… te ne sarò sempre riconoscente”.

Ananda non poteva credere ai suoi occhi, anche perché Buddha non aveva detto una sola parola. Quando l’uomo, perfettamente appagato dalla risposta, si fu allontanato, Ananda chiese a Buddha: “Questo è troppo! A un uomo hai detto che Dio non esiste, all’altro che esiste, e al terzo non hai dato risposta alcuna… e questo dice di aver ricevuto la risposta, di essere soddisfatto e riconoscente, e ti tocca i piedi. Ti chiedo di darmi una spiegazione?”
Buddha disse: “Ananda, innanzitutto devi ricordarti che quelle non erano domande tue, e quelle risposte non erano indirizzate a te. Perché ti preoccupi inutilmente dei problemi degli altri? Prima di tutto, risolvi i tuoi problemi!”.
Ananda disse: “Questo è vero: le domande non erano mie, e le risposte non erano indirizzate a me, ma ho le orecchie e posso sentire, e ho sentito e ho visto. Ora tutta questa storia mi lascia perplesso. Qual è la giusta risposta?”.
Buddha rispose: “Giusta? La risposta giusta è la consapevolezza.
Il primo uomo voleva il mio sostegno: credeva in Dio. Era venuto qui con una risposta prefabbricata, voleva solo il mio appoggio, per poi poter andare in giro a dire: ‘Ho ragione, anche Buddha la pensa così’. A lui ho dovuto rispondere negando, solo per disturbare il suo credo, perché credere significa non conoscere.
Il secondo uomo si è presentato con una risposta pre-costruita: crede che Dio non esista, voleva il mio appoggio per rafforzare il suo non credere, in modo da poter proclamare a gran voce che io ero d’accordo con lui! Gli ho dovuto rispondere che Dio esiste, per lo stesso motivo.
Se metti a fuoco il mio scopo, non esiste contraddizione alcuna, ho disturbato il credo preconcetto del primo uomo, tanto quanto ho scosso la preconcetta mancanza di fede del secondo. Nel primo caso si tratta di un’affermazione, nel secondo di una negazione, ma entrambi sono nella stessa situazione. Nessuno dei due è un uomo che sa, e nessuno dei due è un umile ricercatore: entrambi portavano con sé i loro pregiudizi.”
Leggi anche: Albert Einstein: tutto è energia, sintonizzati!
E proseguì: “Il terzo uomo era un ricercatore. Non aveva alcun pregiudizio. Mi ha aperto il suo cuore, dicendomi: ‘Ci sono persone che credono, e persone che non credono. Per ciò che mi riguarda, non so se Dio esiste, oppure no. Aiutami!’ Il solo aiuto che potevo dargli era insegnargli con una lezione di consapevolezza silente; le parole erano assolutamente inutili. Quando ho chiuso gli occhi, egli ha compreso il mio suggerimento.
Quando sono sceso più in profondità nel silenzio, lui è entrato a far parte del campo di energia prodotto dal mio silenzio e dalla mia presenza, ha iniziato a scendere anche lui nel silenzio, a entrare nella consapevolezza.
Al trascorrere dell’ora, sembrava che fossero passati solo pochi minuti. A parole, non aveva ricevuto alcuna risposta, ma nel silenzio aveva ricevuto la risposta autentica: non ti preoccupare di Dio, non importa se Dio esiste oppure no. Ciò che importa è se esistono o meno il silenzio e la consapevolezza.
Se sei consapevole, tu stesso sei un Dio. Dio non è qualcosa di remoto da te: tu puoi essere una mente, oppure un Dio. Nel silenzio e nella consapevolezza la mente si dissolve e scompare e ti rivela la tua stessa essenza divina.
Sebbene io non abbia detto nulla al terzo uomo, egli ha ricevuto la risposta, e l’ha colta nel modo giusto”.»
“Per paura, la gente si rivolge a monti sacri, boschi sacri, alberi sacri ed altari.” – Buddha

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

Ultima modifica: 4 Anni 1 Settimana fa da alceste.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : DEM, Accalappiafantasmi, Gemini

Esiste Dio ? 3 Anni 8 Mesi fa #2

  • Lupo Solitario
  • Avatar di Lupo Solitario
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 43
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
bellissima
Ultima modifica: 3 Anni 8 Mesi fa da ParanormalStudio Emiliano. Motivo: tolte maiuscole
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #3

  • Orazio Vettorato
  • Avatar di Orazio Vettorato
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 93
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -3
Ciao alceste, interessante la tua riflessione, mi dispiace di averla vista solo ora è che ha solo una risposta.
Penso avrai letto qualche mio intervento nel forum, ho ancora tanto materiale da inserire, un po' alla volta, questo argomento mi interessa molto, ne parlo spesso ma sono pochi che si fanno queste domande e forse hanno paura della risposta, io ho sempre ricercato Dio anche se in modi diversi, alla fine ho capito che era lui che cercava me...
Come cerca ognuno di noi, vedi, prima di tutto bisogna capire cosa vogliamo noi, quale Dio vogliamo incontrare, quante persone cercano di portarci il loro Dio o meglio il loro modo di vedere Dio, io credo nel Dio della Bibbia, nella potenza della sua Parola, come dici tu deve essere una cosa personale, se uno vuole veramente conoscerlo lui si farà incontrare, Dio ha creato l'uomo a sua immagine, noi ci facciamo un Dio a nostra immagine, come ci piace meglio, questo è il rischio, se noi lo accettiamo come egli è lo sentiremo nel nostro cuore, è sarà l'esperienza più bella che possiamo avere, persone libere perchè hanno trovato la loro identità, scoprono chi sono, il perché siamo quì in questo mondo pieno di problemi e dove andiamo.
Io dopo anni ho scoperto che basta chiederlo a lui e aspettare in silenzio, se veramente siamo sinceri, lui si farà trovare, allora scopriremo che esiste e che ci è sempre stato vicino, la vita è una sfida, non dobbiamo mai arrenderci ma lasciarci trasportare dalla nostra coscienza, è un modo di relazionare con lui, oltre alla natura e alla sua Parola, dobbiamo solo chiedere, lui ci ascolta e risponde sempre, allora quello sarà il nostro Dio
Un caro saluto a tutti, con affetto, Orazio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #4

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
Rispondo a Orazio e Alceste con molto ritardo perché mi ero perso le risposte a questa discussione e sono andato indietro soltanto adesso.

Mi pare di capire che tu, Orazio, hai fatto un percorso che è partito dalla non conoscenza della Bibbia (non so se fossi non credente oppure semplicemente un cattolico non praticante) e poi hai accettato la fede come protestante.
Io invece sono nato in una famiglia protestante ed ho quindi ricevuto, sin dalla più tenera età, i principi ed i dettami cristiani, secondo un'interpretazione protestante.
Il mio percorso si potrebbe vedere come "inverso" rispetto al tuo. Se da bambino ho accettato per "fiducia" nei miei genitori (non per fede, che a quell'età è una parola grossa) i principi cristiani, da una certa età in avanti ho cominciato a porre molte obiezioni.
Obiezioni che possono arrivare fino al fondamento più radicale della fede cristiana:

- perché crediamo in ciò che crediamo?
- La Bibbia si può davvero definire "parola di Dio"? Oppure è parola dell'uomo?
- Si può accettare come verità un insieme di insegnamenti nati e raccolti migliaia di anni fa da uomini che sostennero di avere ricevuto tali insegnamenti da Dio in persona? Perché possiamo porre fiducia in questa idea?
- Se qualcosa di simile avvenisse oggi, crederemmo a quegli uomini oppure daremmo loro dei visionari?
- La fede: perché bisognerebbe credere "per fede"? Fare questo non equivale a "consegnarsi" con mani e piedi legati a coloro che per primi dichiararono di aver ricevuto tali rivelazioni senza possibilità di critica? Dato che è una questione importante, dovremmo sapere a chi stiamo credendo, a chi stiamo consegnando la nostra libertà di critica, rinunciandovi per sempre.

Insomma tutto il discorso della verità rivelata, dei patriarchi dell'antico testamento, della legge di Mosè, di tutto ciò che è scritto nella Bibbia, per quanto possa essere considerato di valore da un punto di vista umano e culturale, non è detto che equivalga alla verità che possa spiegare i misteri di questo universo.

Da queste domande non mi sono più sbrogliato, e più il tempo passa e più credo che la verità su questa terra non la sappia nessuno e probabilmente nemmeno i cristiani.

Ci sarebbe inoltre da chiedersi perché Dio abbia voluto rivelare una verità così cruciale per il genere umano in un luogo e ad un popolo specifico, in un momento specifico della storia dell'umanità e non ad altri.
E gli altri sono più brutti? Sono meno intelligenti per accogliere il messaggio?
Gli altri, intesi come popoli, come culture lontane anni luce dall'antico popolo "prescelto" da Dio, dovranno essere poi "evangelizzati" da coloro che hanno ricevuto la verità. E perché? Chi l'ha detto? Con quale autorità? E chi dice che quei patriarchi abbiano conosciuto davvero Dio?
Non si può rispondere: "con l'autorità conferita da Dio" perché questa autorità sono loro stessi a dire di averla. Insomma, dovrebbe essere chiaro il discorso.

Su queste mie obiezioni, credo che Alceste potrà dirsi d'accordo, visto che non è un cristiano, e punta ad un percorso di ricerca individuale, invece che all'accettazione di una verità rivelata.
Però poi ci rifletto un po' meglio, e mi accorgo che anche Alceste è probabilmente caduto in una "trappola" del tutto simile. Solo che non è quella cristiana, ma è quella esoterica.
Sono abbastanza ignorante in materia di esoterismo, tuttavia noto che alcuni dei concetti sostenuti da Alceste non sono frutto di una "scoperta" individuale ma sono tramandati da autori, ricercatori in campo esoterico che l'hanno preceduto, e quindi Alceste ha accolto tali "dogmi" più o meno come un cristiano ha accolto quelli della Bibbia.
Per fare un esempio, mi riferisco a tutto quell'insieme di credenze sui vari piani astrali, corpi sottili, tipi e classificazioni di entità. Non sono frutto di ricerca interiore, ma di accettazione dall'esterno. E quindi il discorso è il medesimo, come per il cristiano.

Poi si potrà dire che attraverso la ricerca interiore, l'adepto comprende in prima persona certe cose. Ma anche il cristiano sostiene di farlo nel rapporto diretto e quotidiano con Dio. Dico "sostiene" di farlo, non è detto che lo stia facendo davvero.

Vi quadrano queste osservazioni?
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Nyma, ParanormalStudio Emiliano

Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #5

  • Orazio Vettorato
  • Avatar di Orazio Vettorato
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 93
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -3
@Valle
Ciao, certo che hai messo sul tavolo un bel po di cose, tutte molto importanti è che meriterebbero più tempo è spazio, poi sono fuori casa per alcuni giorni è devo usare il cell.
Così devo limitare i versetti, ma forse al momento non servono, anzi, se mettiamo in discussione la vericità delle scritture dobbiamo fare un passo alla volta, protestante vuole dire pro testo, cioè che si basa sulle scritture, io ero cattolico praticante è inserito bene nella comunità, però sentivo che mi nancava qualcosa, una sera in una riunione il parroco in un discorso sulla conoscenza disse " meglio non sapere" perchè più si conosce è più siamo responsabili, questo per me è stato motivo di sfida, io Volevo sapere!
Io non avevo letto la Bibbia, avevo provato ma non riuscivo a capire, mi facevo molte domande esistenziali, poi ho pensato che se esiste Dio poteva rispondermi, io volevo solo fare la sua volontà, essere sicuro del cammino che stavo facendo, quando gli ho chiesto in preghiera la via che porta alla salvezza mettendo tutto nelle Sue mani mi ha risposto, tramite il capitolo 24 di Matteo letto da un amico è alle parole "lo sai che Gesù deve tornare?" in quel momento la mia vita è cambiata, Dio mi ha aperto la mente alle scritture, da quel momento ho cominciato a studiare la Bibbia trovando nei testi quello che mi era successo.
Non è una cosa che passa inosservata, sei sicuro che è stato un intervento di Dio, allora le scritture prendono valore, capisci che è vedo, mi sembrava incredibile che il Dio che ha creato l'universo potesse mettersi in contatto con me, eppure è successo, per questo sono sicuro che può farlo con chiunque lo desidera, non fa differenze, è normale tu ti faccia tante domande, sento che sei sincero, quello che possono dirti è non ti arrendere, ma non pensare di essere raggirato o costretto in qualche maniera, è una cosa tua personale, deve essere una cosa libera, non è aderire a una chiesa che determina la salvezza, ma conoscere una persona, Gesù, è affidarsi a lui, poi se senti il desiderio di conoscere è condividere con altre persone ti scegli una chiesa che sia coerente con le scritture ma sarai sempre libero delle tue azioni, puoi cambiata, fare quello che senti giusto, è la tua vita, la Cosa più preziosa che hai è tu ne sei responsabile, credere per fede non è una cosa facile da spiegare, è come essere sicuro che dopo la montagna c'è il mare senza vederlo, ma hai la certezza che c'è, come fai a spiegarlo? Eppure è una certezza, lo senti nel cuore, fa parte di te, è la cosa più preziosa, la parla di grande prezzo.
Poi il popolo ebraico è stato scelto da Dio perchè doveva essere una luce per le altre nazioni, anche se ha in parte fallito però tutto è andato a buon fine, da questo popolo è nato Gesù unica nostra salvezza, in lui Dio si è manifestato, si è fatto uno come noi per portarci con se.
Se Dio che conosce il futuro ha fatto questa scelta vuol dire che era quella migliore, oggi la salvezza è alla portata di ogni creatura, il Vangelo è la buona notizia, poi se qualcuno non ne arriva a conoscenza sarà giudicato in base al suo comportamento alle sue scelte in base alla sua coscienza, tramite cui Dio relaziona con lui.
Capiremo la Verità racchiusa nelle scritture quando accetteremo di sfidare Dio mettendolo alla prova, se non esiste non avremo niente da perdere, se risponde comincerà la più bella esperienza della nostra vita e capiremo quanto siamo preziosi ai suoi occhi!!!
Un caro saluto a tutti e buone forte!!!
Con affetto, Orazio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #6

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
È necessario comprendere che i testi sacri , di qualsiasi religione e provenienza, sono solo dei "vettori" per così dire, ma nulli di per sé.

"Purtroppo" dato che il tema in questione è a carattere individuale, a meno di una partecipazione o di un livello, non si può dire di più. Più che altro, con il contagocce.

Considerate L'INSIEME DELLE COSE.
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 3 Anni 2 Mesi fa da Nyma. Motivo: unione due messaggi
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #7

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
valle ha scritto:
Rispondo a Orazio e Alceste con molto ritardo perché mi ero perso le risposte a questa discussione e sono andato indietro soltanto adesso.

Mi pare di capire che tu, Orazio, hai fatto un percorso che è partito dalla non conoscenza della Bibbia (non so se fossi non credente oppure semplicemente un cattolico non praticante) e poi hai accettato la fede come protestante.
Io invece sono nato in una famiglia protestante ed ho quindi ricevuto, sin dalla più tenera età, i principi ed i dettami cristiani, secondo un'interpretazione protestante.
Il mio percorso si potrebbe vedere come "inverso" rispetto al tuo. Se da bambino ho accettato per "fiducia" nei miei genitori (non per fede, che a quell'età è una parola grossa) i principi cristiani, da una certa età in avanti ho cominciato a porre molte obiezioni.
Obiezioni che possono arrivare fino al fondamento più radicale della fede cristiana:

- perché crediamo in ciò che crediamo?
- La Bibbia si può davvero definire "parola di Dio"? Oppure è parola dell'uomo?
- Si può accettare come verità un insieme di insegnamenti nati e raccolti migliaia di anni fa da uomini che sostennero di avere ricevuto tali insegnamenti da Dio in persona? Perché possiamo porre fiducia in questa idea?
- Se qualcosa di simile avvenisse oggi, crederemmo a quegli uomini oppure daremmo loro dei visionari?
- La fede: perché bisognerebbe credere "per fede"? Fare questo non equivale a "consegnarsi" con mani e piedi legati a coloro che per primi dichiararono di aver ricevuto tali rivelazioni senza possibilità di critica? Dato che è una questione importante, dovremmo sapere a chi stiamo credendo, a chi stiamo consegnando la nostra libertà di critica, rinunciandovi per sempre.

Insomma tutto il discorso della verità rivelata, dei patriarchi dell'antico testamento, della legge di Mosè, di tutto ciò che è scritto nella Bibbia, per quanto possa essere considerato di valore da un punto di vista umano e culturale, non è detto che equivalga alla verità che possa spiegare i misteri di questo universo.

Da queste domande non mi sono più sbrogliato, e più il tempo passa e più credo che la verità su questa terra non la sappia nessuno e probabilmente nemmeno i cristiani.

Ci sarebbe inoltre da chiedersi perché Dio abbia voluto rivelare una verità così cruciale per il genere umano in un luogo e ad un popolo specifico, in un momento specifico della storia dell'umanità e non ad altri.
E gli altri sono più brutti? Sono meno intelligenti per accogliere il messaggio?
Gli altri, intesi come popoli, come culture lontane anni luce dall'antico popolo "prescelto" da Dio, dovranno essere poi "evangelizzati" da coloro che hanno ricevuto la verità. E perché? Chi l'ha detto? Con quale autorità? E chi dice che quei patriarchi abbiano conosciuto davvero Dio?
Non si può rispondere: "con l'autorità conferita da Dio" perché questa autorità sono loro stessi a dire di averla. Insomma, dovrebbe essere chiaro il discorso.

Su queste mie obiezioni, credo che Alceste potrà dirsi d'accordo, visto che non è un cristiano, e punta ad un percorso di ricerca individuale, invece che all'accettazione di una verità rivelata.
Però poi ci rifletto un po' meglio, e mi accorgo che anche Alceste è probabilmente caduto in una "trappola" del tutto simile. Solo che non è quella cristiana, ma è quella esoterica.
Sono abbastanza ignorante in materia di esoterismo, tuttavia noto che alcuni dei concetti sostenuti da Alceste non sono frutto di una "scoperta" individuale ma sono tramandati da autori, ricercatori in campo esoterico che l'hanno preceduto, e quindi Alceste ha accolto tali "dogmi" più o meno come un cristiano ha accolto quelli della Bibbia.
Per fare un esempio, mi riferisco a tutto quell'insieme di credenze sui vari piani astrali, corpi sottili, tipi e classificazioni di entità. Non sono frutto di ricerca interiore, ma di accettazione dall'esterno. E quindi il discorso è il medesimo, come per il cristiano.

Poi si potrà dire che attraverso la ricerca interiore, l'adepto comprende in prima persona certe cose. Ma anche il cristiano sostiene di farlo nel rapporto diretto e quotidiano con Dio. Dico "sostiene" di farlo, non è detto che lo stia facendo davvero.

Vi quadrano queste osservazioni?

Bravo Valle , mi piacciono le tue domande e le tue risposte ed ipotesi.
La risposta ce l'hai davanti agli occhi, ma hai paura di includerla nella tua vita. ;-)
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Fil

Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #8

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Orazio Vettorato ha scritto:
@Valle
Ciao, certo che hai messo sul tavolo un bel po di cose, tutte molto importanti è che meriterebbero più tempo è spazio, poi sono fuori casa per alcuni giorni è devo usare il cell.
Così devo limitare i versetti, ma forse al momento non servono, anzi, se mettiamo in discussione la vericità delle scritture dobbiamo fare un passo alla volta, protestante vuole dire pro testo, cioè che si basa sulle scritture, io ero cattolico praticante è inserito bene nella comunità, però sentivo che mi nancava qualcosa, una sera in una riunione il parroco in un discorso sulla conoscenza disse " meglio non sapere" perchè più si conosce è più siamo responsabili, questo per me è stato motivo di sfida, io Volevo sapere!
Io non avevo letto la Bibbia, avevo provato ma non riuscivo a capire, mi facevo molte domande esistenziali, poi ho pensato che se esiste Dio poteva rispondermi, io volevo solo fare la sua volontà, essere sicuro del cammino che stavo facendo, quando gli ho chiesto in preghiera la via che porta alla salvezza mettendo tutto nelle Sue mani mi ha risposto, tramite il capitolo 24 di Matteo letto da un amico è alle parole "lo sai che Gesù deve tornare?" in quel momento la mia vita è cambiata, Dio mi ha aperto la mente alle scritture, da quel momento ho cominciato a studiare la Bibbia trovando nei testi quello che mi era successo.
Non è una cosa che passa inosservata, sei sicuro che è stato un intervento di Dio, allora le scritture prendono valore, capisci che è vedo, mi sembrava incredibile che il Dio che ha creato l'universo potesse mettersi in contatto con me, eppure è successo, per questo sono sicuro che può farlo con chiunque lo desidera, non fa differenze, è normale tu ti faccia tante domande, sento che sei sincero, quello che possono dirti è non ti arrendere, ma non pensare di essere raggirato o costretto in qualche maniera, è una cosa tua personale, deve essere una cosa libera, non è aderire a una chiesa che determina la salvezza, ma conoscere una persona, Gesù, è affidarsi a lui, poi se senti il desiderio di conoscere è condividere con altre persone ti scegli una chiesa che sia coerente con le scritture ma sarai sempre libero delle tue azioni, puoi cambiata, fare quello che senti giusto, è la tua vita, la Cosa più preziosa che hai è tu ne sei responsabile, credere per fede non è una cosa facile da spiegare, è come essere sicuro che dopo la montagna c'è il mare senza vederlo, ma hai la certezza che c'è, come fai a spiegarlo? Eppure è una certezza, lo senti nel cuore, fa parte di te, è la cosa più preziosa, la parla di grande prezzo.
Poi il popolo ebraico è stato scelto da Dio perchè doveva essere una luce per le altre nazioni, anche se ha in parte fallito però tutto è andato a buon fine, da questo popolo è nato Gesù unica nostra salvezza, in lui Dio si è manifestato, si è fatto uno come noi per portarci con se.
Se Dio che conosce il futuro ha fatto questa scelta vuol dire che era quella migliore, oggi la salvezza è alla portata di ogni creatura, il Vangelo è la buona notizia, poi se qualcuno non ne arriva a conoscenza sarà giudicato in base al suo comportamento alle sue scelte in base alla sua coscienza, tramite cui Dio relaziona con lui.
Capiremo la Verità racchiusa nelle scritture quando accetteremo di sfidare Dio mettendolo alla prova, se non esiste non avremo niente da perdere, se risponde comincerà la più bella esperienza della nostra vita e capiremo quanto siamo preziosi ai suoi occhi!!!
Un caro saluto a tutti e buone forte!!!
Con affetto, Orazio


Ciao Orazio Vettorato. Spero tu sia a conoscenza del fatto che esistono figli della luce e figli delle tenebre, e non per una questione di.... chiamiamola.. Volontà o Libero Arbitrio. Per cui il consiglio che dai a Valle presenta delle nocività di fondo, perché il cammino di ognuno è... assolutamente individuale.

:-)
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #9

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
Quale sarebbe la risposta, Quandosioscura?

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #10

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
valle ha scritto:
Quale sarebbe la risposta, Quandosioscura?

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk


L'esoterismo. :-)
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #11

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1066
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Parliamoci chiaro. Non l'esoterismo tascabile ma quello coltivato, individuale e livellato. Cerca e approfondisci. Nessuno può suggerirti la strada, la devi cercare da te.
Non voglio fare la misteriosa ma è così che funziona nella ricerca spirituale esoterica.
Questione di pazienza ed anche sacrificio.
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Lancillotto2013

Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #12

  • Anathema
  • Avatar di Anathema
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 707
  • Ringraziamenti ricevuti 171
  • Karma: 4
Perdonami Quandosioscuralaluna, ma le tue risposte non sono "misteriose"... Semplicemente non sono risposte.
Danno per scontato che una via ci sia, che magari tu l'abbia anche percorsa (almeno in parte) ma non danno alcuna indicazione.
Sono semplicemente un invito ad incamminarsi lungo una strada, dando per scontato che quella strada esista (e perdonami di nuovo, ma io non ne ho la minima certezza).
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #13

  • Orazio Vettorato
  • Avatar di Orazio Vettorato
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 93
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -3
@
Quandosioscuralaluna, buongiorno a tutti, il campo dell'esoterismo può essere affascinante, ma lo vedo chiuso , settario, misterioso, e poi sappiamo chi ci risponde?, chi ha scritto quei testi, non ho paura di conoscere altre realtà, però non ne sento certo il bisogno, sono sicuro della mia fede e non troverei niente che potesse appagarmi, in Dio ho già il massimo, il difficile è relazionare con gli altri, solo chi ha fatto un percorso di fede di solito capisce, o chi è alla ricerca sincera della verità, sono consapevole delle difficoltà ma aperto ad ascoltare le esperienze altrui.
Condivido che i testi sacri possono essere solo parole, però se sono parola di Dio la cosa cambia, se ci avviciniamo con sincerità sentiamo un padre che ci chiama a se, ci indica la strada per raggiungerlo, ci spiega il bene ed il male, non rischiamo niente, non pensiamo di dover rinunciare a qualcosa, non è l'avere che ha importanza, ma l'essere, essere una nuova creatura, nelle scritture troviamo la nostra identità, la loro potenza la comprendi quando hai delle risposte, quando ti portano ad una esperienza personale con Dio, quando capisci che niente è casuale ma c'è un disegno dietro, quando sei liberato dal male e percepisci tutto l'amore di Dio che ti avvolge.
Ognuno può fare tutte le esperienze che vuole, però pensò sia importante sappia nel caso fosse deluso che c'è un Dio che lo aspetta con amore, non con accuse, Dio ci conosce e sa delle nostre difficoltà, ci accoglie a braccia aperte.
Capisci la serietà delle scritture quando conosci le profezie, (a proposito devo continuare il dialogo sul topic "Esistenza di un Dio che non riesce a comunicare con l'uomo" ho tanto materiale ma da volumi di studi non è facile ridurre a poche pagine,)
Certo, esistono figli della luce e delle tenebre, ma secondo le Scritture non esiste la predestinazione, certo Dio conosce ogni cosa fin dal principio, conosce il nostro cuore, sa se saremo salvati oppure no, questo fa parte del libero arbitrio, io posso scegliere in ogni momento chi seguire, sono io che determinò il mio futuro, Gesù chiama Giuda Demone, ma anche lui poteva salvarsi, è stata una sua scelta togliersi la vita è anche se apparentemente pentito non chiedere perdono, al contrario di Pietro che dopo che ha rinnegato Gesù ha pianto amaramente, purtroppo tutti pecchiamo anche se non vorremo, ma non siamo salvati perché siamo perfetti, ma perché Gesù ha pagato per noi, ha pagato per tutta l'umanità, solo che se non accettiamo dovremo pagare di persona con la nostra vita, siamo noi che determiniamo chi siamo.
Gesù dice ancora in Giovanni 10:1-16, Gesù conosce le sue pecore, le chiama per nome, loro ascoltano la sua voce e lo seguono, non seguono gli estranei, perché non conoscono la loro voce ma fuggono davanti a loro. Gesù è la porta delle pecore, siamo salvati attraverso di lui, poi ha anche altre pecore che non sono dello stesso ovile, tante persone sincere che non hanno fatto lo stesso cammino, Gesù le conosce e le ama.
Un caro saluto a tutti, con affetto, Orazio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Esiste Dio ? 3 Anni 2 Mesi fa #14

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
Grazie a tutti delle risposte...

Vorrei sentire anche che cosa ne pensa Alceste, dato che è conoscitore delle discipline esoteriche.


Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 1 Mese fa #15

  • Eterea67
  • Avatar di Eterea67
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 97
  • Ringraziamenti ricevuti 39
  • Karma: 3
ciao ragazzi :)
ed eccoci ancora in questo tema... bello davvero il post iniziale di alceste... Dio esiste?
Il mio pensiero su Dio l'ho già più volte espresso... Dio è il Tutto,Dio è potenza Creatrice e da questa proveniamo e nella stessa torneremo ... ma sopratutto Dio è Amore Assoluto ed ecco perché so che non ci sarà chi sarà salvato e chi no... Se credo che Dio sia Esseza Pura di Amore che ha generato scintille della sua stessa sostanza o se vogliamo dirlo in termini più conosciuti ci ha generato a sua immagine e SImiglianza come posso pensare che possa Mai abbandonare una sua Scintilla o Monade?. Non credo quindi nel castigo Eterno ed ecco perché credo che abbiamo tutti,nessuno escluso la possibilità di riacquisire la nostra vera natura e in questo abbiamo bisogno l'uno dell'altro. Credo che Dio o L'Amore non possa essere disgiunto da una Legge di armonia e una Legge di Giustizia e quindi per conseguenza da una legge di causa ed effetto.
Non so se saprò mai trasmettere quello che sento nel cuore... comuque detto il più sinteticamente per me Dio è tutto, è la gioia che sento nell'anima quando non metto bariere e lo faccio vibrare in me e spero un giorno possa appartenere a tutti noi sempre di più fino a raggiungere la nostra Realtà.
......
Ultima modifica: 3 Anni 1 Mese fa da Eterea67.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Orazio Vettorato

Esiste Dio ? 3 Anni 1 Mese fa #16

  • Orazio Vettorato
  • Avatar di Orazio Vettorato
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 93
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -3
@ Eterea
Ciao Eterea,
Sono un po in ritardo...ma ci sono, capisco dalle tue parole che sinceramente vivi un buon rapporto con Dio, questo è molto importante, vedi quando Dio ha cambiato qualcosa nella mia vita e come se mi avesse aperto una porta, come se avessi visto quello che c'è dietro, io posso anche chiudere quella porta, ma sono responsabile, chiuderei la mia vita, so che non è facile spiegarlo razionalmente, però succede, capisci cosa ha dato la forza a tanti cristiani e non di testimoniare a costo della loro vita, non è fanatismo, è fede, è una risposta d'amore verso questo Dio che ti ha dato la cosa più preziosa, la certezza che la tua vita non finirà mai, tante persone che hanno capito la serietà della Parola di Dio, l'hanno vissuta e testimoniata, non hanno potuto non parlarne.

Concordo che Dio è Amore assoluto, concordo che torneremo a lui, però quello che dici che tutti saremo salvati si scontra con l'affermazione che tutti abbiamo la possibilità di riacquisire la nostra vera natura, questa possibilità l'abbiamo solo in Gesù, Dio infatti deve applicare la legge di giustizia, questa legge è stata applicata su Gesù, lui è stato condannato al posto nostro, ha portato i nostri peccati perchè noi potessimo riavere la nostra vera natura, per sempre.
Giovanni 3:16
Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.
Per essere salvati dobbiamo credere in Gesù, non sarebbe giusto altrimenti, chiaro che io vorrei che tutti fossero salvati, ma questa è una scelta personale, se questo fosse scontato non serviva che Gesù morisse per noi, non servirebbe essere buoni o cattivi, sarebbe il caos, non è una questione solo del nostro pianeta, la rivolta è scoppiata in cielo, tutte le creature celesti stanno a guardare e vogliono capire come va a finire.

Poi Dio ha creato l'uomo a sua immagine e somiglianza ma dopo il peccato l'essere umano ha perso questa immagine.
Genesi 5:1-3
1 Questo è il libro della genealogia di Adamo. Nel giorno che Dio creò l'uomo, lo fece a somiglianza di Dio; 2 li creò maschio e femmina, li benedisse e diede loro il nome di «uomo», nel giorno che furono creati.
3 Adamo visse centotrent'anni, generò un figlio a sua somiglianza, a sua immagine, e lo chiamò Set;
I figli di Adamo furono a sua immagine e a sua somiglianza, di Adamo...
Efesini 4:24
e a rivestire l'uomo nuovo che è creato a immagine di Dio nella giustizia e nella santità che procedono dalla verità.
Colossesi 3:9-10
9 Non mentite gli uni agli altri, perché vi siete spogliati dell'uomo vecchio con le sue opere 10 e vi siete rivestiti del nuovo, che si va rinnovando in conoscenza a immagine di colui che l'ha creato.
Questi sono solo alcuni versetti che chiariscono che noi riacquistiamo l'immagine di Dio con la nostra conversione.
Dio non castiga nessuno, è appunto amore, ma lascia ogni persona libera di fare la sua scelta, la Bibbia non parla di castigo eterno, non è il fuoco che è eterno, ma la conseguenza, chi non accetta la salvezza tramite Gesù passerà alla non esistenza, non ci sarà più, ma sarà sempre una sua scelta e alla seconda ressurrezione quando i malvagi saranno liberi andranno contro Dio dimostrando ancora che non cambierebbero mai.
Sono d'accordo che abbiamo bisogno l'uno dell'altro, chi crede è al servizio degli altri, che Dio esiste si evince anche da questo, dalla sua parola vissuta e testimoniata nell'amore.
Le tue parole sono certamente belle, e non sono certo io a insegnarti qualcosa, però questa è la mia vita, la mia esperienza, e per me è una gioia condividerla, che tu stia già vivendo la pratica della parola di Dio è certamente qualcosa di affascinante, ma questo dovrebbe avvicinarti di più alle scritture, è di questo che parlano.
Un caro saluto a te e al resto del forum
Con affetto, Orazio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 1 Mese fa #17

  • Lancillotto2013
  • Avatar di Lancillotto2013
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Un amico è la cosa più preziosa che tu possa avere
  • Messaggi: 122
  • Ringraziamenti ricevuti 44
  • Karma: 3
E Vishnu disse
"sono io la sola causa del bene e del male, sono io che creo e distruggo tutte queste creature, loro malgrado"


Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Un ricercatore del Sé deve appoggiarsi alla propria investigazione, dopo aver abilmente avvicinato un Istruttore, il quale deve possedere la perfetta conoscenza del Brahman e una grande compassione.
Ultima modifica: 3 Anni 1 Mese fa da Lancillotto2013.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 1 Mese fa #18

  • Lancillotto2013
  • Avatar di Lancillotto2013
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Un amico è la cosa più preziosa che tu possa avere
  • Messaggi: 122
  • Ringraziamenti ricevuti 44
  • Karma: 3
Anathema ha scritto:
Perdonami Quandosioscuralaluna, ma le tue risposte non sono "misteriose"... Semplicemente non sono risposte.
Danno per scontato che una via ci sia, che magari tu l'abbia anche percorsa (almeno in parte) ma non danno alcuna indicazione.
Sono semplicemente un invito ad incamminarsi lungo una strada, dando per scontato che quella strada esista (e perdonami di nuovo, ma io non ne ho la minima certezza).
Chi non inizia mai niente come può pretendere di avere risposte?
Essere vittima di un semidio tirannico che troneggia tra angioletti efebici alati che suonan trombette indorate ha, purtroppo, condotto molti al più becero bigottismo e tanti altri al più ottuso pseudo razionalismo... due categorie malate che attendono e sperano la MANNA DAI CIELI

.. ma di loro, di sforzo personale loro e di loro volontà individuale .. zero .. non ci metton mai nulla, neanche lo sforzo di uno starnuto.

La cieca fede non basta e il dare a terzi le proprie responsabilità da risolvere significa essere come bestie da soma e da macello in mano ai semi-dei che gozzovigliano nei loro vasti mondi.
Antico detto di katmandu
Un ricercatore del Sé deve appoggiarsi alla propria investigazione, dopo aver abilmente avvicinato un Istruttore, il quale deve possedere la perfetta conoscenza del Brahman e una grande compassione.
Ultima modifica: 3 Anni 1 Mese fa da Lancillotto2013.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 1 Mese fa #19

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1327
  • Ringraziamenti ricevuti 202
  • Karma: 3
Esiste Dio? ...ma alla fin fine cosa importa?
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esiste Dio ? 3 Anni 1 Mese fa #20

  • Eterea67
  • Avatar di Eterea67
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 97
  • Ringraziamenti ricevuti 39
  • Karma: 3
@Orazio Vettorato
ciao,scusa anche tu il ritardo... ma sto entrando poco nel forum in questi giorni :|
mentre leggevo le tue parole ho avuto un pensiero...premettendo che, come ho già detto, credo fortemente in Gesù Cristo, credo però anche che si sminuisce la sua Manifestazione se si relega la sua sublime Opera solo per coloro che lo conoscono attraverso il Vangelo... mi spiego meglio... io credo che le sue Energie Salvatrici sono talmente potenti da essere arrivate ovunque sulla terra,perché sono appunto energie di Amore Assoluto. Ma questa manifestazione di Amore è avvenuta e avviene anche là dove il Cristo non è conosciuto come figura,altrimenti come spieghi il fatto che ci sono alcuni esseri umani sulla terra che vivono in luoghi dove Gesù non è nemmeno nominato. che possibilità avrebbero loro di essere salvati? Immaginiamoci i popoli che vivono come primitivi o in deserti , luoghi dove la nostra religione non è arrivata... beh allora, secondo il tuo discorso, loro poveracci non verrebbero savati perché non credono in Gesù,e che colpa mai possono avere per questo se hanno vissuto una vita senza sapere nemmeno chi fosse? capisci vero che è illogico e sopratutto non giusto... no, io in un Dio così poco Giusto non ci credo.Non credo in un Dio che non dia pari possibilità a tutti...Pari possibilità non vuol dire cose fatte così a caso... a te si e a me no, e se ti chiedi perché? beh mistero, Dio sa quell che fa,non poniamoci domande... mmmmm non fa per me. . Ci sono popoli che in questa vita sono lontani da tutto eppure tra loro ci saranno sicuramente persone che anche se non lo sanno consapevolmente applicano comunque quello che Gesù ha insegnato e questo succede perché ce lo hanno già dentro,non hanno certo bisogno di leggere le Sacre Scritture. Ovviamente non sto dicendo che noi non dobbiamo leggerle o che è superfluo, ma bisogna ampliare la nostra sete di Sapere non creando noi stessi barriere. Quando apri il tu Cuore alla Verità la Verità arriva... dovunque tu sia e a qualsiasi popolo tu appartenga.
......
Ultima modifica: 3 Anni 1 Mese fa da Eterea67.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2