IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Mancanza di rispetto e cattiveria nel mondo

Mancanza di rispetto e cattiveria nel mondo 5 Anni 6 Mesi fa #1

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2355
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
Possibile che in giro per il mondo e per il web ci sia tanta cattiveria, alterigia ed egoismo!? :(
Ecco un po di riflessioni che mi andava di condividere nel forum dopo alcune esperienze vissute di persona.

- Trovo assurdo quando qualcuno si riferisce a qualcun'altro dicendo "quello che" o "quella che"... Ah, tu sei quello che s'è fatto fregare...., ma anche colui che parla è "quello che.." per qualcun'altro. Siamo prima di tutto persone, e siamo tutte troppo diverse e complesse per essere riassunte da un "quello/a che".

- Certe volte leggo che il mondo è troppo popolato e che servirebbe una guerra o un virus letale per ripristinare l'equilibrio. In questi casi penso che anche colui che parla fa parte della popolazione e potrebbe essere benissimo una delle vittime della guerra o del virus che tanto desidera. Alla fine, se ci pensasse, non sono più tanto sicura che vorrebbe una guerra o un'epidemia in cui morire lui stesso.

- E poi c'è chi pretende di avere in mano la Verità assoluta e tutti quelli che dicono qualcosa di diverso dal suo pensiero per lui sono ignoranti da schiacciare. Ma nessuno detiene la verità assoluta e colui che pensa di averla trovata, è una persona che si sta spingendo all'estremo e gli estremi non sono mai buoni di per sé. La Verità è illimitata, per cui non può essere limitata all'opinione del singolo.

Ci dovrebbe essere più rispetto, più bontà e compassione nel mondo.
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Mancanza di rispetto e cattiveria nel mondo 5 Anni 6 Mesi fa #2

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1795
  • Ringraziamenti ricevuti 834
  • Karma: 7
Sono d'accordo con te Nyma...

Il fatto è che per almeno 70 anni,almeno qui in Europa ,siamo stati tutto sommato molto bene dal punto di vista materiale;la vita media si è allungata,e tutti abbiamo la nostra macchinetta e il nostro tv;mangiamo tutti i giorni e non abbiamo molti problemi,salvo l'inevitabile "spauracchio"della morte; di conseguenza è cresciuto in modo esponenziale anche l'egoismo,figlio naturale del benessere.

Quindi la persona è spesso considerata in base al potere che occupa nella società,al conto corrente e alle proprietà che possiede.

Osservava bene Machiavelli scrivendo <<la gente ti giudica da quel che appari >>...

Le case farmaceutiche fanno ricerca sulle malattie solo calcolando il relativo introito futuro,trascurando volutamente quello che è ritenuto infruttuoso economicamente per loro,ma che salverebbe miliardi di vite.

E' sempre l'egoismo che cancella il nome di fratellanza ed uguaglianza,calpesta il sentimento di dignità e non vede in un essere l'uomo
della sua stessa essenza,ma solo un ostacolo da abbattere per primeggiare.

Il fanatismo religioso invece, da sempre fedele compagno dell'ottusità mentale umana,si sta facendo strada con i soliti toni violenti;e come al solito calpesta anch'egli i più elementari diritti di libertà intellettuale di qualunque filosofia alla ricerca di una qualunque Verità:
non considerando che la Verità non è mai univoca ma è un'Insieme di Conoscenze.

Purtroppo tutto questo è una componente umana,è nel DNA della nostra specie,insieme alla guerra e alla distruzione.

Solo coloro che si sono fermati ad osservare e considerare un'altra realtà dell'uomo,più nobile e nascosta,sono riusciti a dare un'impulso evolutivo morale alla nostra razza.
Costoro sebbene in minoranza,parlano anche oggi,scuotendo le coscienze degli uomini e risvegliando in loro quella parte più nobile e nascosta;la loro voce è inarrestabile e produce la lenta realizzazione della specie umana.

Non penso che l'uomo,nella sua cecità causata dall'egoismo,si sia condannato da solo insieme al pianeta che abusa;io credo ancora nell'uomo...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Mancanza di rispetto e cattiveria nel mondo 5 Anni 6 Mesi fa #3

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2355
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
Mi rincuora il fatto di non essere l'unica a pensarla così.
A me piace pensare che in tutti gli uomini ci sia una parte buona, anche se certe volte sembra un'impresa impossibile farla riemergere e l'egoismo ha la meglio...

alceste ha scritto:
Non penso che l'uomo,nella sua cecità causata dall'egoismo,si sia condannato da solo insieme al pianeta che abusa;io credo ancora nell'uomo...
Mi piacerebbe avere il tuo ottimismo. :thumleft:
Io ci credo a periodi...
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.122 secondi