IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: [Telescrittura] Cenni di vita nell'Astrale (Rosa)

Cenni di vita nell'Astrale (Rosa) 6 Anni 10 Mesi fa #1

  • roberto7101
  • Avatar di roberto7101
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 380
  • Ringraziamenti ricevuti 155
  • Karma: 1
Scusate se uso il copia-incolla per la presentazione di questa entità bambina, ma è importante questo lungo antefatto per presentare al meglio i suoi scritti a chi ancora non la conosce.

Questo messaggio è tratto dal libro "Il diario di Rosa, una bambina che non ha avuto il tempo di vivere", uno dei tanti libri che metto a disposizione gratuitamente a chi lo richiede.

Si tratta di una bambina di circa nove anni deceduta durante la seconda guerra mondiale, sotto i bombardamenti di S. Lorenzo a Roma, dove ha vissuto i pochi anni della sua vita.

Rosa, ci racconta come vivono l'esperienza astrale i bambini (che non crescono, aspettando che siano pronti per reincarnarsi, come qualcuno ha erroneamente asserito in un altro post, tant'è che è ancora una bambina di nove anni, nonostante ne sino trascorsi circa 70), ma continuano a essere quelli di quando sono arrivati, cioé: bambini, fino a quando il loro Spirito Padre non decide che è giunta l'ora di tornare sulla terra.

Non si faccia troppo caso al modo sgrammatico di comunicare di Rosa, avvenuto in scrittura automatica, in dialetto romanesco, e fedelmente riportato sul pc, ma piuttosto si presti orecchio all'insegnamento che ne consegue.

Il mio amico Bernard

Cara nonna Teresa, ti ho già detto che capisco più meglio, e che non m'incavolo sempre co' l'altri e l'aiuto! E molte volte scendo al piano creativo, e il mio Maestro dice che è un bon esercizio perché quelli che so' troppo attaccati alla Terra cianno molto bisogno di sapere. Io così le parlo tanto e le faccio capire che le belle cose che si fabbricano non le servono più, perché nei piani sopra ce so' cose più bellissime che non si disfano mai!
Il mio amico che a me mi piace di più, si chiama Bernard, e è un vecchietto che ciavrà 50 o 60 anni e si crea di tutto: cappelli di lana, paltò col pelo, scarponi pure col pelo, ma pure vestiti eliganti (come quelli delli sposi) e poi un sacco di concoline, di spaghetti, di prosciutto, di pollo co' le patate a tocchetti! Siccome ciò domandato il perché, ha detto che la sua vita l'ha consumata sulle strade e sotto i ponti, che era vestito di stracci e ciaveva sempre tanto freddo e tanta fame. E finalmente... l'aveveno trovato morto stecchito sotto la neve!
Poraccio! Io lo capisco, pur io vestivo li panni vecchi che mi rigalava il Patronato scolastico, ancora mi pare di sentire quella puzza di muffa, e pure il stomico che mi brontolava all'ora della ricreazione, quando la bidella, la Catina, girava per le classi con un sacchetto di grissini; li lunghissimi e grossi costaveno 10 centesimi, i più corti e fini 5... tante mie compagne ne compraveno 2 o 3, e io guardavo e basta perché nessuna me ne dava un pezzetto, 'ste micragnose! Adesso però, pure se ti scrivo delli boni carciofoli che cucinava nonna Grazia, non ciò più fame, e manco ciò voglia di rifarmi le gambe! Ma come farlo capire a Bernard che ha lassato la Terra da poco? Ciò voglia a dirlo, lui fa sempre di no co' la capoccia!
Il Maestro cià detto che evoluzione non vol dire diventare li santi che fa il Papa, che non c'è bisogno che uno si fa ammazzare per la fede, ma che si deve arrivare a capire il perché c'è la vita fisica e perché ce so' tante prove dolorose; io incomincio a capire, e io spero che pure Bernard si evolusce presto! Ma ciò pure n'altra amica che aiuto (e che capisce pure meno di Bernard, purtroppo!) Si chiama Irma, non s'è mai maritata, ma ciaveva un bambino che è morto a 7 anni co' 'na brutta malattia del sangue! Pensa nonna Teresa, che le fa e disfa il letto e le cuce li vestiti perché crede che esso sta per tornare dalla squola, e non fa che parlarmi della chitara che gli regala quando è più grande (perché deve diventare musicista come il papà suo!).
Io faccio quello che posso per parlarle e dire che suo figlio è già rinato in un Paese differente che si chiama Cipro, ma quella pare che parlo cinese... e quando lo capirà cosa farà? Ciavrà 'na crisi di nervi? O pure peggio? Ecco perché i Figli che vengono a parlare fanno finta di essere sempre li stessi pure se so' già altri (come Giggetto) Per stavolta ho detto pure troppo.

Ciao ciao Rosa
Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato. I ricchi comprano rumore. L'animo umano si diletta nel silenzio della natura, che si rivela solo a chi lo cerca.
Charlie Chaplin
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Cenni di vita nell'Astrale (Rosa) 6 Anni 10 Mesi fa #2

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1795
  • Ringraziamenti ricevuti 834
  • Karma: 7
Ecco,questo messaggio riflette chiaramente il concetto che ogni entità deve "passare"varie dimensioni,prima di giungere a ricongiungersi con il proprio Spirito,del quale è una particella.

Questa entità risiede ancora nel mondo Astrale,lo si può comprendere dalla descrizione accurata che fa riguarda al cibo e ai suoi "amici",e al legame ancora forte con la dimensione terrestre.;questo spiega la frase :<<Nell'aldilà siamo esattamente come nell'aldiquà >>
.
Infatti,non è pensabile che ,cessata la vita terrena ,si sia "catapultati"in un'istante,in una dimensione dove esistono la Conoscenza e la Consapevolezza...

Prima di arrivare a quei livelli,bisogna passare altre dimensioni superiori,quali il Mondo Mentale,e il mondo Emotivo.
Nel procedere verso queste dimensioni,l'Anima si deve liberare dagli involucri che la avvolgono;questi involucri sono serviti e servono a sua protezione in questa dimensione densa che è il nostro pianeta e servono all'Anima per "comunicare"su piani più sottili,con la dimensione propria dello Spirito.

Questo messaggio fa riflettere perchè,se noi,in questa nostra esistenza,cominciamo il viaggio dentro noi stessi,alla scoperta della nostra vera natura,che non è l'ego,ma l'Ego immortale,cominciamo a conoscere questo mondo Astrale e in qualche modo a comprenderlo e ad interagire in esso,quando sarà il ns.momento di" vivere"in questa dimensione,affretteremo il soggiorno in questa dimensione transitoria,per accingerci ad un viaggio più complesso...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Cenni di vita nell'Astrale (Rosa) 6 Anni 10 Mesi fa #3

  • roberto7101
  • Avatar di roberto7101
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 380
  • Ringraziamenti ricevuti 155
  • Karma: 1
@Alceste

C'è ne saranno altri di messaggi della piccola Rosa. Lei ha continuato a portare insegnamenti inerenti il Piano Astrale, fino al "giorno" in cui, accompagnato da un disegnino a colori (come usava fare spesso) ci ha portato il suo commiato, spiegandoci che sarebbe salita di Piano. Da allora non è più venuta. Ma finché ha continuato a farlo, ci ha descritto molto dettagliatamente il Piano in cui si trovava. Ci manca molto con i suoi scritti sgangherati, ma sempre contenente ciò che per noi è più importate: l'insegnamento!

Grazie piccola dolcissima Rosa
Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato. I ricchi comprano rumore. L'animo umano si diletta nel silenzio della natura, che si rivela solo a chi lo cerca.
Charlie Chaplin
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.138 secondi