IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Mandela effect...

Mandela effect... 1 Anno 3 Mesi fa #1

  • Ghost Whisperer_88
  • Avatar di Ghost Whisperer_88
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 280
  • Ringraziamenti ricevuti 23
  • Karma: 2
Buongiorno, non avevo mai sentito parlare in vita mia di un fenomeno chiamato " Mandela effect" o " teoria del complotto" prima di averlo incontrato in alcuni video di una YouTuber che si occupa di fenomeni strani e che seguo da anni.
Vi posto i video in cui tratta l'argomento e racconta alcuni casi e vi chiedo cosa ne pensate.
Credete a questi fenomeni? O sono delle trovate assurde?








Non si vede bene che con il cuore. L'essenziale e' invisibile agli occhi- Il piccolo principe
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Mandela effect... 1 Anno 3 Mesi fa #2

  • Gran Dux Gargaros
  • Avatar di Gran Dux Gargaros
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 84
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: -1
A me è capitato con Ugo Malaguti. Quando lasciò la Perseo, non so perché mi convinsi che fosse morto. Quando qualcuno mi corresse fu come cadere dal pero (letteralmente).

Comunque credo sia un fenomeno del tutto naturale, visto che la memoria umana è tutt'altro che "stabile". Più interessante quando un falso ricordo viene condiviso dalla massa...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Ghost Whisperer_88

Mandela effect... 1 Anno 3 Mesi fa #3

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
E' una cosa piuttosto diffusa. Quando ero ragazzo, stavo parlando un sabato sera con degli amici e venne fuori il nome Bob Dylan e un mio amico disse che era morto. A me risultava che fosse vivo, mi sono quindi rivolto agli altri due amici presenti ed anche loro confermarono che era morto. Essendo due contro uno a sostenere che Bob Dylan fosse morto, mi convinsi di avere torto io. Fino a che, anni dopo, scoprii che Bob Dylan era vivo e vegeto :)
In altri casi è capitato a me di apprendere della morte di un personaggio più o meno noto e di dire "Ma non era già morto?".
Ci sono molti motivi per cui ci si può convincere della scomparsa di un personaggio: può essere che lo si confonda con un altro dal nome simile (qualche giorno fa un tizio parlava di Bob Dylan chiamandolo Bob Marley :confused: ), opppure si ricorda male la storia e così via.
Insomma, secondo me questo "Mandela effect" è più facile che sia l'effetto "Testa di rapa". :hahahaha: :hahahaha: :hahahaha:
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
Ultima modifica: 1 Anno 3 Mesi fa da Guglielmo da Baskerville.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Ghost Whisperer_88

Mandela effect... 1 Anno 3 Mesi fa #4

  • Ghost Whisperer_88
  • Avatar di Ghost Whisperer_88
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 280
  • Ringraziamenti ricevuti 23
  • Karma: 2
Certo, ma in uno dei video che ho postato c'è la storia di una donna che va a lavorare in un posto che non era quello abituale, dove si era recata fino al giorno prima.
La sua vita era totalmente diversa, oppure un tizio che al check-in mostra il passaporto e sembrava provenire da una sorta di città fantasma, sconosciuta a tutti...
Sono affetti da Alzheimer fulminante?
Non si vede bene che con il cuore. L'essenziale e' invisibile agli occhi- Il piccolo principe
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Mandela effect... 1 Anno 3 Mesi fa #5

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2386
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
Ghost Whisperer_88 ha scritto:
Certo, ma in uno dei video che ho postato c'è la storia di una donna che va a lavorare in un posto che non era quello abituale, dove si era recata fino al giorno prima.
La sua vita era totalmente diversa, oppure un tizio che al check-in mostra il passaporto e sembrava provenire da una sorta di città fantasma, sconosciuta a tutti...
Sono affetti da Alzheimer fulminante?

Per mancanza di tempo non ho ancora visionato i video, ma da questo tuo riassunto sto trovando la cosa molto interessante.
La donna che va a lavorare in un posto che non era quello abituale potrebbe anche essere affetta da qualche disturbo della memoria, ma il tizio che presenta il passaporto con su scritta una città fantasma no. Abbiamo un documento scritto che conferma i ricordi della persona. Poteva forse essere un burlone? Forse.
A me questi casi che hai citato fanno ancora una volta pensare allo slittamento dimensionale, di cui ho parlato in altri topic (per esempio in "Errore spazio-temporale?" dal post #15.)
Mi autocito dall'altro post:
"Anni fa avevo letto che questi slittamenti non sono tanto rari come potrebbero sembrare, solo che se l'interferenza è debole lo slittamento porta la coscienza in un universo "molto vicino", ovvero un universo che è quasi totalmente identico all'altro se non per un dettaglio. E quel dettaglio potrebbe trovarsi dall'altra parte del mondo, quindi uno non se ne renderà mai conto e la sua vita proseguirà come se niente fosse accaduto. Interferenze più forti fanno slittare la coscienza in universi più "lontani" dove sono presenti maggiori elementi discordanti. In questi casi lo slittamento potrebbe provocare anche una momentanea perdita di conoscenza e della cognizione del tempo."
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
Ultima modifica: 1 Anno 3 Mesi fa da Nyma.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Mandela effect... 1 Anno 3 Mesi fa #6

  • Ghost Whisperer_88
  • Avatar di Ghost Whisperer_88
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 280
  • Ringraziamenti ricevuti 23
  • Karma: 2
E' esattamente quello che hai detto tu il Mandela Effect, visto da una prospettiva più " paranormale" o " fantascientifica"...
Quando avrai modo di visionare i video ti troverai di fronte a casi semplici e abbastanza banali, ma anche a casi più particolari e dai risvolti decisamente più misteriosi.
Il racconto postato da Robbens sulla chiave è riconducibile proprio al fenomeno del Mandela Effect.
Non si vede bene che con il cuore. L'essenziale e' invisibile agli occhi- Il piccolo principe
Ultima modifica: 1 Anno 3 Mesi fa da Ghost Whisperer_88.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.