IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente?

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #1

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2386
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
Questa teoria, che mi affascina moltissimo, è sostenuta dal dottor Bradford Skow, professore associato di filosofia presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT).

“Il Dr. Skow crede che siamo in un cosiddetto “universo-blocco”, e crede in una teoria che afferma che il passato, il presente e il futuro esistono simultaneamente.
In altre parole, questo significa che una volta che si è verificato un evento, esso continua ad esistere da qualche parte nello spazio-tempo.”
“In primo luogo, Skow dice che il tempo dovrebbe essere considerato come una dimensione dello spazio, come sostiene la Teoria della Relatività – quindi non si sposta in alcun modo, perché lo spazio-tempo non si sposta. Il tempo fa parte di un tessuto più grande e uniforme dell’universo, non è qualcosa che si muove al suo interno.”


Dunque quando un evento passa non svanisce per sempre, continua ad esistere in diverse zone dello spazio-tempo che a noi non sono accessibili.

Ma allora se il tempo non si muove perché vediamo le cose cambiare e ad un certo punto ci troviamo lontani dagli eventi del passato? La teoria del blocchi spiega che “siamo sparsi nel tempo e nello spazio. Non ci troviamo in quel punto e in quel momento una sola volta nella vita“. Non è un concetto immediato da capire, ma d'altronde non lo sono nemmeno gli orologi che segnano tempi diversi per un osservatore che si muove e per uno che sta fermo…
Per comprendere meglio quel “siamo sparsi nel tempo” vi invito a guardare una rappresentazione cinematografica del tesseratto (estratto dal film Interstellar).



Della visione a blocco parla anche Adrian nel video Esiste il tempo? che vi linko sotto (anche lui cita Insterstellar):




Fonte da cui ho estratto gli stralci sopra:
Does time pass?
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #2

  • vanoli
  • Avatar di vanoli
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 261
  • Ringraziamenti ricevuti 18
  • Karma: 0
una bottiglia entraci dentro e non puoi uscire piu, essa contiene il prima il dopo e l'adesso e tutto circonda il presente è tutto cosi complicato e talmente cosi semplice.

la domande delle domande è : esisti solo tu ora? no sei solo uno dei tanti possibili, altro che teoria , uno spirito può divertirsi cosi tanto vedere recitare che non finirebbe piu? perchè , semplice a memoria e tutto cosi ordinato nei fatti che la teoria diventa pratica ma cosi pratica che si porta nelle vite e nelle vite ci sono le decisioni e le emozioni e con tali le possibilità e gli altri.

e questo fa pensare a ogni possibilità!
in paradiso si cade come dei bambini, ma questo non è un buon segno di fede difronte a tutti i fratelli
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #3

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1327
  • Ringraziamenti ricevuti 202
  • Karma: 3
A me questa teoria dei blocchi poco o niente convince Nyma, che mica stiamo a giocare al tetris. Non ci sono elementi concreti per poter stabilire, neanche teoricamente, che l' universo conosciuto sia costituito a blocchi, che il tempo sia una grandezza fisica reale oltre che unilateralmente percorribile -parlo di tempo in modo assoluto e non relativo- e se non avessimo impellenza prettamente umana di misurarlo, probabilmente non ci accorgeremmo neanche del suo scorrere virtuale e disomogeneo. Non so quanti di voi hanno ben chiaro oltre che il simbolo il concetto proprio dell' infinito...l' infinito é una proiezione che non ha ne un inizio ne una fine, per questo passato presente e futuro sono solo proiezioni mentali legate all' ormai insito senso di misurazione umana...tutto é adesso ed adesso é sempre stato e sará.
πνεύματος
Ultima modifica: 1 Anno 9 Mesi fa da Gemini.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #4

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2386
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
L'elemento concreto non esiste perché appunto stiamo parlando di una teoria. L'elemento teorico a favore del tempo come una dimensione invece è proprio la Teoria della Relatività. Ma parlando di tempo assoluto escludi a priori la Relatività e allora senza volerlo crei un discorso paradossale.
Il tempo a cui fa riferimento questa teoria non è una grandezza è una dimensione. Siamo noi che per comodità e convenzione misuriamo il tempo con orologi e cronometri facendolo diventare una grandezza.
È vero che passato, il presente e il futuro sono concetti che servono a identificare i cambiamenti, ma proprio perché i cambiamenti sono reali e percepibili ovunque direi che non è tanto assurdo pensare a delle coordinate spazio-temporali in cui certi eventi risiedono. E le coordinate non sono una grandezza.
Uscendo dalla nostra concezione di realtà, in cui ci sentiamo parte del presente, si potrebbe tranquillamente parlare di un eterno presente che comprende anche il passato. Perché chi vive nel nostro passato, vive nel proprio presente. Come il tempo è relativo, lo sono anche passato, presente e futuro.

Il concetto d’infinito solleva altre questioni molto complesse. Gli scienziati non hanno ancora stabilito qualche forma abbia l’universo, è visto che lo spazio-tempo è il tessuto dell’universo, quella della forma è una questione importante. L’universo potrebbe essere chiuso come una sfera (quindi finito), infinito e negativamente curvo come un sella, o infinito e piatto. Come sia realmente l’universo dipende dalla materia oscura, ma questo è un altro argomento.

Comunque lasciando un attimo da parte la cosmologia e tornando più verso il paranormale… Se questa teoria dell’universo-blocco un giorno venisse confermata, vorrebbe dire che anche persone che non ci sono più continuano a esistere in quello che noi, nella nostra concezione del tempo, consideriamo passato. Passato che in realtà è una coordinata spazio-temporale. Sarebbe una scoperta che sconvolgerebbe la nostra visione del tempo e della vita. Da una parte non siamo mai esistiti (perché c’è un presente eterno in cui non siamo nati e in cui siamo già morti), e dall’altra siamo immortali (perché c’è un presente eterno in cui viviamo). Pensate, dal punto di vista di questa teoria i dinosauri non si sono ancora estinti e continuano a esistere "da qualche parte" :hahahaha:
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
Ultima modifica: 1 Anno 9 Mesi fa da Nyma.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #5

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 786
  • Ringraziamenti ricevuti 148
  • Karma: -1
Pensieri e problematiche antiche. In una sola riga Plutarco, più di 2100 anni fa, forse la spiegazione del tempo la dava con: "io sono tutto ciò che sono stato, che sono, che sarò", immaginando che il "tempo" potesse definire sè stesso. Il pensatore greco era forse molto vicino alla "verità" scientifica dei nostri giorni. Dopo tanti secoli, certi fisici di frontiera hanno postulato caratteristiche similari per quanto riguarda lo spazio-tempo in cui ci troviamo immersi. Infatti vi sono cosmologi che teorizzano un eterno presente, per il quale solo illusoriamente avvertiremmo il fluire degli avvenimenti.

Discorsi che "la macchina del tempo" troverebbe un suo spazio... Il fisico e matematico K. Godel, collaboratore saltuario di Einstein disse: "Viaggiando lungo una traiettoria circolare, con velocità prossima alla luce e con intenso campo gravitazionale, è possibile viaggiare in regioni del passato, del futuro e tornare indietro. Il povero S. Hawking, postulò un paradosso per il "tutt'uno assieme" del medesimo spazio-tempo, supponendo che la natura per cautelarsi da sconvolgimenti spazio-temporali, possa aver escogitato un quid paranormale in grado di impedire determinate interferenze da eventuali simultaneità spazio-temporali.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #6

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1327
  • Ringraziamenti ricevuti 202
  • Karma: 3
Nyma ha scritto:
L'elemento concreto non esiste perché appunto stiamo parlando di una teoria. L'elemento teorico a favore del tempo come una dimensione invece è proprio la Teoria della Relatività. Ma parlando di tempo assoluto escludi a priori la Relatività e allora senza volerlo crei un discorso paradossale.
Il tempo a cui fa riferimento questa teoria non è una grandezza è una dimensione. Siamo noi che per comodità e convenzione misuriamo il tempo con orologi e cronometri facendolo diventare una grandezza.
È vero che passato, il presente e il futuro sono concetti che servono a identificare i cambiamenti, ma proprio perché i cambiamenti sono reali e percepibili ovunque direi che non è tanto assurdo pensare a delle coordinate spazio-temporali in cui certi eventi risiedono. E le coordinate non sono una grandezza.
Uscendo dalla nostra concezione di realtà, in cui ci sentiamo parte del presente, si potrebbe tranquillamente parlare di un eterno presente che comprende anche il passato. Perché chi vive nel nostro passato, vive nel proprio presente. Come il tempo è relativo, lo sono anche passato, presente e futuro.

Il concetto d’infinito solleva altre questioni molto complesse. Gli scienziati non hanno ancora stabilito qualche forma abbia l’universo, è visto che lo spazio-tempo è il tessuto dell’universo, quella della forma è una questione importante. L’universo potrebbe essere chiuso come una sfera (quindi finito), infinito e negativamente curvo come un sella, o infinito e piatto. Come sia realmente l’universo dipende dalla materia oscura, ma questo è un altro argomento.

Comunque lasciando un attimo da parte la cosmologia e tornando più verso il paranormale… Se questa teoria dell’universo-blocco un giorno venisse confermata, vorrebbe dire che anche persone che non ci sono più continuano a esistere in quello che noi, nella nostra concezione del tempo, consideriamo passato. Passato che in realtà è una coordinata spazio-temporale. Sarebbe una scoperta che sconvolgerebbe la nostra visione del tempo e della vita. Da una parte non siamo mai esistiti (perché c’è un presente eterno in cui non siamo nati e in cui siamo già morti), e dall’altra siamo immortali (perché c’è un presente eterno in cui viviamo). Pensate, dal punto di vista di questa teoria i dinosauri non si sono ancora estinti e continuano a esistere "da qualche parte" :hahahaha:

Non é paradossale, tendo a restare più fedele a Newton piuttosto che alla relativitá di Einstein. Per definire una dimensione abbiamo comunque bisogno di applicare grandezze meccaniche quantistiche, campi gravitazionali, velocitá luminari etc etc...anche per stabilire coordinate temporali di cui parli bisognerebbe adottare equazioni che prevedono il tempo non come una dimensione (quarta nella relativitá) ma come una grandezza fisica calcolabile e manipolabile. La teoria dei blocchi non può essere confermata semplicemente perché il tempo non esiste, ovvero é percepibile, e calcolabile, solo relativamente ma non in modo assoluto....non é geometricamente applicabile all' universo. Einstein con le sue teorie non è stato in grado di far perdere la percezione che sia il tempo a modificare le cose quando poi sono le cose stesse che con il loro mutare ogni istante a defininiscono il tempo...e questo, solo questo continuo mutare che crea l' illusione della dimensione temporale. La materia muta a livello subatomico, e in nessun luogo nell' universo, men che meno sulla terra, è coordinabile se non per tracce piuttosto che temporalmente...é proprio il mutamento atomico a creare il perenne presente: non potrebbe esseci un "adesso" senza un' altro "adesso" che si é consumato mutandosi. Per quanto riguarda la paranormalitá della teoria devo ammettere che é affascinante...magari domattina mi ritrovo un tyrannosaurus rex parcheggiato sotto casa.
πνεύματος
Ultima modifica: 1 Anno 9 Mesi fa da Gemini.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #7

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2386
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
Gemini ha scritto:
Non é paradossale, tendo a restare più fedele a Newton piuttosto che alla relativitá di Einstein.
Si era capito, e io tendo a restare più fedele alla Relatività di Einstein, quindi i nostri pensieri non trovano accordo. :cheers:
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #8

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1327
  • Ringraziamenti ricevuti 202
  • Karma: 3
Nyma ha scritto:
Si era capito, e io tendo a restare più fedele alla Relatività di Einstein, quindi i nostri pensieri non trovano accordo. :cheers:

Ah beh, questo non costituisce alcun problema ai fini del negotium disquisitorio....daltronde anche i fisici non è che si trovino sempre tutti d' amore e d' accordo. :birra:
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #9

  • Guglielmo da Baskerville
  • Avatar di Guglielmo da Baskerville
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2244
  • Ringraziamenti ricevuti 600
  • Karma: 32
Per quanto trovi affascinanti queste teorie, non mi pronuncio perché non sono in grado.
Già la teoria della relatività di Einstein è stata una cosa incredibile da intuire e per nulla semplice da comprendere.
Questa del tempo risulta in un rompicapo incredibile.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #10

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2386
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
Però, Gemini, non puoi snobbare così semplicisticamente la Teoria della Relatività. Finora le previsioni di Einstein si sono dimostrate tutte corrette: lenti gravitazionali (rese possibili dalla distorsione dello spazio-tempo per mezzo di una grande massa), buchi neri (da poco ne è stato anche fotografato uno), onde gravitazionali (increspature dello spazio-tempo), per fare degli esempi.
Se mi dici che sei più fedele a Newton neghi l’esistenza dello spazio-tempo e di tutte quelle cose che sono state previste correttamente dalla Relatività.
Consiglio di dare un’occhiata al video proposto in questo articolo: Einstein vs Newton, così nasce la relatività generale .

Il motivo per cui gli scienziati discutono ancora sulla RG di Einstein è che questa non si concilia con la Meccanica Quantistica. Manca qualcosa che unisca macro e micro in un'unica teoria. Ma da qui a ignorare completamente la RG ce ne passa.
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #11

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1327
  • Ringraziamenti ricevuti 202
  • Karma: 3
@Nyma
Si é vero, non posso snobbare Einstein e le sue teorie, non potrei neanche permettermelo a dirla tutta, per caritá. Che le previsioni delle teorie relativistiche hanno trovato riscontro ebbene non c' è ombra di dubbio, il discorso è che appunto la relativitá stessa non può produrre altre teorie che prevedono il non relativo. Questa dei blocchi, a ben vedere, e se ho capito bene, esula un tantino dal cronotopo, proprio perché in quel caso la dimensione temporale dovrebbe essere considerata non più come una dimensione ma come un piano cartesiano con delle coordinate tracciabili tutto a se stante e non più parte integrante di una quadridimensionalitá...correggimi se sbaglio.
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #12

  • 00001
  • Avatar di 00001
  • Offline
  • Account bannato/cancellato
  • Messaggi: 121
  • Ringraziamenti ricevuti 21
  • Karma: -1
Cara Nyma , per quanto riguarda la misurazione del tempo da parte di uno strumento statico e tutto ciò che riguarda la concezione del tempo cartesiana e newtoniana in cui lo spazio e il tempo sono due realtà separate ciò è stato superato già da Minkoswki (fine '800 inizi '900) , un matematico lituano che ha fatto una cosa interessantissima e all'avanguardia(e secondo me anche vera) : ha unito lo spazio e il tempo in un'unica dimensione (che venne studiato anche da Einstein, questo aspetto è presente anche nella sua teoria) . Per lui lo spazio e il tempo corrono sullo stesso binario . Poi c'è un astrofisico russo di grandissimo calibro chiamato Kozirev...e che ti va fare ? Durante degli esperimenti da lui condotti recentemente sulla trasmissione del pensiero si accorge che esiste un'energia fino a quel momento sconosciuta che si concentra vicino al soggetto che riceve l'energia del pensiero e la chiama "tempo". Poi ancora , progetta degli specchi particolari grazie ai quali la matrice spazio-tempo viene modificata, diventa più densa . ed ecco che la gente che entra all'interno di questi specchi comincia a viaggiare nel tempo . indubbiamente le cose da qualche parte sono , al di là dei confini della mente razionale (quando lo capiremo che non può contenere tutto?) . Già gli yogi parlavano dell'akasha , archivio cosmico in cui passato , presente e futuro coesistono in un unicum temporale .
L'universo è una coscienza con dei punti di corrispondenza presenti nel micro quanto nel macro-cosmo. non pensiamo che gli yogi fossero degli igenui , questo lo sapevano benissimo . non a caso sul tempio di Delfi vi è scritto "conosci te stesso e conoscerai l'universo e le sue forze nascoste". e'tutto così semplice e intuitivo (bisogna anche studiare eh...però in un altro modo , noi siamo troppo impigliati nella nostra mente razionale…). Persino Enistein (che aveva mercurio in cancro..e questo la dice lunga...anche se qualcuno pensa che l'astrologia non c'entra) ha detto : "devo molto di più all'immaginazione che alla mente positiva razionale , perchè la conoscenza (di un certo tipo , aggiungo io) è limitata , mentre l'immaginazione abbraccia il mondo"
Appena riesco posto anche qualcosa sugli esperimenti di Kozirev (se ti/vi interessa) .
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #13

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2386
  • Ringraziamenti ricevuti 423
  • Karma: 16
@Gemini, il tempo in questa teoria non viene considerato né una coordinata né una grandezza, ma una dimensione. Le coordinate le si possono ottenere dallo spazio-tempo che è il tessuto formato dalle tre dimensioni spaziali più quella temporale. La teoria prende in considerazione esattamente il cronotopo previsto dalla Relatività. Solo che per spiegare l’idea in un modo visivo e il più chiaro possibile hanno proposto il tesseratto (un cubo a quattro dimensioni o ipercubo, mentre sarebbe più probabile in natura l’esistenza di un’ipersfera. Infatti su Interstellar [allarme spoiler] il tesseratto è stato creato da creature a cinque dimensioni, dunque è una cosa artificiale).
Per ulteriori spiegazioni più complete e dettagliate, meglio chiedere a un cosmologo.

Passando alla parte meno fantascientifica e più sovrannaturale, grazie @Yamuna per le cose interessanti che hai citato. (Minkowski, in effetti, fu insegnante di matematica di Einstein. Viene logico pensare che forse proprio grazie al suo professore, Einstein abbia imboccato la strada della relatività).
Riguardo gli yogin, non ci avevo pensato, ma è vero che il concetto di akasha si può ricollegare a questa teoria. Anche se da una parte si parla di una memoria contenuta nell’etere (quindi gli eventi passati si possono rivedere come un nastro registrato, ma restano comunque relegati al passato), mentre dall’altra si parla di un presente che continua a esistere nel nostro passato.
In ogni caso, con la mente forse si potrebbero valicare i confini del proprio presente molto più facilmente che fisicamente, visto che viaggiare a ritroso nel tempo è impossibile per la materia dotata di massa.
Non conosco Kozirev e i suoi esperimenti, farò qualche ricerca, se vuoi postare qualcosa mi farebbe piacere.
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Universo-blocco: passato, presente e futuro esistono simultaneamente? 1 Anno 9 Mesi fa #14

  • 00001
  • Avatar di 00001
  • Offline
  • Account bannato/cancellato
  • Messaggi: 121
  • Ringraziamenti ricevuti 21
  • Karma: -1
Ciao Nyma , l'akasha è vero è una dimensione eterica quindi va oltre i confini della mente , ed essendo la mente (biologica , limitata e razionale) l'unica in grado di postulare concetti limitati , l'akasha si trova al di là della mente (ma non della mente profonda o coscienza) e del tempo , che è un concetto (un concetto è creato da semplici circuiti bioelettrici per la mente razionale..è come un computer in cui le testine si muovono su un circuito, ma in quel computer puoi immettere anche un dato che ci dice che le zebre sono fatte a pois...poi esci e invece scopri che la realtà è tutt'altra...) , ma non è detto che sia una realtà.Quindi nell'akasha sono presenti passato presente e futuro da concepire come un momento unico . Sul tempo come ti dicevo sono state fatte delle scoperte , ma non sono state divulgate (e te pareva…) . Sicuramente anche il tempo ha a che fare con il tessuto energetico dell'universo...E' come se fosse un network, il tempo...in qualsiasi momento avendo accesso alla matrice spazio tempo e sapendo come manipolarla o comprimerla in un certo modo ti puoi spostare..il concetto è più o meno questo...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.