IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: voci

voci 8 Anni 5 Mesi fa #21

  • gagam
  • Avatar di gagam
  • Offline
  • Expert Boarder
  • niente è come sembra
  • Messaggi: 492
  • Ringraziamenti ricevuti 9
  • Karma: 6
Sono d'accordo con Alceste sulla scelta dei libri,entrambi molto interessanti e belli da leggere :study:
gagam
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

voci 8 Anni 5 Mesi fa #22

  • De Bergerac
  • Avatar di De Bergerac
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 845
  • Ringraziamenti ricevuti 42
  • Karma: 8
Non vogliatemene se arrivo ad una conclusione differente.
Non per questo non è altrettanto plausibile quella che Alceste ha ampiamente
argomentato in queste pagine.
Concordo pèienamente che la voce è uan percezioine reale. Del resto spesso accade
anche da svegli di sentirsi chiamare e nessuno attorno a noi ha detto una sola parola.
Ma non per questo si tratta di entità ultraterrene, di parenti ormai trapassati. QUesto
pensiero è confortante ed è piacevole pensare che siano vicino a noi a tal punto da
farsi sentire. Questo rassicura e di certo muove l'anima facendola vibrare riscaldandola.
A questa linea si può accostare quella, che per esperienza, credo sia, a mio avviso, più
probabilistica.
Come in tanti post è stato detto siamo esseri fatti di energia e questa energia è proiettata
all'eterno attraverso i pensieri.
Sporadicamente e senza intenzione, mi è capitato di udire parole e frasi all'orecchio da
sveglio. In alcuni casi non ho potuto avere alcun riscontro oggettivo che mi potesse
indicare chi fosse stato a pronunciare quelle parole. Altre volte, poche, ho avuto più fortuna.
Si fortuna perchè udivo questa frase all'orecchio mentre ero vicino ad una persona e
automaticamente l'attribuivo a quella persona, dandole risposta o proseguendo il discorso
seguendo la frase sentita. Qui nacque lo stupore quando mi sentivo dire che persona con cui ero
non aveva parlato. E chiedendole "ma non hai detto ......... ?" sentirmi rispondere non l'ho
detto ma l'ho pensato. Da questi primi episodi ho cercato di vedere se era possibile comunicare
a livello di pensiero. Preciso non tentavo di fare ESP o come si dice leggere nella mente, ma
semplicemente mandare un messaggio mentale e vedere se veniva recepito.
Non nella totalitarietà, ma ho avuto riscontri positivi in molti casi.
Cosa centra tutto questo ?
quello che penso e che non si evince dal tuo post è che tu abbia una persona vicina, fisica e
reale, che tiene molto a te molto e si preoccupa per te. Non guardare la voce se era maschile
o femminile, perchè può essere una proiezione di quello che si vorrebbe fosse.
Di fatto cè qualcuno che dedica molti pensieri a te e sono così intensi che possono essere arrivati a darti quel tipo di messaggio.
La persona che potrebbe essere riuscita a contattarti in questo modo, non è detto che sia una persona che ti è vicina fisicamente potrebbe anche essere lontana, ma di certo ha una certa sensibilità e quando parli con lei o lui senti un sneso di tranquillità che ti viene infuso.
Ora la tua domanda sarà quelal posta ad Alceste. E tuo figlio?
Come detto dai lui è un diamante grezzo. Tra madre e figlio cè molta empatia ed in più il
contatto fisico così stresso a fatto passare il pensiero-energia nato in te, anche in lui.
Infine, poi non vi tedio più, la voce è recepita in modo mentale proprio perchè il pensiero
essendo energia, viene interpretato dal cervello a livello energetico e come impulsi elettrici.

grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Nyma

voci 8 Anni 5 Mesi fa #23

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1795
  • Ringraziamenti ricevuti 834
  • Karma: 7
@De Bergerac
Ottime e valide considerazioni le tue.Inoltre possono sussistere ,in questi casi,molte forme di "comunicazioni".Chiaramente la più classica ,sembra una comunicazione spirituale ma,come spieghi molto bene, non vanno trascurate altre possibili fonti di comunicare che spesso non sono conosciute o riconosciute ancora
data la lacunosa mancanza di approfonditi studi sulle possibilità di comunicazione mente a mente.Cosa per altro appurata dal classico esempio della madre che "sente"il figlio ,lontano km,ed il figlio che" riceve"
la storia fornisce un'ampia documentazione su questi casi;esaustiva,sopratutto nel caso di guerre,compresa l'ultima ,si ebbero molti fenomeni di "voci"tra consanguinei o semplicemente amici;la spinta che produceva quei fenomeni ,in quel periodo ,era il forte stress e la lontananza forzata e l'incombenza diuturna della morte.
Quindi,è giusto analizzare fenomeni,alla luce di diverse possibilità di spiegazioni...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2