IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Doni ereditari

Doni ereditari 2 Mesi 3 Settimane fa #1

  • Kelly
  • Avatar di Kelly
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Si possono rifiutare i doni tramandati da parenti defunti? Se si cosa devo fare?
Ultima modifica: 2 Mesi 3 Settimane fa da Nyma. Motivo: maiuscolo non necessario art.4.3 del regolamento
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Doni ereditari 2 Mesi 3 Settimane fa #2

  • Anathema
  • Avatar di Anathema
  • Online
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 543
  • Ringraziamenti ricevuti 129
  • Karma: 4
Come spesso capita, sei un po' criptica.
Puoi spiegare di che dono si tratti e come sia possibile che un defunto faccia dei doni?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Doni ereditari 2 Mesi 3 Settimane fa #3

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Online
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 515
  • Ringraziamenti ricevuti 104
  • Karma: 0
Forse Kelly si riferisce alla paranormalità ereditaria ( si sa con certezza che la medianità è ereditaria, si evidenzia già in bambini piccoli, a volte in maniera clamorosa). Il poltergeist che a volte riescono inavvertitamente a scatenare ne è la prova. Altro poi non è, come già detto, che una "ribellione" del tutto inconscia che si manifesta con rumori di ogni genere, colpi, scoppi, passi soffocati, ecc. ecc. Ovviamente sono "doni" che non si possono rifiutare, fanno parte della persona stessa, come un organo, un arto... C'è solo da portare pazienza, con gli anni vanno diminuendo di potenzialità, si affievoliscono, a volte scompaiono del tutto.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Doni ereditari 2 Mesi 3 Settimane fa #4

  • valle
  • Avatar di valle
  • Online
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1745
  • Ringraziamenti ricevuti 488
  • Karma: 30
Una cosa che mi incuriosisce è perché, diversamente da tutte le altre capacità, che di solito con il tempo si affinano e perfezionano, le capacità medianiche si perderebbero.
Forse si spiega con una sorta di allontanamento da una condizione di spiritualità genuina dell'essere umano che viene via via sostituita dalla razionalità della nostra cultura?
Altrimenti è strano, se ci pensate...

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Doni ereditari 2 Mesi 3 Settimane fa #5

  • MrKrueger
  • Avatar di MrKrueger
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 211
  • Ringraziamenti ricevuti 53
  • Karma: 1
Beh, non necessariamente con gli anni le facoltà medianiche si vanno perdendo. Semplicemente tornano a "dormire". E questo si, quasi sempre accade per i motivi citati da Valle. Ad esempio Molta colpa hanno anche varie religioni, che condannano queste facoltà e fanno sì che le persone ne abbiano paura e terrore. Per la Chiesa queste facoltà sono "doni del Diavolo", da respingere , rifiutare ad ogni costo pena la perdita della propria anima con conseguente dannazione eterna. Fortunatamente però non tutti si lasciano impaurire e continuano invece a lavorarci sopra, accettando le proprie facoltà, studiandole e facendole crescere ulteriormente. Altrimenti al giorno d'oggi non esisterebbe neanche mezzo Medium, Sensitivo ecc adulto al mondo.
Tornando alla domanda di Kelly vorrei sapere anche io, di che doni si tratta?
Non sempre ciò che l'occhio vede corrisponde alla realtà.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Doni ereditari 2 Mesi 3 Settimane fa #6

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Online
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 515
  • Ringraziamenti ricevuti 104
  • Karma: 0
valle ha scritto:
Una cosa che mi incuriosisce è perché, diversamente da tutte le altre capacità, che di solito con il tempo si affinano e perfezionano, le capacità medianiche si perderebbero.
Forse si spiega con una sorta di allontanamento da una condizione di spiritualità genuina dell'essere umano che viene via via sostituita dalla razionalità della nostra cultura?
Altrimenti è strano, se ci pensate...

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk


Interessante e, direi del tutto logica, la domanda posta da Valle. Andrebbe rimarcato che queste "facoltà" (in realtà sarebbe solo una, con varianti...) andrebbero inquadrate nel complesso delle attività biologiche e nel rapporto tra la sfera fisica e quella mentale. Su queste, a ben vedere, si ridurrebbe tutto "l'ambaradam" paranormale...
Che poi, ciò che si ipotizza sulla paranormalità individuale è ben poco, prova ne sia che per indicare tutto ciò che è paranormale si è fatto ricorso alla lettera greca - Psi - menzionando facoltà psi, fenomeni psi, energia psi, ecc ecc.

Va pure considerato il paranormale animale, istintivo, certamente non razionale a livello inconscio e a livello cosciente come nell'uomo. La nostra stessa vita va considerato un vasto fenomeno paranormale. Da questo punto di vista queste facoltà paranormali sarebbero normalissime, nient'altro che un'attività conoscitiva, emotiva e creatrice, presente da sempre nei viventi (aggiungerei anche non viventi...).

Preambolo necessario prima di entrare nel punto interrogativo di Valle... Ricordiamo dunque che i fatti paranormali affiorano soprattutto in particolari stati di coscienza, quando l'attività degli strati periferici vengono in qualche modo sospesi. Il diminuire di tali potenzialità nel tempo andrebbe inquadrato nella difficoltà sempre maggiore di "percepire" a cavallo dei due mondi, il conscio e l'inconscio, per la continua "usura" a cui è sottoposto l'essere umano nel corso degli anni, un processo fisiologico che implica le strutture più profonde dell'uomo, il temporale, lo spaziale e cosmico, l'aldiqua e laldilà...

Parliamo dunque di fisico, della natura stessa, un pò come un campo atomico e subatomico, di energie che affiorano in condizioni eccezionali, e che l'usura psico-fisica incide profondamente sia nella decorrenza che nella potenzialità espressiva di questi fenomeni. Ovviamente con le dovute eccezioni: c'è chi queste facoltà non sono mai cessate negli anni, anzi, vi è chi resta sorpreso di queste "potenzialità" determinatesi in tarda età, ma sono eccezioni.
Faccio un esempio, per tanti versi clamoroso: Eusapia Paladino, medium che in gioventù determinò effetti incredibili, e che in tarda età, non essendo più in grado di esternarli, li falsificava bellamente non rassegnandosi a vederseli diminuire, con tutte le conseguenze immaginabili...

Nel 1871 si rese disponibile al controllo dei componenti della Società Romana di Spiritismo, svolgendo una serie di sedute ufficiali, esibendo una serie di "raps" che provenivano da diversi punti di una stanza, in cui non aveva mai messo piede, fischi, campanelli che volavano e squillavano nell'aria, macchine da cucire che si muovevano da sole, mani invisibili ma sensibili che accarezzavano gli astanti senza lasciarsi afferrare, bicchieri che saltavano da ogni parte senza rompersi, levitazioni della medium e persino melodie suonate da strumenti musicali che non esistevano nella sala ermeticamente chiusa. Fatti questi rimarcati in gioventù, nacque infatti nel 1854. Fenomenologia come dicevo, che andò con l'età a decrescere, fino ad indurre la Paladino a falsificare alcune sue sedute, dando lo spunto ai mal pensanti che tutta la sua sensitività fosse una burla.

Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.866 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.