IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Viaggi Astrali

Viaggi Astrali 6 Mesi 2 Giorni fa #1

  • SyNafey
  • Avatar di SyNafey
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 42
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
I viaggi astrali mi hanno sempre affascinata, ma non sono mai riuscita ad averne.

Ho aperto questo topic per conoscere le vostre esperienze in merito: a voi e' mai capitato? Se riusciti in modo consapevole e volontario qual e' la vostra "tecnica"?
Grazie a chi vorra' regalare un po' dl suo tempo per rispodermi :)
I must not fear. Fear is the mind-killer. Fear is the little-death that brings total obliteration. I will face my fear.
I will permit it to pass over me and through me. And when it has gone past I will turn the inner eye to see its path.
Where the fear has gone there will be nothing. Only I will remain.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : MadMat

Viaggi Astrali 6 Mesi 2 Giorni fa #2

  • MrKrueger
  • Avatar di MrKrueger
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 234
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 1
Ciao! Argomento interessante. Tempo fa mi ci sono dedicato per un bel periodo, provando e riprovando varie tecniche ma purtroppo finivo sempre con l'addormentarmi. Questo però in parte è tornato molto utile, in quanto in quel periodo ho iniziato a fare sogni lucidi via via sempre più frequenti fino ad arrivare ad averne anche 3, 4 in una settimana.
Non sempre ciò che l'occhio vede corrisponde alla realtà.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Viaggi Astrali 6 Mesi 2 Giorni fa #3

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 641
  • Ringraziamenti ricevuti 115
  • Karma: 0
Quesito interessante, ancor più se consideriamo, a ragione o meno, l'esperienza extracorporea come una sorta di "prova" della dipartita fisica (la morte) e il susseguente approdo (dopo le prime dimensioni...) nell'aldilà. Sono veramente tanti, migliaia e migliaia, le persone che hanno avuto questa esperienza (per molti, va detto, è presunta tale) sia per malattia, soprattutto infarto, o per banali cadute, o per incidenti stradali, o durante un'anestesia, ecc.

Va sempre detto che, pur essendo un fenomeno frequente, le persone in grado di provocare un'uscita dal corpo in modo deliberato, non sono poi moltissime. La domanda ovviamente più intrigante è: cosa abbandona il corpo durante un "viaggio astrale" libero o provocato? E' un corpo etereo o un'anima parafisica ciò che si "stacca" dal corpo materiale ? O, ancor più, tale fenomeno è indicativo per affermare che l'uomo sopravvive alla morte?

Ciò che afferma Mister Krueger è del tutto vero: all'inizio ci si addormenta, non c'è verso... difficile è salire oltre questo scalino senza aiuti veri, bilanciati e diretti. Io sono stato un privilegiato, avendo avuto come sicura guida l'amico medium. Capire nel modo giusto questo tipo di esperienza, potrebbe magari aiutarci a capire meglio cosa accade al momento della morte. Non dico nulla di nuovo se affermo che le persone che si sono rese protagoniste di un viaggio in astrale non hanno più paura della morte.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : MrKrueger, SyNafey

Viaggi Astrali 6 Mesi 1 Giorno fa #4

  • SyNafey
  • Avatar di SyNafey
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 42
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
KitCarson1971 ha scritto:
cosa abbandona il corpo durante un "viaggio astrale" libero o provocato? E' un corpo etereo o un'anima parafisica ciò che si "stacca" dal corpo materiale ? O, ancor più, tale fenomeno è indicativo per affermare che l'uomo sopravvive alla morte?

Quesiti che mi sono posta anche io, ovviamente, per questo sono interessata a conoscere piu' punti di vista ed esperinze per cercare di farmi un idea piu' chiara, sopratutto sul fattore scatenante.
Se ti va di condividere, sarei molto felice di sapere qualche dettaglio maggiore sulla tua esperienza!
Grazie :)
I must not fear. Fear is the mind-killer. Fear is the little-death that brings total obliteration. I will face my fear.
I will permit it to pass over me and through me. And when it has gone past I will turn the inner eye to see its path.
Where the fear has gone there will be nothing. Only I will remain.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Viaggi Astrali 6 Mesi 1 Giorno fa #5

  • MrKrueger
  • Avatar di MrKrueger
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 234
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 1
KitCarson1971 ha scritto:
La domanda ovviamente più intrigante è: cosa abbandona il corpo durante un "viaggio astrale" libero o provocato? E' un corpo etereo o un'anima parafisica ciò che si "stacca" dal corpo materiale ? O, ancor più, tale fenomeno è indicativo per affermare che l'uomo sopravvive alla morte?

Già. Cosa? A tal proposito KitCarson, lo Spiritismo potrebbe fornire valide risposte? Avendo letto qualcosa di Kardec, posso chiederti cosa ne pensi? Sono curioso di sentire un tuo parere a riguardo.
Non sempre ciò che l'occhio vede corrisponde alla realtà.
Ultima modifica: 6 Mesi 1 Giorno fa da MrKrueger. Motivo: corretto quote
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Viaggi Astrali 6 Mesi 1 Giorno fa #6

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1927
  • Ringraziamenti ricevuti 532
  • Karma: 30
KitCarson1971 ha scritto:
Quesito interessante, ancor più se consideriamo, a ragione o meno, l'esperienza extracorporea come una sorta di "prova" della dipartita fisica (la morte) e il susseguente approdo (dopo le prime dimensioni...) nell'aldilà [...] esperienza (per molti, va detto, è presunta tale)
Già, appunto, ed è una questione cruciale. L'esperienza è realmente "fuori", da qualche parte, oppure è soltanto dentro di noi? Perché se fosse soltanto un viaggio all'interno della propria psiche, allora non sarebbe prova di nulla dopo la morte perché dopo la morte il cervello non funziona più. Se fosse un viaggio altrove, allora la cosa si farebbe molto interessante, non che non lo sia già, intendiamoci.
Ma ciò che ho provato a cercare è la dimostrazione che durante un cosiddetto viaggio astrale una persona si riveli in grado di vedere cose che non sono accessibili fisicamente (disegni, biglietti, carte e così via). Ma qualcuno ritiene che il "luogo" in cui si viaggia in astrale non sia lo stesso del nostro piano fisico e quindi non si può andare a sbirciare nessuna carta.
E questo è un peccato :(
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Nyma, MadMat

Viaggi Astrali 6 Mesi 1 Giorno fa #7

  • Isabelle
  • Avatar di Isabelle
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 96
  • Ringraziamenti ricevuti 34
  • Karma: 0
Ricordo tempo fa di essere capitata su un forum di wiccan dove una ragazza sosteneva di essere in grado di padroneggiare l'esperienza dei viaggi astrali dopo aver molto studiato (cosa? non ne ho idea) ed essersi preparata con rituali vari per riuscire a tornare indietro sana e salva e per non incappare - o per saper eventualmente dominare - "larve energetiche" e compagnia bella. Mi astengo dai commenti perchè non ho competenza in materia, nè di viaggi astrali, nè di wicca se è per questo :cappellostr
Però se riesco a ritrovare quel blog te lo linko :sfera:
"Come away, o human child! / To the waters and the wild / With a fairy, hand in hand, / For the world's more full of weeping than you can understand" (W. B. Yeats)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Viaggi Astrali 6 Mesi 1 Giorno fa #8

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 641
  • Ringraziamenti ricevuti 115
  • Karma: 0
MrKrueger ha scritto:
KitCarson1971 ha scritto:
La domanda ovviamente più intrigante è: cosa abbandona il corpo durante un "viaggio astrale" libero o provocato? E' un corpo etereo o un'anima parafisica ciò che si "stacca" dal corpo materiale ? O, ancor più, tale fenomeno è indicativo per affermare che l'uomo sopravvive alla morte?

Già. Cosa? A tal proposito KitCarson, lo Spiritismo potrebbe fornire valide risposte? Avendo letto qualcosa di Kardec, posso chiederti cosa ne pensi? Sono curioso di sentire un tuo parere a riguardo.

Ciao Mister. Lo spiritismo, parlo di sedute medianiche, non darà mai prove irrefutabili su larga scala della realtà della sopravvivenza, ma solo (e non sempre...) ad una parte dei partecipanti stessi. E se a volte è difficile credere per chi partecipa per anni, figurati quanto sia difficile assentire per chi ignora in parte o del tutto, tale procedere. L'obbiettività dei contatti spiritici non è stata raggiunta e, probabilmente non si raggiungerà mai. Certo, resta la convinzione di chi e in chi ha toccato con mano. Certezze del tutto soggettive quindi.

Senza entrare nel dettaglio delle tecniche apposite che lasciano (quasi a tutti gli utenti) il tempo che trovano, per la poca volontà di perseguire certi risultati. Il mio pensiero. In precedenza dicevo che i "viaggi in astrale" possono ritenersi più frequenti di quanto si immagini, nel senso che, - durante la fase del sonno, specialmente quello più lungo, di notte, la parte spirituale che ci compone abbandona, o meglio, si allontana dal corpo materiale non più attivo, divenendo così in grado di usare le insite (ma nascoste) potenzialità paranormali, fino ad incontrare altre entità, incarnate e disincarnate.

Non solo, l'attività extra-corporea del nostro spirito individuale, in questi momenti di "viaggio" ha la possibilità di estrapolare elementi di precognizione, premonizione, chiaroveggenza, ecc. La non chiarezza di certi sogni, che al risveglio non ci capacitano, per tutta una serie di significati simbolici, potrebbe trovare spiegazione nel fatto che ciò che ha "visto e inteso" lo spirito durante il (nostro) sonno, deve necessariamente essere tradotto in una forma più comprensibile per la coscienza della persona tornata vigile dopo il sonno.

Per quanto riguarda A. Kardec, così come lo fu più tardi E. Bozzano, vanno riconosciuti per il notevole imput che diedero in tema di spiritismo, anche se, a mio modo di vedere, la loro fu una visione troppo semplicistica dello spirito, che potremmo definire euforia spirituale...
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : MrKrueger, SyNafey

Viaggi Astrali 5 Mesi 4 Settimane fa #9

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2203
  • Ringraziamenti ricevuti 487
  • Karma: 20
KitCarson1971 ha scritto:
La domanda ovviamente più intrigante è: cosa abbandona il corpo durante un "viaggio astrale" libero o provocato? E' un corpo etereo o un'anima parafisica ciò che si "stacca" dal corpo materiale ? O, ancor più, tale fenomeno è indicativo per affermare che l'uomo sopravvive alla morte?

La prima vera domanda dovrebbe essere: "qualcosa abbandona davvero il corpo"? Poi di certo se la risposta fosse "sì" la più intrigante sono d'accordo è "cosa l'abbandona", ma come dice il buon Valle se la risposta fosse "no" a mio avviso questa ipotesi avrebbe altrettanto fascino: la possibilità che si tratti di un viaggio dentro di noi e non fuori vorrebbe dire che è possibile immergersi e navigare la nostra pische e la nostra psiche può essere più profonda e vasta di tutto ciò che sta fuori di noi.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12 in collaborazione dal 2015 con Paranormale.com.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : valle, SyNafey

Viaggi Astrali 5 Mesi 4 Settimane fa #10

  • SyNafey
  • Avatar di SyNafey
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 42
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
Isabelle ha scritto:
Ricordo tempo fa di essere capitata su un forum di wiccan dove una ragazza sosteneva di essere in grado di padroneggiare l'esperienza dei viaggi astrali dopo aver molto studiato (cosa? non ne ho idea) ed essersi preparata con rituali vari per riuscire a tornare indietro sana e salva e per non incappare - o per saper eventualmente dominare - "larve energetiche" e compagnia bella. Mi astengo dai commenti perchè non ho competenza in materia, nè di viaggi astrali, nè di wicca se è per questo :cappellostr
Però se riesco a ritrovare quel blog te lo linko :sfera:

Lessi in un libro che la cosa perggiore che possa capitare durante un viaggio astrale e' addormentarsi :) ma essendo anche io inesperta non saprei dire se sia vero o meno, dato che ho letto opinioni contrastanti.
Grazie mille per il link!
I must not fear. Fear is the mind-killer. Fear is the little-death that brings total obliteration. I will face my fear.
I will permit it to pass over me and through me. And when it has gone past I will turn the inner eye to see its path.
Where the fear has gone there will be nothing. Only I will remain.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Viaggi Astrali 5 Mesi 4 Settimane fa #11

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2203
  • Ringraziamenti ricevuti 487
  • Karma: 20
SyNafey ha scritto:
Lessi in un libro che la cosa perggiore che possa capitare durante un viaggio astrale e' addormentarsi

I colpi di sonno quando si è in viaggio sono molto pericolosi in effetti, meglio far guidare qualcun altro :marameo: :) Perdonatemela : zitto :
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12 in collaborazione dal 2015 con Paranormale.com.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : adrian92

Viaggi Astrali 5 Mesi 4 Settimane fa #12

  • SyNafey
  • Avatar di SyNafey
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 42
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
ParanormalStudio Emiliano ha scritto:
SyNafey ha scritto:
Lessi in un libro che la cosa perggiore che possa capitare durante un viaggio astrale e' addormentarsi

I colpi di sonno quando si è in viaggio sono molto pericolosi in effetti, meglio far guidare qualcun altro :marameo: :) Perdonatemela : zitto :

Te l'ho servita su un piatto d'argento in effetti :hahahaha: :hahahaha: :hahahaha:
I must not fear. Fear is the mind-killer. Fear is the little-death that brings total obliteration. I will face my fear.
I will permit it to pass over me and through me. And when it has gone past I will turn the inner eye to see its path.
Where the fear has gone there will be nothing. Only I will remain.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Viaggi Astrali 5 Mesi 4 Settimane fa #13

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1927
  • Ringraziamenti ricevuti 532
  • Karma: 30
Allora, Emiliano, tu puoi trovare soddisfazione molto più facilmente perché è praticamente certo che "almeno" dentro la nostra psiche si possa viaggiare. "se" ed è soltanto un'ipotesi, ciò che hanno sempre fatto gli sciamani e ciò che fanno i viaggiatori "astrali" non ha riscontro in una realtà oggettiva, allora l'alternativa per spiegare il fenomeno è semplicemente una sorta di viaggio all'interno della propria psiche. Anche volerle definire "allucinazioni" non cambierebbe molto la natura della cosa perchè le allucinazioni, i sogni, le visioni indotte da sostanze o da farmaci (succede anche con gli anestetici come la chetamina) sono tutti prodotti della nostra mente. Quindi in un certo senso si viaggia, si naviga attraverso i meandri della propria mente, dove è possibile incontrare dei mostri oppure degli spiriti guida. Dei luighi di luce e di pace, così come luoghi infernali. Tutti questi contenuti esistono dentro di noi, quindi sì, viaggiare all'interno della nostra mente è un'esperienza affascinante senza ombra di dubbio.

Il tutto diventa ancora più affascinante se ci aggiungiamo l'ipotesi (Jung) dell'inconscio collettivo. In tal caso ciò che si incontra nel viaggio nella propria mente non è solo nostro, frutto della nostra esperienza. Ma è frutto dell'esperienza dei nostri avi, degli antichi, degli ominidi.
Vi rendete conto della vastità del tesoro che si può ritrovare nella mente di un solo uomo, se in questa mente può risiedere la conoscenza accumulata in tutto il corso della storia dagli uomini che ci hanno preceduti?

In questo senso parlare di oggettiva esistenza oppure no di uno spirito guida, come entità reale, non è completamente sensata né importante, perché se nella nostra psiche risiedono conoscenze che ereditiamo attraverso una sorta di inconscio collettivo dalla notte dei tempi, quegli spiriti in effetti sono in noi. Non sono vivi biologicamente parlando, non sono presenti oggi, ma presente è il loro spirito, nel senso di conoscenza, eredità.

Per me tutto ciò è incredibilmente affascinante.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
Ultima modifica: 5 Mesi 3 Settimane fa da ParanormalStudio Emiliano. Motivo: cambio caps in bold
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Viaggi Astrali 5 Mesi 3 Settimane fa #14

  • SyNafey
  • Avatar di SyNafey
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 42
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
valle ha scritto:
Allora, Emiliano, tu puoi trovare soddisfazione molto più facilmente perché è praticamente certo che "almeno" dentro la nostra psiche si possa viaggiare. "se" ed è soltanto un'ipotesi, ciò che hanno sempre fatto gli sciamani e ciò che fanno i viaggiatori "astrali" non ha riscontro in una realtà oggettiva, allora l'alternativa per spiegare il fenomeno è semplicemente una sorta di viaggio all'interno della propria psiche. Anche volerle definire "allucinazioni" non cambierebbe molto la natura della cosa perchè le allucinazioni, i sogni, le visioni indotte da sostanze o da farmaci (succede anche con gli anestetici come la chetamina) sono tutti prodotti della nostra mente. Quindi in un certo senso si viaggia, si naviga attraverso i meandri della propria mente, dove è possibile incontrare dei mostri oppure degli spiriti guida. Dei luighi di luce e di pace, così come luoghi infernali. Tutti questi contenuti esistono dentro di noi, quindi sì, viaggiare all'interno della nostra mente è un'esperienza affascinante senza ombra di dubbio.

Il tutto diventa ancora più affascinante se ci aggiungiamo l'ipotesi (Jung) dell'inconscio collettivo. In tal caso ciò che si incontra nel viaggio nella propria mente non è solo nostro, frutto della nostra esperienza. Ma è frutto dell'esperienza dei nostri avi, degli antichi, degli ominidi.
Vi rendete conto della vastità del tesoro che si può ritrovare nella mente di un solo uomo, se in questa mente può risiedere la conoscenza accumulata in tutto il corso della storia dagli uomini che ci hanno preceduti?

In questo senso parlare di oggettiva esistenza oppure no di uno spirito guida, come entità reale, non è completamente sensata né importante, perché se nella nostra psiche risiedono conoscenze che ereditiamo attraverso una sorta di inconscio collettivo dalla notte dei tempi, quegli spiriti in effetti sono in noi. Non sono vivi biologicamente parlando, non sono presenti oggi, ma presente è il loro spirito, nel senso di conoscenza, eredità.

Per me tutto ciò è incredibilmente affascinante.

Detta cosi' sembra quasi trattarsi delle "altre memorie" delle Bene Gesserit (per rimenre in tema con il la mia firma :D)
I must not fear. Fear is the mind-killer. Fear is the little-death that brings total obliteration. I will face my fear.
I will permit it to pass over me and through me. And when it has gone past I will turn the inner eye to see its path.
Where the fear has gone there will be nothing. Only I will remain.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.139 secondi