IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #1

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Non so da che parte iniziare. Premetto che per me aver fatto questa meditazione così profonda e con i risultati che definirei, non dico strabilianti, ma certamente fuori dal comune date le precedenti meditazioni fallite, è stata una sorpresa.


Una sera mi scarico una base musicale per indurmi ad un meditazione profonda. Ne avevo provate diverse e tutte insoddisfacenti finché non sono incappata in una base musicale incredibile della durata di quasi un'ora.
Lo scopo preciso della meditazione era scoprire chi fossi nella vita precedente dato che ho strani ricordi confusi, vaghi, non di una vita remota ma di un qualcosa in sospeso, di un episodio tragico e violento non assimilato nonostante nella mia vita non siano accaduti episodi di una certa portata men che meno violenza fisica.

Mi rilasso con questo stato profondo di meditazione... e la prima cosa che vedo è uno stralcio di cielo stellato con una ruota di carro nel mezzo, sembrava messo insieme da diverse piccole luci. Dopo essermi resa conto che stavo vedendo una ruota di carro ne contai le linee, in tutto 8 linee, 4 grandi e 4 piccole.
Ammetto che sulla simbologia varia ed astrologia sono assolutamente non ferrata perciò riporto solamente quello che ho visto nella speranza che qualcuno più informato possa suggerirmi delle risposte.
Le linee poi si confusero e vidi una ruota di carro normale, di un certo stampo antico completamente rotta, a tratti era adagiata su un terreno di sabbia e in altri immersa su un fondale marino... Non riuscivo a capire perché vedevo due ambientazioni diverse,terra e acqua, con colori sul seppia , come in una pellicola antica.

Dopo questa visione mi resi conto che ero profondamente a disagio in senso fisico, non riuscivo trovare una sistemazione per rilassarmi del tutto, così sentii nel profondo di me stessa una voce che sembrava provenisse dalla mia Anima, o così mi è parso, dato che la voce proveniva da sembianze identiche alle mie, con l'unica differenza che era profondamente seria ed emanava saggezza.
La voce disse : "Preparati meglio per questa meditazione e non pensare ad altro".
Mi alzo e mi preparo per la notte.
Dopo aver eseguito questo ordine, mi sdraiai sul letto e non sentii più nessun fastidio fisico ma cominciai ad inoltrarmi sempre di più nello stato meditativo.

Cominciai a percepire di essere catapultata in un'epoca diversa dalla mia, quella egizia. Mi resi conto che mi trovavo nei pressi del fiume Nilo e che il mio nome era Tùtakmon, uno scriba egizio con una elevata ed invidiabile posizione sociale, "servo" di un potente signore locale.
(Premessa, sono completamente ignorante in materia di Egitto e la sua storia e nemmeno m'interessa minimamente).

Questo scriba egizio lo vidi magro, dai capelli neri e quasi privo di sentimenti. Aveva messo al bando il valore dei sentimenti per dedicarsi al successo personale.
Sentii pronunciare perfino il nome e lo memorizzai per paura di dimenticarlo, questo nome è stato pronunciato con l'accento che cade sulla prima vocale.
Non mi diceva nulla e non sentivo di essere quello scriba egiziano, non sentii in nessun modo dei collegamenti con quel personaggio ma i sentimenti erano stranamente vividi.
Questo egiziano senza parlare mi fece capire che era morto in giovanissima età e in un brutto incidente che aveva a che fare con l'acqua. Vidi un'enorme statua di fattezze indefinite e sentii il terrore che provava questo uomo, intuii che era rimasto schiacciato sotto non so quale enorme peso, tra terra ed acqua.
Tutto ciò avvenne nei pressi del Nilo e pensai che forse era morto affogato lì anche se mi resi conto che c'era una profonda resistenza e non riuscivo a procedere oltre.
La meditazione con tutte queste immagini ed informazioni sembrò durare circa un quarto d'ora invece passarono ben 59 minuti.
Al risveglio feci delle ricerche.
Non c'era nessun nome egizio Tùtakmon, ma invece c'era il faraone bambino
Tutankhamon. Ho letto la sua storia e rimasi impressionata dai diversi dettagli che sembravano corrispondere alla mia meditazione(il Nilo in primis e la giovane età).
Mi stupii nel leggere la storia degli scribi egiziani che davvero avevano posizioni elevate e sotto la tutela di personaggi abbienti. Nella mia concezione attuale di ignoranza avevo sempre pensato che gli scribi fossero solo dei servi sfruttati e poveri.
Comunque nella meditazione il nome che si era formato era Tutakmon, non Tutankhamon....
In più si trattava di uno scriba egizio morto sui 35 anni di età circa come appreso, o perlomeno di giovane età.
Durante la rivelazione dell'età sentii :"Rimasi così per 16 anni". E si riferiva al periodo lavorativo, cioè di scriba.

Per quanto riguarda la statua, sempre leggendo la storia del faraone bambino, sono rimasta stupita nel constatare che era quasi identica alla statua delle visioni, questa in preciso :

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.


Si tratta del Dio Amon nel complesso del tempio di Karnak... Ovviamente in Egitto.

Data la mia totale ignoranza in materia in questo argomento..... per chi ne sa di più...c'è qualche collegamento, qualche analogia?
Perché tra tutte le epoche, quella egiziana è la meno attraente secondo i miei gusti personali.
Quando la musica si interruppe con dei suoni disturbanti che mi costrinsero ad un brusco, impressionante ed efficace risveglio sentii la voce interiore dirmi gentilmente : "Devi dire Grazie".

E così feci anche senza capirne il significato.....

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 1 Anno 8 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #2

  • lunablu
  • Avatar di lunablu
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 251
  • Ringraziamenti ricevuti 37
  • Karma: 4
Ciao Luna
davvero notevole questa esperienza...sinceramente riguardo il significato non posso aiutarti...pero' volevo chiederti se cio' che hai visto all' inizio l' hai visto ad occhi aperti e quindi eri lucida oppure eri in uno stato di dormiveglia?
E puoi riportare il link alla base che hai usato per la meditazione?
L' hai utilizzata una volta sola? Fossi in te io proverei a ripetere l' esperimento.
Comunque molto interessante...
bluemoon
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Quandosioscuralaluna

Re:Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #3

  • Isabelle
  • Avatar di Isabelle
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 77
  • Ringraziamenti ricevuti 31
  • Karma: 0
Ciao, bella questa esperienza! :)
Anche a me è capitato di vedere qualcosa del passato grazie a basi musicali adatte alle meditazione (nel mio caso, di Brian Weiss), ma finora sono stati solo dei semplici flash, non un qualcosa di articolato come nel tuo caso. Che base hai usato tu esattamente?
Se devo essere onesta, c'è una cosa che mi stona, ed è il fatto dell'età (35 anni) che viene ritenuta giovane/giovanissima. In realtà tieni conto che, a quell'epoca, l'aspettativa di vita media era infiintamente minore rispetto alla nostra, e un uomo a 35 anni era già vecchio.
Comunque, se intendi proseguire nelle tue ricerche, l'aspetto che riguarda il nome è abbastanza complicato, perchè la traslitterazione dal geroglifico all'alfabeto che usiamo noi andrebbe verificata. Pensa solo al fatto che il nome di Tutankhamon che tu citi è formato da una serie di geroglifici i cui fonemi di riferimento si possono raggruppare in 3 parole, ossia Tut - ankh - amon (traducibile in "immagine vivente di Amon"). Per una ricerca con tutti i crismi, bisognerebbe capire se la traslitterazione scritta - e scritta nel nostro alfabeto ("Tutakmon") - di quanto hai ascoltato, sia corretta in ogni sua parte.
Anch'io come lunablu ripeterei l'esperimento... altri elementi sarebbero utili! :)
"Come away, o human child! / To the waters and the wild / With a fairy, hand in hand, / For the world's more full of weeping than you can understand" (W. B. Yeats)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Quandosioscuralaluna

Re:Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #4

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1831
  • Ringraziamenti ricevuti 437
  • Karma: 19
L'esperienza è senza dubbio molto interessante, anche per tutte le sensazioni che ti ha dato e ti ha lasciato. Detto questo, credo che hai usato molta fantasia indotta dall'atmosfera che ti circondava.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #5

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
lunablu ha scritto:
Ciao Luna
davvero notevole questa esperienza...sinceramente riguardo il significato non posso aiutarti...pero' volevo chiederti se cio' che hai visto all' inizio l' hai visto ad occhi aperti e quindi eri lucida oppure eri in uno stato di dormiveglia?
E puoi riportare il link alla base che hai usato per la meditazione?
L' hai utilizzata una volta sola? Fossi in te io proverei a ripetere l' esperimento.
Comunque molto interessante...

Ciao Lunablu, sì l'ho utilizzata solo una volta ed è questa:


La ruota di carro è la prima cosa che ho visto ed ero perfettamente sveglia, anche se tenevo gli occhi chiusi. Si è formata istantaneamente questa immagine.
Tutto il resto è stato percepito da me in uno stato di dormiveglia.
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #6

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Isabelle ha scritto:
Ciao, bella questa esperienza! :)
Anche a me è capitato di vedere qualcosa del passato grazie a basi musicali adatte alle meditazione (nel mio caso, di Brian Weiss), ma finora sono stati solo dei semplici flash, non un qualcosa di articolato come nel tuo caso. Che base hai usato tu esattamente?
Se devo essere onesta, c'è una cosa che mi stona, ed è il fatto dell'età (35 anni) che viene ritenuta giovane/giovanissima. In realtà tieni conto che, a quell'epoca, l'aspettativa di vita media era infiintamente minore rispetto alla nostra, e un uomo a 35 anni era già vecchio.
Comunque, se intendi proseguire nelle tue ricerche, l'aspetto che riguarda il nome è abbastanza complicato, perchè la traslitterazione dal geroglifico all'alfabeto che usiamo noi andrebbe verificata. Pensa solo al fatto che il nome di Tutankhamon che tu citi è formato da una serie di geroglifici i cui fonemi di riferimento si possono raggruppare in 3 parole, ossia Tut - ankh - amon (traducibile in "immagine vivente di Amon"). Per una ricerca con tutti i crismi, bisognerebbe capire se la traslitterazione scritta - e scritta nel nostro alfabeto ("Tutakmon") - di quanto hai ascoltato, sia corretta in ogni sua parte.
Anch'io come lunablu ripeterei l'esperimento... altri elementi sarebbero utili! :)

Stasera ripeterò l'esperimento....
Per quanto riguarda la traslitterazione Tùtakmon, inclusa la pronuncia, se sia corretta o meno sarebbe interessante saperlo... Purtroppo non ne so nulla e in rete a parte il faraone morto in giovanissima età (e del quale ne ignoravo l'esistenza :confused: ) che porta il nome di Tutankhamon, mi sembra differente da Tùtakmon... non so altro..
Poi non vedo il nesso tra un faraone ed uno scriba egizio. Circa l'età, ho percepito solamente che era morto giovane...
35 anni non è giovanissimo in effetti!
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #7

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
ParanormalStudio Emiliano ha scritto:
L'esperienza è senza dubbio molto interessante, anche per tutte le sensazioni che ti ha dato e ti ha lasciato. Detto questo, credo che hai usato molta fantasia indotta dall'atmosfera che ti circondava.

Ciao Emiliano, sono aperta ad ogni possibilità.... Non escludo nulla...
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #8

  • Eterea67
  • Avatar di Eterea67
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 97
  • Ringraziamenti ricevuti 39
  • Karma: 3
Bella esperienza meditativa... ne ho fatte anche io molte e alcune che mi hanno lasciato davvero tanto....cmq nel tuo caso io non credo sia fantasia ma ricordi.Ovvio potrebbero non essere totalmente precisi ,ma se potessimo ricordare senza che i nostri limiti terreni intervenissero saremmo probabilmente già in un altra dimensione. . Vedi anche io cerco sempre prove nelle mie esperienze con le mie percezioni, perché ho una natura da ricercatrice e cerco sempre elementi che mi diano risposte e certezze,ma alle volte dobbiamo basarci anche sulle nostre sensazioni e sul significato intrinseco dell'esperienza vissuta.tu secondo me hai delle belle doti e a mio avviso se ti lasciassi andare un pochino di più avresti anche più risposte. Mi raccomando facci sapere se ne fai altre e cosa ti ricordano o ispirano.... un salutone
......
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #9

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Eterea67 ha scritto:
Bella esperienza meditativa... ne ho fatte anche io molte e alcune che mi hanno lasciato davvero tanto....cmq nel tuo caso io non credo sia fantasia ma ricordi.Ovvio potrebbero non essere totalmente precisi ,ma se potessimo ricordare senza che i nostri limiti terreni intervenissero saremmo probabilmente già in un altra dimensione. . Vedi anche io cerco sempre prove nelle mie esperienze con le mie percezioni, perché ho una natura da ricercatrice e cerco sempre elementi che mi diano risposte e certezze,ma alle volte dobbiamo basarci anche sulle nostre sensazioni e sul significato intrinseco dell'esperienza vissuta.tu secondo me hai delle belle doti e a mio avviso se ti lasciassi andare un pochino di più avresti anche più risposte. Mi raccomando facci sapere se ne fai altre e cosa ti ricordano o ispirano.... un salutone

Ciao Eterea.....da quanto tempo... risponderò in generale!...
Ho fatto la meditazione per altre due volte senza più risultati; per essere precisa mi è parso che fossi abitata da centinaia di distrazioni per cui è stato impossibile per me proseguire...
Sarà per un'altra volta. Peccato.....


Comunque analizzando i due nomi Tùtakmon e Tutankhamon noto che sono pressoché simili... E se si trattasse semplicemente della pronuncia? Come comunicavano gli egizi?

Altra cosa : "Rimasi così per 16 anni" , se lo scriba è morto a 35 anni ne consegue che quando iniziò a lavorare, 16 anni fa, ne avesse 19.
Il faraone bambino è morto all'età di 19 anni!


Ora premetto che io di questo Tutankhamon non sapevo nulla.... Al massimo, dico al massimo avrò visto la sua maschera funebre sui libri di storia e consapevole dell'esistenza di un nome strano come Tutankhamon... Ma non ho mai approfondito né la sua vita né la sua storia.... Non solo, l'Egitto è un'epoca che non mi ha mai interessato.


Stupisce che vi siano dei collegamenti che non sospettavo minimamente... in particolare dell'età e del fiume Nilo.....
La ruota del carro poi cosa potrebbe indicare?
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 1 Anno 8 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #10

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Qualcuno ferrato in materia saprebbe dirmi se Tùtakmon sia la pronuncia di Tutankhamon?
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 8 Mesi fa #11

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Aggiornamento :

Stasera ho fatto la meditazione... Grazie ad un episodio serale che mi aveva profondamente infastidita e che m'infastidisce da che ne ho memoria... Ma anziché ribollire di rabbia come sempre, ho deciso di ascoltarmi, e quell'ascolto interiore ha fatto scattare qualcosa in me e mi sentii pronta per lo stato meditativo. La cosa curiosa è che sono parecchi anni che non faccio meditazione, non solo, non ho approfondito nulla di questo campo.


Tutto ciò che ne è conseguito sono abbastanza sicura che non è frutto della mia fantasia... Anche perché visti i due precedenti tentativi riconosco le mie fantasie o perlomeno quelle classiche che solitamente popolano la mia mente.

Parto dalla solita base musicale, l'unica che gradisco,(le ho provate tutte!) e comincio ad intravedere un bellissimo sole in tramonto...
La visione però, a differenza della prima, è leggermente difficoltosa ed offuscata ma proseguo...
Non sento più la voce interiore ma tuttavia recitai una preghiera personale rivolta ad una possibile guida spirituale.

Dopo il sole in tramonto comincio a stare male e a respirare in maniera difficoltosa nonostante mi fossi accomodata bene. Una pressione sul petto che mi toglieva letteralmente il respiro, l'impressione che ne ebbi è di star soffocando.

Subito dopo questo forte senso di soffocamento vidi della sabbia e mi ritrovai senza nessuna difficoltà nei panni dello scriba egizio.
Alto circa 1.72, abbronzato dal sole e tendenzialmente scuro di pelle(olivastro), capelli molto corti e neri...
Mi trovavo, sempre nei suoi panni, lungo le rive del Nilo, con questa specie di straccio bianco sui fianchi come unico vestito(tipo una enorme mutanda per intenderci)e colpito dal forte calore del sole che annebbiava la vista. Mi resi conto che ero caduto in miseria e che mi avevano "licenziato", ridotto al lastrico. Ora non ero più uno scriba arrogante e presuntuoso ma un uomo sfinito e ridotto alla fame.
Mi sentii soffocare sempre di più e mi accasciai letteralmente sulla sabbia, con il sole che batteva in picchiata, lungo le sponde del fiume. Respiravo a stento e mi resi conto di avere avuto un infarto.
Allora pensai :"Quindi morii d'infarto... "-. Dopo questo pensiero non fui più nel corpo dell'uomo ma mi vidi dall'esterno.. Una massa indefinita di persone, almeno cinque, forse degli schiavi che lavoravano nei paraggi perché avevano tutta l'aria di essere dei lavoratori, legarono il corpo dell'uomo con delle pietre e lo buttarono nel fiume...
A contatto con l'acqua mi ritrovai di nuovo nei suoi panni e riprovai la sensazione fortissima di soffocamento. Mi ero svegliato dall'infarto apparente e stavo letteralmente affogando,mi avevano gettato nel fiume ancora vivo. Non riuscii a liberarmi perché le pietre erano troppe e pesanti e mi graffiai e sbatti in mezzo a rocce aguzze.

Subito dopo questa scena mi chiesi il perché di questa fine e sentii lo scriba addolorato dire: Ho disonorato il Re.

La scena cambia istantaneamente e vidi un bambino, dagli occhi grandi, scuri e meravigliosi, vestito poveramente. Mi resi conto che stavo vedendo una vita successiva a quella dello scriba che ora si trovava nei panni di un bambino povero.
A differenza di prima, qui la visione fu molto nitida. Vidi delle piccole capanne, e diversi adulti e bambini. Il bambino mi prese per mano e disse di chiamarsi Nrhon e che si trovava alle pendici del monte Himalaya (???!!)..... Lo lasciai fare e mi portò in una piccola capanna, lo vidi entrare da solo.
Dopodiché un gruppo di persone composte da familiari mise a fuoco la capanna del bambino perché considerato maledetto.... La piccola casa prese fumo e il bambino che dormiva rimase soffocato e svenne... Non si accorse nemmeno che successivamente prese fuoco.
I resti del povero bambino, che nella realtà della visione era orfano di tutti e due i genitori, furono poi calpestati con bastoni e pestate da una piccola folla inferocita in preda ad isteria superstiziosa e le polveri buttate nella stessa fossa dove erano sepolti i genitori.

Chiesi il perché di tutta questa brutalità ma il bimbo non sembrava per nulla sofferente o agitato. Spiegò che era una lezione per apprendere l'importanza dei sentimenti....
Andai a ritroso nel tempo e ritornai dallo scriba egizio ripercorrendo la sua storia iniziale.

Mi trovai nei suoi panni ma molto più giovane , all'incirca 15 anni e varcai le soglie di uno sperduto villaggio sconosciuto nei pressi dell'Egitto.
Mi resi conto finalmente che non ero del tutto egiziano ma un miscuglio di razze.. (indiana soprattutto!)...
Qui le cose mutarono radicalmente e mi sentii pervaso da un intenso amore, che proveniva da due persone che nella visione facevano le veci dei genitori dello scriba.
Mi accolsero e mi sentii letteralmente a casa.
Ad un tratto mi parve di capire chi fossi veramente, come se fossi ritornata alla mia vera sorgente,al mio vero Io, difficile spiegarlo a parole.
Il villaggio si chiamava Tabith e i miei genitori, il padre Kabir e la madre Ezra...... Ambedue avevano parvenze indiane e di umili origini anche se in mio padre intravedevo origini nobili.
Mi dissero che li avevo abbandonati.
Mio padre stesso mi raccomandò in Egitto come scriba, attraverso una conoscenza indiretta.

Mi dissero, senza parlare e giudicare, giacché emanavano puro amore genitoriale, che una volta partito per il lavoro non ero più ritornato a trovarli, nemmeno quando mio padre morì d'infarto.
Il mio cuore si era indurito come la pietra e diventato dispotico ed arrogante, attaccato solo al successo terreno. Questa durezza di cuore mi rese orrendo e deforme nell'anima.
Alla morte di mio padre, seguì la morte di mia madre che si lasciò consumare dal dolore. E solo la morte di mia madre mi costrinse a tornare al villaggio ma solo per sbrigare le faccende del funerale.


Poi appresi che loro erano anime nuove, che non necessitavano più di esperienze diverse.. Avevano vissuto un'unica volta e da altrettante anime nuove.
Una voce interiore mi disse che le anime nuove, una volta morte nel corpo, riposano unicamente e definitivamente in Dio. Le anime vecchie sono coloro che passano da una vita all'altra finché non imparano una specifica lezione.. E la lezione che dovevo apprendere era quella di riconoscere l'infinito amore genitoriale che avevo calpestato!!!!
Mi disse che nelle famiglie litigiose ci sono anime vecchie... E che quelle anime vecchie non sono veri genitori, veri figli e veri fratelli o sorelle ma anime che stanno in quella dimensione sofferente finché non apprendono lezioni.
In povere parole i veri genitori sono le anime nuove e pure.. È difficilissimo spiegarlo, nella meditazione era tutto chiarissimo come il sole..
Comunque sia chiesi scusa per averli abbandonati. Non notai in loro nessun segno di attaccamento o possesso... E compresi che si amavano profondamente e che il loro matrimonio era stato un vero matrimonio d'amore.

Finita la meditazione feci ricerche.
Tutto combacia. Il nome di mio padre è indiano,mentre Ezra sembra abbia provenienze ebraiche.. all'Himalaya la maggioranza è indiana...(io pensavo cinese!!!) Comunque sia sulla questione Egitto m'informerò meglio...

Non ho trovato un villaggio sperduto di nome Tabith nei pressi dell'Egitto. Probabilmente si tratta di una minoranza di etnie.
Ad ogni modo non escludo il fattore fantasia..
Vi farò sapere..
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 1 Anno 8 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 6 Mesi fa #12

  • Jack_Thanatos
  • Avatar di Jack_Thanatos
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 155
  • Ringraziamenti ricevuti 25
  • Karma: 1
Ciao Luna come va?
Ieri pomeriggio ho letto della tua esperienza e mi sono sentito molto coinvolto perché anche io sto facendo un percorso mirato a ricordare parte delle mie vite passate. So per esperienza personale che non è semplice accettare senza filtri tutto quello che si vede/percepisce - sopratutto per uno come me che mette in discussione ogni cosa - così ho pensato di fare delle ricerche anche io per darti una mano.
Sul nome non ho ancora trovato riscontri, ma sul villaggio natale di Tùtkamon forse sí:

en.m.wikipedia.org/wiki/Tabit_(town)

Fonte: wikipedia

Si tratta di un paese in North Darfur, Sudan. Si trova a sud rispetto all Egitto.
A differenza di quanto possiamo pensare, le persone di allora compievano notevoli distanze e a mio parere potrebbe essere che un uomo di nome Tùtkamon abbia compiuto un viaggo da Thabit fino all Alto Egitto per poi diventare uno scriba.
Tu che ne pensi?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Quandosioscuralaluna

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 6 Mesi fa #13

  • Ghost Whisperer_88
  • Avatar di Ghost Whisperer_88
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 209
  • Ringraziamenti ricevuti 20
  • Karma: 2
Una mia collega mi parlò di Brian Weiss, ma personalmente sono molto scettica sul fatto che l'ipnosi regressiva possa far vedere le proprie vite precedenti.
Come possiamo esserne sicuri? Non potrebbero essere solo proiezioni della mente o sogni?
Inoltre, anche se si potesse risalire ad eventuali vite precedenti, io non vorrei approfondire, ne ho già abbastanza di questa.
Rispetto comunque chi ha vissuto esperienze forti e intense.
Non si vede bene che con il cuore. L'essenziale e' invisibile agli occhi- Il piccolo principe
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 6 Mesi fa #14

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1796
  • Ringraziamenti ricevuti 831
  • Karma: 7
L'ipnosi regressiva è utile come strumento di diagnostica nei casi di disturbi psichici e fobie basate su un sospetto di traumi psicologici subiti e non elaborati nel corso degli anni della nostra crescita psicofisica.

Ma il voler utilizzare questa tecnica per riuscire a stabilire precedenti esistenze è in realtà pura fantasia...
Questo perchè il nostro ego fisico ,sede della nostra personalità e dei relativi ricordi,si decompone e svanisce con la morte fisica,non resta nulla della personalità;dunque è impossibile poter risalire ad una precedente esistenza non avendo più un ego che possa detenere una qualche memoria di una specifica personalità.

Esiste un'altra possibiltà di "ricordare"precedenti esistenze,ma questa possibilità risiede in ambiti molto diversi, molto più specifici ,conseguenti allo sviluppo di un altro tipo di Coscienza.
...Molto semplicemente...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 6 Mesi fa #15

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1558
  • Ringraziamenti ricevuti 429
  • Karma: 29
Sì, Ghostwhisperer,

senza nulla voler togliere alla bellezza e magari anche all'utilità di esperienze simili a quelle lette qui sopra, io sono abbastanza propenso a credere che tali esperienze siano frutto della nostra mente, un po' come accade in sogno.

Proviamo a rifletterci, quanti particolari possiamo vedere in sogno e quanto vividi? Anche di cose mai vissute prima. Non bisogna sottovalutare la potenza del nostro cervello nel costruire delle esperienze virtuali a partire dai frammenti di cose vissute che già conosciamo. Si può provare l'esperienza di trovarsi sulle sponde del Nilo, anche senza esserci mai stati. Si può ricostruire il contatto con la sabbia (siamo stati tutti al mare), il calore che emana, i raggi del sole, si può immaginare d'essere come quelli che abbiamo visto nei documentari, immaginarci le fattezze dei visi a partire da alcune caratteristiche di un popolo, ecc.

Questa naturalmente è la mia idea, e nulla toglie alla validità dei contenuti che possono maturare in seguito alle esperienze di meditazione. Ma che si tratti di veri ricordi di vite passate, o di viaggi in altri tempi e dimensioni, nutro davvero forti dubbi.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 6 Mesi fa #16

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1831
  • Ringraziamenti ricevuti 437
  • Karma: 19
Come detto sopra, non c'è nulla che ci può permettere di capire se ciò che si vive con l'ipnosi regressiva sia verità o la pura costruzione della nostra mente. Oppure ancora, come sostengono alcuni, siano esperienza trasmesse tramite genetica (oltre ai tratti somatici), cosa che in un certo senso spiegherebbe l'istino (la mare dei merli insegna loro a volare, eppure poi sanno fare anche il nido, come?). Che sia il primo, il secondo o il terzo caso nessuno ce lo può certificare, quindi una volta che si ha in mano il risultato che fai? Credi a ciò che è più comodo? Sì è una valida soluzione se poi ti permette di vivere meglio, ma se cerchi la verità non è la strada.

Detto questo, io sarei molto curioso di fare una ipnosi regressiva, ma altrettanto restio. Non tanto per il "cosa ho visto?" che prenderei come sola una "opzione" e non credo mi cambierebbe la vita, quanto per il fatto che comunque il nostro cervello attua dei meccanismi difensivi di amnesia semplicemente parlando del nostro "recente passato"... in molti casi può aiutare a superare una paura che ci blocca, ma in altri può crearne di nuove. Vorrei ricordare molto di più del periodo asilo ed elementari e medie, anche cose banali dimenticate... ma se non sono state reputate importanti da essere ricordate per evolvere per come sono io ora, forse è meglio lasciarle dove sono
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 6 Mesi fa #17

  • Jack_Thanatos
  • Avatar di Jack_Thanatos
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 155
  • Ringraziamenti ricevuti 25
  • Karma: 1
Sì l ipnosi regressiva non è l unico mezzo in tal senso.
Capisco anche chi è scettico a riguardo; si tratta di argomenti che anche chi fa un certo tipo di percorso non prende alla leggera.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 5 Mesi fa #18

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
L'ipnosi regressiva è interessante perché l'Ego in qualche modo viene annullato e addormentato per lasciare il posto alla coscienza/mente nella quale dovrebbero risiedere tutti i ricordi di una vita precedente.
Infatti mente e cervello sono due cose ben distinte.

Per aggiornare, ho ripetuto l'esperienza e non sono più riuscita a recuperare quel "ricordo" che vi ho descritto sopra. Niente, è come se si fosse chiusa una porta o avessi avuto una risposta.
I sentimenti e le immagini erano molto vividi e realistici. Vita precedente? Non saprei ma posso assicurare che ha smosso qualcosa e non in senso psicologico.
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 1 Anno 5 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 5 Mesi fa #19

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Jack_Thanatos ha scritto:
Ciao Luna come va?
Ieri pomeriggio ho letto della tua esperienza e mi sono sentito molto coinvolto perché anche io sto facendo un percorso mirato a ricordare parte delle mie vite passate. So per esperienza personale che non è semplice accettare senza filtri tutto quello che si vede/percepisce - sopratutto per uno come me che mette in discussione ogni cosa - così ho pensato di fare delle ricerche anche io per darti una mano.
Sul nome non ho ancora trovato riscontri, ma sul villaggio natale di Tùtkamon forse sí:

en.m.wikipedia.org/wiki/Tabit_(town)

Fonte: wikipedia

Si tratta di un paese in North Darfur, Sudan. Si trova a sud rispetto all Egitto.
A differenza di quanto possiamo pensare, le persone di allora compievano notevoli distanze e a mio parere potrebbe essere che un uomo di nome Tùtkamon abbia compiuto un viaggo da Thabit fino all Alto Egitto per poi diventare uno scriba.
Tu che ne pensi?

Mi riesce difficile immaginare, anche per motivi puramente etnici e culturali, che il tizio da me visto avesse il nome del faraone.
È più fattibile abbia vissuto durante il periodo di Tùtkamon e tenesse un altro nome.


Tu di te stesso cosa hai scoperto? Qualche risultato?
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 1 Anno 5 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Esperienza di meditazione profonda, Tùtakmon 1 Anno 5 Mesi fa #20

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Ma allora questo villaggio Tabith esiste davvero... :confused:


Ecco cosa ho scoperto:

La maggior parte degli abitanti appartengono alle persone Fur.

Vado a vedere che sarebbero questi "fur" e leggo:

La pelliccia ( Fur : fòòrà , arabo : فور FUR ) sono un gruppo etnico che abitano occidentale del Sudan . Essi sono concentrati nel Darfur regione, dove sono il più grande tribù. [3] Essi parlano la lingua Fur , che appartiene al Nilo-sahariana famiglia.

Da notare che viene citato il Nilo e deserto Sahara :confused:

Nella meditazione ero un incrocio di diverse razze(indiano, egiziano e chissà quanto altro)...

Sicuramente è da approfondire e non prendere alla leggera ma rileggendomi ho letto cose assurde che non potevo sapere ma che, dopo meditazione, e indagando sulle realtà di reincarnazione ho sentito per bocca di illustri maestri spirituali...
Sono stupita a dir poco.
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 1 Anno 5 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.801 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.