IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: Un amico satanista

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #1

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Non lasciatevi spaventare dal titolo! :)
Ebbene sì, come suggerisce lo stesso titolo ho un amico satanista ed è una persona veramente squisita. Discutendo nell'altro treadh dei pericoli vari mi è venuto in mente lui anche se l'argomento non è precisamente attinente a ciò che vorrei raccontarvi.

Non è un satanista spirituale o un adolescente con la collana a pentacolo e i fumetti di Death Note ma un satanista vero e proprio, il cosiddetto satanismo acido.
Immediata premessa: sarebbe pure ora di eliminare dalla testa il luogo comune per cui un satanista ammazza i gatti o beve sangue di capri, vi rivelo che questi abomini vengono unicamente compiuti da persone indegne di essere chiamate satanisti.... per lo più si tratta di una nutrita fetta di persone disadattate con problemi psichiatrici o di droga, o...le due cose messe assieme. Allo stesso modo dei rave party, punkkabestia e metallari(senza nessuna offesa per i metallari dato che ho ben due amici metallari estremamente intelligenti e laureati :wink:)
Se sentite nominare satanisti alla Marilyn Manson dovete associarli immediatamente ai manicomi perché è un'offesa ai veri satanisti.

Checché se ne dica, avere un amico satanista o precisamente aver conosciuto un satanista mi ha aperto un mondo variegato di cultura, opinioni ed idee interessanti. Non ci si annoia mai. :)
Un satanista offre culto ad un essere che secondo la chiesa è definito inferiore perché escluso dalla grazia di Dio.

Al di là della mia opinione che Satana è solo una invenzione culturale tuttavia ha anch'esso parecchia materia di approfondimento utile per accendere colti dibattiti.
Un vero satanista detesta profondamente l'ipocrisia della società, il perbenismo.
Molti di loro sono persone spiccatamente intelligenti, colte e di vasto bagaglio, sia culturale che musicale. Non esiste un codice d'onore in un vero gruppo di satanisti, diciamo che l'emancipazione ha contribuito al suo miglioramento di percezione nella stessa identica misura e paragone in cui l'avvento dell'Umanesimo e Illuminismo ha costretto la chiesa a non ricorrere più alle torture fisiche....
Perciò il vero satanismo è pura cultura e solo persone intelligenti sotto ogni aspetto potranno cogliere questa....abissale differenza.
Mi rammarica solamente il fatto che tutto ruota ad un essere alato dotato di connotati negativi e assetato di capri e gatti.

Questa cosa gliela avevo fatta notare, al mio amico, e mi rispose che così come c'è gente che adora il papa o i pokemon non riesce a concepire perché un satanista debba rinunciare ad onorare un angelo caduco che viene considerato dai cattolici come un essere abominevole od inane.

Comunque questa persona mi ha aperto un mondo e fatto vedere alcune cose da una giusta ed originale prospettiva.
Un cattolico impalliderebbe di ipocrisia di fronte all'onestà intellettuale e superiorità morale del mio amico satanista....

Volevo solo condividere per indurre alla riflessione: mai fermarsi alle apparenze. Dietro la facciata di un uomo con pentacolo e completo nero spesso si nasconde un essere umano evoluto di umanità squisita. :thumright: :thumright:
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 1 Anno 10 Mesi fa da Quandosioscuralaluna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Ghost Whisperer_88

Re:Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #2

  • lunablu
  • Avatar di lunablu
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 251
  • Ringraziamenti ricevuti 37
  • Karma: 4
Cio' che non riesco a capire dei satanisti e' il fatto che loro adorano questo angelo decaduto, simbolo del Male, e che ha scelto di propria spontanea volonta' di opporsi al Dio del Bene (ovviamente stando a quanto ci e' stato tramandato dalla Bibbia): ma perche' scegliere l'emblema del Male assoluto? Per fare gli alternativi? O perche' davvero si sentono rappresentati da lui? E di conseguenza vogliono vivere nel Male e si sentono orgogliosi di questo?
bluemoon
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #3

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1558
  • Ringraziamenti ricevuti 429
  • Karma: 29
Ciao Luna,

questa descrizione del satanismo non la comprendo molto, devo ammettere.
Principalmente mi chiedo, ma questi satanisti ci credono a Satana oppure no? Tu dici di considerarla solo una leggenda, un'invenzione religiosa, ma il punto è chi diventa satanista, almeno lui ci crede?

Perché un conto è voler essere provocatori, ed in questo modo diventare satanisti per essere contro un certo perbenismo ipocrita (e ci sono altre maniere per farlo); altro discorso è diventare adoratori del demonio credendo a ciò che si fa.

Non è questione di cultura. Anche il peggior criminale potrebbe essere una persona colta ed intelligente, sebbene fuori di sè. Io non mi intendo di sette sataniste, ma se questi credono al fatto che Satana sia ciò che si dice, allora proprio non riesco a comprendere come il satanismo possa essere una cosa buona e come i satanisti possano essere persone squisite.
Satana dovrebbe essere quanto di più lontano da Dio, dalla luce, dalla pace. E quindi dovrebbe significare malvagità, inganno, perdizione, morte. Come si fa a mettere d'accordo il diavolo con qualcosa di buono?
Che cos'è una sorta di simpatia per il diavolo? Lui si che ci comprende, mica come gli angeli che se ne stanno beati in cielo... :)

Se invece loro non credono nell'esistenza di Satana come raccontato dalla bibbia, allora sono solo dei provocatori sociali.
Ma, ripeto, ci sono diversi modi per fare i provocatori. Si può fare la rock star, si può andare a ballare nudi e piumati sui carri del gay pride, si possono fare mille cose. Ma perché dichiararsi seguaci di Satana?
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Eterea67

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #4

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1831
  • Ringraziamenti ricevuti 437
  • Karma: 19
Quandosioscuralaluna ha scritto:
Allo stesso modo dei rave party, punkkabestia e metallari(senza nessuna offesa per i metallari dato che ho ben due amici metallari estremamente intelligenti e laureati :wink:)

Questa non l'ho capita, stai dicendo che tranne alcuni casi i metallari, punkabbestia sono persone disadattate con problemi psichiatrici e di droga? Mi sembra un'affermazione molto forte e totalmente sbagliata. Conosco molti metalli, tanti, e nessuno ha alcun tipo di questo problema. Anche un punkabbestia, e anche lui non ne soffre. Direi che anche in questo caso si può dire che sono tutte persone per bene, con uno stile discutibile magari, e di cui una piccola fetta ha problemi. Come i ragionieri e chiunque altro.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #5

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Mi rendo conto che è difficile articolare un discorso che presenta diverse ramificazioni di pensiero,senza essere fraintesi. Rispondo anzitutto ad Emiliano. No, non intendevo in quel senso ma che la droga, l'alcool in eccessive quantità (e in qualsiasi settore, dal direttore della banca al clochard sotto casa) può indurre ad azioni abominevoli, difatti in una messa nera vengono messe in atto azioni sotto l'effetto di pesanti droghe ed alcool, e non per la setta in sé. Ho due amici metallari fino al midollo e sono persone perbene. Il tutto dipende da come viene gestito un credo o un ideale.
Rispondendo a Valle, faccio una domanda a mia volta: la chiesa non è stata forse l'espressione più radicata del male? Dagli incoraggiamenti degli stupri, lapidazioni, isolamenti sociali e rapimenti forzati dell'era degli antichi profeti all'inquisizione, crociate sante,pedofilia dell'era cristica...... eppure mi risulta che questi individui che credono di essere dalla parte del giusto adorino un Dio che si professa come il bene assoluto e quindi la pace, la concordia eccetera.
Ora, se neanche la chiesa è riuscita a rispettare il concetto di bene contraddicendosi più e più volte perché criticare i satanisti? A maggior ragione e proprio per questo la considero alla stregua di una leggenda, di un comportamento puramente sociologico e culturale e profondamente umano... sono più propensa a vederci solo idealismo, spesso inteso nel modo sbagliato.

Per intelligenza intendevo sotto molti livelli.. Esistono persone intelligenti sì, ma non di quella intelligenza complessiva...
Certo esistono serial killer colti ma non è questo il punto.
Esiste l'intelligenza emotiva,logica...
Un ritardo nell'intelligenza emotiva produce disordini che può sfociare in comportamenti gravemente devianti.
Un branco di satanisti che ineggia a Satana offrendo sangue di gatti sotto l'effetto di droghe non è molto dissimile da un branco di matti invasati rinchiusi in un manicomio. La linea di separazione è sottile. Ed è per questo che parlavo sia di cultura e intelligenza multiforme...
Un vero satanista crede nell'esistenza del demonio ma spesso viene usato come ideale di comportamento.
Si noti che nella bibbia il demonio si limita praticamente al suolo ruolo di tentatore.... e tutto il resto dei panni sporchi li lava il "buon" Yahweh, così buono e benevolo da punire fino alla decima generazione (faccio per dire, in realtà non ricordo fino a quale generazione si ferma :hahahaha:) e comandare una serie inquietante di abomini che dobbiamo ringraziare i liberi pensatori, menti eccelse ed atei.....la salvezza della nostra pelle....!!!!

Riallacciandomi al discorso del mio amico, lui crede fermamente nell'esistenza del demonio, inteso sì come male.
Ma vi dico che è di una bontà unica.
Lui l'odio lo intende come una forma di espressione da non reprimere ma trasformare in qualcosa di produttivo.. Esempio? Esempio denunciare la corruzione della politica, la corruzione del clero... È una parte curiosamente convertita....
È difficile spiegare a parole senza essere fraintesi.
:gattonero: :gattonero:
Ultima modifica: 1 Anno 10 Mesi fa da Quandosioscuralaluna. Motivo: errori battitura
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #6

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2038
  • Ringraziamenti ricevuti 353
  • Karma: 15
valle ha scritto:
Perché un conto è voler essere provocatori, ed in questo modo diventare satanisti per essere contro un certo perbenismo ipocrita (e ci sono altre maniere per farlo); altro discorso è diventare adoratori del demonio credendo a ciò che si fa.
Hai espresso in una frase quello che avevo in mente anch'io e che non riuscivo a tradurre a parole. :thumright:
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : valle

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #7

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2038
  • Ringraziamenti ricevuti 353
  • Karma: 15
Tempo fa ho letto un racconto che non dipingeva Satana come il male, bensì come un angelo che voleva provare i piaceri della carne che gli erano negati per volere di Dio. Questo perché gli angeli dovevano mantenersi puri e incorrotti. Da questo punto di vista, credo sia più facile rendersi conto che se un Dio impedisce a un angelo di fare qualcosa per cui sembra non esserci nulla di male (come l'amore fisico tra due persone) ne deriva che Satana non è più visto negativamente, ma come un angelo punito ingiustamente. E così diventa un personaggio da adorare.

E' tutta una questione di punti di vista e soggettivismo o relativismo.
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Ghost Whisperer_88

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #8

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1558
  • Ringraziamenti ricevuti 429
  • Karma: 29
Nyma ha scritto:
Hai espresso in una frase quello che avevo in mente anch'io e che non riuscivo a tradurre a parole. :thumright:

Nyma, capita spesso che ci si legga nel pensiero a vicenda... che dici, proviamo ad andare davanti al CICAP? :marameo:
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
Ultima modifica: 1 Anno 10 Mesi fa da valle.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Nyma

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #9

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 450
  • Ringraziamenti ricevuti 100
  • Karma: 2
Quello che non comprendo, in ultima analisi, di queste persone, (perchè sicuramente ce ne sono), è a quali giovamenti porti (o debbano portare, secondo lui) questo culto a Satana, se, come dici tu, l'amico in questione possiede già tutte le qualità desiderabili: intelligenza, bontà, comprensione, principi morali, etc. etc. Forse sono queste un dono di Satana, nemico e oppositore del Dio castigatore della Bibbia? Ma mi sembra che esistano anche dei Cristiani che sono belli, bravi, intelligenti, di solidi principi morali, etc. etc. Quindi?

Inoltre, se crede al Satana della Bibbia, deve inevitabilmente credere al (pur se non nutrendo fede nel) Dio della Bibbia, e al racconto della Bibbia... e quindi è condannato all'inferno e inoltre alla fine Satana perde la battaglia finale, sempre secondo la Bibbia.

Quindi posso apprezzare paradossalmente chi idealizza Satana perchè è un ribelle, originale, anticonformista, etc. etc. ma come figura *ideale* e *filosofica*, ma se la mettiamo invece sul culto e sulla fede vera e propria, con tanto di riti e cerimonie, (per quanto legali, "senza far male a nessuno" etc. etc.) non vi seguo più....
Nuovo nickname (ero Raenset)

"Penso che siamo tutti malati di mente. Quelli di noi fuori dai manicomi lo nascondono solo un po’ meglio". Stephen King
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #10

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Raenset ha scritto:
Quello che non comprendo, in ultima analisi, di queste persone, (perchè sicuramente ce ne sono), è a quali giovamenti porti (o debbano portare, secondo lui) questo culto a Satana, se, come dici tu, l'amico in questione possiede già tutte le qualità desiderabili: intelligenza, bontà, comprensione, principi morali, etc. etc. Forse sono queste un dono di Satana, nemico e oppositore del Dio castigatore della Bibbia? Ma mi sembra che esistano anche dei Cristiani che sono belli, bravi, intelligenti, di solidi principi morali, etc. etc. Quindi?

Inoltre, se crede al Satana della Bibbia, deve inevitabilmente credere al (pur se non nutrendo fede nel) Dio della Bibbia, e al racconto della Bibbia... e quindi è condannato all'inferno e inoltre alla fine Satana perde la battaglia finale, sempre secondo la Bibbia.

Quindi posso apprezzare paradossalmente chi idealizza Satana perchè è un ribelle, originale, anticonformista, etc. etc. ma come figura *ideale* e *filosofica*, ma se la mettiamo invece sul culto e sulla fede vera e propria, con tanto di riti e cerimonie, (per quanto legali, "senza far male a nessuno" etc. etc.) non vi seguo più....


Ciao Raenset, certo il mio amico crede al dio cristiano, come già detto seppur implicitamente, ma gli fa aperta guerra.
Non è detto che abbia qualità morali, in alcune cose non le ha proprio ma sono affari suoi. Fintantoché non nuoce a nessuno e ci mancherebbe il problema non si pone ma anche qui lascio beneficio del dubbio in quanto potrei disconoscere alcuni suoi aspetti personali, come è giusto che sia. Non si conosce mai una persona al 100%. Rimane comunque uno dei miei migliori amici in assoluto e che preferisco di più per via delle molteplici passioni in comune, tra questi un profondo anticlericarismo.
Già Jennifer Crepuscolo aveva capito alcune cose essenziali e cioè che i satanisti rendono concreto culto a satana senza nessun bisogno di droghe e riti violenti.
Lei si definisce però satanista spirituale.
Il mio amico si definisce unicamente satanista, cioè un aperto ed esplicito culto a satana.
Ognuno ha le sue credenze.
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #11

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 450
  • Ringraziamenti ricevuti 100
  • Karma: 2
Ciao... comprendo... per carità, io sono il primo ad affermare la libertà di credere in quello che si vuole, e certo non lo conosci al 100% quindi alcuni aspetti sono ancora oscuri.

La mia opinione è che il profondo anticlericalismo, l'anticonformismo, il desiderio di libertà, ed anche una marcata intelligenza, possano portare ad una sorta di reazione al punto da arrivare a definirsi addirittura Satanisti, e ci può stare, il grande passo è quello di credere effettivamente a Satana come essere senziente...

Del resto mi viene da sorridere quando alti esponenti del Clero mettono in guardia contro i "pericoli" delle sette e delle false religioni, quando penso agli innumerevoli scandali del Vaticano e della Chiesa...
Nuovo nickname (ero Raenset)

"Penso che siamo tutti malati di mente. Quelli di noi fuori dai manicomi lo nascondono solo un po’ meglio". Stephen King
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Ghost Whisperer_88

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #12

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Raenset ha scritto:
La mia opinione è che il profondo anticlericalismo, l'anticonformismo, il desiderio di libertà, ed anche una marcata intelligenza, possano portare ad una sorta di reazione al punto da arrivare a definirsi addirittura Satanisti, e ci può stare, il grande passo è quello di credere effettivamente a Satana come essere senziente...

Del resto mi viene da sorridere quando alti esponenti del Clero mettono in guardia contro i "pericoli" delle sette e delle false religioni, quando penso agli innumerevoli scandali del Vaticano e della Chiesa...

Appunto la chiesa con i suoi adepti farebbe meglio a nascondersi che è peggio dei diavoli stessi. :confused:
Ripeto, io sono mezza atea anche se sono molto attratta dalla spiritualità e diverse culture e credenze... non riuscirei mai ad immaginare satana come essere senziente in quanto per me ha la stessa valenza di una leggenda metropolitana. Non così per il mio amico che ci crede fermamente tanto che mi ha spesso invitato a passare dalla sua sponda, senza successo.
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #13

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1558
  • Ringraziamenti ricevuti 429
  • Karma: 29
Io continuo a non condividere questi discorsi. Non è che la corruzione della chiesa cattolica in qualche modo giustifichi l'accettazione del satanismo, che è per definizione il perseguimento del male. Sarebbe come dire che visto che il mio amico prete è un poco di buono, vizioso incallito e donnaiolo, allora preferisco l'amicizia di Jack lo squartatore, che almeno è esplicitamente cattivo e non è ipocrita. Sempre un criminale resta.
A questo punto, perché non ti fai spiegare bene dal tuo amico che cosa perseguono i satanisti; quali fini perseguono nella società; quali obiettivi hanno, a parte la diffusione del satanismo stesso.
Perché se ci vieni a dire che vogliono libertà, giustizia, pari opportunità per tutti, assenza di corruzione e delinquenza, rispetto della legge, ecc... allora sono dei cristiani, non dei satanisti!
Se invece cercano tutto il contrario, allora non puoi dire che siano persone squisite.
Insomma, a me sembra che stai cercando di convincerci di qualcosa di indifendibile.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #14

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 450
  • Ringraziamenti ricevuti 100
  • Karma: 2
Dobbiamo partire da alcuni presupposti, e cioè che in Italia esiste la libertà di culto, che lo stato è laico... Seguendo il tuo ragionamento un ateo o un Buddhista o un Pagano (cioè religioni non Cristiane) non potrebbero perseguire ideali di libertà, giustizia, pari opportunità per tutti, assenza di corruzione e delinquenza? Allo stesso modo un Satanista (sic) avrà le sue idee riguardo libertà, giustizia, pari opportunità per tutti, assenza di corruzione e delinquenza... indipendentemente da quello che dice il Papa di turno.
Nuovo nickname (ero Raenset)

"Penso che siamo tutti malati di mente. Quelli di noi fuori dai manicomi lo nascondono solo un po’ meglio". Stephen King
Ultima modifica: 1 Anno 10 Mesi fa da the_believer.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #15

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1558
  • Ringraziamenti ricevuti 429
  • Karma: 29
Che in Italia ci sia libertà di culto nessuno lo sta mettendo in dubbio.
Il punto del mio ragionamento è un altro: nelle premesse di questa discussione c'è un'ambiguità di fondo. Che cosa vogliono questi satanisti? E' proprio ciò che ho chiesto a Luna. Quali obiettivi si prefigge il satanismo e quali sono i suoi principi? Non mi sembra una domanda difficile.

Immaginarsi un ateo onesto, Raenset, non è una cosa strana per me. Anzi, tempo fa discutevo a tavola con gli amici proprio su questo, e sostenevo che un ateo onesto è più onesto di un cristiano onesto, scusate il gioco di parole. Per il semplice fatto che l'ateo non si aspetta una ricompensa nell'aldilà, non si aspetta un premio da Dio (nel quale non crede), ma ritiene che l'onestà sia un valore da perseguire di per sè.

Ma torniamo al satanismo.
Luna dice di ritenere Satana una leggenda. Aggiunge che però il suo amico satanista creda fermamente nella sua esistenza e lo adora.
Ora, anche volendo stare fuori dal credo cattolico, se proprio i cattolici ci stanno sullo stomaco, praticamente in tutte le religioni Satana è sinonimo di malvagità.

Lo è nel giudaismo dell'antico testamento. Lo si trova anche nell'Islam. Satana è il tentatore, colui che inganna, colui che spinge al disastro, alla perdizione, alla morte.

Possiamo anche non essere credenti, ma i concetti di cui sopra hanno un significato oppure no? La persona che rende omaggio a Satana (che esista oppure no) perseguirà principi affini a questa figura.

Se così non è, allora i satanisti usano un nome che non hanno ragione di usare.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #16

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Lungi da me Valle 'pubblicizzare' il satanismo né cercare di convincere chicchessia....
Volevo solamente dire che non bisogna giudicare dalle apparenze. Ho citato esempio Jennifer Crepuscolo che è la fondatrice dei satanisti spirituali e pur non condividendo nessuno dei suoi ragionamenti od ideali,come già spiegato, riesce nella sua contraddizione a dire il giusto. Esempio in un articolo lessi una sua aperta critica e condanna per "le bestie di satana" che sotto l'influsso di droga e problemi vari hanno inneggiato a satana, e questo non è il vero culto e lo chiamo 'culto' cercando di entrare nella loro ottica. Anche se è pur vero che Satana viene raffigurato come il distruttore si legga la bibbia cristiana.
Di tutti gli omicidi, violenze immani, e di tutto il sangue innocente ne è responsabile Dio, secondo la bibbia ovviamente (interpretazione comoda teologica a parte) non satana che sembra avere solo il ruolo di tentatore.
Si legga in particolare la tentazione di Giobbe. Il diavolo chiese permesso a dio di tentarlo, e la sua 'preghiera' fu prontamente esaudita.
E non è il primo caso. Ve ne sono innumerevoli dove dio stesso comanda al demonio di agire.
Un dio così non risulta certamente simpatico ai satanisti e perfino ai credenti che si lamentano spesso di questa sua divina ambiguità.
"Mio figlio ha il cancro, ho chiesto a dio di guarirlo ma non sono stata esaudita. Forse dio vuole saggiare la mia fedeltà e la mia fede, si faccia secondo la sua volontà"
E poi arriva satana che chiede di poter tentare e dio lo ascolta come niente fosse esasperando ancor di più la creatura nel dolore.
In questo caso a me il vero male pare dio stesso per questo preferisco restare sulla linea atea...e in un certo qual senso riesco a capire l'ottica dei satanisti spirituali, almeno in superficie.
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Ghost Whisperer_88

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #17

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
Raenset ha scritto:
Dobbiamo partire da alcuni presupposti, e cioè che in Italia esiste la libertà di culto, che lo stato è laico... Seguendo il tuo ragionamento un ateo o un Buddhista o un Pagano (cioè religioni non Cristiane) non potrebbero perseguire ideali di libertà, giustizia, pari opportunità per tutti, assenza di corruzione e delinquenza? Allo stesso modo un Satanista (sic) avrà le sue idee riguardo libertà, giustizia, pari opportunità per tutti, assenza di corruzione e delinquenza... indipendentemente da quello che dice il Papa di turno.

Anche indipendentemente dal credo...
Diciamo che a volte questo culto fa da pendant ad uno stile di vita particolare.
È un'idea sbagliata quello di un satanista che ammazza i gatti o distrugge tutto quello che gli capita a tiro.
Adora gli animali , la natura, insomma è una persona come tante...
Per certi versi, anche migliore di molte persone perbeniste e moraliste che ho conosciuto. Non mi ha mai giudicato.
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Ghost Whisperer_88

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #18

  • Quandosioscuralaluna
  • Avatar di Quandosioscuralaluna
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 114
  • Karma: 4
valle ha scritto:
Il punto del mio ragionamento è un altro: nelle premesse di questa discussione c'è un'ambiguità di fondo. Che cosa vogliono questi satanisti? E' proprio ciò che ho chiesto a Luna. Quali obiettivi si prefigge il satanismo e quali sono i suoi principi? Non mi sembra una domanda difficile.


Ma torniamo al satanismo.
Luna dice di ritenere Satana una leggenda. Aggiunge che però il suo amico satanista creda fermamente nella sua esistenza e lo adora.

Sì per me ha lo stesso valore di una leggenda(come per i mussulmani, buddisti, induisti, eccetera) non capisco cosa ci vedi di così tanto strano.
Avendo rifiutato di mia spontanea volontà espliciti inviti non sono in grado di descrivere con certezza la loro spiritualità però posso dire che questo culto viene esplicitato in maniera manifesta già a partire dal look che, a differenza dei look adolescenziali (emo,punk..) comunica direttamente e senza tanti fronzoli il proprio credo. C'è una profonda simpatia ed amicizia con questo satana e spesso viene dipinto come un essere incompreso.
Ripeto, non condivido per nulla tutto ciò perché non m'interessa.
Ma con lui posso discutere di tutto .. Dalla politica alla scienza, dalle varie religioni, credenze.. Non penso che vedute diverse impediscano un'amicizia!!
:gattonero: :gattonero:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Ghost Whisperer_88

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #19

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 450
  • Ringraziamenti ricevuti 100
  • Karma: 2
Di violenza ne è stata commessa, e tanta, anche nel nome di Gesù detto il Cristo, dalle Crociate fino a coloro che in tempi recenti hanno ucciso medici che praticavano l'aborto... per non parlare del racconto Biblico. Tornando al Satanismo, non è certo un movimento religioso organizzato, a parte qualche sporadica "Chiesa" riconosciuta legalmente negli USA... pertanto bisognerebbe chiedere a ciascun satanista quali sono le sue idee...
Nuovo nickname (ero Raenset)

"Penso che siamo tutti malati di mente. Quelli di noi fuori dai manicomi lo nascondono solo un po’ meglio". Stephen King
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Un amico satanista 1 Anno 10 Mesi fa #20

  • the_believer
  • Avatar di the_believer
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 450
  • Ringraziamenti ricevuti 100
  • Karma: 2
Quandosioscuralaluna ha scritto:
Ma con lui posso discutere di tutto .. Dalla politica alla scienza, dalle varie religioni, credenze.. Non penso che vedute diverse impediscano un'amicizia!!

Ma io penso che vedute diverse un' amicizia la alimentino, anzichè impedirla. Sempre che di amicizia sincera si tratti, e che le vedute "estreme" e "shockanti" dell'amico non siano una sorta di escamotage per attirare a se le fanciulle attraenti. Questo in generale, non parlo necessariamente del tuo caso.....
Nuovo nickname (ero Raenset)

"Penso che siamo tutti malati di mente. Quelli di noi fuori dai manicomi lo nascondono solo un po’ meglio". Stephen King
Ultima modifica: 1 Anno 10 Mesi fa da the_believer.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Tempo creazione pagina: 0.845 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.