IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: presenza notturna

presenza notturna 4 Mesi 1 Settimana fa #1

  • tittino
  • Avatar di tittino
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Salve a tutti.

Nel lontano 1973-74 à l'età di 5-6 anni vivevo in collegio presso le suore salesiane in Svizzera e tornavo a casa dai miei genitori ogni fine settimana.
Durante una notte mi capitò una cosa strana che ancora oggi non riesco a dare una spiegazione. Sono fortemente convinto che non fù un sogno bensì un'evento vissuto. Se fosse stato un sogno, a distanza di cosi tanti anni , non penso che me lo ricorderei come fosse accaduto ieri.

Era una notte di luna piena, la quale illuminava il dormitorio silenzioso in cui ero con altri 15 bambini e la suora che era nella stessa stanza, separata da noi da un paravento per rispettare la sua intimità. Il mio letto era posto sotto la grande finestra della stanza. Mentre ero coricato , mi venne la pelle d'oca malgrado fossi ben coperto. Ero posizionato sulla schiena e ad un tratto sentì un peso enorme sul petto, come se qualcuno si fosse messo sopra di me. Un'istante dopo questa "cosa" (non sò come definirla) iniziò a solletticarmi sui fianchi. Fù una cosa atroce, non riuscivo ad aprire gli occhi ne tanto meno gridare, mi mancava il respiro credevo di morire soffocato. D'un colpo, tutto finì. Ritrovandomi libero saltai fuori dal letto . Mi avvicinai alla bambina che dormiva nel letto affianco al mio e le chiesi se fosse stata lei a solleticarmi. Nonostante fossi ancora un bambino, mi accorsi che non fingeva di dormire, mi rispose di no e di lasciarla dormire. Non ci furono mai più altri episodi del genere.

Come ho scritto prima, non fù un sogno bensì un vissuto. Mi farebbe molto piacere se qualcuno tra di voi potesse darmi una spiegazione o magari se qualcuno ha vissuto analoga vicenda. Grazie a tutti coloro che mi risponderanno
Ultima modifica: 4 Mesi 1 Settimana fa da tittino.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

presenza notturna 4 Mesi 1 Settimana fa #2

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 922
  • Ringraziamenti ricevuti 138
  • Karma: 3
Ciao tittino, le risposte riguardo al fenomeno da te vissuto non tarderanno molto ad arrivare...oh si che arriveranno stanne certo...
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

presenza notturna 4 Mesi 1 Settimana fa #3

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Online
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 291
  • Ringraziamenti ricevuti 46
  • Karma: 0
Gemini ha scritto:
Ciao tittino, le risposte riguardo al fenomeno da te vissuto non tarderanno molto ad arrivare...oh si che arriveranno stanne certo...
A questo punto mi sento di dare del mago (anche se a volte può far venire il magone) all'amico Gemini...

@ tittino
Non so se Emiliano con il suo gruppo si sia mai imbattuto in fatti del genere. Alcuni parenti e amici dei componenti il gruppo a cui appartenevo ne hanno dato spesso testimonianza, per quanto mi consta sono tutt'altro che delle novità. Sono a conoscenza di una "deposizione" dettagliata di una signora, anch'essa ospite di un collegio tra i 7 e i 14 anni, che durante il sonno veniva spesso disturbata, sentiva un peso opprimente addosso, sentiva tirare le lenzuola e dal freddo (era inverno), si svegliava, si sedeva sul letto e si guardava in giro (vi era una piccola lampada al centro della camerata) e vedeva benissimo alcune seggiole che erano accanto ai letti, alzarsi fino al soffitto, la bambina tremava dalla paura e non riusciva a gridare. Non profferiva parola per paura di passare per matta.

Una notte si sentì scoprire con più violenza del solito, la camicia da notte veniva tirata come da una mano invisibile, al punto che venne trascinata giù dal letto. In questo frangente la piccola riuscì a gridare, al punto che la suora "guardiana" scese dal suo letto e con il crocefisso appeso al collo tracciò il segno della croce sia sopra che sotto il letto, nonchè sulla stessa bambina. Questa dopo quella notte vide le seggiole alzarsi fino al soffitto in un'altra sola circostanza.
Alle domande di rito, questa signora si descrisse (allora) come una bambina che viveva senza pensieri, era senza malizia, pensava anzitutto ai compiti della scuola, ai giochi, non predisposta al tragico. Ripetè più volte che non sognava, ma VEDEVA dopo che la si svegliava in quelle circostanze brusche.

Questi fenomeni rimangono impressi per sempre, per chi li vive è una sensazione indiscutibilmente vera, che non cede anche davanti alle solite ironie e critiche. Si ha quindi l'incrollabile sensazione di non essere stati ingannati dalle apparenze. Sia come sia, questi sono fenomeni abbastanza comuni, sono fatti che avvengono continuamente e sono sempre avvenuti, la storia ne è piena fin dall'antichità.

Questi fenomeni vanno sotto il nome "Poltergeist" (detti anche spiriti burloni) e sono la spontanea estrinsecazione di un potere o capacità dell'uomo e probabilmente di TUTTI i viventi, di influire a distanza, su dei corpi fisici per mezzo di un qualcosa che... non abbiamo ancora scoperto bene... ma che chiamiamo "potere psicocinetico". E' appurato che il fenomeno si scatena più spesso e con più virulenza nella pubertà, durante la tempesta di sensazioni nuove, ovvero di ormoni che compaiono a quell'età. Spesso "servono" per manifestare in modo preciso una qualche ostilità o aggressività che il ragazzo/a non può estrinsecare per vie normali... per esempio, come nel caso della signora qui citata, tirando via durante il sonno le coperte ad una amichetta "troppo buona e simpatica" (si fa per dire), o sollevando in alto le seggiole per impaurirla ancor più. Niente demoni dunque.

Chiederei quindi al nostro amico tittino se ha ricordo nitido del periodo e se durante tali manifestazioni era inviso (poco simpatico) a qualche compagno di scuola. Era magari in competizione o ci litigava. Da qui la probabile partenza dei fatti in questione.
Un saluto :thumright:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

presenza notturna 4 Mesi 1 Settimana fa #4

  • tittino
  • Avatar di tittino
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Salve KitCarson1971,

Impressionante l'esperienza di questa persona. Il punto in comune con questo racconto è il peso opprimente addosso. Il mio invece era silenzioso visto che nessun'altro bambino ne tanto meno la suora che dormiva nella mia camerata si svegliarono.
Sono entrato in collegio nel 1971 che lasciai definitivamente nel mese di giugno 1974, due mesi prima del mio 6° compleanno.
Ho dato una data approssimativa dell'accaduto, poiché da quanto ho potuto documentarmi (non sono ne scienziato ne professore) i ricordi dell'infanzia che portiamo a vita iniziano verso l'età di 4 anni. Quelli anteriori a quest'età rimangono impressi in mente ma non ce li ricordiamo.

Non ho nessun ricordo se fossi o meno simpatico a qualche altro bambino e tanto meno se mi litigai con uno di loro. Quelllo che ho in memoria è della bambina che dormiva a fianco al mio letto,. Per un Natale ( non ricordo di quale anno) era triste, poiche io tornavo a casa da miei genitori, mentre lei rimaneva in collegio. Mi disse che i suoi genitori li vedeva una sola volta l'anno perche viaggiavano all'estero per motivi di lavoro.

Odiavo quel collegio. Ogni domenica sera al mio rientro era uno strazio. Non volevo uscire dalla machina di mio padre per entrare in collegio, malgrado mia madre cercasse di convincermi. Mi aggrappavo al bracciolo del sedile anteriore (come usavano nelle macchine di quegli anni) neppure le suore presenti per aprire il cancello riuscivano a farmi scendere. L'unica persona che riusciva sempre a convincermi grazie alla sua bontà e la sua pazienza era Suor Celestina (che dormiva in camera con i bambini) bravissima persona di cui ancora oggi ho un bellissimo ricordo. L'unica che parlasse italiano anche se io fossi perfettamente bilingue ( italiano-francese). Un saluto
Ultima modifica: 4 Mesi 1 Settimana fa da tittino.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : MaryMoon

presenza notturna 4 Mesi 1 Settimana fa #5

  • Anathema
  • Avatar di Anathema
  • Online
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 464
  • Ringraziamenti ricevuti 102
  • Karma: 4
Ciao Tittino,
nulla di paranormale, nulla di inquietante...
E' un fenomeno piuttosto comune.

www.focus.it/scienza/scienze/svegli-in-un-incubo

Qui è descritta la forma più comune, ma esistono molti diversi tipi di parasonnie che spesso si accompagnano a vari tipi di allucinazioni.

Insomma, tranquillo... Sono passati quarant'anni.
Quindi dubito fosse qualcosa di paranormale, ma anche fosse ormai il fantasma sarà andato in pensione :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

presenza notturna 4 Mesi 1 Settimana fa #6

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1831
  • Ringraziamenti ricevuti 437
  • Karma: 19
La mia risposta è quella scontata che Gemini e Kit si aspettano immancabilmente.

L'esperienza che hai vissuto tu e che non è sogno ma vissuto, è compatibile con gli effetti delle illusioni ipnagogiche/ipnopompiche, nonché la paralisi del sonno.

Illusioni che io stesso ho vissuto eccetto la paralisi, paralisi che invece ha vissuto una volta la persona accanto a me soffrendo parecchio in quei frangenti: bloccata, occhi sbarrati, difficoltà a respirare e terrore puro terminato con un gran spavento tipo riemergere da una terribile apnea. Ovviamente mi ero accorto di quanto stava accadendo e ho aspettato il risveglio per tranquillizzarla.

Quindi la spiegazione "normale" a quello che hai vissuto c'è ed è anche appurata. Poi la possibilità che in uno specifico caso era davvero uno spettro a sedersi sul letto se si vuole ci sarà sempre perché nessuno (a meno che avevi un macchinario per encefalogramma in testa in quel momento come verifica dell'attività celebrale) potrà mai dire al 100% di essere in possesso della verità. Sta a te credere se si sia trattato el 99,9 o del 0,1 secondo coscienza.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

presenza notturna 4 Mesi 1 Settimana fa #7

  • KitCarson1971
  • Avatar di KitCarson1971
  • Online
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 291
  • Ringraziamenti ricevuti 46
  • Karma: 0
tittino ha scritto:
Salve KitCarson1971
. Quelllo che ho in memoria è della bambina che DORMIVA A FIANCO al mio letto,. Per un Natale ( non ricordo di quale anno) era triste, poiche io tornavo a casa da miei genitori, mentre lei rimaneva in collegio. Mi disse che i suoi genitori li vedeva una sola volta l'anno perche viaggiavano all'estero per motivi di lavoro.

ODIAVO QUEL COLLEGIO.
Qui, e soltanto in questi ricordi, sempre ovviamente, a mio modo di vedere, si rintracciano le "cause" "dell'effetto" registrato dall'amico Tittino.
Un saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

presenza notturna 3 Mesi 3 Settimane fa #8

  • obmurt
  • Avatar di obmurt
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 110
  • Ringraziamenti ricevuti 11
  • Karma: -5
Capitato tutto uguale a te per la maggior parte dell'infanzia.
Alla fine ero così abituato che avevo messo a punto il semplice trucco di non opporre alcuna resistenza.
Questo per quanto riguardava il solletico.
Per la sensazione di soffocamento invece, al contrario, mi concentravo per svegliarmi.
Queste le mie soluzioni infallibili.
Ma tu sei stato fortunato ad averle provate (o a ricordarle) una sola volta.
Niente di paranormale comunque, ma situazioni del sonno molto, molto comuni.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.663 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.