IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Esorcista? Esperienza inquietante.

Esorcista? Esperienza inquietante. 11 Mesi 3 Settimane fa #1

  • Orazio Vettorato
  • Avatar di Orazio Vettorato
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 92
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -3
Questa figura può mettere un po di suggezione, di solito vestiti di nero, ti lasciano perplessi, ti mettono un po a disagio, ma cosa può esserci dietro una figura così, possono davvero scacciare i demoni? Ci sono ancora oggi persone possedute? Questo argomento ancora attira e suscita un certo interesse, quanti film sono stati fatti su questo argomento, e sempre molto gettonati, ma poi magari ci lasciano un senso di insicurezza, di smarrimento, penso sia utile cercare di capire, cosa può succede nella nostra vita, che rischio corriamo e come possiamo proteggerci.
Anni fa ho partecipato a una conferenza tenuta da un esorcista cattolico, io avevo da poco conosciuto le scritture e questa cosa mi stimolava, ero sempre alla ricerca di una occasione per manifestare la mia fede in Gesù, per scambiare i propri pareri, le proprie esperienze, cercando di mettere in guardia dai rischi che si possono correre, ci sono state diverse domande e sono state date spiegazioni anche in parte condivisibili, ma la cosa che mi ha lasciato perplesso è stata una in particolare, una persona del pubblico ha detto che secondo un suo conoscente in un dialogo con il diavolo, (penso durante una seduta, non mi ricordo) gli ha chiesto cosa ne pensava di quello che stava avvenendo a Medjugorje, il diavolo ha risposto: "lascia stare la che quella è tutta roba mia," sembra un dialogo fantastico ma è reale, possiamo avere giustamente tutti i nostri dubbi, però la cosa inquietante è se può esserci una parte di verità in questo.
L'esorcista con un fare molto orgoglioso ha risposto"sono stato a Medjugorje e ho preso un sasso da quel luogo, e l'ho tenuto con me, quando ero in contatto con una persona posseduta, mentre praticavo l'esorcismo ho tirato fuori il sasso e l'ho mostrato (come di solito si fa con un crocifisso almeno in ambito cattolico), la persona è indietreggiata e il demone gridava forte contorcendosi in profondo disagio davanti a quel sasso."
Alla fine diverse persone si sono avvicinate per parlare con l'esorcista, anch'io volevo farlo, volevo dirgli qualcosa, però non ci sono riuscito, tre persone hanno cominciato a parlare con me con temi sul paranormale, o sulle religioni, e non sono riuscito a liberarmi, e nel frattempo l'esorcista è andato via, praticamente tutto è finito lì.
Ora mi domando, come la vedete voi? Chi può aver ragione, l'esorcista o l'altra persona, in poche parole il diavolo?
Io ho una risposta, ma se dico la mia magari non scrive più nesuno...
Un caro saluto a tutti, con affetto, Orazio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : MaryMoon

Esorcista? Esperienza inquietante. 11 Mesi 3 Settimane fa #2

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1552
  • Ringraziamenti ricevuti 427
  • Karma: 29
Ciao Orazio,

capisco l'apparente contraddizione che hai voluto sottolineare e tra poco proverò anche ad anticiparti, ipotizzando quale possa essere la tua spiegazione. Ma andiamo con ordine:

tempo fa lessi su un giornale un'intervista a Padre Amorth, notissimo esorcista a livello nazionale e forse anche mondiale.
Ciò che il sacerdote lamentava nell'intervista era una sorta di opera di modernizzazione dell' "arsenale" di preghiere per gli esorcismi, imposto dal Vaticano. Amorth sosteneva che mentre le antiche formule in latino erano molto potenti, le ultime, moderne ed in lingua italiana o altra lingua nazionale a seconda del Paese, non erano così efficaci nello scacciare i demoni.
Trovai l'idea molto stridente con il concetto di intervento divino che io avevo in mente, e mi domandai: qual è la potenza in gioco in un esorcismo? La forza del prete? Evidentemente no. La potenza di Dio? Evidentemente sì. E' Dio che scaccia i demoni. L'uomo può farlo solo invocando Dio, non è che un tramite.
Tornando alle formule rituali, che importanza ha se queste siano in latino, italiano, inglese o qualunque altra lingua?
Come è possibile che il latino funzioni meglio dell'italiano?
Altrimenti cadremmo nello stesso tipo di errore di quelle persone anziane che nelle chiese sostengono che la "Vera" Bibbia è quella che hanno loro a casa, una delle prime edizioni in Italiano piene di "acciocchè, perciocché" incomprensibili ai giorni nostri, mentre le traduzioni in italiano moderno e fluente non sono "vera bibbia".
E subito pensai che la chiesa cattolica è stracolma di aspetti rituali. Tutto, dalle preghiere agli oggetti utilizzati durante le cerimonie religiose, ai gesti effettuati dal sacerdote, ha un aspetto rituale e quasi "magico".
Forse il confronto sarà più chiaro a chi ha assistito sia ad una messa cattolica che ad un culto protestante, dove l'aspetto rituale è praticamente assente o quasi.
E' possibile immaginare che un Dio invocato per liberare dai demoni si rifiuti di farlo se non si usa la "formula magica" scritta in latino, come se uscisse dal libro della magia di Harry Potter?

La mia idea è che no, questo non è possibile, o almeno non dovrebbe esserlo secondo la ragione.
Allora la mia spiegazione è che sia il "posseduto" che l'esorcista stiano utilizzando un linguaggio e dei comportamenti codificati dalla tradizione: il posseduto si contorce davanti alle preghiere, davanti ai crocifissi ed altri oggetti sacri e probabilmente reagisce più violentemente di fronte ad una preghiera in latino, perché così si suppone che debba essere.
E l'esorcista, dall'altra parte, si sente più forte pronunciando formule "magiche" latine.

Veniamo ora al sasso portato da Medjugorje: il posseduto non poteva sapere che cosa fosse e da dove venisse. Quindi come si spiega la sua paura di quell'oggetto? E' semplice, così come è l'abito che fa il monaco, così anche l'oggetto sacro è sacro in base a come viene utilizzato. Il prete ha brandito il sasso, puntandolo contro il posseduto così come avrebbe fatto con un crocifisso. Il gesto, codificato e noto nella tradizione degli esorcisti (così come in quella dei posseduti) ha una forza in sé che prescinde dall'oggetto. Se invece di un sasso, si fosse trattato di una matita o di altro oggetto, probabilmente brandito e puntato da un esorcista con aria autoritaria verso il posseduto, avrebbe ottenuto lo stesso risultato. Non c'era bisogno che il posseduto sapesse che arrivava da Medjugorje.

Ora veniamo alla tua ipotesi, vediamo se indovino... Tu forse ipotizzerai che Satana faccia il doppio gioco: da una parte opera fenomeni a Medjugorje (dove è tutta "roba sua", come ha detto il tizio alla conferenza) e dall'altra parte finge di contorcersi e spaventarsi davanti ad un sasso portato da Medjugorje con lo scopo di convincere gli uomini che quello sia davvero un luogo sacro. E quindi ottenendo l'effetto di prenderci in giro due volte. Inganna con fenomeni soprannaturali a Medjugorje facendoci credere che vengano da Dio, ed allo stesso tempo ci fa credere che i demoni si spaventino di fronte ad un sasso di quel luogo.
Ho indovinato?

Se questa è la tua idea, sappi che non mi convince.
Sono più incline a pensare che l'intero fenomeno delle possessioni e degli esorcismi non siano altro che delle inconsapevoli interpretazioni di ruoli. L'indemoniato agisce come si presume debba agire, ed il prete agisce come la tradizione insegna. Alla base di tutto, c'è probabilmente la malattia mentale o comunque un forte disagio.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
Ultima modifica: 11 Mesi 3 Settimane fa da valle.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Orazio Vettorato

Esorcista? Esperienza inquietante. 11 Mesi 3 Settimane fa #3

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Online
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 895
  • Ringraziamenti ricevuti 135
  • Karma: 3
Beh, a chi dar credito? Se lo diamo al Diavolo, a questo punto, possiamo ipotizzare che tutti i luoghi sacri della terra abbiano a che fare con lui...no?
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Orazio Vettorato

Esorcista? Esperienza inquietante. 11 Mesi 3 Settimane fa #4

  • Isabelle
  • Avatar di Isabelle
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 76
  • Ringraziamenti ricevuti 31
  • Karma: 0
Eppure questa cosa del fatto che uno o due luoghi mariani in realtà siano “Infestati” negativamente, io l’ho già sentita anni fa… solo che non riesco proprio a ricordarmi dove.
Mi pare c’entrasse comunque, da un lato, con il giro di soldi e di business che ci gravita intorno: tour, gadget sacri (alcuni allucinanti), ricezioni turistiche e quant’altro. Dall’altro, con la gran massa di energia cosciente che una quantità immane di persone spesso malate, addolorate o con problemi, a ondate di centinaia e centinaia, riversa in un unico luogo invocando la grazia divina o intercessioni varie. Se questa enorme energia “apre un canale”, diciamo che non vi riversa dentro positività a go-go, ecco. Mi pareva che il discorso grosso modo fosse questo, ma non posso essere più precisa perché appunto non ricordo bene.
Quanto al discorso del latino legato alla questione esorcismi di cui parlava Valle, beh… a quanto ho letto in giro, il discorso potrebbe essere questo: i suoni, le parole, possiedono tutti una certa “vibrazione” su altri piani dell’esistenza (le discipline orientali a questo dedicano forse più attenzione di noi). E la “vibrazione” di formule antiche di duemila anni, usate e tramandate nel tempo, difficilmente è sullo stesso piano di formule create l’altro ieri, tramite una traduzione pari-pari del semplice significato letterale in un’altra lingua. Un “Vade retro Satana” non ha la stessa forza di un “Diavolo, senti, fatti più in là”, perché – al di là del senso letterale delle parole – il valore aggiunto della prima formula starebbe proprio nel potere del suo specifico uso rituale nei secoli, che l’ha “caricata energeticamente”. Ovviamente si parla di formule particolari legate a rituali cerimoniali precisi. Fa un po’ formula magica? In un certo senso sì, è vero. Del resto, se il Cristianesimo dal punto di vista artistico ha attinto a piene mani all’arte del pantheon pagano riutilizzandola per moltissime immagini sacre (cosa ampiamente documentata), può aver inglobato in sé anche l’uso delle “formule magiche rituali” dei tempi pre-cristiani, sia pure limitatamente ad alcuni casi sui generis (come gli esorcismi).
Mi spiego malissimo stamattina, portate pazienza :)
"Come away, o human child! / To the waters and the wild / With a fairy, hand in hand, / For the world's more full of weeping than you can understand" (W. B. Yeats)
Ultima modifica: 11 Mesi 3 Settimane fa da Isabelle.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Orazio Vettorato

Esorcista? Esperienza inquietante. 11 Mesi 3 Settimane fa #5

  • MaryMoon
  • Avatar di MaryMoon
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 66
  • Ringraziamenti ricevuti 13
  • Karma: 1
Ciao Orazio,
ti rispondo semplicemente che il diavolo è un grande, grande bugiardo. E' il bugiardo per antonomasia!
Lo ha ammesso lui stesso, anzi, ha dovuto ammetterlo proprio durante un esorcismo, se non ricordo male con Padre Amorth che lo incalzava...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Orazio Vettorato

Esorcista? Esperienza inquietante. 11 Mesi 3 Settimane fa #6

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Online
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 895
  • Ringraziamenti ricevuti 135
  • Karma: 3
Si infatti i poteri più influenti di Satana e di tutti i suoi sottoposti sono proprio l' astuzia e la menzogna...l' ambiguità ed il raggiro.
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Il tuo post piace a : Orazio Vettorato

Esorcista? Esperienza inquietante. 11 Mesi 3 Settimane fa #7

  • Orazio Vettorato
  • Avatar di Orazio Vettorato
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 92
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -3
Ciao a tutti, intanto grazie per gli interventi,
Valle, hai quasi colto nel segno, vedo con piacere che non sei uno sprovveduto, condivido certamente che deve essere la potenza di Dio a intervenire, il potere della preghiera in questo caso può fare molto, non certo perchè manipoliamo Dio, ma ci mettiamo umilmente al suo cospetto chiedendo il suo intervento che deve essere a sua lode, poi è importante essere in armonia con lui, quello che tu presumi come finale, non è il mio parere, io attingo sempre dalle scritture per avvalorare il mio credo, sono temi molto serie e sarebbe importante avere le idee chiare.
Voglio ribadire che non è mia intenzione mettere a disagio o screditare qualcuno, e anche se non condivido non giudico chi si fa i pellegrinaggi alla ricerca di eliminare dei disagi nella sua vita, penso siano persone in buona fede e solo Dio conosce il loro cuore, lo dico perchè anch'io ero così prima, la Bibbia mette a nudo la realtà che si nasconde dietro a tutto ciò che l'uomo ha aggiunto, ti apre gli occhi e vedi che Dio è molto diverso da quello che ci viene presentato, la responsabilità cade su chi manipola e sfrutta la buona fede delle persone ai propri fini.

Ho scritto sul topic "esistenza di un Dio che non riesce a comunicare con l'uomo" degli studi molto importanti, Daniele 2, daniele 7, la Bibbia ci dice le cose come sono e in anticipo, ci rivela il bene e il male, le caratteristiche della sua chiesa e quelle di quella apostata, aspetto che qualcuno risponda per continuare, il resto dei libri di Daniele, Apocalisse e altro. non vorrei fare un monologo, oppure apro una nuova discussione, vedremo.
Torniamo a noi.

@ Gemini, poche parole ma importanti
Possiamo credere al Diavolo? A lui certamente no ma a Dio si!
Una sua strategia e dei suoi ministri è mescolare la verità con l'errore, a volte ci sono cose giuste cita anche la Bibbia, vedi la tentazione di Gesù in Matteo 4, ma c'è del veleno in mezzo e noi rischiamo di non capirlo.
Se crediamo ala Parola di Dio tutto sarà più chiaro.
Giovanni 8:44-47
44 Voi siete figli del diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c'è verità in lui. Quando dice il falso, parla di quel che è suo perché è bugiardo e padre della menzogna. 45 A me, perché io dico la verità, voi non credete. 46 Chi di voi mi convince di peccato? Se dico la verità, perché non mi credete? 47 Chi è da Dio ascolta le parole di Dio. Per questo voi non le ascoltate; perché non siete da Dio».
Gesù accusa i Giudei perchè non credevano in lui e volevano eliminarlo.
E' importante anche capire che chi é da Dio ascolta le sue parole, Gesù ci mette a disagio, però sta ancora a noi la scelta.
@ Isabelle vedo che sospetti qualcosa...ma non c'è la via di mezzo, o è tutto falso o tutto vero, vengono tutte dalla stessa fonte...
Comunque non serve abbattere il credo di una persona se non costruiamo prima su nuove fondamenta, ma la verità su questi fenomeni è alla portata di tutti e veramente è una gioia esserne a conoscenza, ma se non accettiamo Gesdù nella nostra vita la situazione non migliora, accettare Gesù non vuol dire rinunciare a qualcosa, ma accattare questo dono di un valore immenso, la sua vita! Possiamo leggere la sua parola, dialogare con lui, mettere le nostre perplessità nelle sue mani, se lo facciamo la nostra vita sarà diversa, nella gioia anche se i problemi non spariscono, avremo nel cuore la certezza che vivremo per sempre in un mondo migliore , pensiamo a qualche paradiso tropicale, chi non vorrebbe viverci per sempre con le persone che amiamo, quello che Gesù ha preparato per noi è molto di più! Può esserci un dono più grande?
Non vale la pena di provarci
2Corinzi 4:2-6
2 al contrario, abbiamo rifiutato gli intrighi vergognosi e non ci comportiamo con astuzia né falsifichiamo la parola di Dio, ma rendendo pubblica la verità, raccomandiamo noi stessi alla coscienza di ogni uomo davanti a Dio. 3 Se il nostro vangelo è ancora velato, è velato per quelli che sono sulla via della perdizione, 4 per gli increduli, ai quali il dio di questo mondo ha accecato le menti, affinché non risplenda loro la luce del vangelo della gloria di Cristo, che è l'immagine di Dio. 5 Noi infatti non predichiamo noi stessi, ma Cristo Gesù quale Signore, e quanto a noi ci dichiariamo vostri servi per amore di Gesù; 6 perché il Dio che disse: «Splenda la luce fra le tenebre», è quello che risplendé nei nostri cuori per far brillare la luce della conoscenza della gloria di Dio che rifulge nel volto di Gesù Cristo.
Penso sia chiaro chi è il dio di questo mondo...
Noi vediamo la gravità di una persona posseduta, ma alla fine se non accettiamo Gesù non siamo in una condizione migliore, è solo apparenza, alla fine nessuno avrà la vita.
Matteo 12:43-45
43 «Quando lo spirito immondo esce da un uomo, si aggira per luoghi aridi cercando riposo e non lo trova. 44 Allora dice: "Ritornerò nella mia casa da dove sono uscito"; e quando ci arriva, la trova vuota, spazzata e adorna. 45 Allora va e prende con sé altri sette spiriti peggiori di lui, i quali, entrati, vi prendono dimora; e l'ultima condizione di quell'uomo diventa peggiore della prima. Così avverrà anche a questa malvagia generazione».
Se non mettiamo Gesù nella nostra vita qualcun'altro ne prende possesso.
Oggi non si vedono più tanti casi di possessioni, ma le cose non sono migliorate, certo possono essere scambiate per malattie mentali, non è questo il problema, ma individuare le strategie
dell'avversario.
Atti 19:13-16
13 Or alcuni esorcisti itineranti giudei tentarono anch'essi d'invocare il nome del Signore Gesù su quelli che avevano degli spiriti maligni, dicendo: «Io vi scongiuro, per quel Gesù che Paolo annuncia». 14 Quelli che facevano questo erano sette figli di un certo Sceva, ebreo, capo sacerdote. 15 Ma lo spirito maligno rispose loro: «Conosco Gesù, e so chi è Paolo; ma voi chi siete?» 16 E l'uomo che aveva lo spirito maligno si scagliò su due di loro; e li trattò in modo tale che fuggirono da quella casa, nudi e feriti.
Se non siamo con Gesù, siamo in un campo minato, solo nel suo nome si può agire, il resto è un inganno!
Conosco casi di persone che hanno rischiato la vita per aver sottovalutato questi fenomeni e una l'hà persa veramente...
Luca 13:11-16
11 Ecco una donna, che da diciotto anni aveva uno spirito che la rendeva inferma, ed era tutta curva e assolutamente incapace di raddrizzarsi. 12 Gesù, vedutala, la chiamò a sé e le disse: «Donna, tu sei liberata dalla tua infermità». 13 Pose le mani su di lei, e nello stesso momento ella fu raddrizzata e glorificava Dio. 14 Or il capo della sinagoga, indignato che Gesù avesse fatto una guarigione di sabato, disse alla folla: «Ci sono sei giorni nei quali si deve lavorare; venite dunque in quelli a farvi guarire, e non in giorno di sabato». 15 Ma il Signore gli rispose: «Ipocriti, ciascuno di voi non scioglie, di sabato, il suo bue o il suo asino dalla mangiatoia per condurlo a bere? 16 E questa, che è figlia di Abraamo, e che Satana aveva tenuto legata per ben diciotto anni, non doveva essere sciolta da questo legame in giorno di sabato?»
Gesù libera questa donna da una infermità che l'avversario aveva causato...
Certo non possiamo oggi pensare che tutte le malattie vengano da lui, ma neanche da Dio, Dio usa tante situazioni difficili per fermarci, per parlarci, lui ci ama e vorrebbe che stessimo bene ma a volte la nostra vita diventa ingrata, però con lui accanto è molto diverso.
Grazie ancora a MaryMoon ( ne parlerò più avantidi questo esorcista) e Gemini, nel frattempo avete scritto...sono un po lungo ma anche manca il tempo...
Ci sono tante altre cose da condividere, per ora mi fermo quì.
Un caro saluto a tutti, con affetto, Orazio
Ultima modifica: 11 Mesi 3 Settimane fa da Orazio Vettorato. Motivo: avevo copiato anche le conversazioni precedenti...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.720 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.