IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Una cascina molto vecchia

Una cascina molto vecchia 1 Anno 3 Mesi fa #1

  • Cottone
  • Avatar di Cottone
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Salve gente!
Prima di cominciarvi a narrare il tutto, premetto di essere una gran fifona, anche se amante del soprannaturale e si sa che la paura può giocare brutti scherzi.

I miei nonni divennero custodi di una cascina molto vecchia, ancora prima che io nascessi; nella cascina è presente la casa grandissima dove stanno i "padroni", poi c'è la casa in cui stavano i miei nonni, di fianco c'è la stalla e di fianco alla stalla un'altra casa ora disabitata ed infine pochino più distante un'altra casa abbandonata, che è sempre degli stessi "padroni"; ognuna delle case (tranne quella dei "padroni") è strutturata più o meno allo stesso modo, con l'unica differenza che una ha la cantina, l'altra il sottoscala e l'altra ancora non saprei dirvi, è l'unica in cui non sono mai entrata. Ma hanno due cose tutte in comune: hanno un piano terra, un primo piano e un secondo piano e ogni piano era abitato da una famiglia di persone che si occupava della cascina.
Mi avevano detto che queste case sono in piedi più o meno dal '400, ma non saprei dirvi con esattezza...

Da piccina quando avevo due anni venimmo a stare nella casa dei nonni un annetto, tempo che la casa in cui dovevamo andare ad abitare fosse pronta; ho davvero pochi, pochissimi ricordi, ma nessun ricordo conteneva la paura. Solo pochi anni fa venni a sapere che mamma in quel periodo aveva una gravidanza, ma al terzo mese dovette abortire.
Da piccina ero spesso e volentieri malata, non volevo parlare, non volevo andare all'asilo ed ero molto spesso nella casa dei nonni. Verso i tre/quattro anni cominciai seriamente ad avere paura della casa: facevo di corsa il tratto che passava davanti al sottoscala perchè da piccola feci un sogno che ancora ricordo, ovvero sognai una ragazza che stava nel fondo, nel punto più nascosto; a volte mi capitava di dover salire con mia nonna ai piani di sopra per prendere qualcosa (quando ce ne andammo i piani di sopra li usavano come "magazzino") e tremavo dalla paura! Anche crescendo questa paura non se ne andò.
Mia nonna soffriva di una forte depressione, mio nonno aveva tanti problemi e quest'ultimo morì in casa quando avevo sei anni.
Ad un certo punto mia nonna era arrivata nelle condizioni di non poter più vivere da sola, allora i figli la misero in una casa di riposo e i "padroni" chiesero a me e alla mia famiglia di fare da custodi per la cascina e noi accettammo.

Quasi ogni giorno ero in questa casa e provavo sempre più inquietudine e paura, essendo una fifona; davo una mano con i lavori (che durarono tre mesi) e quindi dovetti prendere confidenza con i piani. Nella mia camera attuale, una volta sbrogliata rimase solo un materasso e successe davvero poche volta che ci andassi da sola. Quasi tutte le altre volte con me c'era un amico, che puntualmente si ritrovava a volte con qualche taglietto sulle dite ed era strano il come se li procurasse, perchè stavamo solo su un materasso a parlare.
Sempre in quel periodo feci sogni strani: una bambina che si avvicinava sempre di più a me, una ragazza che mi lasciava messaggi indecifrabili nell'anti-bagno e un fantasma-amico che mi mostrava delle sue ossa in un brattolo di sabbia.
Inutile dire che ero terrorizzata da quello che sognavo.

Ora è il quarto anno che abito in questa casa e dopo ad aver fatto questo quadro generale, vorrei dirvi il cosa mi ha spinto a scrivere ciò.
Io e i miei genitori stiamo solo sul piano terra e sul primo piano, al secondo piano ci teniamo solo delle cianfrusaglie. Di notte io spesso non riesco a dormire, quindi ad un certo punto sento udire a volte dei rumori al piano superiore, come se qualcosa stesse rotolando sul pavimento.

Faccio ancora sogni molto strani, come bambini che muoiono, persone in camera che mi osservano, genitori che hanno pregato di salvare il loro bambino e incubi vari.

Una sera eravamo tutti a tavola e stavamo cenando e all'improvviso avevamo sentito un rumore provenire da un'altra stanza. Io non mi sono nemmeno data il disturbo di controllare, perchè pensavo ci fossero in casa i gatti e ne avessero fatta una delle loro. Invece papà che sapeva non ci fossero gatti in casa, è andato a controllare e ha detto di aver trovato la bottiglia contente dell'alcol aperta sul pavimento, che si trovava sopra ad una mensola in alto;

Da quando abitiamo qui ci stanno succedendo le peggio cose con la salute. Io sono caduta tre/quattro volte dalle scale di casa e ciò ha compromesso la mia spina dorsale, costringendomi a fare tre epidurali. Papà è caduto dalla scala quella per lavorare, si è spesso fatto male sul lavoro e anche la sua salute si sta un po' compromettendo. Mamma invece ha scoperto di soffrire di fibromialgia e soffre di tutti i mali che comporta.
Ma oltre alla salute sia fisica che psichica, abbiamo riscrontrato anche parecchia "sfortuna" in generale.

La casa della cascina più in disparte, prima nella finestra che da sul fronte c'erano le persiane e la finestra era chiusa, ora invece a distanza di poco le persiane mezze marce si sono aperte, e la finestra pure. Una sera stavo andando via con i miei, mi girai senza un vero motivo a guardare la casa e notai che da quella finestra proveniva una palla di luce. Lo dico ai miei che guardano dal vetro retrovisore e non vedevano nulla e quando loro guardavano, nemmeno io vedevo. Poi riguardai e c'era! Convinsi i miei ad andare verso la casa per vedere se la porta non era per caso stata buttata giù, ma la porta era perfettamente integra e della luce nessuna traccia. Non la rividi più nemmeno allontanandomi;

Una volta diedi a casa mia una festa e mentre tutti di sera erano nel prato dietro casa mia, io ero andata in casa a fare una cosa. Una volta tornata mi dissero che avevano visto una luce accendersi all'ultimo piano, ma il punto è che nessuno c'era andato, nemmeno i miei.

Poco tempo fa stavo cercando una cosa all'ultimo piano da sola e stavo guardando ovunque! Quando toccava ad un'altra stanza, questa non si voleva aprire. In realtà si apriva un filino, ma poi rimaneva bloccata, come se qualcosa la bloccasse. E va bene, me ne sono andata. La sera dopo era salito papà a vedere e mettendoci parecchia forza era riuscito a sbloccarla e per terra non c'erano segni scuri che poteva far intendere che c'era qualcosa sotto la porta che ha strisciato mentre si apriva e nemmeno per terra abbiamo trovato pezzi di un qualcosa. Poi subito dopo ad essere riuscito ad aprire la porta dell'anti-bagno, notò che la porta del bagno era aperta. Mi chiese se fossi stata io ad aprirla in un secondo momento, ma gli dissi che non mi ci ero nemmeno avvicinata. Poi mi spiegò che loro la chiudono sempre. Una volta scesi chiedemmo a mamma se sapesse qualcosa della porta del bagno e anche lei disse l'ultima volta l'aveva trovata aperta e l'aveva chiusa. Papà rimase un po' sul dubbio, invece mamma diede la colpa alla corrente, anche se non penso che la corrente riesca sempre ad abbassare la maniglia...
Un giorno io e una mia amica volevamo entrare nella casa abbandonata di fianco alla stalla, ma la chiave non voleva girare! Abbiamo tentato di tutto, ma non si apriva. Allora avevamo dato la colpa alla serratura vecchia e ce n'eravamo andate. Giusto ieri sera decidemmo di ritentare e udite udite: si è aperta immediatamente senza sforzo! Eravamo un po' troppo speasate, allora decidemmo di richiudere e andarcene.
La mia amica sa quanto terrore inspiegabile mi provochi l'ultimo piano di casa mia, allora mi chiese di andare lì. Dissi che andava bene, intanto eravamo in tre... chiudiamo sempre a chiave la porta del terzo piano e sono andata lì sicura ad aprire e non si apriva! La chiave proprio non ne voleva sapere di girare... e ha provato pure la mia amica, ma non c'è stato verso. Alla fine anche lei ha ammesso che c'è qualcosa che non quadra.

All'inizio quando siamo venuti ad abitare qua sentivo rumori di passi venire verso la mia stanza, di recente do' facilmente la scossa alle persone toccandole e tutti i miei animali se fermano per svariato tempo ad osservare il vuoto, per poi riprendere quello che stavano facendo prima.


Vorrei dei pareri per queste cose che stanno succedendo... grazie in anticipo per chi risponderà.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Una cascina molto vecchia 1 Anno 3 Mesi fa #2

  • alceste
  • Avatar di alceste
  • Offline
  • Utente bloccato
  • Messaggi: 1796
  • Ringraziamenti ricevuti 831
  • Karma: 7
Ciao Cottone;la risposta alla tua domanda l'hai già scritta tu stessa all'inizio del tuo post... :wink:

Sei molto emotiva ,e questo non è certo un male,ma l'emotività spesso genera suggestione e questa miscellanea inibisce la razionalità nel giudicare gli avvenimenti e le esperienze che ci accadono.

Inoltre i sogni che hai descritto non fanno altro che confermare il tuo stato d'animo.
Nel tuo racconto non vi sono fenomenologie da annoverare nel paranormale;la domanda più importante che dovresti porti,secondo me, è il perchè di questa tua iper attività emotiva.

Generalmente la risposta a questa domanda risiede in un qualche episodio accadutoti nel passato e da te vissuto come traumatico e non ancora compreso...
Io confermo l'esistenza del paranormale anche nella quotidianità della nostra vita,nel tuo caso però emerge invece una richiesta d'aiuto inconscia a problemi molto più reali e terreni.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Una cascina molto vecchia 1 Anno 3 Mesi fa #3

  • ParanormalStudio Emiliano
  • Avatar di ParanormalStudio Emiliano
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1831
  • Ringraziamenti ricevuti 437
  • Karma: 19
Di certo qui la componente suggestiva è molto molto alta. Sebbene la suggestione non apre e chiude porte, la suggestione da spiegazioni sbagliate a perché quella porta si è aperta o si è chiusa.

Credo che tu non sia emozionalmente attendibile se si volesse scoprire se davvero c'è qualcosa o meno sulla casa, per questo è importante sapere cosa ne pensano gli altri, ad esempio i tuoi amici. La tua amica era inquietata dalla casa, ma essendo tale magari le avevi già detto qualcosa (ed ad ogni modo una soffitta o le scale di una cantina possono far inquietare chiunque). Però penso che la direzione per trovare delle risposte sia negli altri, da chi vive li con te e magari non ha il tuo background emozionale, come chi magari viene li per la prima volta.
Paranormal Studio è un progetto Hunters 12.

Il nostro sito:www.hunters12.com/paranormal
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Una cascina molto vecchia 1 Anno 3 Mesi fa #4

  • Cottone
  • Avatar di Cottone
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Anche altri amici che erano venuta, avevano affermato che un po' la casa metteva "paura"... ma più che altro credo sia perchè è grande e vecchia
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Una cascina molto vecchia 1 Anno 3 Mesi fa #5

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1558
  • Ringraziamenti ricevuti 429
  • Karma: 29
Ciao Cottone,

sostanzialmente concordo con Alceste e Emiliano nel ritenere che nei fatti da te raccontati non ci sia nulla di così strano da dover ricercare nel paranormale una spiegazione.
Un po' mi ha colpito il fatto che sin da bambina tu abbia avuto sogni e immagini di ragazze nel sottoscala, bambine che si avvicinavano sempre di più, ecc... immagini che ricordano molto di più il genere di spavento ricercato e canonizzato dai film horror piuttosto che le fantasie dei bambini. Ma è anche vero che i film attingono dall'immaginario, e quindi chissà...

Per quanto riguarda i fatti, le serrature che a volte girano e a volte no, si possono spiegare molto semplicemente: una vecchia chiave basta spingerla un po' più avanti o un po' più indietro del "punto perfetto" per far sì che manchi il meccanismo e rimanga bloccata. Basta riprovare ed il risultato può essere diverso.
La porta che tuo padre ha aperto con fatica, ma senza trovare a terra segni di strisciate: una porta che non venga mai aperta, in legno, soggetta a variazioni termiche ed umidità, non ha bisogno del sassolino incastrato sotto il bordo per non aprirsi. E' sufficiente lo svergolamento del legno stesso per fare assumere alla porta una posizione incastrata.
In modo simile la porta del bagno che continua ad aprirsi, bisogna vedere se il meccanismo della maniglia è davvero in condizioni perfette da tenere la porta chiusa, oppure basta un po' di corrente per farla sganciare.

La suggestione ed il timore di un luogo così lo subirebbero in molti. Anch'io credo che avrei un certo timore ad aggirarmi di notte per la cascina, soprattutto nel seminterrato o al piano superiore disabitato.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Una cascina molto vecchia 1 Anno 3 Mesi fa #6

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 922
  • Ringraziamenti ricevuti 138
  • Karma: 3
Se questa ragazza è da anni inquietata da questo complesso vuol dire che cè qualcosa che va oltre la suggestione.
Il vero dilemma è capire questi sintomi da dove scaturiscono, implementando anche la componente suggestiva che credo sia
quasi sempre una concausa.
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Una cascina molto vecchia 1 Anno 2 Mesi fa #7

  • valle
  • Avatar di valle
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1558
  • Ringraziamenti ricevuti 429
  • Karma: 29
Il fatto che qualcuno sia inquieto da anni per una certa situazione non significa necessariamente che ciò che teme sia vero. Ci sono persone che vivono nella paura ed in una specifica convinzione che poi si rivela falsa o non si realizzerà mai.
Ovviamente non posso mettere la mano sul fuoco che nella cascina non ci sia niente di paranormale, ma da ciò che emerge dal racconto niente me lo fa pensare. L'unico fenomeno sospetto, sempre che non si tratti di un errore percettivo o di suggestione, sarebbe la luce che la ragazza ha visto accesa nella cascina disabitata mentre andava via con i genitori: riflesso sul vetro di una luce esterna? Illusione ottica? Non saprei, però è l'unico fenomeno che si potrebbe considerare davvero degno di nota.
Personalmente, infine, preferisco sempre non alimentare inutilmente i timori di qualcuno che sospetta di vivere sotto l'influsso di una qualsiasi entità disincarnata. Avere paura, perdere la propria serenità, addirittura in casa propria, non è mai un fatto positivo. Se poi non ci fosse niente, oltre al danno anche la beffa.
C'è sempre una spiegazione... basta sapere dove cercarla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Una cascina molto vecchia 1 Anno 2 Mesi fa #8

  • Gemini
  • Avatar di Gemini
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 922
  • Ringraziamenti ricevuti 138
  • Karma: 3
Capisco Valle, e concordo pienamente. Tuttavia non mi sento di sottovalutare le sensazioni che avverte la persona ed il suo intuito.
Se il "trauma" si ripercuote alla stregua della tenera età, dove normalmente non si dovrebbero fare sogni di quel tipo, qualcosa oltre alla suggestione e alla paura di quel luogo io l' annovererei, il che non vuol dire per forza imprimere il paranormale nel ragionamento ma neanche escluderlo a priori.
πνεύματος
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.623 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.