IL FORUM

DISCUTIAMO DI PARANORMALE DAL 2001

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Spiriti in casa

Spiriti in casa 4 Anni 4 Mesi fa #1

  • Maximka1975
  • Avatar di Maximka1975
  • Offline
  • New Boarder
  • Messaggi: 21
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 0
Visto che, pur essendo iscritto da poco, penso di aver trovato il " luogo giusto" volevo parlarvi di un altra vicenda occorsami qualche annetto fa.
Dunque, all' epoca convivevo , da poco tempo, con una ragazza straniera, che oggi è la mia fantastica compagna di vita, in un bilocale posto al primo piano di un palazzo del 1.700. Bilocale piuttosto malmesso. Ebbene una sera d' estate mentre io ero nel cucinino guardando la tv e lei lavando i piatti, una padella ( lontana sia da me che da lei) poggiata sulla cucina, di fatto cade sul pavimento.... Nessuno poteva averla toccata, neppure il mio gatto, visto che mi sedeva sulla pancia.
Altri episodi: trovavo più di una volta le mie camicie da lavoro ( nere) appallottolate e gettate, qusi nascoste nell'intercapedine tra il muro e l' armadio, così come pure sparivano oggetti per poi ritornare al loro posto dopo averli cercati. Avete pareri??? Da considerare che tuttà la strada in cui è situato il bilocale durante la guerra fu teatro di parecchi scontri tra fascisti e partigiani.
Comunque, decidiamo di cambiar casa, non tanto per questi fenomeni, quanto per l' ampiezza della casa. Troviamo, a buon prezzo, un appartamento che fa per noi, ma anche li, dopo pochi giorni, cominciano ad avvertirsi strani suoni notturni ( come una canzoncina fischiata o suonata a flauto) e rumori in casa, tanto che spesso la mattina era regolare trovare le porte dei pensili della cucina aperti e oggetti spostati. Ma la cosa più inquietante è avvenuta una notte di primavera inoltrata. Dormivamo io, la mia compagna e il mio gattino sul letto in camera. In pieno silenzio il micio emette un miagolio che ci sveglia tutti, pelo ritto,soffia , accendo la luce e mi ritrovo quatto graffi paralleli a due a due sul polpaccio dx. Anche la mia compagna stessa cosa. Diamo la colpaal micio. Intanto comincio a far domande su chi e da chi fosse abitata la casa prima di noi: il proprietario dice che era affittata a studenti, fino a pochi mesi prima. La cosa è assolutamente non vera in quanto, dopo alcuni riscontri in casa ( lavoro per una agenzia di security e investigazioni, quindi gurdo molto i dettagli) e, sopratutto grazie ad un calendario, mi accorgo che la casa era disabitata da alcuni anni ( il calendario era di 4 anni prima e uno studente invece li tiene sempre aggiornati poichè deve rispettare molte scadenze). Allargo allora l' indagine al quartiere, comincio a prendere confidenza con gli abitanti e TUTTI QUANTI quando gli dico dove abito fanno delle strane smorfie e tutti ci dicono se " potete andate via" . Ma l' episodio che veramente mi ha fatto decidere di prender baracca e burattini e andar via è stato quello del " vicino di casa". Ammetto di avere orari di lavoro atipici, quindi poco probabili gli incontri con condomini e vicini. Ma una Domenica mattina me lo incontro mentre usciamo di casa contemporaneamente, ci presentiamo, mi dice di chiamarsi Mario ( nome che ho dato io di fantasia) e intanto mi scuso con lui se il cucciolo di Rottweiler che ho in casa ogni tanto abbaia. Il vicino, uomo di grossa statura, ben piantato ma non grasso, barba un po' trasandata ma pulita, in pantaloncini corti e maglietta mi dice in marcato dialetto che il cane faceva semplicemente il proprio dovere. Poi non lo vedo più per quasi un mese, fin quando un giorno con la coda dell' occhio scorgo aprire la porta del vicino un signore esile, alto ma esile, vestito in modo impeccabile ( giacca cravatta camicia ) io mi avvicino come per aprire la porta di casa mia e questo mi guarda e mi saluta così: " oh buongiorno, come va??? ". Come se già mi conoscesse. Bah, la gente è strana, penso ,e me ne vado a lavorare. Incontro dopo qualche giorno il padrone di casa ( che abita li ed è il padrone di tutto il palazzo tranne che di un appartamento, ma anche li ce ne sarebbe da dire,magari un'altra volta) e tra una chiacchiera e l' altra gli dico di aver conosciuto il " nuovo vicino di casa", ma lui mi risponde negativamente dicendo che MARIO vive li da anni. Nel frattempo Mario ci passa davanti, ci saluta inforca la sua bici e se ne va. Mario non ha neppure l' auto mi dice il padrone di casa. Ma il MARIO che ho conosciuto la prima volta aveva in mano le chiavi di un alfa romeo e non era quello li. Così io e la mia compagna, vuoi per gli accadimenti in casa, vuoi per Mario, abbiam deciso di scappare a gambe levate. Ora dove abitiamo da qualche anno non sta succedendo nulla.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Spiriti in casa 4 Anni 3 Mesi fa #2

  • Nyma
  • Avatar di Nyma
  • Offline
  • Moderatore
  • Tempus Edax Rerum
  • Messaggi: 2029
  • Ringraziamenti ricevuti 352
  • Karma: 15
Ciao! Scusa se rispondo un po' in ritardo, ho letto tutto solo ora...
La parte che più mi ha incuriosita è quella del vicino di casa che in realtà non era il vicino di casa. Ho un mezza idea, ma prima vorrei porre almeno due domande: Per quale motivo la gente vi consigliava di traslocare? Vi hanno raccontato di qualche episodio strano a cui hanno assistito?

E il sedicente vicino di casa, lo ha visto anche qualcun altro oltre a te?
Eadem mutata resurgo
Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza è da nessuna parte.
Ultima modifica: 4 Anni 3 Mesi fa da Nyma.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 1.385 secondi

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.